2016-06-04

Insetti - Frasi e citazioni entomologiche

Raccolta di aforismi, proverbi e battute divertenti sugli insetti. Gli insetti [detti anche entomi, o con nome scientifico: Insecta Linnaeus], con oltre un milione di specie, pari ai cinque sesti dell'intero regno animale, rappresentano la classe più numerosa della Terra. Su Aforismario trovi altre raccolte di citazioni correlate a questa dedicate ad alcuni insetti molto diffusi come: api, farfalle, formiche, mosche, zanzare, ecc.
Quanto Pascal trova di meraviglioso nell'uomo potrei trovarlo nell'insetto. (Pasquale Cacchio)
Insetti
© Aforismario

Ci sono insetti che si bruciano per troppa gioia di luce. È la nostra età dell'oro. Così prossimi alla fine da non vederla.
Sebastiano Addamo, La metafora dietro a noi, 1980

Casa. Costruzione cava eretta per essere abitata da uomini, topi, scarafaggi, mosche, zanzare, pulci, batteri e microbi.
Ambrose Bierce, Dizionario del diavolo, 1911

Il primo insetto a spiaccicarsi sul parabrezza pulito lo farà esattamente di fronte agli occhi del guidatore.
Arthur Bloch, Legge di Drew sulla biologia autostradale, La legge di Murphy II, 1980

Entomologo: la prima volta che incontrai questa parola fu, a quindici anni, senza capirla, nel Capitano di quindici anni di Verne. Mi parve che indicasse un mirabolante mestiere, una maschera di mago. Mi convinsi più tardi ch'era uno dei molti travestimenti di Dio: un Dio con casco a velo e rete nel pugno, che si diverte a cacciarci, noi povere farfalline, magri entomata [2] in difetto ...
Gesualdo Bufalino, Il malpensante, 1987

Di una possibile serenità: lasciare perdere il resto e per i miei ultimi anni farmi naturalista. Imparare i costumi delle erbe, degli insetti; studiare la vita e le opere della lucciola, della salamandra, della lucertola.
Gesualdo Bufalino, Il malpensante, 1987

Eccomi qui, ancora una volta, a sbattere il capo contro un muro di certezze inesplicabili: la forza che colora di verde un insetto e lo confonde con l'erba; la forza che insegna ai cristalli la simmetria d'una struttura; la forza che spinge la radice verso una falda d'acqua remota... E mille altre, simili alle dita senza numero d'una mano che non si vede.
Gesualdo Bufalino, Il malpensante, 1987

Non capisco come nessuno si spaventi alla vista di una macchina, mentre tutti si spaventano alla vista di un insetto.
Pasquale Cacchio, Frantumi, 2010 [2]

Interessa qualcuno di voi il miracolo che si compie alla nascita di un insetto?
Pasquale Cacchio, Frantumi, 2010

Per l’idealismo la storia è quella degli ultimi quattro o cinquemila anni, e solo quella dell’umanità. La storia insomma di un dio poppante rispetto a quella di trilobiti e insetti.
Pasquale Cacchio, Frantumi, 2010 [2]

La salvezza dell’uomo! Io inizierei col salvare gli insetti.
ibidem

Proporrei a Kant di riconsiderare tutta la questione ponendosi dal punto di vista degli insetti.
Pasquale Cacchio, Frantumi, 2010 [2]

Quanto Pascal trova di meraviglioso nell'uomo potrei trovarlo nell'insetto.
ibidem

Siamo sicuri che un insetto sia meno cosciente di noi?
ibidem

Se ogni specie vivente credesse in Dio, anche un insetto avrebbe diritto al redentore.
Pasquale Cacchio, Frantumi, 2010

Un insetto campa poco da molto tempo, noi molto da poco.
ibidem

Sorella morte, vieni a prendermi quando vuoi, ma sarebbe un dono morire a causa di un insetto invece che di una macchina o di un cancerogeno.
Pasquale Cacchio, Frantumi, 2010 [2]

Urla schifata alla vista di un insetto, io alla vista di lei.
ibidem

In una manciata di tempo sono saltati i sistemi di difesa degli insetti, per milioni di anni, Silvio, non erano mai morti a zampe per aria su una piastrella del bagno.
Pasquale Cacchio, Frantumi, 2010 [2]

Morire a causa di un insetto è già un morire per una causa.
ibidem

In punto di morte mi consolerà il pensiero di aver meritato il paradiso di cani e insetti più di quello di cristiani e musulmani.
Pasquale Cacchio, Frantumi, 2010 [2]

Ho letto in merito ad alcune specie di insetti. Deprimente questo vivere per rimpinzarsi e deporre uova. Deprimente questa durata di così spaventosa brevità. Assurdo pensare di potersi immedesimare in esseri del genere!
Elias Canetti, Un regno di matite, 1996

Il fenomeno del mimetismo affratella tutte le piante, gli animali e le cose: ci sono insetti che imitano i fiori e fiori che imitano gli insetti, animali che imitano l'acqua o le rocce o la sabbia del deserto o la neve o i boschi o gli altri animali.
Ernesto Cardenal, Canto all'amore, 1970

La parola Dio è scomparsa con la parola pidocchio. Dio è morto insieme al pidocchio e per la stessa causa: uno spruzzo d’insetticida. Per questa Morte del Pidocchio l’umanità sprofonda nell'igiene e nella rovina.
Guido Ceronetti, Pensieri del tè, 1987

Come il profumo del biancospino non è indifferente per le costellazioni, così non c’è un solo insetto la cui estinzione non sia per produrre un qualche imprevedibile avanzamento della intera specie umana (che anche a noi, sia pure a malincuore, piace di tutelare) verso la distruzione.
Guido Ceronetti, Insetti senza frontiere, 2009 [3]

Collezionare insetti trafitti è un crimine.
ibidem

Facile è amare insetti che troviamo bellissimi, rari, figli del musicale ronzare lontano dei Tristi Tropici - difficile l'amore per mosche, scarafaggi, zanzare. Se li ami, se gli concedi un angolo della tua carne perché si sfamino, sei già rinato Buddha.
Guido Ceronetti, Insetti senza frontiere, 2009 [3]

Schiacciare un insetto aggrava il debito karmico.
ibidem

I santi cristiani che per qualche innocente punzecchiatura ritenevano inviati del Demonio gli insetti, erano santità false.
Guido Ceronetti, Insetti senza frontiere, 2009

Proporremo alle legislazioni illuminate di punire penalmente, a scopo esemplarmente rieducativo, i torturatori e mutilatori di insetti sia di minore che di maggiore età. Non esistono insetti nocivi.
Guido Ceronetti, Insetti senza frontiere, 2009 [3]

La libertà di pungere, è scritto nei nostri statuti, sia garantita a tutti gli insetti dotati di pungiglione difensivo-offensivo indispensabile alla loro sopravvivenza - a scapito, se necessario, di quella degli umani.
Guido Ceronetti, Insetti senza frontiere, 2009 [3]

Coccinelle, farfalle bianche e nere, lucciole notturne allontanano gli artigli invisibili delle Tenebre. I ronzii d’alveare, i cori delle cicale, il cantare dei grilli contribuiscono ad una elevata terapia musicale.
Guido Ceronetti, Insetti senza frontiere, 2009 [3]

La "vita" è un'occupazione da insetti.
Emil Cioran, Sillogismi dell'amarezza, 1952

Quando Eschilo o Tacito vi sembrano troppo tiepidi, aprite una Vita degli insetti − rivelazione di rabbia e di inutilità, inferno che, fortunatamente per noi, non avrà né drammaturgo né cronista. Che cosa resterebbe delle nostre tragedie se una bestiola letterata ci presentasse le sue?
Emil Cioran, Sillogismi dell'amarezza, 1952

Davanti a quell'insetto, grosso come un punto, che correva sul mio tavolo, la prima reazione fu caritatevole: schiacciarlo; poi deliberai d'abbandonarlo al suo smarrimento. Perché liberarlo? Però, mi sarebbe tanto piaciuto sapere dove andava!
Emil Cioran, Il funesto demiurgo, 1969

Tutto ciò che vive, l'animale o l'insetto più ripugnante, trasale, non fa che trasalire; tutto ciò che vive, per il semplice fatto di vivere, merita commiserazione.
Emil Cioran, Il funesto demiurgo, 1969

Grande esposizione d'insetti. Al momento di entrarvi, feci dietro front. Non ero in vena di ammirare.
Emil Cioran, Squartamento, 1979

Niente che appartiene a questo mondo è inutile agli occhi di Dio. Né una foglia che si stacca dall'albero, né un capello che cade dalla testa, né un insetto che viene ucciso perché fastidioso. Ogni creatura o cosa possiede una ragione d'essere.
Paulo Coelho, Il manoscritto ritrovato ad Accra, 2012

Tutto è determinato... da forze sulle quali non abbiamo alcun controllo. Lo è per l'insetto come per le stelle. Esseri umani, vegetali, o polvere cosmica, tutti danziamo al ritmo di una musica misteriosa,
suonata in lontananza da un pifferaio invisibile.
Albert Einstein, su Saturday Evening Post, 1929

Gli insetti non hanno diplomazia, sono molto brutali, non hanno comprensione, non hanno compromessi: non c'è da fidarsi degli insetti. Io, invece, avrei voluto diventare il primo insetto politico.
Jeff Goldblum, in David Cronenberg, La mosca, 1986

Siete mai andati a sbattere contro una porta di vetro? A me è capitato. È imbarazzante. In maniera caratteristica, si cerca di nascondere tale errore di valutazione quanto più rapidamente possibile. Anche gli insetti e gli uccelli finiscono contro le porte di vetro e i vetri delle finestre; diversamente dagli esseri umani, comunque, spesso ricadono nello stesso errore senza alcun imbarazzo. Gli insetti e gli uccelli semplicemente non concepiscono il vetro o le altre invenzioni trasparenti degli uomini, come il plexiglas o il cellophane. Queste specie non si evolvono in un ambiente con ostacoli al movimento trasparenti. Né lo abbiamo fatto noi, il che spiega come mai talvolta ci troviamo esposti a errori di percezione.
Marc D. Hauser, Menti selvagge, 2000

È possibile che là, tra le stelle, vi sia una specie progredita che sa che esistiamo, ma ci lascia cuocere nel nostro brodo primitivo. Però è difficile che abbia tanti riguardi verso una forma di vita inferiore: forse che noi ci preoccupiamo di quanti insetti o lombrichi schiacciamo sotto i piedi?
Stephen Hawking, L'universo in un guscio di noce, 2001

Un essere umano deve essere in grado di cambiare un pannolino, pianificare un'invasione, macellare un maiale, guidare una nave, progettare un edificio, scrivere un sonetto, tenere la contabilità, costruire un muro, aggiustare un osso rotto, confortare i moribondi, prendere ordini, dare ordini, collaborare, agire da solo, risolvere equazioni, analizzare un problema nuovo, raccogliere il letame, programmare un computer, cucinare un pasto saporito, battersi con efficienza, morire valorosamente. La specializzazione va bene per gli insetti.
Robert Anson Heinlein, Lazarus Long l'Immortale, 1973

Gli insetti divorano tutto ciò che di verde esce dalla terra e noi agricoltori soffriamo la fame. Ebbene, mangiamo gli insetti e ingrasseremo.
V. M. Holt, Perché non mangiamo gli insetti?, 1885

L'amore non è cieco. L'amore è un cannibale con una vista estremamente acuta. L'amore è un insetto che ha sempre fame.
Stephen King, Christine, 1983

Ad un mio giovanissimo amico era stato assegnato in terza elementare un tema di ricerca sugli insetti, e lui lo aveva incominciato trionfalmente in questo modo: «Gli insetti si chiamano cosi perché hanno sei zampe». La maestra gli aveva fatto notare che il nome sarebbe stato appropriato se le zampe fossero state sette, e lui aveva risposto che fra sei e sette la differenza è piccola.
Primo Levi, L'altrui mestiere, 1985

Ci è stato detto, e non c'è motivo di dubitarne, che per ogni essere umano del pianeta è accantonata una quantità di esplosivo nucleare pari a tre o quattro tonnellate di tritolo; se se ne usasse anche solo l'uno per cento, si avrebbero decine di milioni di morti subito, e danni genetici spaventosi per tutta la specie umana, anzi, per tutta la vita sulla terra, ad eccezione forse degli insetti.
Primo Levi, I sommersi e i salvati, 1986

In via approssimativa e mettendo da parte lo sciovinismo vertebrato, possiamo dire che, in sostanza, tutti gli organismi sono insetti.
[To a rough approximation, and setting aside vertebrate chauvinism, it can be said that essentially all organisms are insects].
Robert May, How many species are there on earth?, su Science, 1988

Lasciarsi intenerire da un insetto, è possibile? La vita degli insetti è un inferno. Per quel che ne sappiamo nessuno di loro ha colto le mele. Eppure ci deve essere un perché.
Fausto Melotti, Linee, 1975/78

La sensibilità in proporzione alla statura. Pensiamo sensibilissimo l'uomo, e poi in scala: i cani, i gatti, gli uccelli, le tartarughe, gli insetti che schiacciamo tranquillamente senza rimorso. Perché? Un fungo atomico che divora una regione è una grande tragedia. Allo stesso modo una metropoli di formiche, operai laboriosi, eroici soldati, cittadini esemplari, un formichiere la fa sparire in un baleno. L'universo è tanto grande e non si accorge di nulla.
Fausto Melotti, Linee, 1975/78

Gli insetti civilizzati non comprendono che l’uomo non secreti i suoi pantaloni. Gli altri insetti non ci
trovano nulla di straordinario.
Henri Michaux, Face aux verrous, 1954

Calpestare sbadatamente o con intenzione un minuscolo insetto è considerato lecitissimo operato né infrazione alle regole di civile educazione (par tuttavia che il concetto non sia condiviso dall'insetto).
Alessandro Morandotti, Minime, 1979/80

Gli insetti pungono non per cattiveria, bensì perché vogliono vivere anch'essi: così anche i nostri critici; essi vogliono il nostro sangue, non il nostro dolore.
Friedrich Nietzsche, Umano troppo umano II, 1879/80

Ritornava una rondine al tetto: / l’uccisero: cadde tra spini: / ella aveva nel becco un insetto: la cena de’ suoi rondinini.
Giovanni Pascoli, X Agosto, 1891-1903

Se ami il sole che ti illumina, forse ami, e se ami l'insetto che ti morde, ami.
Antonio Porchia, Voci, 1943

Sorprendo un insetto che ronza nella camera. Allora smetto di leggere d’un tratto per alcuni minuti. Osservo l’insetto. Osservo l’ombra dell’insetto. Osservo il cielo. Ascolto millenni che si accumulano. La natura non si rivolge agli uomini attraverso le lingue. Il suono del mondo non è l’esile suono di una lingua.
Pascal Quignard, Piccoli trattati, 1981/90

Un solo urlo dell’insetto, e il senso di colpa schiaccerebbe noi.
Guido Rojetti, L'amore è un terno (che ti lascia) secco, 2014

Nessun grido atroce all'orecchio come il silenzio dell'insetto sotto il dito che lo schiaccia.
Camillo Sbarbaro, Fuochi fatui, 1956/67

La persona etica [...] ha cura di non schiacciare nessun insetto. Se in estate sta lavorando con la lampada accesa, egli preferisce tenere la finestra chiusa e respirare aria cattiva piuttosto che vedere gli insetti cadere sul suo tavolo con le ali bruciacchiate.
Albert Schweitzer (fonte sconosciuta - segnalala ad Aforismario)

Non ignorate con noncuranza il povero insetto caduto in acqua, ma pensate che cosa significhi lottare per non affogare. Aiutatelo dunque, servendovi di un uncino o di un legnetto; e se poi si pulirà le ali, vi mostrerà qualcosa di meraviglioso: la fortuna di aver tratto in salvo la vita... di aver agito per incarico e per conto dell'onnipotenza di Dio.
Albert Schweitzer (fonte sconosciuta - segnalala ad Aforismario)

«Certi insetti» dice Fedone «non si sentono, quando pungono; la loro puntura è così sottile che non si pensa al pericolo; essa si manifesta con un gonfiore in cui non si scorge alcuna ferita.» Lo stesso ti accadrà nel conversare coi saggi. Non ti accorgerai in che modo e in quale circostanza ti possa giovare, ma ti accorgerai che ti ha giovato.
Lucio Anneo Seneca, Lettere a Lucilio, 62/65

La maggior parte della gente considera tutti gli insetti nocivi mentre, in realtà, solo poche centinaia su oltre quarantamila specie italiane si possono definire dannose. Per dannose, intendo quelle che interferiscono con le attività dell'uomo, che danneggiano cioè le colture e così via. Senza dubbio, i nocivi stessi sarebbero di ben diverso parere e molte delle specie, non solo vivono senza intralciare la nostra vita, ma ci sono di grande utilità.
Tony Soper, La gabbia senza sbarre, 1966

Anche le coccinelle sono utili, perché si nutrono di alcuni insetti dannosi come gli afidi e i tripidi, perciò se scoprite una colonia invernale in letargo in qualche fessura, lasciatela in pace.
Tony Soper, La gabbia senza sbarre, 1966

Dalle notizie di oggi: «Nello stato americano della Florida, un trentaduenne è deceduto dopo aver vinto una gara per mangiatori d’insetti. L’uomo ha trangugiato dozzine di scarafaggi e vermi vivi, poi è crollato». È sconcertante come ancora oggi, nonostante tutte le evidenze a favore, ci si ostini a escludere dal novero delle cause di morte quella che, in realtà, costituisce una delle voci piú importanti: la “stupidità”.
Giovanni Soriano, Malomondo, 2013

Santo, per me, sarebbe qualcuno che, oltre a essere troppo onesto con sé stesso per poter abbracciare una fede, fosse anche troppo buono per non disprezzare l’umanità e per non farsi mille scrupoli dinanzi all’uccisione di un insetto.
Giovanni Soriano, Malomondo, 2013

Superiori a noi in numero complessivo di individui e in biomassa, [gli insetti] venivano tenuti «sotto controllo» attraverso l'uso di insetticidi e diserbanti ed erano messi a dura prova dall'inquinamento e dalla perdita di territorio. Ma resistevano tenacemente e, una volta scacciati, ritornavano sempre a colonizzare gli spazi dell'uomo, convivendo con lui in disparte e in silenzio.
Mario Tozzi, Pianeta Terra: ultimo atto, 2012

Impollinazione e decomposizione semplicemente non avvengono, se mancano gli insetti, la vita stessa come noi la conoscevamo non sarebbe nemmeno concepibile.
Mario Tozzi, Pianeta Terra: ultimo atto, 2012

Se gli insetti fossero scomparsi, l'umanità si sarebbe già estinta da tempo. [...] E non ci sarebbero stati nemmeno più i fiori. Tutta la superficie terrestre sarebbe lentamente marcita e le sostanze nutritive che alimentano il grande pasto della vita si sarebbero disseccate.
Mario Tozzi, Pianeta Terra: ultimo atto, 2012

Amo un solo tipo di caccia, quella delle idee. Girovagare su per questi monti, posare lo sguardo ora sullo stambecco ora sulla roccia, ora sulla pineta ora sul filo d’erba, ora sul ruscello ora sui monti, ora sull’infinitamente grande come il cielo ora sull’estremamente piccolo come l’insetto: tutto questo allena la mente e non di rado riempie il carniere dello spirito. E se l’insetto è più eloquente del libro, io chiudo il libro e osservo l’insetto.
Anacleto Verrecchia, Diario del Gran Paradiso, 1997

L’uomo è la misura di tutte le cose? No, l’uomo è soltanto un minuscolo insetto in un mondo infinito.
Anacleto Verrecchia, Diario del Gran Paradiso, 1997

Nessun animale fa l’abitudine a tutto come l’uomo. Tranne, forse, gli insetti.
Anacleto Verrecchia, Diario del Gran Paradiso, 1997

Sui fiori si vedono alcuni insetti grandi come un maggiolino. Se li si prende in mano, si fingono morti: è la loro arma di difesa. Fingere la morte per continuare la vita: è curioso. In fondo, però, la vita e la morte sono correlate.
Anacleto Verrecchia, Diario del Gran Paradiso, 1997

L’insetto debole resta impigliato nella ragnatela, quello forte la spezza.
ibidem

L’insetto che trasporta il polline per la riproduzione adempie a una funzione estranea ai suoi interessi diretti. Ma anche l’uomo, quando fa all'amore, è un semplice strumento della natura, sebbene si illuda di promuovere la sua felicità personale. E quello che il nettare è per l’insetto lo è il
piacere sessuale per l’uomo. Ma lo scopo è sempre lo stesso.
Anacleto Verrecchia, Diario del Gran Paradiso, 1997

Nei fiori della salvia selvatica avviene qualche cosa di sorprendente, per non dire di diabolico. Se si tocca con una pagliuzza il punto in cui l’insetto infila la testa per succhiare il nettare, scattano immediatamente dall'alto in basso due piccoli stami a forma di pinza o di tenaglia, il cui compito è quello di depositare il polline sull'insetto. I due stami, ricurvi e nascosti nella parte superiore del fiore, scattano come una molla non appena la testa dell’insetto o la pagliuzza toccano il punto nevralgico del sorprendente meccanismo. Una vera trappola. Ma tutto il sesso è una trappola. Anche la donna, nonostante tutta la poesia sull'amore, è una trappola della natura. Così la chiama Schopenhauer. Né è detto che noi, quando facciamo all'amore, siamo più coscienti dell’insetto che succhia il nettare e intanto non si accorge che quel nettare è in funzione del polline che gli depongono addosso gli stami del fiore.
Anacleto Verrecchia, Diario del Gran Paradiso, 1997

Uomini. Insetti che si divorano gli uni cogli altri sopra un piccolo atomo di fango.
Voltaire, Zadig o il destino, 1747

Si nasce, ci si accoppia, si muore. Come insetti organizzati, niente di più, niente di meno.
Paolo Zagari, Il tradimento preventivo, 2012

Proverbi sugli Insetti
  • A buon panno le tarme fan gran festa.
  • La tignola rovina i panni delle feste.
  • Ogni buon panno alla fine si tarma.
  • Ogni pelliccia ha la sua tarma.
Note
  1. Entomata: Insetti (cfr. citazione di Bufalino)
  2. Pasquale Cacchio, Frantumi © 2010 (Stampato e rilegato in proprio).
  3. Guido Ceronetti, Insetti senza frontiere © Adelphi 2009
  4. Vedi anche aforismi, frasi e citazioni su: Api - Farfalle - FormicheMosche - Zanzare

Nessun commento: