2016-06-20

Metafisica - Frasi e citazioni metafisiche

Raccolta di aforismi e frasi celebri sulla metafisica, i sistemi filosofici e i metafisici. La parola "metafisica" ha designato in origine il gruppo dei libri che, nell'ordinamento dato alle opere di Aristotele intorno al I sec. a.e.c., venivano «dopo» (meta) quelli costituenti la Fisica. Nel linguaggio aristotelico i temi affrontati in quei libri erano detti di filosofia prima. Molto presto tuttavia l'espressione meta acquistò il significato di «oltre» le questioni del mondo fisico, perdendo il riferimento originario alla collocazione in un ordine di successione e caricandosi del senso pregnante, suggerito dal contenuto dei libri designati, di «scienza del reale in sé, considerato al di là delle apparenze sensibili immediate». [1]
Su Aforismario trovi altre raccolte di citazioni correlate a questa dedicate alla filosofia e alla teologia.
La fonte che alimenta ogni ricerca metafisica è la meraviglia
che qualcosa in genere sia, e non piuttosto il nulla. (Max Scheler)
1. Metafisica
© Aforismario

Mi sono iscritto all'università, per laurearmi in filosofia. Frequentavo corsi di filosofia teoretica, come "Verità e Bellezza" e "Introduzione a Dio", nonché "Propedeutica alla Morte". Fui espulso, alla fine del primo anno, perché sorpreso a copiare all'esame scritto di metafisica. Sbirciavo dentro l'anima del mio compagno di banco.
Woody Allen, Monologhi 1964-1968, 1999 [2]

Le metafisiche sono surrogati della fede.
Dario Antiseri, Didattica della filosofia, 1999 

La metafisica consiste nel trovare cattive ragioni di ciò che crediamo per istinto; ma anche trovare quelle ragioni è un istinto.
Francis Herbert Bradley, Apparenza e realtà (prefazione), 1893

L'uomo è un animale metafisico, il quale vorrebbe che l'universo esistesse solo per lui, ma l'universo lo ignora, e l'uomo si consola di questa indifferenza popolando lo spazio di dèi, dèi fatti a sua immagine.
Albert Caraco, Breviario del Caos, 1982 (postumo)

Gli straripamenti metafisici sono propri dei monaci, dei debosciati e dei barboni. Un impiego avrebbe fatto anche di Buddha un semplice scontento.
Emil Cioran, Sillogismi dell'amarezza, 1952

Viene un momento in cui ci pare ozioso dover scegliere tra la metafisica e il dilettantismo, tra l'insondabile e l'aneddotico.
Emil Cioran, L'inconveniente di essere nati, 1973

La metafisica e, a maggior ragione, la teologia sono di un antropomorfismo scandaloso. Entrambe si riducono a una suprema civetteria dell'uomo, in estasi di fronte al proprio genio. Appena si dà uno sguardo ai suoi vaneggiamenti non ce n'è uno che sfugga al ridicolo.
Emil Cioran, Quaderni, 1957/72 (postumo 1997)

La metafisica è stata seppellita talmente tante volte che vien fatto di giudicarla immortale.
Nicolás Gómez Dávila, In margine a un testo implicito, 1977/92

Se l'universo non è impegnato in un'avventura metafisica, tutto è banale.
ibidem

Quando raggiunge la massima serietà, la meditazione metafisica culmina in racconto autobiografico.
Nicolás Gómez Dávila, In margine a un testo implicito, 1977/92

La metafisica ha la mirabile virtù di togliere al mondo quanto ha già, arrecandogli quanto non aveva: meraviglioso lavoro, forse, e gioco incomparabilmente più bello, più illustre della dama e degli scacchi, ma, tutto sommato, della stessa natura. Il mondo pensato si riduce a linee geometriche la cui combinazione diverte.
Anatole France, Il giardino di Epicuro, 1895

Che l'uomo sia stato capace, nel corso dei secoli, di inventare tante e cosi diverse metafisiche, non è
cosa che ci possa sorprendere. Si tratta, tutto sommato, di escrescenze della fantasia. Ciò che appare più sorprendente o addirittura allarmante è invece che l'uomo abbia avuto e abbia anche ora la necessità di inventarle.
Joan Fuster, Giudizi finali, 1960/68

Il fatto in sé, l'oggetto in sé, non è che il morto corpo della realtà, il residuo fecale della storia.
Carlo Emilio Gadda, Un'opinione sul neorealismo, 1950

La metafisica aiuta a comprendere il giusto verso della fisica.
Fausto Gianfranceschi, Aforismi del dissenso, 2012

Nelle scienze naturali non si può parlare come si deve di certi problemi se non si chiama in aiuto la metafisica; ma non quella filosofia di scuola che è fatta di parole: bensì quello che era prima della fisica, che coesiste con essa e che sarà dopo di essa.
Johann Wolfgang Goethe, Massime e riflessioni, 1833 (postumo)

La metafisica è per sua natura più poetica della poesia.
Joseph Joubert, Pensieri, 1838 (postumo)

Bisogna avventurarsi entro l'abisso senza fondo che è la metafisica: un oceano tenebroso, senza sponde e senza fari.
Immanuel Kant, L'unico argomento possibile per una dimostrazione dell'esistenza di Dio, 1763

La metafisica presenta due aspetti assai seducenti. Ben s’accorda con la pigrizia: la si studia ovunque, a letto, a passeggio, etc. D'altronde, la metafisica si occupa soltanto di cose importanti: vi si discute sempre di grandi questioni. Il fisico, il logico, l’oratore si occupano soltanto di argomenti limitati, mentre il metafisico s’impossessa di tutta la natura, la governa a suo piacimento, crea e distrugge gli Dei, dà e toglie l’intelligenza, pone o meno l’uomo nella condizione delle bestie.
Charles-Louis de Montesquieu, I miei pensieri, 1716/55 (postumo 1899/01)

Nelle epoche di civiltà rozza e primordiale l'uomo credette di conoscere nel sogno un secondo mondo reale; è questa l'origine di ogni metafisica. Senza il sogno non si sarebbe trovato alcun motivo di scindere il mondo.
Friedrich Nietzsche, Umano troppo umano, 1878

A tutti coloro che millantano la scientificità della loro metafisica, non bisogna affatto rispondere; basta tirare il fagotto che essi tengono alquanto timorosamente nascosto dietro il dorso; se si riesce a scioglierlo, vengono alla luce, a loro rossore, i risultati di quella scientificità: un piccolo caro Domineddio, una graziosa immortalità, magari un po’ di spiritismo e in ogni caso tutto un confuso ammasso di miserie da poveri peccatori e di farisaica alterigia.
Friedrich Nietzsche, Umano troppo umano II, 1879/80

Al mondo non c'è altra metafisica che la cioccolata.
Fernando Pessoa, Poesie di Àlvaro de Campos, 1993

Non si può negare che, accanto alle idee metafisiche che hanno ostacolato il cammino della scienza, ce ne sono state altre - come l'atomismo speculativo - che ne hanno aiutato il progresso. E guardando alla questione dal punto di vista psicologico, sono propenso a ritenere che la scoperta scientifica è impossibile senza la fede in idee che hanno una natura puramente speculativa, e che talvolta sono addirittura piuttosto nebulose; fede, questa, che è completamente priva di garanzie dal punto di vista della scienza e che pertanto, entro questi limiti, è "metafisica".
Karl Popper, Logica della scoperta scientifica, 1934

Non penso che sia giustificato combattere la metafisica in generale o che si possono ottenere risultati di rilievo da una lotta siffatta. È necessario risolvere il problema della demarcazione fra scienza e metafisica. Ma dobbiamo riconoscere che molti sistemi metafisici hanno portato a importanti risultati scientifici.
Karl Popper, La società aperta e i suoi nemici, 1945

L'inquietudine metafisica aumenta nella proporzione in cui si cerca di calmarla: come quei pruriti inestinguibili che aumentano quando ci si gratta.
Jean Rostand, Pensieri di un biologo, 1939

La nausea metafisica ci fa singhiozzare dei perché.
Jean Rostand, Pensieri di un biologo, 1939

La fonte che alimenta ogni ricerca metafisica è la meraviglia che qualcosa in genere sia, e non piuttosto il nulla.
Max Scheler (fonte sconosciuta - segnalala ad Aforismario)

Ciò che siamo soliti suffragare quale necessità metafisica dell'uomo di rado è qualcosa di diverso dalla sua tendenza a vagare con i pensieri in un territorio incontrollabile senza assumersene fino in fondo la responsabilità e, con tutto questo, a considerarsi ancora eccezionale.
Arthur Schnitzler, Il libro dei motti e delle riflessioni, 1927

L'occuparsi di problemi metafisici, la cui vera essenza è data proprio dalla loro irrisolvibilità, fa parte delle ossessioni dell'uomo. Una guarigione è tanto più difficile in quanto gli uomini generalmente non sentono alcun bisogno di farsi guarire. «Certe cose si fanno meglio al buio»: è un detto che può benissimo essere trasportato sul piano filosofico; al chiarore e alla luce pochissimi si trovano a loro agio, e preferiscono rifugiarsi là dove non esistono controlli; vale a dire, là dove l'unico mezzo di comunicazione umano, la parola, perde la sua validità, anzi cambia rotta e significato di momento in momento. All'interno della metafisica, però, si addice solo il silenzio; discorsi e repliche diventano arbitrari e senza senso.
Arthur Schnitzler, Il libro dei motti e delle riflessioni, 1927

La base e il terreno su cui si fondano tutte le nostre nozioni e scienze è l'inspiegabile. Perciò a esso riconduce ogni spiegazione, mediante un numero maggiore o minore di membri intermedi: allo stesso modo sul mare lo scandaglio tocca il fondo ora a maggiore ora a minore profondità, ma alla fine deve raggiungerlo, ovunque. Questo inspiegabile riguarda la metafisica.
Arthur Schopenhauer, Parerga e paralipomena, 1851

Schopenhauer afferma che la religione è la metafisica del popolo; già! Ma cos'altro è la metafisica se non la religione dei filosofi?
Giovanni Soriano, Maldetti, 2007

La metafisica sta alla filosofia come l’astrologia all'astronomia.
ibidem

Arrabbiati contro la natura, che essi ignoravano, i dialettici se ne sono costruita un’altra: cioè quella delle formalità, delle ecceità, delle relazioni, delle idee platoniche e di altre mostruosità che gli stessi che le hanno inventate non possono capire. A tutte queste cose essi attribuiscono un nome pieno di dignità e le chiamano metafisica.
Ludovico Vives, De disciplinis libri XX, 1531

Alla fine di quasi tutti i capitoli di metafisica dobbiamo mettere le due iniziali dei giudici romani quando non erano capaci di sbrogliare una causa. N.L., non liquet, non è chiaro.
Voltaire, Dizionario filosofico, 1764

Metafisica. Trans naturam, al di là della natura. Ma ciò che è al di là della natura è forse qualcosa?
ibidem

La metafisica ha questo di bello: non richiede studi preliminari troppo gravosi. Con essa si può sapere tutto senza avere mai imparato nulla; e, per poco che si sia dotati di una mente un po’ sottile e molto distorta, si può essere certi di andar lontano.
Voltaire, Dizionario filosofico, 1764

La metafisica [...] spesso è il romanzo dello spirito.
ibidem

A che cosa servono tutte le sottigliezze della mente, da quando si ragiona? La geometria ci ha insegnato molte verità, la metafisica pochissime.
Voltaire, Dizionario filosofico, 1764

La diffidenza verso la metafisica è quasi altrettanto vecchia della metafisica stessa.
Julius Rudolph Weinberg, XX sec. (fonte sconosciuta - segnalala ad Aforismario)

Un metafisico è un uomo cieco in una stanza buia, alla ricerca di un cappello nero che non c'è.
2. Sistemi filosofici e metafisici
© Aforismario

Gli aforismi, rappresentando una conoscenza frammentaria, invitano gli uomini a indagare ulteriormente, mentre i sistemi, recando la parvenza di un totale, rassicurano gli uomini come se essi fossero al culmine della conoscenza.
Francis Bacon, Sull'utilità e il progresso del sapere, 1605

Il rifiuto aggressivo, ostinato del sistema. L'aforisma, ormai.
Albert Camus, Taccuini, 1935/59 (postumo 1962/89)

Il pensiero che si affranca da ogni partito preso si disgrega e imita l’incoerenza e la dispersione delle cose che vuole afferrare. Con idee «fluide» si abbraccia la realtà, la si sposa; non la si spiega. Così, paghiamo caro il «sistema» che non abbiamo voluto.
Emil Cioran, Sillogismi dell'amarezza, 1952

La liberazione, se realmente ci sta a cuore, deve procedere da noi stessi: a nulla serve cercarla altrove, in un sistema già fatto o in qualche dottrina orientale.
Emil Cioran, La tentazione di esistere, 1956

Appartengo a coloro che, fra il sistema e il caos, propenderanno sempre per il caos.
Emil Cioran, Quaderni 1957-1972, 1997 (postumo)

Un sistema filosofico è una casa che, subito dopo costruita e adornata, ha bisogno di un lavorio, più o meno energico, ma assiduo di manutenzione, e che a un certo punto non giova più restaurare e puntellare, e bisogna gettare a terra e ricostruire dalle fondamenta. Ma con siffatta differenza capitale: che, nell'opera del pensiero, la casa perpetuamente nuova è sostenuta perpetuamente dall'antica, la quale, quasi per opera magica, perdura in essa.
Benedetto Croce, Breviario di estetica, 1913

Il filosofo si propone di scompaginare i sistemi che impediscono la sua visione, anche a costo di costruire un nuovo sistema.
Nicolás Gómez Dávila, In margine a un testo implicito, 1977/92

Il vantaggio dell'aforisma sul sistema è la facilità con cui si dimostra la sua insufficienza. Tra poche parole è difficile nascondersi come tra pochi alberi.
Nicolás Gómez Dávila, In margine a un testo implicito, 1977/92

La metafisica consiste in un cumulo di sospetti sotto forma di sistema.
Nicolás Gómez Dávila, Tra poche parole, 1977/92

L'uomo ha una tale passione per il sistema e la deduzione logica che è disposto ad alterare la verità per non vedere il vedibile, a non udire l'udibile pur di legittimare la propria logica. 
Fëdor Dostoevskij, Memorie dalla casa dei morti, 1861 

Su un terreno assai diverso, i filosofi costruiscono superbi edifici chiamati sistemi: cominciano fondandoli in aria, ma, quando credono di esser giunti alla certezza, la costruzione svanisce, e l’architetto cade dalle nuvole.
Charles Dufresny, Divertimenti seri e faceti, 1698/1707

Niente è più pericoloso di uno stupido che afferra un'idea, il che succede con una frequenza preoccupante. Se uno stupido afferra un'idea, è fatto: su quella costruirà un sistema e obbligherà gli altri a condividerlo. 
Ennio Flaiano, Diario notturno, 1956

Un sistema come quello di Kant o di Hegel non differisce essenzialmente da quei successi con cui le donne ingannano, con le carte, la noia di vivere.
Anatole France, Il giardino di Epicuro, 1895

Potremmo azzardarci ad affermare che l'isteria è la caricatura di una creazione artistica, che la nevrosi ossessiva è la caricatura di una religione, che il delirio paranoico è la caricatura di un sistema filosofico.
Sigmund Freud, Totem e tabù, 1913

Quale che sia il valore dei sistemi filosofici, inestimabile è il valore dello spirito filosofico. 
Arturo Graf, Ecce Homo, 1908

Gli uomini si inganneranno sempre quando abbandoneranno l’esperienza per sistemi partoriti dall'immaginazione.
Paul-Henri Thiry d’Holbach, Sistema della Natura, 1770 

L'uomo che ha gustato una volta i frutti della filosofia, che ha imparato a conoscere i suoi sistemi, e che allora, immancabilmente, li ha ammirati come i beni più alti della cultura, non può più rinunciare alla filosofia e al filosofare. 
Edmund Husserl, La crisi delle scienze europee e la fenomenologia trascendentale, 1937/54 (incompiuto e postumo)

Qualunque sistema applicato alla mente è nefasto. Soffoca le incertezze interiori, annulla le titubanze feconde, uccide la spontaneità, ottunde il senso critico intuitivo, falsa il giudizio. Abbasso il sistema!
Alessandro Morandotti, Minime, 1979/80

All'uomo scientifico appaiono, nelle sue modeste e faticose peregrinazioni, che molto spesso son destinate ad essere viaggi nel deserto, quegli splendidi fenomeni atmosferici che si chiamano «sistemi filosofici»: con magica forza d’illusione essi mostrano vicina la soluzione di tutti gli enigmi e la più fresca bevanda della vera acqua di vita; il cuore si abbandona a questo godimento, e l’affaticato tocca già quasi con le labbra la meta di ogni scientifica perseveranza e sofferenza, sicché si spinge avanti come involontariamente. Altre nature comunque si fermano, come stordite dalla bella illusione: il deserto le inghiotte, per la scienza esse sono morte. Altre nature ancora, che hanno già spesso sperimentato quelle consolazioni soggettive, sono prese da un estremo malumore e maledicono il gusto di sale che quei fenomeni lasciano in bocca e da cui si sviluppa una sete rabbiosa – senza che con ciò ci si sia accostati anche solo di un passo a una qualsiasi sorgente.
Friedrich Nietzsche, Umano troppo umano II, 1879/80

Diffido di tutti i sistematici e li evito. La volontà di sistema è una mancanza di onestà.
Friedrich Nietzsche, Il crepuscolo degli idoli, 1888

Chi non ha idee le sostituisce con un sistema. I sistematizzatori sono stati gli uomini che non hanno avuto che una idea. I cosiddetti pensatori organici sono pensatori poveri, dotati della facoltà di sviluppare assimilare trascrivere fatti e teorie. I pensatori disorganici sono quelli che non costruiscon sistema per abbondanza di idee, ne prendono una, la seguitano un poco, poi ne trovano un'altra che piace di più e lasciano la prima. E così via, Don Giovanni di idee. Per fare sistemi bisogna avere i paraocchi come i muli; non vedere che una sola strada. Fare sistemi è un segno di povertà; le isole piccole hanno clima unito, i grandi continenti ne hanno parecchi; e così è delle menti.
Giuseppe Prezzolini, Il Centivio, 1906

Se leggiamo ancora le opere della filosofia antica e moderna non è per il contenuto di verità ma per l'emozione estetica che le loro teorie dischiudono ai nostri interrogativi sull'esistenza: tutta la storia filosofica è storia fantastica, tutti i sistemi sono romanzi.
Mario Andrea Rigoni, Variazioni sull'impossibile, 1993

I filosofi, per la maggior parte, sono costituzionalmente timidi, e detestano l'imprevisto. Pochi di loro sarebbero veramente felici come pirati o scassinatori. Pertanto inventano sistemi che rendono il futuro calcolabile, almeno nelle sue linee principali.
Bertrand Russell, Saggi impopolari, 1950

È un grande vantaggio per un sistema filosofico essere sostanzialmente vero.
George Santayana, L'inconoscibile, 1923

Ogni sistema filosofico, appena viene alla luce, pensa alla rovina di tutti i suoi fratelli, simile a un sultano asiatico quando prende il potere. Infatti, come nell'alveare può esservi solo una regina, cosi solo una filosofia può essere all'ordine del giorno. I sistemi, cioè, sono di natura cosi poco socievole come i ragni, dei quali ognuno se ne sta da solo nella sua rete e sta a guardare quante mosche si faranno prendere, ma si avvicina a un altro ragno solo per combatterlo.
Arthur Schopenhauer, Parerga e paralipomena, 1851

Cosa sono tutti quei sistemi metafisici sparsi per la storia della filosofia se non grandi castelli con fondamenta ben scavate tra le nuvole?
Giovanni Soriano, Maldetti, 2007

Ci sono sistemi filosofici, come ideologie, che somigliano molto a deliri: assolutamente rigorosi e coerenti in sé stessi, ma con legami assai deboli con la realtà.
Giovanni Soriano, Malomondo, 2013

In ogni sistema filosofico è insito un grave e ineliminabile difetto: quello di essere, per l’appunto, un “sistema”.
Giovanni Soriano, Malomondo, 2013

Il sistema filosofico contiene, oltre agli errori del pensiero, gli errori del sistema.
Lev Tolstoj, Diari, 1847-1910 (postumo, 1928/58)

La folla ama il sistema. La folla vuole afferrare tutta la verità, e siccome non può comprenderla, crede volentieri.
Lev Tolstoj, Diari, 1847-1910 (postumo, 1928/58)

La verità non si rivela in serie o a lotti. Solo di tanto in tanto è possibile carpire qualche segreto alla natura. Viviamo in una notte fonda, appena rischiarata da qualche lampo. È per questo che la filosofia, anziché per sistemi, dovrebbe esprimersi per aforismi. Una filosofia aforistica, occasionale, rapsodica.
Anacleto Verrecchia, Diario del Gran Paradiso, 1997

Alle solenni impalcature dei sistemi filosofici io preferisco la frase breve e concisa. Quel poco che riusciamo a scorgere nella nebbia che avvolge la nostra esistenza può essere contenuto in un aforisma. Il resto è lettérature.
Anacleto Verrecchia, Diario del Gran Paradiso, 1997

Metafisico: uomo che parla troppo presto.
Aspettate per l'eternità di saperne un po' di più. (Paul Valéry)
3. Metafisici
© Aforismario

Un metafisico è un uomo cieco in una stanza buia, alla ricerca di un cappello nero che non c'è.
[A metaphysician is a blind man in a dark room, looking for a black hat which isn't there].
Charles Bowen, XIX sec. (attribuito)

La mia vecchia fissazione fantastica che i mondi siano la calcolosi d'un dio, le innumerevoli pietruzze nella vescica d'un Leviatano, non sarà poi più bizzarra d'una qualunque altra ipotesi di fisici e metafisici.
Gesualdo Bufalino, Il malpensante, 1987

I metafisici non sono che dei musicisti senza capacità musicale.
Rudolf Carnap, Il superamento della metafisica, 1932

Direi volentieri dei metafisici quello che Scaligero diceva dei Baschi: "Si dice che tra loro si capiscono, ma io non lo credo affatto".
Nicolas de Chamfort, Massime e pensieri, 1795 (postumo)

Uno spirito è metafisico nella misura in cui la sua posizione in rapporto al reale gli appare fondamentalmente inaccettabile.
Gabriel Marcel, XX sec. (fonte sconosciuta - segnalala ad Aforismario)

Metafisico − Uomo che parla troppo presto. Aspettate per l'eternità di saperne un po' di più.
Paul Valéry, Quaderni, 1894/1945 (postumi, 1957/61)

Note
  1. AA. VV., Dizionario di Filosofia © Rizzoli 1994
  2. Woody Allen ha recitato una battuta simile anche nel film Io e Annie (1977): "Io ho un pessimo ricordo dell'università. Successe che fui sbattuto fuori il primo anno perché copiavo agli scritti di metafisica: sapete, stavo sbirciando nell'anima del compagno accanto a me". 
  3. Vedi anche aforismi, frasi e citazioni su: Filosofia - Teologia

Nessun commento: