2016-06-20

Scuola - Frasi e battute divertenti

Raccolta di aforismi scolastici, frasi celebri, proverbi e battute divertenti sulla scuola. Su Aforismario trovi altre raccolte di citazioni correlate a questa dedicate all'istruzione, al rapporto tra studenti e insegnati, e contro la scuola, che probabilmente sarà apprezzato da molti studenti.
Tutto quello che non so l'ho imparato a scuola. (Leo Longanesi)
Scuola
© Aforismario

La scuola non nuoce a nessuno − a condizione che più tardi impari qualcosa di utile.
Anonimo 

Quando avevo cinque anni, mia madre mi diceva sempre che la felicità è la chiave della vita. Quando sono andato a scuola, mi hanno chiesto cosa volessi diventare da grande. Ho risposto “felice”. Mi dissero che non avevo capito il compito, e io risposi loro che non avevano capito la vita.
Anonimo (attribuito a John Lennon)

Da oltre mezzo secolo i bambini, i ragazzi e i giovani vengono obbligati a starsene seduti, tra scuola e compiti, circa otto ore al giorno, e che, alla fine dei loro corsi di studi, a qualsiasi domanda culturale, il loro sguardo vaga smarrito o si esprime in un “boh!”.
Silvano Agosti, Lettere dalla Kirghisia, 2004

Sono così distratto che marinavo la scuola di domenica.
Steve Allen (fonte sconosciuta - segnalala ad Aforismario)

I miei problemi sono iniziati con la prima educazione. Andavo in una scuola per insegnanti disagiati. 
Woody Allen (fonte sconosciuta - segnalala ad Aforismario)

Scuola: sbadigliando si impara.
Mirko Amadeo (fonte sconosciuta - segnalala ad Aforismario)

La scuola oggi è incapace di sviluppare quelle competenze e quei talenti che sono oggi necessari per continuare ad appartenere a una società industriale avanzata. È talmente distaccata dalle vere esigenze del mondo del lavoro da essere diventata, in larga misura, una fabbrica di disoccupati con la laurea.
Piero Angela, Nel buio degli anni luce, 1977

Dalla culla e non dalla scuola deriva l'eccellenza di qualunque ingegno.
Pietro Aretino, Lettera al Coccio, XVI sec.

Mai nessuno sforzo amministrativo o scolastico sostituirà i miracoli del caso cui si debbono i grandi uomini.
Honoré de Balzac, Il cugino Pons, 1847

Mio padre mi diceva sempre: "Rocco, tu vai fino alle Medie, poi da lì chiedi". 
Rocco Barbaro (fonte sconosciuta - segnalala ad Aforismario)

Ogni bambino per sua natura è curioso. Poi va a scuola.
Silvana Baroni, Laccati di cristallina neppure i fossili sono più quelli di una volta, 2007

Mio figlio è stato a casa da scuola tre giorni, la settimana scorsa. Il suo insegnante mi ha mandato una nota di ringraziamento.
Milton Berle (fonte sconosciuta - segnalala ad Aforismario)

− Mamma, lo sai che c'è mancato poco che oggi a scuola prendessi un bel 10?
− Perché caro, hai preso 9?
− No, ha preso 10 il mio compagno di banco.
Gino Bramieri, Io Bramieri vi racconto 400 barzellette, 1976

Sai cos'è che odio del primo giorno di scuola? Che è troppo lontano dall'ultimo giorno di scuola.
Bentornato Kotter! - I ragazzi del sabato sera, 1975/79

Io sono stato sempre favorevole alla scuola pubblica. La scuola privata è un anacronistico privilegio.
Giuseppe Berto, Anonimo veneziano, 1971

Eh, sì! Eravamo davvero poveri a quei tempi. Io, a scuola, non avevo mica dei libri nuovi come gli altri bambini. Studiavo sui libri di seconda mano, vecchi di qualche anno prima. D’altra parte le differenze erano minime. Sul mio libro di Scienze, per esempio, c’era scritto che la Terra era al centro dell’Universo e il Sole e le stelle l’adoravano.
Romano Bertola, Le caramelle del diavolo, 1991

"Dottore, mio figlio non vuole più andare a scuola."
"Lo sgridi!"
"E come faccio? È il preside!"
Romano Bertola, Includetemi fuori, 2003

Incontro Oscar che mi dice: "Ricordi Cominetti, il nostro compagno di scuola? Era sempre il primo della classe! Traduceva Omero e Virgilio come bere un bicchier d'acqua, in matematica non lo batteva nessuno... Be', sai cosa fa adesso? Fa il lavacessi alla stazione di Milano. Come lo spieghi?". "Avrà avuto delle conoscenze!"
Romano Bertola, Includetemi fuori, 2003

Accademia. 1. Antica scuola dove s'insegnava la morale e la filosofia. 2. Scuola moderna dove s'insegna il gioco del calcio.
Ambrose Bierce, Dizionario del diavolo, 1911

1. Il giorno prima dell'interrogazione di storia il professore di biologia ti darà da leggere 200 pagine sulle tenie per il giorno dopo. Corollario: ogni professore dà per certo che l'unica cosa che tu fai nella vita è seguire il suo corso. 2. Se hai un compito in classe in cui puoi usare il libro, ti dimenticherai il libro a casa. 3. Se hai una ricerca da fare a casa, ti dimenticherai dove abiti. 4. Le materie peggiori sono quelle che spuntano dal nulla verso la fine dei quadrimestri.
Arthur Bloch, Leggi del terrore applicato al liceo, La legge di Murphy II, 1980

La differenza tra la scuola e la vita? A scuola, ti viene insegnata una lezione e poi ti viene data una prova. Nella vita, ti viene data una prova che t'insegna una lezione.
Tom Bodett, in Motel 6, 1986/...

Forse non è a scuola che impariamo per la vita, ma lungo la strada di scuola.
Heinrich Böll, Cosa faremo di questo ragazzo?, 1981 

Durante i miei nove anni alle scuole superiori non sono riuscito a insegnare niente ai miei professori.
Bertolt Brecht [1]

Questo preoccuparmi troppo della scuola non fa altro che preoccuparmi... Persino le mie ansie hanno l'ansia...
Charlie Brown, in Charles M. Schulz, I Peanuts, 1950/2000 

Odio la scuola. Mi fa impazzire. Appena imparo una cosa, vanno avanti con qualcos'altro.
Sally Brown, in Charles M. Schulz, Peanuts, 1950/2000 

Non dico che la nostra fosse una scuola dura, ma scrivevamo temi come: "Cosa farò se diventerò grande".
Lenny Bruce (fonte sconosciuta - segnalala ad Aforismario)

Sono uscito dal liceo dopo otto anni. Per buona condotta.
Paolo Burini (fonte sconosciuta - segnalala ad Aforismario)

I meccanismi della costituzione democratica sono costruiti per essere adoperati non dal gregge dei sudditi inerti, ma dal popolo dei cittadini responsabili: e trasformare i sudditi in cittadini è miracolo che solo la scuola può compiere.
Piero Calamandrei, Contro il privilegio dell'istruzione, 1946

La formazione scolastica è il periodo durante il quale si viene istruiti da persone che non si conoscono, su cose che non si desidera conoscere.
Gilbert Keith Chesterton (fonte sconosciuta - segnalala ad Aforismario)

La scuola consegue tanto meglio il proprio scopo quanto più pone l'individuo in condizione di fare a meno di essa.
Ernesto Codignola, in John Dewey, Scuola e società, 1969 (Prefazione) 

Se la scuola fosse più efficace, la televisione non sarebbe tanto potente.
John Condry, Ladra di tempo, serva infedele, 1993

Anziché ignorare la televisione, la scuola dovrebbe incoraggiare i bambini a discutere i programmi e le idee − buone e cattive − che essa comunica. La scuola dovrebbe elaborare dei programmi pedagogici per insegnare ai bambini ad essere telespettatori critici.
John Condry, Ladra di tempo, serva infedele, 1993

Era così vecchia che, quando andava a scuola lei, tra le materie scolastiche non c’era Storia.
Rodney Dangerfield [1]

Un iter scolastico senza sapere umanistico è sterile perché l'uomo non si educa attraverso l'apprendimento di tecniche, ma imbevendosi di vecchi luoghi comuni.
Nicolás Gómez Dávila, Tra poche parole, 1977/92

A me la cosa peggiore in una scuola sembra l'uso di metodi basati sulla paura, sulla forza e sull'autorità artificiosa. Un tale trattamento distrugge i sentimenti sani, la sincerità e la fiducia in se stesso dell'allievo. Produce dei soggetti sottomessi. [...] È relativamente semplice tenere la scuola lontana da questo gravissimo male. Date all'insegnante il minore numero possibile di mezzi coercitivi, così che l'unica fonte di rispetto da parte dell'allievo sia costituita dalle qualità umane e intellettuali dell'insegnante stesso.
Albert Einstein, Pensieri degli anni difficili, 1950

La scuola dovrebbe avere sempre come suo fine che i giovani ne escano con personalità armoniose, non ridotti a specialisti.
Albert Einstein, Pensieri degli anni difficili, 1950

Al contrario di quanto credono quasi tutti, la scuola non deve insegnare a studiare. Studiare è il mezzo, non il fine.
Ermanno Ferretti, Per chi suona la campanella, 2011

La scuola è come lo sport, e il difficile è far capire che per vincere non basta allenarsi, ma servono concentrazione, nervi saldi e culo.
ibidem

Lo scopo della scuola è dare un’istruzione a più persone possibili. Per questo l’aumento di bocciati non è mai un successo.
Ermanno Ferretti, Per chi suona la campanella, 2011

Valutare l’efficienza di una scuola dal numero di bocciati è come valutare la bravura di un medico dal numero di morti in reparto.
ibidem

Una scuola è superiore a un’altra non tanto per gli insegnanti, ma per gli alunni. Si impara di più dai propri compagni che dal resto.
Ermanno Ferretti, Per chi suona la campanella, 2011

Non si può imparare a scuola ciò che il mondo ha intenzione di fare il prossimo anno.
Henry Ford (fonte sconosciuta - segnalala ad Aforismario)

In via di approvazione il disegno di legge che renderà uguali le scuole private e quelle pubbliche. Sì, uguali nel senso che gli studenti, una volta terminati gli studi, avranno tutti uguale probabilità di rimanere disoccupati. 
Pippo Franco (fonte sconosciuta - segnalala ad Aforismario)

La scuola non deve mai dimenticare di avere a che fare con individui ancora immaturi, ai quali non è lecito negare il diritto di indugiare in determinate fasi, seppur sgradevoli, dello sviluppo. Essa non si deve assumere la prerogativa di inesorabilità propria della vita; non deve voler essere più che un gioco di vita.
Sigmund Freud, Contributi a una discussione sul suicidio, 1910

Il motivo principale per andare a scuola è quello di avere per tutta la vita la costante impressione che ci sia un libro per ogni cosa.
Robert Frost, Poesia e scuola, 1951

La scuola svolge programmi ministeriali, perché ritiene che il suo compito non sia propriamente quello di educare, ma unicamente quello di istruire, essendo l'educazione, nella falsa coscienza dei professori, un derivato necessario dell'istruzione.
Umberto Galimberti, L'ospite inquietante, 2007

Non esiste una scuola pari a una casa decente e nessun insegnante pari a un genitore virtuoso.
Mahatma Gandhi (fonte sconosciuta - segnalala ad Aforismario)

La scuola sta alla vita come un trattato d'arte militare alla guerra.
Roberto Gervaso, Il grillo parlante, 1983

Io ho imparato molto prima a scrivere che a leggere, tanto che i primi tempi era tutto un chiedermi cosa diavolo scrivessi. 
Paolo Giorgi (fonte sconosciuta - segnalala ad Aforismario)

Può dire di non essere mai andato a scuola chi non fu alla scuola del dolore. 
Arturo Graf, Ecce Homo, 1908

L'entusiastica Fantasia ha sempre marinato la scuola.
William Hazlitt, Discorsi a tavola, 1821/22

Ogni uomo va quotidianamente alla scuola della vita.
Victor Hugo, Oceano, XIX sec. (postumo 1989)

Chi apre la porta di una scuola, chiude una prigione.
Victor Hugo (fonte sconosciuta - segnalala ad Aforismario)

La scuola è l'agenzia pubblicitaria che ti fa credere di avere bisogno della società così com'è. 
Ivan Illich, Descolarizzare la società, 1971

In uno Stato nazionale, la scuola deve lasciare libero per l'educazione fisica un tempo di gran lunga maggiore. Non è necessario riempire i giovani cervelli d'una zavorra di cui, come insegna l'esperienza, riterranno solo la minima parte.
Adolf Hitler, La mia battaglia, 1925/26

Nella mia scuola c’erano dei servizi igienici così sporchi che nelle docce le verruche camminavano con le ciabatte.
I Soliti Ignoti (fonte sconosciuta - segnalala ad Aforismario)

Mio figlio è molto intelligente. Da quando gli hanno detto che «scuola» si scrive senza q scrive sempre «suola».
Michele Leoni [1]

Tutto quello che non so l'ho imparato a scuola. 
Leo Longanesi (fonte sconosciuta - segnalala ad Aforismario)

L'istruzione alimenta il dubbio e la curiosità: dev'essere di tutti, come vuole la Costituzione, in modo che dalla scuola escano cittadini, non sudditi. Una scuola autoritaria prepara a una società autoritaria.
Daniele Luttazzi, in News, 2008

A scuola ero il miglior ultimo della classe.
Marcello Marchesi, Il malloppo, 1971

Qualche volta viene la tentazione di levarseli di torno [i ragazzi svantaggiati]. Ma se si perde loro, la scuola non è più scuola. È un ospedale che cura i sani e respinge i malati.
Lorenzo Milani, Lettera a una professoressa, 1967

Quando i laureati criticano la scuola e la dicono malata si dimenticano d'esserne i prodotti. Hanno poppato l'infezione fino ai 25 anni. Non sono più capaci di pensare che possa valer qualcosa chi non ha fatto i loro studi.
Lorenzo Milani, Lettera a una professoressa, 1967

La scuola ha un problema solo. I ragazzi che perde.
ibidem

Una scuola che seleziona distrugge la cultura. Ai poveri toglie il mezzo d'espressione. Ai ricchi toglie la conoscenza delle cose.
Lorenzo Milani, Lettera a una professoressa, 1967

La scuola fa male alla cultura perché non comunica. Perché il ceto del sottoproletariato intellettuale l'ha conquistata come proprio terreno di sicurezza economica sbattendosene della funzione. Lo schema che si ripete è quasi sempre lo stesso: studenti di fronte ad "educatori" spenti, preoccupati di finire un programma ministeriale, di riempire un registro, corollari fastidiosi alla vera occupazione della stesura dell'itinerario-vacanze.
Mina, su Liberal, 1999

La scuola è quell'esilio in cui l'adulto tiene il bambino fin quando è capace di vivere nel mondo degli adulti senza dar fastidio.
Maria Montessori (attribuzione incerta - fonte sconosciuta - segnalala ad Aforismario)

La scuola è un posto fatto cosi, la cosa più importante che ci si può insegnare è questa verità profonda: che le cose veramente importanti non si imparano a scuola.
Haruki Murakami, L'arte di correre, 2007

La scuola non ha compito più importante di quello di insegnare a pensare rigorosamente, a giudicare prudentemente e a ragionare conseguentemente; perciò deve prescindere da tutte le cose che non sono utili a queste operazioni, come per esempio dalla religione.
Friedrich Nietzsche, Umano troppo umano, 1878

Se la logica e la matematica prendessero il posto della religione e dell'astrologia nelle scuole e in televisione, il mondo diventerebbe gradualmente un luogo più sensato, e la vita più degna di essere vissuta. 
Piergiorgio Odifreddi, Il matematico impertinente, 2005

Quando andavo a scuola il compito lo chiamavamo il dovere. M'assicurano che questa parola è fuori d'uso nelle scuole. Compito è un lavoro definito e computato che altri t'assegna. Si può sbadigliando compierlo alla meglio, senza che la coscienza ne partecipi. Nel dovere, invece, oltre che il breve compito, era incluso un obbligo morale. D'avervi mancato ci saremmo rimorsi. D'averlo compiuto, s'era contenti anche senza il compenso d'un premio. Se mi guardo attorno, penso che anche il dovere dell' onestà sia divenuto un compito.
Ugo Ojetti, Sessanta, 1937

La scuola non insegna quello che non si può imparare, e quasi sempre raggiunge il suo scopo.
Mauro Parrini, A mani alzate, 2009

Mia sorella andava a scuola benissimo. È tornando a casa che si perdeva sempre.
Valerio Peretti Cucchi [1]

Mio figlio è il primo della classe... entrando. 
Gino Patroni (fonte sconosciuta - segnalala ad Aforismario)

Miss Swanson, non capisco il quarto problema. Veramente, non capisco bene neanche gli altri tre. In realtà non capisco affatto la matematica. Parliamoci chiaro... non capisco nemmeno la scuola! 
Piperita Patty, in Charles M. Schulz, Peanuts, 1950/2000 

La sottrazione? Oh, sì signora. La so spiegare! Sottrazione è la sensazione orribile di saperne meno oggi di quanto ne sapessi ieri.
Piperita Patty, in Charles M. Schulz, Peanuts, 1950/2000

Il problema fondamentale è: qual è l'obiettivo della scuola? È formare menti conformi a quanto già conosciamo − e sappiamo fino a che punto − e che si limitano a riprodurre e ripetere ciò che hanno fatto le generazioni precedenti, o vogliamo formare menti innovative e capaci di nuove costruzioni in una area o in un altra?
Jean Piaget, discorso a un convegno, 1973

La scuola pubblica rimane oggi l'ultimo luogo della società di mercato in cui il bambino cliente debba pagare di persona, piegarsi al do ut des: sapere in cambio di studio, conoscenze in cambio di sforzi, accesso all'universalità in cambio dell'esercizio solitario della riflessione, una vaga promessa di futuro in cambio di una piena presenza in classe, ecco ciò che la scuola esige da lui.
Daniel Pennac, Diario di scuola, 2007

A scuola non sono mai stato il clown della classe, più che altro il trapezista di classe, visto che mi sospendevano per la maggior parte del tempo. 
Emo Philips (fonte sconosciuta - segnalala ad Aforismario)

La scuola è, nel concetto del popolo, un locale chiuso, riscaldato, con sedili comodi, ove si mandano i ragazzi per toglierseli dai piedi, e dove s'imparano provvisoriamente delle cose, che dopo l'esame sarà doveroso dimenticare.
Pitigrilli (Dino Segre), La donna di 30, 40, 50, 60 anni, 1967

La lista delle prime 20 persone più ricche del mondo è fatta quasi tutta di "dropout", ex ragazzi buttati fuori dalla scuola superiore o dall'università.
Paolo Pontoniere, su L'Espresso, 2007

Sognavo di poter un giorno fondare una scuola in cui si potesse apprendere senza annoiarsi, e si fosse stimolati a porre dei problemi e a discuterli; una scuola in cui non si dovessero sentire risposte non sollecitate a domande non poste; in cui non si dovesse studiare al fine di superare gli esami.
Karl Popper, La ricerca non ha fine, 1974

La scuola è fatta per avere il diploma. E il diploma? Il diploma è fatto per avere il posto. E il posto? Il posto è fatto per guadagnare. E guadagnare? È fatto per mangiare. Non c'è che il mangiare che abbia fine a se stesso, sia cioè un ideale. Salvo in coloro, in cui ha per fine il bere.
Giuseppe Prezzolini, Codice della vita italiana, 1921

Credo che il tempo sia un buon professore. E la vita, la migliore scuola che io conosca.
Guido Rojetti, L'amore è un terno (che ti lascia) secco, 2014

I ragazzi al giorno d’oggi si lamentano perché vanno a scuola la mattina. Quando ero piccolo si andava dalla mattina alla sera anche la domenica. E il lunedì due volte. Però ci hanno insegnato tutto della vita: l’ettolitro e il decametro. Io non ho mai visto sull'autostrada un cartello con scritto: «Autogrill a 10 decametri».
Francesco Salvi [1]

Pure negli studi soffriamo di intemperanza come in ogni altra attività: non impariamo per la vita, ma per la scuola.
Lucio Anneo Seneca, Lettere a Lucilio, 62/65

È bene studiare tutta la vita, ma non andare sempre a scuola.
Lucio Anneo Seneca, Lettere a Lucilio, 62/65

Perché le scuole italiane sono vuote al pomeriggio, quando i ragazzi vorrebbero un posto dove trovarsi, e sono piene il sabato mattina, quando starebbero volentieri a casa?
Beppe Severgnini, La testa degli italiani, 2005

Si direbbe che la scuola, invece che essere il luogo dove la conoscenza si trasmette e riceve una sua prima elaborazione, sia il rifugio nel quale ci si rinchiude per essere protetti dalla conoscenza, dal suo fluire, dal suo accrescersi.
Raffaele Simone, La terza fase, 2006

Vera passione per la conoscenza in un giovane è quella che si mantiene viva nonostante la scuola.
Giovanni Soriano, Maldetti, 2007

Finita la scuola “dell’obbligo”, i giovani sono finalmente liberi di scegliere tra la prigionia dell’università e la schiavitú del lavoro. Davvero una gran bella prospettiva.
Giovanni Soriano, Malomondo, 2013

Il mondo è salvato dal respiro dei bambini a scuola.
Talmud, II-V sec.

Ogni istruzione seria s'acquista con la vita, non con la scuola.
Lev Tolstoj, Sull'istruzione pubblica, 1874

Nessun ragazzo supera la soglia di una scuola senza esporsi al rischio di perdersi: voglio dire di perdere questa vita esuberante, avida di conoscenze e di meraviglie, che sarebbe così esaltante nutrire, invece di sterilizzarla e farla disperare con il noioso lavoro del sapere astratto.
Raoul Vaneigem, Avviso agli studenti, 1995

Al di fuori di una scuola della vita dove la vita si trova e si cerca senza fine - dall'arte di amare fino alle matematiche speculative - non vi è che la noia.
ibidem

L'apprendimento si è fondato sulla repressione dei desideri. Si è rivestito il fanciullo di abiti angelici sotto i quali non ha mai smesso di fare la bestia, una bestia snaturata per di più. Come stupirsi che le scuole imitino così bene, nella loro concezione architettonica e mentale, i penitenziari dove i reprobi sono esiliati dalle gioie ordinarie dell'esistenza?
Raoul Vaneigem, Avviso agli studenti, 1995

Gli antichi edifici scolastici ricordano i penitenziari. Le finestre poste in alto non permettevano allo sguardo dell'allievo che un'occhiata verso il cielo, unico spazio riservato alla felicità delle anime, se non dei corpi.
Raoul Vaneigem, Avviso agli studenti, 1995

La scuola è al centro di una zona di turbolenza dove gli anni giovanili rovinano nella tetraggine, dove la nevrosi coniugata dell'insegnante e dell'insegnato imprime il suo movimento al bilanciere della rassegnazione e della rivolta, della frustrazione e della rabbia.
Raoul Vaneigem, Avviso agli studenti, 1995

Il caroprezzi colpisce anche la scuola. Con quello che costano libri, diari e zainetti, conviene comprarsi direttamente il diploma.
Dario Vergassola, Un annetto buono, 2009

La CEI, che ha lanciato l’allarme perché le scuole private cattoliche sono sempre meno frequentate. Forse sono troppo costose, ma anche questa storia di arrivare vergini al matrimonio, secondo me, sui ragazzi ha gli effetti che ha...
Dario Vergassola, Un annetto buono, 2009

Proposti distributori di preservativi nelle scuole. Il provvedimento è stato pensato perché, a quanto pare, qualcuno confonde procreazione con ricreazione.
Dario Vergassola, Un annetto buono, 2009

Le scuole dovrebbero essere il posto più bello di ogni città e villaggio, talmente bello, che la punizione per i bambini disobbedienti dovrebbe essere quella d'impedirgli di andare a scuola il giorno seguente.
Oscar Wilde (in conversazione)

I miei genitori erano talmente poveri che quando andavo a scuola non solo mi compravano i libri usati, ma addirittura i diari usati. Il primo giorno avevo già compiti per tutto l’anno.
Mario Zucca [1]
Forse non è a scuola che impariamo per la vita, ma lungo la strada di scuola. (Heinrich Böll)
Proverbi sulla Scuola
  • Bisogna stare a scuola come in chiesa.
  • Chi cambia sempre scuola impara poco.
  • Chi corre da una scuola all'altra, impara poco.
  • Chi è padrone della scuola, è padrone del paese.
  • Chi va a scuola, qualche cosa impara sempre.
  • Chi vuol far quattrini vada a scuola da preti e contadini.
  • Chi vuol insegnare, trova per tutto una scuola
  • Dalle buone scuole e dalle buone strade si conoscono i buoni governi.
  • Dov'è scuola non manca l’asino.
  • Gli amici di scuola sono i migliori.
  • I più sono stati a scuola dal pappagallo.
  • Il mondo è una scuola e il vicino t’insegna
  • La buona scuola fa i buoni scolari.
  • La prima scuola è la casa.
  • La scuola è aperta a tutti.
  • La scuola migliore è quella della vita.
  • La vita è come la scuola: quando si è imparato si lascia.
  • Nella scuola dell'esperienza s'impara tutti i giorni.
  • S’impara per la vita, non per la scuola.
  • Si deve imparare, non per la scuola, ma per la vita.
  • Tre cose deve portar con sé il fanciullo dalla scuola, scrivere, far di conto ed obbedire.
  • Una scuola senza un buon maestro è come una casa senza tetto.
Chi si perde per la strada di scuola non potrà mai trovare la sua strada nella la vita.
Proverbio tedesco

Non scholae, sed vitae discimus. [2]
[Non impariamo per la scuola, ma per la vita].
Detto latino

Note
  1. Battuta tratta da Gino e Michele, Anche le formiche nel loro piccolo s'incazzano. Opera omnia, Baldini e Castoldi, 1995
  2. Non scholae, sed vitae discimus. Questa frase è utilizzata come motto in molte scuole nel mondo, abbreviata in Non scholae, sed vitae.
  3. Vedi anche aforismi, frasi e citazioni su: Istruzione - Studenti e Insegnanti - Esami - UniversitàContro la Scuola

Nessun commento: