2016-07-23

Dittatura e Dittatori - Frasi sui regimi Dittatoriali

Raccolta dei migliori aforismi e delle frasi più significative sulla dittatura e sui dittatori. Il sistema dittatoriale è un regime politico caratterizzato dalla concentrazione di tutto il potere in un solo organo, monocratico o collegiale, che l’esercita senza alcun controllo da parte di organi esterni. Nell'antica Roma, il "dittatore" (dal latino dictator -oris, da dictare "dettare") era un magistrato straordinario che, in situazioni di particolare gravità, era investito di pieni poteri civili e militari, che rimaneva in carica sei mesi. Oggi, il termine designa chi è a capo di un regime autoritario e governa in modo dispotico e intransigente, senza ammettere critiche, opposizioni o ingerenze di alcun genere. Su Aforismario trovi anche una raccolta di citazioni correlata a questa sul confronto tra democrazia e dittatura.
Le dittature si presentano apparentemente più ordinate, nessun clamore si leva da esse.
Ma è l'ordine delle galere e il silenzio dei cimiteri. (Sandro Pertini)
1. Dittatura
© Aforismario

Chi dice di combattere la dittatura dall'interno è già complice.
Salvador Allende (Fonte sconosciuta - attribuita erroneamente a Daniele Luttazzi - vedi "Citazioni errate" su Aforismario)

L'alibi del fascista: la libertà sarebbe bellissima se non fosse necessaria la dittatura.
Raffaello Franchini, 99 aforismi, 1976

Se abbiamo già sperimentato quanto faccia male una dittatura militare, non sappiamo ancora quanto
possa far male la dittatura della stupidità.
Giorgio Gaber, in Guido Harari, Quando parla Gaber, 2011

La grande levatrice delle dittature è l'anarchia.
Roberto Gervaso, Il grillo parlante, 1983

Ogni Stato è una dittatura.
Antonio Gramsci, su Ordine Nuovo, 1924

Ci sarà in una delle prossime generazioni un metodo farmacologico per far amare alle persone la loro condizione di servi e quindi produrre dittature, come dire, senza lacrime; una sorta di campo di concentramento indolore per intere società in cui le persone saranno private di fatto delle loro libertà, ma ne saranno piuttosto felici.
Aldous Huxley, discorso al California Medical School di San Francisco, 1961

Il semplice consenso non basta alle dittature: per vivere esse hanno bisogno altresì di incutere odio e, per conseguenza, di seminare il terrore.
Ernst Jünger, Trattato del Ribelle, 1951

Le dittature non sono soltanto pericolose, sono esse stesse sempre in pericolo poiché l’uso brutale della forza suscita ovunque ostilità.
Ernst Jünger, Trattato del Ribelle, 1951

Anche il meccanismo della dittatura non è un moto perpetuo.
Stanisław Jerzy Lec, Pensieri spettinati, 1957

Pallido come il popolo all'ombra della dittatura.
Stanisław Jerzy Lec, Pensieri spettinati, 1957

Le dittature sono due: quella della libertà e quella dell'autorità.
Leo Longanesi, Miscellanea, su L'Italiano, 1927

La carta della dittatura è una carta grossa che si giuoca una volta sola, che impone dei rischi terribili, e, giuocata una volta, non si giuoca più.
Benito Mussolini, Scritti e discorsi, 1914/39

Noi siamo decisamente contro tutte le forme di dittatura, da quella della sciabola a quella del tricorno, da quella del denaro a quella del numero; noi conosciamo soltanto la dittatura della volontà e dell'intelligenza.
Benito Mussolini, Scritti e discorsi, 1914/39

La dittatura è nei fatti, cioè nella necessità del comando unico, nella forza politica, morale, intellettuale dell'uomo che la esercita, negli scopi che si prefigge.
Benito Mussolini, Scritti e discorsi, 1914/39

Lettera dal confino. "Ti scrivo sotto dittatura". 
Gino Patroni, Ed è subito pera, 1959

Le dittature si presentano apparentemente più ordinate, nessun clamore si leva da esse. Ma è l'ordine delle galere e il silenzio dei cimiteri.
Sandro Pertini, Messaggio di fine anno agli Italiani, 1979

La dittatura deve esser potente, se non è tale non è dittatura.
Carlo Pisacane, La rivoluzione, 1854

Quando dittatura vi è in un paese, questa non può essere che militare, e se tale non la crea la nazione, essa per la natura stessa delle cose tale diventa.
Carlo Pisacane, La rivoluzione, 1854

La dittatura è moralmente cattiva perché condanna i cittadini dello Stato, contro la loro migliore coscienza, contro il loro convincimento morale, a collaborare con il male se non altro con il silenzio. Essa solleva l'uomo dalla responsabilità morale senza la quale è solo la metà, un centesimo di uomo. Essa trasforma qualsiasi tentativo di portare la propria responsabilità umana in un tentativo di suicidio. 
Karl Popper, La lezione di questo secolo, 1992 

In una dittatura si deve fare tutto ciò che non è proibito.
John B. Priestley (fonte sconosciuta - segnalala ad Aforismario)

Le dittature sono fuori legge. Ogni Nazione libera aveva il diritto di invadere la Germania nazista e, oggi, ha il diritto di invadere la Russia sovietica, Cuba o qualsiasi altra gabbia di schiavi. Che una Nazione libera scelga di farlo o meno, è una questione del suo interesse, non di rispetto di diritti inesistenti di una gang al potere. Non è un dovere di una Nazione libera, liberare altre Nazioni a costo di sacrificarsi, ma una Nazione libera ha il diritto di farlo, quando e se sceglie di farlo.
Ayn Rand, La virtù dell'egoismo, 1964

La vera libertà individuale non può esistere senza sicurezza economica ed indipendenza. La gente affamata e senza lavoro è la pasta di cui sono fatte le dittature.
Franklin Delano Roosevelt (fonte sconosciuta - segnalala ad Aforismario)

In genere le dittature sono generate da un problema di distribuzione interna del potere. La popolazione e la società sono troppo deboli per impensierire il regime perché ricchezza e potere sono concentrati nelle mani di pochi.
Gene Sharp, Dalla dittatura alla democrazia, 2011 [1]

Abbattere una dittatura è possibile. Le dittature possiedono caratteristiche specifiche che le rendono particolarmente vulnerabili di fronte a una ribellione politica abilmente condotta.
Gene Sharp, ibidem

Nonostante la forza apparente, tutte le dittature presentano debolezze, inefficienze interne, rivalità personali, mancanze istituzionali e conflitti tra organizzazioni e dipartimenti. Queste debolezze, nel corso del tempo, infiacchiscono l’efficacia del regime e lo rendono vulnerabile a cambiamenti e movimenti di resistenza.
Gene Sharp, Dalla dittatura alla democrazia, 2011 [1]

Le dittature non sono eterne. La gente che vive sotto regimi dittatoriali deve vincere la propria debolezza, e ai dittatori non va permesso di rimanere al potere per sempre.
Gene Sharp, Dalla dittatura alla democrazia, 2011

La liberazione dalle dittature dipende in ultima analisi dalle risorse interne di un popolo.
Gene Sharp, ibidem

La storia recente mostra la vulnerabilità delle dittature e prova che possono crollare in un arco di tempo relativamente breve
Gene Sharp, Dalla dittatura alla democrazia, 2011

Obbedienza, collaborazione e sottomissione sono essenziali perché una dittatura mantenga il potere.
Gene Sharp, ibidem

Per abbattere una dittatura nel modo più efficace e con perdite minime, bisogna intervenire subito su quattro fronti: - rafforzare la determinazione, la sicurezza nei propri mezzi e la resistenza della popolazione oppressa; - rafforzare i gruppi sociali indipendenti e le istituzioni di quella stessa popolazione; - creare una potente forza di resistenza interna; - sviluppare e implementare un piano di liberazione.
Gene Sharp, Dalla dittatura alla democrazia, 2011

Per sconfiggere una dittatura solida bisogna che la non collaborazione e la ribellione politica prosciughino le fonti da cui il regime trae la sua linfa. Senza un costante rifornimento di queste risorse, la dittatura si indebolirà fino a crollare.
Gene Sharp, Dalla dittatura alla democrazia, 2011 [1]

La forza della dittatura è nei muscoli, non nel cuore.
Ignazio Silone, Vino e pane, 1955

La libertà non è una cosa che si possa ricevere in regalo. [...] Si può anche vivere in un paese di dittatura ed essere libero, a una semplice condizione, basta lottare contro la dittatura. 
Ignazio Silone, Vino e pane, 1955
  
I popoli sotto dittatura anelano alla libertà; se manca tale anelito, cessa il senso della personalità, il desiderio del progresso, il valore dell'iniziativa. I popoli che tendono a progredire, si affermano nella libertà e per la libertà.
Luigi Sturzo, Politica di questi anni. 1948-1949, 1955 

È nel sonno della coscienza pubblica che maturano le dittature.
Alexis de Tocqueville, XIX sec. (fonte sconosciuta - segnalala ad Aforismario)

Che fortuna per i dittatori che metà della gente non pensa
e l'altra metà non sente. (Johann Gottfried Seume)
2. Dittatori
© Aforismario

Un dittatore non si può mai permettere di essere pigro: ecco il suo lato disumano.
Helmuth M. Backhaus (fonte sconosciuta - segnalala ad Aforismario)

I dittatori sono i domestici del popolo, – nient’altro, – del resto, un ruolo maledetto, – e la gloria è il
risultato dell’adattamento di uno spirito alla stupidità nazionale.
Charles Baudelaire, Il mio cuore messo a nudo, 1859/66 (postumo 1887/1908)

Dittatore. Capo di una nazione che preferisce la pestilenza del dispotismo alla peste dell'anarchia.
Ambrose Bierce, Dizionario del diavolo, 1911 

Per ogni Giovanna d'Arco c'è un Hitler appollaiato dall'altra estremità dell'altalena.
Charles Bukowski, Factotum, 1975

Un dittatore è la somatizzazione antropologica della cultura (o incultura) prevalente di un Paese.
Pino Caruso, Appartengo a una generazione che deve ancora nascere, 2014

Il problema principale di un dittatore è quello di mantenere gli stomaci dei propri sudditi pieni e la testa vuota.
[A dictator's chief problem is keeping the stomachs of his subjects full while keeping their heads empty].
Evan Esar, XX sec. (fonte sconosciuta - segnalala ad Aforismario)

A parlare d'uguaglianza sono soprattutto i dittatori.
Roberto Gervaso, Il grillo parlante, 1983

La storia umana è gremita di esempi a dimostrazione che il comando imposto forzatamente non può durare. La caduta, spesso rovinosa, di re e dittatori è significativa: ciò vuol dire che il popolo non asseconda a lungo chi si impone in modo brutale.
Napoleon Hill, Pensa e arricchisci te stesso, 1938

Napoleone, Mussolini e Hitler sono stati leader che usavano la forza per farsi rispettare. La loro dittatura non ha lasciato tracce. L'unico segno del comando che si tramanda nei secoli è la leadership accettata dai sottoposti.
Napoleon Hill, Pensa e arricchisci te stesso, 1938

Il dittatore scientifico del futuro collocherà le sue macchine mormoranti e i suoi proiettori subliminali nelle scuole e negli ospedali, perché bambini e malati sono suggestionabilissimi, e in tutti
i luoghi pubblici dove sia possibile assoggettare la gente ad un processo preliminare di rammollimento, mediante oratoria o qualche rituale.
Aldous Huxley, Ritorno al mondo nuovo, 1958

I dittatori sostengono che i popoli si disgregano. Per questo li legano col filo spinato.
Stanisław Jerzy Lec, Nuovi pensieri spettinati, 1964

Fino a qualche anno fa a Milano girava per le case l'«uomo dei topi». In cantina emetteva dei gridolini obliqui e i topi gli rispondevano gioiosi, accorrevano e, trovatisi prigionieri in grandi trappole, venivano poi affogati. I dittatori hanno questo tragico fascino.
Fausto Melotti, Linee, 1975/78

In Italia a fare la dittatura non è tanto il dittatore quanto la paura degli italiani e una certa smania di avere, perché è più comodo, un padrone da servire.
Indro Montanelli, su l'Unità, 1994

I dittatori nascono nelle case dove non si osa dare un ordine alla serva. 
Henry de Montherlant, Il paradiso all'ombra delle spade, 1924

Sono i dittatori che propongono soluzioni esaltanti e semplici per risolvere i mali del mondo.
Willy Pasini, La vita è semplice, 1998

Chi non è con me, ha detto Gesù, è contro di me! I dittatori non parlano diversamente!
Charles Régismanset, Nuove contraddizioni, 1939

Se volete combattere i dittatori, cominciate col primo: Dio!
Alberto Savinio, Ascolto il tuo cuore, città, 1944

I dittatori necessitano della collaborazione del popolo su cui dominano: senza questa collaborazione non possono conquistare e mantenere le fonti del potere politico.
Gene Sharp, Dalla dittatura alla democrazia, 2011 [1]

Che fortuna per i dittatori che la metà degli uomini non pensa e l'altra metà non sente.
Johann Gottfried Seume (fonte sconosciuta - segnalala ad Aforismario)

Se da un punto di vista biologico l’umano è affine alla scimmia, da un punto di vista psicologico mi pare lo sia ancora di più alla pecora, con la sua tendenza a stare in gregge e a seguire un pastore.
Giovanni Soriano, Finché c'è vita non c'è speranza, 2010

Guardando e riguardando i vecchi filmati che documentano l’ascesa al potere e le “esibizioni” pubbliche di Adolf Hitler, la cosa che piú fa inorridire – e ciò vale per qualsiasi altro dittatore di ieri e di oggi – non sono i deliri di un folle, ma le folle in delirio che stanno ai suoi piedi.
Giovanni Soriano, Malomondo, 2013

Un dittatore che muore nel proprio letto con ancora tutti i poteri in mano costituisce un’onta indelebile per qualunque popolo, il quale – secondo una legge non scritta ma eternamente valida – dovrebbe sempre rendere omaggio ai propri tiranni appendendoli per i piedi nella piazza principale.
Giovanni Soriano, Malomondo, 2013

Note
  1. Gene Sharp, Dalla dittatura alla democrazia © Chiarelettere, 2011
  2. Vedi anche aforismi, frasi e citazioni su: Democrazia e Dittatura - Tirannia e Tiranni - Totalitarismo

Nessun commento: