2016-07-28

Fine del Mondo - Frasi e battute sulla Fine dei Tempi

Raccolta di aforismi, frasi celebri e battute umoristiche sulla fine del mondo. In senso generico, l'espressione "fine del mondo" è usata per indicare un possibile evento (o una serie di eventi) con conseguenze catastrofiche a livello planetario, tali da causare la distruzione della Terra e della specie umana. Su Aforismario trovi altre raccolte di citazioni correlate a questa sull'Apocalisse e sul Giudizio Universale.
L'unico problema con la fine del mondo
è che non la si potrà raccontare ai propri nipoti. (Arnaud Cotrel)
Fine del Mondo
© Aforismario

Quello che il bruco chiama fine del mondo, il resto del mondo chiama farfalla. 
Anonimo (attribuita a Lao Tzu e Richard Bach - vedi "Citazioni errate" su Aforismario)

Il clero medievale, annunziava la fine del mondo. Figurarsi la delusione generale quando invece arrivò lunedì e si dovette tornare al lavoro.
Woody Allen, Effetti collaterali, 1980

Nulla dura, tutto passa. Perfino le opere del grande Shakespeare scompariranno quando l’universo andrà a fuoco... Non che sia un grosso guaio, se si pensa al Tito Andronico, ma come la mettiamo con le altre?
Woody Allen, Effetti collaterali, 1980

Stasera il sommo sacerdote ha tenuto un appassionante sermone sulla fine del mondo. La conclusione è stata che, essendo ormai prossima, tanto vale disdire l'abbonamento a "Grazia".
Romano Bertola, Includetemi fuori, 2003

Se dovesse arrivare la fine del mondo, io scapperei a Baden-Baden, perché lì ogni cosa avviene con due settimane di ritardo.
Otto von Bismarck (fonte sconosciuta - segnalala ad Aforismario)

Chi sa se il mondo potrebbe finire questa sera?
Robert Browning, Dramatic Romances, 1845

Ecco come il mondo finì, non con una bomba atomica, ma con merda merda merda.
Charles Bukowski, A sud di nessun nord, 1973 

Chissà se Cristo riuscirà a trovare dei motivi per tornare alla fine del mondo.
Pasquale Cacchio, Frantumi, 2010

Secondo gli stoici, il mondo intero sarà soltanto fuoco; esauritasi l’acqua, nessun alimento per la terra; l’aria non potrà più formarsi, perché è dall'acqua che dipende il suo essere; così resterà solo il fuoco. Siccome questo fuoco è Dio e rianima tutto, esso rinnoverà il mondo e gli restituirà la sua originaria bellezza.
Marco Tullio Cicerone, De natura deorum (La natura degli dèi), I sec. a.e.c.

Beati quei monaci che, verso la fine del Medioevo, correvano di città in città ad annunciare la fine del mondo! Le loro profezie tardavano ad avverarsi? Che importa! Essi potevano scatenarsi, dare libero sfogo ai loro terrori, scaricandone il peso sulle folle — terapia illusoria in un’epoca come la nostra, nella quale il panico, diventato un’abitudine, ha perduto le proprie virtù.
Emil Cioran, Sillogismi dell'amarezza, 1952

Tutti i grandi eventi sono stati scatenati da folli, da folli…mediocri. Sarà così, siamone pur certi, anche per "la fine del mondo".
Emil Cioran, L'inconveniente di essere nati, 1973

In questo mattino di novembre, è ancora buio: nell'avenue de l'Observatoire, un uccello - uno solo - si esercita al canto. Mi fermo e ascolto. All'improvviso dei borbottii nelle vicinanze. Impossibile sapere da dove provengano. Finalmente scorgo due barboni che dormono sotto un camioncino: uno dei due deve fare qualche brutto sogno. L'incanto è rotto. Sloggio. In place Saint-Sulpice, nel vespasiano, m'imbatto in una vecchietta seminuda... Lancio un grido d'orrore e mi precipito nella chiesa, dove un prete gobbo, dall'occhio furbo, spiega a una quindicina di diseredati di ogni età che la fine del mondo è imminente e il castigo terribile.
Emil Cioran, Squartamento, 1979

La fine del mondo arriverà quando l'idea stessa di Dio sarà sparita. Di oblio in oblio, l'uomo riuscirà ad abolire il proprio passato e ad abolire sé stesso. 
Emil Cioran, Quaderni 1957-1972, 1997 (postumo)

L'unico problema con la fine del mondo è che non la si potrà raccontare ai propri nipoti. 
Arnaud Cotrel (fonte sconosciuta - segnalala ad Aforismario)

Quale, fra le tante parabole di Gesù, preferisci?
Io preferisco la fine del mondo, perché non ho paura, in quanto che sarò già morto da un secolo.
Marcello D'Orta, Io speriamo che me la cavo, 1990

Così finisce il mondo / non in un baccano ma in un piagnisteo.
[This is the way the world ends / not with a bang but a whimper].
Thomas Stearns Eliot, Gli uomini vuoti, 1925

Bisognava proprio inventarle queste bombe nucleari. Da troppo tempo la civiltà cristiana aveva smarrito una delle sue più antiche convinzioni: la fede nella prossima fine del mondo. Possiamo riacquistarla.
Joan Fuster, Giudizi finali, 1960/68
Anche se sapessi che la fine del mondo è per domani,
io andrei ancora oggi a piantare un albero di mele. (Martin Luther)
Questa è la fine / la fine del mondo / per cinquemila anni / devi sicuramente averlo sentito / Nostradamus, Gesù, Buddha e io / Abbiamo detto che stava per arrivare / ora aspetta e guarda.
Bob Geldof, The End of The World, 1990

Il regno dei cieli è simile anche a una rete gettata nel mare, che raccoglie ogni genere di pesci. Quando è piena, i pescatori la tirano a riva e poi, sedutisi, raccolgono i pesci buoni nei canestri e buttano via i cattivi. Così sarà alla fine del mondo. Verranno gli angeli e separeranno i cattivi dai buoni e li getteranno nella fornace ardente, dove sarà pianto e stridore di denti.
Gesù di Nazaret, in Vangelo secondo Matteo, I sec.

Come dunque si raccoglie la zizzania e si brucia nel fuoco, così avverrà alla fine del mondo. Il Figlio dell'uomo manderà i suoi angeli, i quali raccoglieranno dal suo regno tutti gli scandali e tutti gli operatori di iniquità e li getteranno nella fornace ardente dove sarà pianto e stridore di denti. Allora i giusti splenderanno come il sole nel regno del Padre loro. Chi ha orecchi, intenda!
Gesù di Nazaret, in Vangelo secondo Matteo, I sec.

Andate dunque e ammaestrate tutte le nazioni, battezzandole nel nome del Padre e del Figlio e dello Spirito santo, insegnando loro ad osservare tutto ciò che vi ho comandato. Ecco, io sono con voi tutti i giorni, fino alla fine del mondo.
Gesù di Nazaret, in Vangelo secondo Matteo, I sec.

Le leggende, le previsioni e le profezie legate alla fine del mondo sono da sempre moltissime. Ogni cultura, ogni civiltà e ogni tempo ha conosciuto le proprie. Innumerevoli volte l'umanità ha temuto che allo scoccare di una fatidica data tutto finisse di colpo in una grande esplosione; e nell'attesa si è pentita, ha invocato la grazia, ha analizzato i segnali, si è persa nel panico, ha cercato una via di fuga o ha semplicemente aspettato il giorno successivo all'ultimo giorno, per guardare indietro e tirare un sospiro di sollievo dopo il quale ricominciare a vivere senza aver tratto alcuna lezione dall'angoscia provata.
Roberto Giacobbo, 2012 la fine del mondo?, 2009

Quale cuore di giovane non seguirebbe fino alla fine del mondo la ragazza che gli ha rapito l’anima col suo respiro profumato, la sua dolce voce e le sue mani magicamente morbide?
Kahlil Gibran, Pensieri e meditazioni, 1960 (postumo)

La fine del mondo nel 2012? Una bischerata.
Margherita Hack, su La Nazione, 2010

C'è della gente che si consolerebbe persino della fine del mondo, purché essi l'avessero preannunziata.
Christian Friedrich Hebbel, Diario, 1835/63

Nel destino di ogni uomo può esserci una fine del mondo fatta solo per lui. Si chiama disperazione.
[Tout homme peut avoir dans sa destinée une fin du monde pour lui seul. Cela s'appelle le désespoir].
Victor Hugo, L'uomo che ride, 1869
Nel destino di ogni uomo può esserci una fine del mondo fatta solo per lui.
Si chiama disperazione. (Victor Hugo)

Non preoccuparti del fatto che il mondo possa finire oggi. In Australia è già domani.
[Don't worry about the world coming to an end today. It is already tomorrow in Australia].
Marcie Johnson, in Charles M. Schulz, Peanuts, 1950/2000 [attribuzione incerta]

Accadde in un teatro, che le quinte presero fuoco. Il Buffone usci per avvisare il pubblico. Credettero che fosse uno scherzo e applaudirono; egli ripeté l'avviso: la gente esultò ancora di più. Così mi figuro, che il mondo perirà fra l'esultanza generale degli spiritosi, che crederanno si tratti di uno scherzo.
Søren Kierkegaard, Aut-Aut, 1843

Una volta chi ti citofonava erano o i testimoni di Geova o i rappresentanti della Folletto. Sarà perché siamo in crisi e tutti sono costretti a fare un doppio lavoro, ma ieri mi ha citofonato uno e mi ha detto che se non compravo un aspirapolvere arrivava la fine del mondo!
Luca Klobas (fonte sconosciuta - segnalala ad Aforismario)

La moderna fine del mondo si compirà in questo modo: in occasione dell'ultimo perfezionamento delle macchine si dichiarerà la incapacità a circolare degli uomini. Le automobili non riescono a portare avanti gli autisti.
Karl Kraus, Pro domo et mundo, 1912

La condizione in cui viviamo è la vera fine del mondo: quella cronica.
Karl Kraus, Di notte, 1918

Mi aspetto una certa emozione dalla fine del mondo. Ma se anche questa si rivelasse un fiasco?
Karl Kraus, Die Fackel, 1899-1936

Le conversazioni sul tempo diverranno interessanti ai primi segni della fine del mondo.
Stanisław Jerzy Lec, Pensieri spettinati, 1957

Non aspettatevi troppo dalla fine del mondo. 
ibidem

L'ottimismo c il pessimismo si distinguono soltanto per la data della fine del mondo.
Stanisław Jerzy Lec, Pensieri spettinati, 1957

Grazie a Dio, dopo la fine del mondo non ci saranno più profeti di sventure.
Stanisław Jerzy Lec, Nuovi pensieri spettinati, 1964

Tutti vorrebbero vivere tino alla fine del mondo, e qualcuno anche oltre.
Stanisław Jerzy Lec, Nuovi pensieri spettinati, 1964

Il mondo è cominciato senza l’uomo e finirà senza di lui.
Claude Lévi-Strauss, Tristi tropici, 1955

Che ora è, scusa ma che ora è / che non lo posso perdere l'ultimo spettacolo / fine del mondo in mondovisione, diretta da San Pietro per l'occasione.
Luciano Ligabue, A che ora è la fine del mondo?, 1994

Hos, Caesar, populos, si nunc non usserit ignis, uret cum terris, uret cum gurgite ponti. Communis mundo superest rogus.
[Che importa il triste e falso onore della pira? Il fuoco consumerà il cielo, la terra e il mare; tutto diventerà un rogo, la cenere attende il mondo].
Marco Anneo Lucano, Pharsalia, I sec.

Anche se sapessi che la fine del mondo è per domani, io andrei ancora oggi a piantare un albero di mele. 
Martin Luther, XVI sec. (attribuito - fonte sconosciuta - segnalala ad Aforismario)

Un asteroide colpirà la Terra nel 2036, probabili disturbi alle trasmissioni tv e fine del mondo.
Daniele Luttazzi, La guerra civile fredda, 2009

Noi conviviamo con la fine del mondo. Solo che non ce ne accorgiamo, o non vogliamo pensarci. 
Bill McGuire, Guida alla fine del mondo, 2003

La fine del mondo è quando si cessa di aver fiducia.
Madeleine Ouellette-Michalska, Il gioco delle stagioni, 1970

Esse quoque in fatis reminiscitur adfore tempus quo mare, quo tellus, correptaque regia coeli ardeat, et mundi moles operosa laboret.
[Così ha ordinato il destino implacabile; l’aria, la terra e i mari, i palazzi degli dèi, tutto sarà consumato da un diluvio di fuoco].
Publio Ovidio Nasone, Metamorfosi, I sec.
Non preoccuparti del fatto che il mondo possa finire oggi. In Australia è già domani.
(Marcie © Peanuts - Charles M. Schulz)
Gesù sarà in agonia fino alla fine del mondo; non bisogna dormire durante questo tempo. 
Blaise Pascal, Pensieri, 1670 (postumo)

Sai come faccio a sapere che è la fine del mondo? Perché tutto è già stato fatto, capisci? Ogni genere di musica è stata provata, ogni genere di governo è stato provato, capisci? Ogni cazzo di pettinatura, ogni orrendo gusto di gomma da masticare, i cereali per la colazione, ogni tipo di schifoso... capisci che intendo? Che ci resta da fare? Come faremo a sopravvivere, per altri mille anni? 
Max Peltier (Tom Sizemore) in Strange Days, 1995

Non finirà per uno scoppio, come credono gli imbecilli, né per malattie nuove inventate dalla natura, né per l’inquinamento delle acque e dell’aria. Per finire così, bisogna essere ben vitali! No, non succede niente, e il mondo tanto più finisce quanto meno ce ne accorgiamo. Si svuota, si devitalizza, cessa di capirsi, entra in coma. Un corpaccio decerebrato. Muore senza dolore, in modo anemico, leucemico, senza averne coscienza. Muore senza visioni, finite le utopie. In un’assoluta mancanza di visioni, al margine della cecità mentale. Uno degli aspetti più di fine di questa fine è che forse non sarà intera, lascerà ancora indietro qualche piccola scoria.
Guido Piovene, Verità e menzogna, 1975

Se tutta la dottrina di Gesù fosse stata la fede a una prossima fine del mondo, ora dormirebbe certamente nell'oblio.
Ernest Renan, La vita di Gesù, 1863

Che cosa significa morire quando si può vivere fino alla fine del mondo? E che cos'è la "fine del mondo", se non un modo di dire, perché chi sa anche soltanto cos'è il mondo stesso?
Anne Rice, Intervista col Vampiro, 1976

Ognuno guarda alla propria morte come alla fine del mondo, mentre percepisce quella dei suoi conoscenti come una cosa quasi indifferente, quando non vi sia per avventura personalmente interessato.
Arthur Schopenhauer, Il mondo come volontà e rappresentazione, 1819

La fine del mondo non va cercata fuori di noi, ma in noi.
Arthur Schopenhauer, Scritti postumi, 1804/60 (postumo 1966/75)

Non riesco a immaginare la fine del mondo se non accompagnata da una grande, fragorosa risata riecheggiante per tutto l’universo.
Giovanni Soriano, Finché c'è vita non c'è speranza, 2010

Giunta la fine del mondo, scoprirono che il dio che adoravano era in realtà il demonio che esecravano, e che quest’ultimo, reso impotente dal primo, era il dio che non avevano mai conosciuto.
Giovanni Soriano, Malomondo, 2013

I notiziari sono sempre abbastanza deludenti: corruzione, stupri, omicidi, terrorismo, guerre, epidemie, carestia, disoccupazione, inquinamento, alluvioni, terremoti e via dicendo; ma niente che lasci mai presagire un’imminente fine del mondo che ci liberi per sempre da quest’immane orrore e, soprattutto, dai notiziari.
Giovanni Soriano, Malomondo, 2013

Affogavo i miei dispiaceri nel sogno / ma i miei dispiaceri, impararono a nuotare / circondandomi, calandomi addosso / traboccando dall'orlo / in onde di rimpianto, onde di gioia / mi protesi verso chi tentai di distruggere/ tu, tu dicesti che avresti aspettato sino alla fine del mondo.
U2, Until the End of the World, 1991 

La fine del mondo ... Dio si gira e dice: "Ho avuto un sogno".
Paul Valéry, Mélange, 1939

Gli scenari della “fine del mondo” cambiano, ma la perdita del futuro è dentro di noi
Sebastiano Vassalli, cit. su il Sole 24 Ore, 2015

Cos'è la fine del mondo se non la semplice strizzatina d'occhio di un universo eterno.
Christiane Villon, Operazione Orchidea, 1985

Impiaque aeternam timuerunt saecula noctem.
[L’universo stupefatto, assillato dal terrore, trema all'idea di ricadere nella notte eterna].
Virgilio, Georgiche, I sec. a.e.c.

Il mondo non verrà distrutto da una bomba atomica, come dicono i giornali, ma da una risata, da un eccesso di banalità che trasformerà la realtà in una barzelletta di pessimo gusto. 
Carlos Ruiz Zafón, L'ombra del vento, 2001 

Non è necessario immaginare la fine del mondo nel fuoco o nel ghiaccio, ci sono due altre possibilità: una sono le scartoffie e l’altra la nostalgia.
Frank Zappa, The Real Frank Zappa Book, 1989
Quello che il bruco chiama fine del mondo, il resto del mondo chiama farfalla.
La fine del mondo la vede chi muore.
Proverbio

La semplicità era al principio del mondo, la semplicità sarà alla fine del mondo.
Proverbio

Note
Vedi anche aforismi, frasi e citazioni su: ApocalisseGiudizio Universale

Nessun commento: