2016-07-12

Nobiltà d'Animo - Frasi sulle persone di spirito nobile

Raccolta dei migliori aforismi e delle frasi più significative sulla nobiltà d'animo (detta anche nobiltà di cuore o nobiltà di spirito), cioè la condizione di elevatezza spirituale, di perfezione morale e di finezza intellettuale che contraddistingue alcune persone. Su Aforismario trovi anche una raccolta di citazioni sulla nobiltà intesa come appartenenza all'aristocrazia e alla classe sociale dei nobili.
Non c'è nulla di nobile nell'essere superiore a qualcun altro;
la vera nobiltà sta nell'essere superiore a quello che eri ieri.
Nobiltà d'animo
© Aforismario

La nobiltà del cuore trova la ricompensa in sé stessa.
Henri-Frédéric Amiel, Diario intimo, 1839/81 (postumo, 1976/94)

La vera Nobiltà non consiste nei beni della Fortuna, né meno in quelli della Natura; ma solo in quelli dell'animo, per li quali l'uomo si rende quasi simile agli Dei.
Francesco Andreini, prefazione a Le bravure del capitano Spavento, 1609

Le persone nobili e le meschine sono quelle che rivelano più tardi (financo a se stesse) la loro vera natura; spesso ci vogliono decenni per capire a quale delle due categorie appartengano.
Amedeo Ansaldi, Manuale di scetticismo, 2014

Il sangue nobile è un accidente della fortuna; le azioni nobili caratterizzano il grande.
Giuseppe Baretti, Frusta letteraria, 1763/65

La vera misura dell'eguaglianza è nello spirito: quelli che pensano nobilmente sono nobili.
Isaac Bickerstaff, The Maide of the Mill, 1765

La vera nobiltà si acquista vivendo, e non nascendo.
Guillaume Bouchet, Les Sérées, 1584/98

Forse il paradosso dell'amore in un'anima nobile sta nel subire a un tempo l'attrazione e l'orrore della promiscuità.
Gesualdo Bufalino, Il malpensante, 1987

L'ozio è un'appendice della nobiltà.
Robert Burton, Anatomia della malinconia, 1621

Il fondamento della nobiltà (la vera, quella del cuore) è il disprezzo, il coraggio, la profonda indifferenza.
[Le fond de la noblesse (la vraie, celle du coeur) c'est le mépris, le courage et l'indifférence profonde].
Albert Camus, Taccuini, 1935/59 (postumo 1962/89)

La generosità non è altro che la pietà delle anime nobili.
Nicolas de Chamfort, Massime e pensieri, 1795/1953 (postumo)

L'animo umano non appare mai così forte e nobile come quando rinuncia alla vendetta e osa perdonare un torto.
Harry Forster Chapin, XX sec. (fonte sconosciuta - segnalala ad Aforismario)

I gesti nobili sono sempre sospetti. Si rimpiange, ogni volta, di averli compiuti. Sono falsità, teatralità, posa.
Emil Cioran, L'inconveniente di essere nati, 1973

L'applauso è lo sprone degli spiriti nobili, il fine e la mira dei deboli.
Charles Caleb Colton, Lacon, 1820/22

La nobiltà umana è un'opera che il tempo a volte forgia nella nostra ignominia quotidiana.
Nicolás Gómez Dávila, In margine a un testo implicito, 1977/92

Arrendendosi a tentazioni nobili si evita di cadere in tentazioni basse.
ibidem

Dare una definizione di nobiltà sarebbe impertinente con certi lettori ed enigmatico per altri.
ibidem

Non conosco peccato che, per un'anima nobile, non sia il suo castigo.
Nicolás Gómez Dávila, In margine a un testo implicito, 1977/92

L'anima volgare nasconde la sua felicità per paura dell'invidia, l'anima nobile perché ne ha compassione.
Nicolás Gómez Dávila, Tra poche parole, 1977/92

Il mondo è un proposito infranto che l'anima nobile cerca di restaurare.
ibidem

Non la natura che è unica per tutti, distingue i nobili dagli ignobili, ma le azioni di ciascuno e la sua forma di vita.
Epicuro, Sentenze e frammenti, IV-III sec. a.e.c.

Tutti coloro che desiderano essere più nobili di quanto la loro costituzione non permetta soccombono alla nevrosi; sarebbero stati più sani se fosse stato loro possibile essere peggiori.
Sigmund Freud, La morale sessuale civile e il nervosismo moderno, 1908

Si può ipotizzare che l'azione più nobile e disinteressata abbia origine da motivi ignobili. Nella maggioranza dei casi è proprio così.
Joan Fuster, Giudizi finali, 1960/68

Giudica ogni uomo considerando le sue azioni più indegne, ma trattalo con il rispetto dovuto ai suoi
atti più nobili. Non per doppiezza, ma per realismo e per senso dello humour.
Joan Fuster, Giudizi finali, 1960/68

Per me, la nobiltà è sinonimo di vita impegnata, posta sempre a superare se stessa, a trascendere ciò che è, verso ciò che si propone come dovere ed esigenza. In questo modo, la vita nobile rimane contrapposta alla vita volgare o inerte, che, staticamente, si reclude in se stessa, condannata ad una
perpetua immanenza, fino a quando una forza esteriore non la costringa ad uscire fuori di sé.
José Ortega y Gasset, La ribellione delle masse, 1930

Anche le anime hanno una gerarchia, ci sono le nobili e le straccione.
Fausto Gianfranceschi, Aforismi del dissenso, 2012

Non fidarti mai di un motivo nobile per un'azione se ne puoi trovare uno basso.
Edward Gibbon (fonte sconosciuta - segnalala ad Aforismario)

Come è nobile chi, col cuore triste, vuol cantare ugualmente un canto felice, tra cuori felici.
Kahlil Gibran, Sabbia e spuma, 1926

La Povertà fa rivelare la nobiltà dello spirito, mentre la ricchezza ne libera il lato più in ombra.
Kahlil Gibran, La voce del maestro, 1963 (postumo)

Nobilitas sola est atque unica virtus.
[La nobiltà è la sola e unica virtù].
Decimo Giunio Giovenale, Satire, II sec.

Vivere a proprio gusto è da plebeo; l'animo nobile aspira a un ordine e alla legge
Johann Wolfgang Goethe (fonte sconosciuta - segnalala ad Aforismario)

L'uomo volgare cerca di appropriarsi i beni della vita; l'uomo nobile si propone di meritarli.
Arturo Graf, Ecce Homo, 1908

L'uso e la pratica della vita finiscono d'invilire gli animi naturalmente vili, e finiscono di nobilitare gli animi naturalmente nobili.
Arturo Graf, Ecce Homo, 1908

La sola nobiltà che da molti si conosca è l'alterigia e l'arroganza.
Arturo Graf, Ecce Homo, 1908

Noi non avremo pensieri nobili, perché non siamo nobili. Non vivremo in bell'armonia perché non c'è niente di simile in questo mondo, né dovrebbe esserci. Cerchiamo soltanto di fare del nostro meglio e di vivere fino in fondo le nostre vite.
Lillian Hellman, Candide, 1957

Ci sono certi grandi sentimenti, certe azioni nobili ed elevate che dobbiamo meno alla forza del nostro animo che alla bontà della nostra indole.
Jean de La Bruyère, I caratteri, 1688

Se nobiltà è virtù, la si perde a causa di tutto ciò che non è virtuoso; e se non è virtù, è cosa da poco.
Jean de La Bruyère, I caratteri, 1688

Per avere sentimenti nobili, non è necessario essere nati nobili.
Charles Lamb, Ultimi saggi di Elia, 1833

Le armi sono strumenti di sventura, non sono strumenti del nobile. Questi le usa solo se non ha nessun'altra alternativa, e considera superiori la calma e l'indifferenza.
Lao Tzu, Tao Te Ching, ca. V sec. a.e.c.

Che l'uomo sia la creatura più nobile lo si deduce già dal fatto che nessun'altra creatura lo ha ancora contraddetto.
Georg Lichtenberg, Aforismi, 1766/99 (postumo 1902/08)

La virtù è il primo titolo di nobiltà; io d'un uomo non bado al nome ma alle azioni.
Molière, Don Giovanni, 1665

Per poter giudicare delle cose grandi e nobili, bisogna possedere un'anima altrettanto grande e nobile.
Michel de Montaigne, Saggi, 1580/95

Guardiamoci dal regalare una patente di nobiltà intellettuale ad ogni sbadiglio dell'attuale universale noia.
Eugenio Montale, Auto da fé, 1966

La nobiltà di ciascuno può provenire soltanto da ciò che egli è in se stesso, non da ciò che gli si dà.
Elsa Morante, Menzogna e sortilegio, 1948

La nobiltà dello spirito, rispetto a quella tradizionale, ha il vantaggio che uno se la può conferire da solo.
Robert Musil, XX sec. (fonte sconosciuta - segnalala ad Aforismario)

Io rispetto i calli alle mani. Sono un titolo di nobiltà.
Benito Mussolini, Scritti e discorsi, 1914/39

La nobiltà di sentimenti consiste in gran parte in bonarietà e mancanza di diffidenza, e contiene cioè proprio ciò di cui gli uomini avidi e arrivati parlano così volentieri con superiorità e scherno.
Friedrich Nietzsche, Umano, troppo umano, 1878

L’uomo si comporta involontariamente in maniera nobile, quando si è abituato a non voler nulla dagli uomini e a sempre dar loro.
Friedrich Nietzsche, Umano, troppo umano, 1878

Un'anima nobile si sentirà volentieri obbligata alla riconoscenza e non si sottrarrà timorosamente alle occasioni da cui deriva un obbligo; cosi pure sarà poi serena nelle espressioni di gratitudine; mentre le anime inferiori si impennano contro ogni obbligo oppure dopo, nelle espressioni della loro gratitudine, sono esagerate e troppo zelanti. Quest'ultima cosa accade del resto anche a persone di origine inferiore o di condizione subordinata : un favore loro usato sembra loro una grazia miracolosa.
Friedrich Nietzsche, Umano troppo umano, 1878

L’origine da antenati buoni costituisce la vera nobiltà di nascita; un’unica interruzione di quella catena, cioè un antenato cattivo, sopprime la nobiltà di nascita. Bisogna chiedere a chiunque parli della propria nobiltà: non hai nessun uomo violento, avaro, dissoluto, malvagio o crudele fra i tuoi antenati? Se egli in buona scienza e coscienza può rispondere di no, se ne ricerchi l’amicizia.
Friedrich Nietzsche, Umano troppo umano, 1878

Un’anima fine non è quella che è capace dei voli più alti, ma quella che si alza poco e si abbassa poco, e abita però sempre in un’aria e a un’altezza libere e luminosa.
Friedrich Nietzsche, Umano troppo umano II, 1879

La nobiltà e l'onore sono soltanto nell'otium e nel bellum.
Friedrich Nietzsche, La gaia scienza, 1882

Che cos'è nobile? Che cosa significa ancora, per noi oggi, la parola «nobile»? In che cosa si rivela, da che cosa si riconosce, sotto questo cielo pesante e coperto dell’incipiente dominio della plebe, per il quale tutto diviene opaco e plumbeo, l’uomo nobile? Non sono le azioni a dimostrarlo – le azioni sono sempre ambigue, sempre insondabili – non sono neanche le «opere». Tra gli artisti e i dotti se ne trovano oggi non pochi che, attraverso le loro opere, rivelano di essere spinti da profondo desiderio verso ciò che è nobile; ma proprio questo bisogno di ciò che è nobile è radicalmente diverso dai bisogni dell’anima nobile stessa, è addirittura un segno eloquente e pericoloso della sua mancanza. Non sono le opere, è la fede che decide qui, che stabilisce qui la gerarchia, per riprendere un’antica formula religiosa in un senso nuovo e più profondo: una qualche certezza di fondo che un’anima nobile ha su sé stessa, qualcosa che non si può cercare né trovare e forse nemmeno perdere. L’anima nobile ha un profondo rispetto di sé.
Friedrich Nietzsche, Al di là del bene e del male, 1886

Quanto più s'impara a non vivere più in istanti, bensì in anni, tanto più nobili si diventa. L'irrequietezza affannosa, il meschino affaccendarsi dello spirito diventano attività grande, tranquilla, semplice e vasta, e subentra la magnifica pazienza.
Novalis, Frammenti, 1795/1800

Molte anime nobili amano il prossimo loro soltanto quando è miserabile, ammalato, agonizzante; quando insomma sono sicure della propria superiorità.
Ugo Ojetti, Sessanta, 1937

È nobile essere timido, illustre non saper agire, grande non avere attitudine alla vita. 
Fernando Pessoa, Il libro dell'inquietudine, 1982 (postumo)

Si può misurare la reale nobiltà di un individuo dalla somma di sentimenti poco nobili che si permette di lasciar vedere.
Jean Rostand, Pensieri di un biologo, 1954

È troppo difficile pensare nobilmente quando si pensa a guadagnarsi da vivere.
Jean-Jacques Rousseau, Le confessioni, 1782/89 (postumo)

Solo la virtù rende nobile l’uomo.
François des Rues, Le margherite francesi, 1598

Un carattere molto nobile ce lo immaginiamo sempre con una certa apparenza di muta tristezza; la quale è tutt'altro che un permanente cattivo umore per le contrarietà quotidiane (che questo non sarebbe un tratto nobile, e darebbe a temere malvagità d'animo); bensì è coscienza, nata da cognizione, della vanità di tutti i beni e del dolore d'ogni vita, non della propria soltanto.
Arthur Schnitzler, Il libro dei motti e delle riflessioni, 1927

Un carattere nobile non si indurrà facilmente a lamentarsi del suo destino; piuttosto varrà di lui ciò che Amleto esalta in Orazio: "Giacché tu, mentre tutto dovevi soffrire, sei stato come uno cui non capitasse nulla".
Arthur Schopenhauer, Parerga e paralipomena, 1851

Laddove c'è nobiltà d'animo non c'è risentimento.
Luigi Simonelli, Oltre Twitter, 2016

L’ozio nobilita l’uomo.
Giovanni Soriano, Maldetti, 2007

L'anima nobile si fa un alimento di quelle cose che per l'essere volgare sono veleno.
Gustave Thibon, Ritorno al reale, 1972

Ci si deve consolare di non avere le più alte doti di ingegno, come ci si consola di non occupare le più alte cariche. Si può ben essere al di sopra di quelle e di queste per la nobiltà del cuore.
Luc de Clapiers de Vauvenargues, Riflessioni e massime, 1746

La nobiltà è un monumento della virtù, immortale come la gloria.
Luc de Clapiers de Vauvenargues, Riflessioni e massime, 1746

Nel passato le persone nascevano nobili. Oggigiorno la nobiltà deriva dalle proprie azioni.
Gianni Versace (fonte sconosciuta - segnalala ad Aforismario)

Il lavoro nobilita l'uomo e lo rende simile alla bestia.
Anonimo

Non c'è nulla di nobile nell'essere superiore a qualcun altro; la vera nobiltà sta nell'essere superiore a quello che eri ieri.
[There is nothing noble in being superior to your fellow man; true nobility is being superior to your former self].
Anonimo (attribuito a Samuel Johnson e Ernest Hemingway - vedi "Citazioni errate" su Aforismario) [1]
Per avere sentimenti nobili, non è necessario essere nati nobili. (Charles Lamb)
Proverbi sulla Nobiltà d'animo
  • Chi ha per stemma la virtù, è un vero nobile.
  • Dalla virtù la nobiltà procede.
  • Donna nobil per natura, è un tesor che sempre dura.
  • È nobile colui che nobilmente si comporta.
  • Il lavoro nobilita l'uomo.
  • L'animo fa il nobile e non il sangue.
  • L'ozio avvilisce, e il lavoro nobilita.
  • La nobiltà non è cosa che si acquista nascendo, ma virtuosamente vivendo.
  • La nobiltà non viene dal sangue, ma è dote della virtù.
  • Nessuno è nobile se non è virtuoso.
  • Ogni uomo onesto è nobile.
Si può essere vecchi e conservare giovane il cuore; si può essere poveri e mantenere un animo nobile.
Proverbio cinese

Note
  1. In Italia la citazione "Non c'è nulla di nobile nell'essere superiore a un altro uomo. La vera nobiltà sta nell'essere superiore alla persona che eravamo fino a ieri", è a volte attribuita a Fabio Volo, che in realtà l'ha solamente citata nel suo romanzo Il giorno in più (2007): "C’è un detto indù che recita: 'Non c’è niente di nobile nell'essere superiore a qualcun altro. La vera nobiltà consiste nell'essere superiore al te stesso precedente'”.
  2. Vedi anche aforismi, frasi e citazioni su: Magnanimità - Grandezza Spirituale - Nobiltà sociale

Nessun commento: