2016-07-16

Paura di Morire - Frasi sul Timore della Morte

Raccolta dei migliori aforismi e delle frasi più significative sulla paura di morire. Su Aforismario trovi altre raccolte di citazioni correlate a questa sulla morte e sul vivere  e morire.
Non è che ho paura di morire. È che non vorrei essere lì quando succede. (Woody Allen)
Paura di Morire
© Aforismario

Non è che ho paura di morire. È che non vorrei essere lì quando succede.
[It's not that I'm afraid to die, I just don't want to be there when it happens].
Woody Allen, Citarsi addosso, 1975

Una volta la morte era un volto familiare, e i moralisti dovevano renderlo orribile per fare paura.Oggi basta soltanto nominarla per suscitare una tensione emotiva incompatibile con la regolarità della vita quotidiana.
Philippe Ariès, Storia della morte in Occidente, 1975

Creare è trasformare la paura di morire in voglia di vivere.
Fiorenza Avolio (Aforismi inediti su Aforismario)

Temere la morte è far professione d'ateismo.
Honoré de Balzac, Massime e pensieri di Napoleone, 1838

Longevità. Estensione smodata della paura della morte.
Ambrose Bierce, Dizionario del diavolo, 1911

Il sonno è amore di morte, l'insonnia paura di morte.
Gesualdo Bufalino, Il malpensante, 1987

Troppo spesso proviamo ad esorcizzare la nostra paura di morire, dimenticandoci della nostra paura di vivere.
Aniello Calabrese (Aforismi inediti su Aforismario)

Non è la morte che mi preoccupa, ma la paura che mi prenderò.
Pino Caruso, Ho dei pensieri che non condivido, 2009

La morte è spaventosa, ma ancor più spaventosa sarebbe la coscienza di vivere in eterno e di non poter morire mai. 
Anton Cechov, Quaderni, 1891/1904

Vecchiaie, bare di desideri insoddisfatti. La ricchezza borghese è uno schermo per occultarli. Il mercato dell’auto cambiata spesso, senza motivo, costosa, ha origine nella paura di morire.
Guido Ceronetti, L'occhio del barbagianni, 2014

Chi ha vinto la paura di morire ha anche trionfato della vita, che è solo l’altro nome di questa paura.
Emil Cioran, Lacrime e santi, 1937/86

Gli uomini si sono riconciliati con la morte soltanto per evitare la paura che essa ispira loro, ma senza questa paura il morire non ha più alcun interesse. Perché la morte in essa sola consiste, e solo attraverso di essa passa. La saggezza nata dall'accordo con la morte è, nei confronti dei fini ultimi, l’atteggiamento più superficiale che ci sia.
Emil Cioran, Lacrime e santi, 1937/86

La natura si è mostrata generosa soltanto verso coloro che ha dispensato dal pensare alla morte. Gli altri li ha lasciati in balia della paura che di tutte è la più antica e la più corrosiva senza offrir loro, e nemmeno suggerire, i mezzi per guarirne.
Emil Cioran, La caduta nel tempo, 1964

Non c'è un po' di ineleganza nel temere la morte? Questo timore, che rode gli ambiziosi, non intacca i puri: li sfiora senza raggiungerli. Gli altri lo subiscono con fastidio e portano rancore a tutti quelli che non lo provano.
Emil Cioran, La caduta nel tempo, 1964

Noi non corriamo verso la morte, fuggiamo la catastrofe della nascita, ci affanniamo, superstiti che cercano di dimenticarla. La paura della morte è solo la proiezione nel futuro di una paura che risale al nostro primo istante.
Emil Cioran, L'inconveniente di essere nati, 1973

Perché temere il nulla che ci aspetta quando non differisce da quello che ci precede: questa argomentazione degli antichi contro la paura della morte è inaccettabile in quanto consolazione. Prima, si aveva la fortuna di non esistere; ora esistiamo, e proprio questa particella di esistenza, quindi di sventura, teme di scomparire. Particella non è la parola esatta, giacché ognuno si ritiene superiore o, almeno, uguale all'universo.
Emil Cioran, L'inconveniente di essere nati, 1973

Non ho paura di morire, ma di non morire nel modo che vorrei.
Alessandra Creanza (Aforismi inediti su Aforismario)

Dio è il dolore che nasce dalla paura della morte.
Fëdor Dostoevskij, I demoni, 1871

Abituati a pensare che la morte non è nulla per noi, perché ogni bene e ogni male risiede nella facoltà di sentire, di cui la morte è appunto privazione.
Epicuro, Epistola a Meneceo, IV-III sec. a.e.c.

Nulla c’è di temibile nel vivere per chi si sia veracemente convinto che nulla di temibile c’è nel non vivere più
Epicuro, Epistola a Meneceo, IV-III sec. a.e.c.

Il saggio, non chiede di vivere né teme il non vivere: non è contrario alla vita,  ma neanche ritiene che la morte sia un male.
ibidem

Il più terribile dei mali, la morte, non è niente per noi, dal momento che, quando noi ci siamo, la morte non c’è, e quando essa sopravviene noi non siamo più.
Epicuro, Epistola a Meneceo, IV-III sec. a.e.c.

La morte non ha alcun significato né per i viventi né per i morti, perché per gli uni non è niente, e, quanto agli altri, essi non sono più.
Epicuro, Epistola a Meneceo, IV-III sec. a.e.c.
La morte, non è niente per noi, dal momento che, quando noi ci siamo,
la morte non c’è, e quando essa sopravviene noi non siamo più. (Epicuro)
Di fronte alla morte, come al dolore, l'uomo è, in partenza, molto più vile della donna, perché ne ha più paura. Per il maschio la morte è precipitare nello spaventoso Nulla da cui è venuto, per la donna è ricongiungersi alla Terra, a Gea, alla Grande Madre, a se stessa.
Massimo Fini, Dizionario erotico, 2000

Perché aver paura della morte? È la più bella avventura della vita!
Charles Frohman (Ultime parole prima di morire)

Unica è la via - insegnata dal Buddha, dal Cristo, dagli stoici, dal Maestro Eckhart - per il superamento effettivo della paura della morte, ed essa consiste nel non aggrapparsi alla vita, nel non sperimentarla come un possesso.
Erich Fromm, Avere o essere?, 1976

Se la paura della morte può sembrare irrazionale, così non è se la vita è sperimentata come possesso, perché in tal caso non si ha la paura della morte, bensì di perdere ciò che si ha: avverto la paura di perdere il mio corpo, il mio io, i miei possessi, la mia identità; la paura di affrontare l'abisso della non identità, dell'«essere perduto».
Erich Fromm, Avere o essere?, 1976

Quanto più ci sbarazziamo della brama di possesso in tutte le sue forme, soprattutto quella dell'attaccamento all'io, tanto minore sarà la paura di morire, dal momento che non ci sarà nulla da perdere.
Erich Fromm, Avere o essere?, 1976

La paura della morte è il vero peccato originale.
Roberto Gervaso, Il grillo parlante, 1983

È morto com'è vissuto: con una gran paura di morire.
ibidem

Vado al cimitero per dimostrare a me stesso che non ho paura della morte. Ma la paura del cimitero mi rimane.
Roberto Gervaso, Il grillo parlante, 1983

Ci sono momenti in cui la vita mi fa più paura della morte.
Roberto Gervaso, Il grillo parlante, 1983

Si muore due volte, temendo la morte.
ibidem

La fede dovrebbe toglierci la paura della morte. In realtà, ci dà solo la forza di dire: "La morte non mi fa paura."
Roberto Gervaso, Il grillo parlante, 1983

Se non avessi paura di morire, a volte mi piacerebbe esser morto.
Roberto Gervaso, Il grillo parlante, 1983

È la certezza che non risparmierà neppure noi a renderci spaventosa - ma anche consolatoria - l'idea della morte.
Roberto Gervaso, La volpe e l'uva, 1989

È la paura della morte che rende esaltante l'avventura umana.
Roberto Gervaso, La volpe e l'uva, 1989

Vorrei già esser morto per non aver più paura di morire.
ibidem

La vecchiaia non ci toglie la paura della morte, ma ci fa amare meno la vita.
Roberto Gervaso, La volpe e l'uva, 1989

Chi non sa cos'è la paura della morte non conosce la paura.
ibidem

Perché ho paura di morire? Se lo sapessi, ne avrei certamente meno.
Roberto Gervaso, La volpe e l'uva, 1989

Niente aiuta tanto a vivere quanto la paura di morire.
Roberto Gervaso, Aforismi, 1994
Vorrei già esser morto per non aver più paura di morire. (Roberto Gervaso)
La vostra paura della morte non è che il tremito del pastore quando sta dinanzi al re e la mano di questi si posa su di lui in segno d’onore. Non è lieto il pastore sotto il suo tremito, dato che si ornerà di quel segno regale? E, tuttavia, non è egli ancor più assillato da quel suo tremito? Poiché che cos'è il morire se non giacere nudi nel vento e disciogliersi nel sole? E che cos'è questo cessare di respirare se non liberare il respiro dalle sue incessanti maree, di modo che esso possa infine elevarsi ed espandersi e spaziare senza più intralci alla ricerca di Dio?
Kahlil Gibran, Il profeta, 1923

Temiamo la morte, eppure tutti desideriamo il sonno e i bei sogni.
Kahlil Gibran, Massime spirituali, 1962 (postumo)

Non mi occorre un’arma contro la morte, perché la morte non esiste. Ma una cosa esiste: la paura
della morte. Questa la si può guarire. Contro di essa un’arma esiste.
Hermann Hesse, Le stagioni della vita, ca. 1930

Quando la morte si presenta con la sua vera faccia, scarna e truculenta, non la si considera senza timore. Ma quando, per burlarsi degli uomini che si vantano di burlarsi di lei, avanza camuffata [...] allora siamo presi da un terrore senza fondo.
Søren Kierkegaard, Il concetto d'angoscia, 1844

Non so quale sia il significato della morte, ma non ho paura di morire e continuo, senza fermarmi, ad andare avanti. Anche se io un giorno dovessi morire senza aver realizzato tutte le mie ambizioni, non avrò rimpianti. Ho fatto ciò che ho voluto e l'ho fatto con sincerità e al meglio delle mie capacità. Non posso chiedere di più alla vita.
Bruce Lee, Pensieri che colpiscono, 2000 (postumo)

Chi teme la morte è già morto. 
Carlo Michelstaedter, La persuasione e la rettorica, 1910

Non ho paura della morte, ma di morire.
Indro Montanelli (fonte sconosciuta - segnalala ad Aforismario)

Il terrore della morte è dovuto all'incertezza di ciò che ci attende. La risposta è semplice e tranquillante: esattamente la medesima situazione di prima che fossimo.
Alessandro Morandotti, Minime, 1979/80

Chi si prende paura della morte sbaglia proprio, perché quella è un travestimento, mica è altro: che a questo mondo, apposta, ci si fa vedere bruttissima, come fosse un lupo; ma invece là, nel Paradiso, ci si fa vedere al vero, che tiene una bellezza di Madonna, e difatti là cambia pure nome, che non si chiama più Morte, ma Vita Eterna.
Elsa Morante, L'isola di Arturo, 1957

Un mezzo per liberare dalla paura della morte è forse quello di insegnare la vita eterna; un altro, certamente più sicuro, è quello di ispirare il desiderio di morire.
Friedrich Nietzsche, Frammenti postumi, 1869/89

I vigliacchi non sono quelli che hanno paura di morire ma quelli che hanno paura di vivere.
Paola Poli (Aforismi inediti su Aforismario)

Si vive con la paura di morire. Si muore con la paura di non aver vissuto.
Paola Poli (Aforismi inediti su Aforismario)

La paura della morte fa amare il lavoro che è tutta la vita.
Jules Renard, Diario, 1887/1910 (postumo, 1925/27)

Che cos'è che rende la gente paurosa di morire? Non è il dolore. Non sempre, almeno: la morte può essere istantanea e quasi indolore. La morte stessa è la fine del dolore.
John A. Russo, La notte dei morti viventi, 1974

Si pensa che l'ultima parola pronunciata da un moribondo sia il suo pensiero ultimo, il più importante, quello fondamentale. Che si muoia pronunciando ciò per cui è valso la pena vivere. Non è così. Quando uno muore non viene fuori nulla, se non la paura. 
Roberto Saviano, Gomorra, 2006

Chi avrà paura della morte non farà mai nulla da uomo che vive.
Lucio Anneo Seneca, La tranquillità dell'animo, I sec.

La paura della morte è più tremenda della morte stessa.
Publilio Siro, Sentenze, I sec. a.e.c.

La sua ossessionante paura della morte lo spinse al suicidio.
Giovanni Soriano, Maldetti, 2007

Non è da temere la morte, dice Epicuro, perché «quando ci siamo noi, non c’è la morte, e quando c’è la morte, non ci siamo noi». Sembra facile, ma la verità è che la morte, finché siamo in vita, ce la ritroviamo sempre accanto, davanti o dentro noi stessi.
Giovanni Soriano, Malomondo, 2013

Cercate, meditando frequentemente sulla morte, di portarvi al punto per cui essa non vi sembri più una terribile nemica, ma un'amica la quale libera da questa sciagurata esistenza l'anima che langue nei conati della virtù per introdurla nel luogo della ricompensa e del riposo.
Lev Tolstoj, Guerra e pace, 1865/69

Se hai paura della morte, non ascoltare il tuo cuore battere la notte.
Paul-Jean Toulet, I tre impostori, 1922 (postumo)

Mendicare la vita per un tozzo di pane è violenza. La miseria, la fame alla quale sono costretti milioni di uomini è violenza. Il denaro è violenza, la guerra... E persino la paura di morire che abbiamo tutti ogni giorno, a pensarci bene, è violenza.
Gian Maria Volonté, in Sacco e Vanzetti, 1971

Non amare per paura di soffrire è come non vivere per paura di morire.
Anonimo

Non vivere con la paura di morire, ma muori con la gioia di aver vissuto.
Anonimo

Proverbi sulla Paura di Morire
  • La paura di morire è peggiore della morte.
  • Mangia bene e caca forte e non aver paura della morte.
  • Povero chi desidera la morte, più povero chi la teme.
  • Temer la morte è peggio che morire.
Note
Vedi anche aforismi, frasi e citazioni su: Morte - Vivere e Morire

Nessun commento: