2016-07-09

Sconforto - Citazioni sul sentirsi Sconfortati

Raccolta dei migliori aforismi e delle frasi più significative sullo sconforto, cioè lo stato di avvilimento e di profondo abbattimento morale, conseguente a un insuccesso, a una perdita o a un evento spiacevole in genere.
A mo' d'introduzione, riportiamo un brano significativo dello psicologo Aldo Carotenuto, tratto da L'anima delle donne [Bompiani 2001], che indica una via per affrontare i momenti di grande sconforto: "Anche noi possiamo trovarci dinanzi a momenti di [depressione], ma in genere abbiamo grandi difficoltà ad affrontarli. La paura è collegata all'idea di dover entrare in una fase di oscurità e di stasi. Come fare allora per affrontare queste tenebre? Ebbene, il segreto è uno solo. Poiché a ogni inverno fa sempre seguito la primavera, il segreto per affrontare la stagione più fredda e tenebrosa è quello di saper attendere la primavera. Lo stesso dovrebbe avvenire da un punto di vista psicologico, nel senso che sarebbe quanto mai opportuno «pensare in positivo». Dal momento però che noi tutti siamo esseri dotati di sensibilità e profondamente fragili, di solito accade che siano i pensieri negativi a prendere il sopravvento e indurci allo sconforto e alla disperazione. Nei momenti più bui e dolorosi siamo allora indotti a pensare che sia finita e, di conseguenza, può capitare che si inizi realmente a cercare di «farla finita». In realtà però non è così, proprio come l'apparente aridità della vegetazione durante l'inverno esprime invece la potenziale nascita di nuove gemme durante la primavera".
Su Aforismario trovi altre raccolte di citazioni correlate a questa sull'avvilimento e la tristezza.
Lo sconforto è un’indigestione dell’animo. (Giovanni Soriano)
Sconforto
© Aforismario

Lo scoramento è una tentazione. La tentazione di lasciarsi andare, di cedere alla fatica, al pericolo, di arrendersi. Ma vivere significa saper resistere allo scoramento provocato dalle sconfitte.
Francesco Alberoni, Abbiate coraggio, 1998

Chi si piega, chi fugge, si giustifica davanti a se stesso dicendo: "Non serve che combatta, che mi dia da fare, perché tanto il mondo è ingiusto, ci sono i forti ed i deboli, ed i forti vincono sempre, mentre io sono condannato alla sconfitta". Invece non è vero. Anche gli altri hanno le stesse difficoltà. Anche gli altri sono presi dal dubbio e dallo sconforto. Solo che resistono, ed è per questo che vincono. Le giustificazioni di chi si arrende sono perciò solo un modo di mascherare le paure che lo tengono prigioniero.
Francesco Alberoni, Abbiate coraggio, 1998

Non possiamo restare giovani se camminiamo con la nostra speranza ed essere vecchi se ci fermiamo con il nostro sconforto.
Romano Battaglia, Ho incontrato la vita in un filo d'erba, 1997  

In certi periodi di sconforto ci accade, per ragioni diverse, di perdere la gioia di vivere, l'entusiasmo e vediamo davanti a noi il mondo come un lago immobile. Non desideriamo più nulla, ci manca la forza per cambiare, ci sentiamo soli in mezzo agli altri, non siamo più capaci di amare e nello stesso tempo sentiamo un disperato bisogno di affetto. Con il tempo certi condizionamenti diventano ossessioni e ci preparano un futuro pieno di paure e di incertezze. Per salvarci da questo stato bisogna crearci un sogno che ci permetta di ritrovare l'entusiasmo, altrimenti la nostra vita sarà un inferno.
Romano Battaglia, La strada di Sin, 2004

Quando si arriva ad una certa età, per salvarci dallo sconforto dovremmo ripercorrere la strada che ci porta alla casa paterna, per ritrovare quei valori che ci hanno aiutato a sperare in un futuro migliore.
Romano Battaglia, Com'è dolce sapere che esisti, 2006

È così difficile essere capiti, specialmente quando abbiamo dei problemi e attraversiamo periodi di sconforto.
Romano Battaglia, Com'è dolce sapere che esisti, 2006

Non dovremmo mai consentire alle vicende umane e neanche ai sogni di sopraffarci né tantomeno lasciarci turbare dalla tristezza. Ciò di cui l'uomo ha bisogno, in certi momenti di sconforto, non è un ulteriore grido di dolore, ma una voce più forte della sua che gli restituisca il coraggio.
Romano Battaglia, Foglie, 2009

Non bisogna arrendersi, ma vivere con l'entusiasmo dei giovani. Lo sconforto non serve e ci fa diventare noiosi agli occhi degli altri.
Romano Battaglia, Foglie, 2009

In qualsiasi angolo del mondo e in qualunque condizione ci troviamo, siamo giovani come le nostre speranze o vecchi come il nostro sconforto.
Romano Battaglia, L’uomo che vendeva il cielo, 2011

Ci sono ore in cui dico a me stesso: non possiedi più nulla al di fuori del tuo sconforto e di questo devi accontentarti, ogni giorno puoi dipingergli addosso una faccia diversa, dico a me stesso, puoi mostrargli la lingua per vederlo ridere.
Thomas Bernhard, Perturbamento, 1967

Il più delle volte, ormai, trovo conforto soltanto nello sconforto.
Thomas Bernhard, Perturbamento, 1967

Quando lo sconforto non è motivato, si camuffa da delusione, delusione per una vita che presumibilmente non fu tale.
Elias Canetti, Un regno di matite, 1996

La vita è in genere meno crudele di quanto possa apparire ai nostri occhi spenti dallo sconforto: essa ci offre sempre tante strade da percorrere, porte da aprire, soglie da varcare.
Aldo Carotenuto, Il gioco delle passioni, 2002

Nella disperazione e nello sconforto in cui la perdita della persona amata ci precipita, ci ritroviamo soli con noi stessi, a confronto con le nostre responsabilità e con tanti quesiti irrisolti, sempre presenti nel momento in cui un sogno si infrange. In questi momenti, così dolorosi ma anche così utili al nostro inesauribile diventare persone adulte e responsabili, non possiamo che appellarci alla voce della nostra coscienza e alla forza della nostra anima.
Aldo Carotenuto, Il gioco delle passioni, 2002

Siamo esseri di un'abbagliante fragilità e piccolezza, perduti in una galassia sconfortante
Guido Ceronetti, Il silenzio del corpo, 1979

Il modo più efficace di sottrarsi a uno sconforto, motivato o gratuito, è prendere un dizionario, preferibilmente di una lingua che si conosce appena, e cercare parole su parole, badando che siano di quelle che non si useranno mai…
Emil Cioran, L'inconveniente di essere nati, 1973

La religione è un'arte di consolare. Quando il prete dice, a voi afflitti, che Dio si interessa al vostro sconforto, offre una consolazione che, in fatto di efficacia, non potrà mai trovare equivalenti in dottrine secolari.
Emil Cioran, Quaderni 1957-1972, 1997 (postumo) 

Quando vedo amici, ma anche sconosciuti che stanno passando momenti di angoscia, di sconforto, il mio consiglio è uno solo: «Andate venti minuti in un cimitero, e vedrete che le vostre pene certo non svaniranno del tutto, ma in larga parte sì».
Emil Cioran, Un apolide metafisico, 1995

Lo sconforto può ingannare il disperato.
Paulo Coelho, Il vincitore è solo, 2008

Qualsiasi consolazione la quale non tenga conto della mia libertà è ingannevole, non è che l'immagine riflessa della mia disperazione. Quando infatti la mia disperazione dice: abbandonati allo sconforto, perché il giorno è racchiuso tra due notti, la falsa consolazione urla: spera, perché la notte è racchiusa tra due giorni.
Stig Dagerman, Il nostro bisogno di consolazione, 1952

L'uomo grande è sempre consapevole della propria grandezza. Il che non toglie che, nei momenti di sconforto, lo sia anche della propria piccolezza.
Roberto Gervaso, Il grillo parlante, 1983

I momenti di sconforto ci precipitano in un pozzo di solitudine. La solitudine ci sommerge come un'onda.
James Hillman, Il codice dell'anima, 1996
I momenti di sconforto ci precipitano in un pozzo di solitudine.
La solitudine ci sommerge come un'onda. (James Hillman)
Non lasciarti prendere dallo sconforto, e in secondo luogo non trasformarlo in un atteggiamento permanente.
Osho, Discorsi, 1953/90

Poco a poco ho trovato in me lo sconforto di non trovare niente.
Fernando Pessoa, Il libro dell'inquietudine, 1982 (postumo)

Ciò che rende la vita così faticosa e spesso così sconfortante non è solo l'esistenza dell'insensatezza e della menzogna in tutte le loro forme e gradazioni; la cosa peggiore è che ci vediamo sempre costretti, e talvolta siamo persino inclini, a misurarci con l'insensatezza come se fosse dotata di senso e a venire a patti con la menzogna come se fosse in buona fede o addirittura la verità stessa.
Arthur Schnitzler, Il libro dei motti e delle riflessioni, 1927

Come avviene che dal punto dove il sole s'irradia sulla terra si scatenano i grossi fortunali che squassano le navi, e balenano i fulmini tremendi, così accadde che proprio dalla fonte donde sembrava venirci sollievo, trabocca lo sconforto.
William Shakespeare, Macbeth, ca. 1606

Signore, mio padre tu sei e campione della mia salvezza, non mi abbandonare nei giorni dell'angoscia, nel tempo dello sconforto e della desolazione. Io loderò sempre il tuo nome; canterò inni a te con riconoscenza.
Siracide, Antico Testamento, II sec. a.e.c.
Lo sconforto più grande è quello che si prova stando soli con qualcuno accanto. (G. Soriano)
Lo sconforto è un’indigestione dell’animo.
Giovanni Soriano, Finché c'è vita non c'è speranza, 2010 

Lo sconforto più grande è quello che si prova stando soli con qualcuno accanto.
Giovanni Soriano, Finché c'è vita non c'è speranza, 2010

Di tanto in tanto – specie in momenti di sconforto – sarebbe consigliabile una salutare passeggiata tra i viali di un cimitero; così, giusto per sentirsi un po’ piú vivi.
Giovanni Soriano, Malomondo, 2013

Ricordo il mio sconforto, la mia amarezza quel mio girovagare così senza una vera meta. Quando all'improvviso, di fronte a me, si accese una luce: era la spia della riserva.
Checco Zalone, Che bella giornata, 2011

Note
Vedi anche aforismi, frasi e citazioni su: Avvilimento - Tristezza

Nessun commento: