2016-08-21

Frivolezza e Futilità - Aforismi, frasi e citazioni

Raccolta dei migliori aforismi e delle frasi più significative sulla frivolezza e sulla futilità. Si definisce "frivolo" o "futile" ciò che denota scarsa importanza, poco profondità o poca serietà. Riferita a persone, la frivolezza indica superficialità e leggerezza. Su Aforismario trovi altre raccolte di citazioni correlate a questa sulla superficialità e la banalità.
Se le donne sono frivole è perché sono intelligenti a oltranza. (Alda Merini)
1. Frivolezza
© Aforismario

Il peggio degli spiriti frivoli è che voglion sempre discorrere delle cose serie.
Ugo Bernasconi, Parole alla buona gente, ca. 1933 (postumo 1987)

Siamo diventati frivoli e la frivolezza non è di buon auspicio
Albert Caraco, Breviario del Caos, 1982 (postumo)

Vedendo o provando le pene legate ai sentimenti estremi, in amore, in amicizia, o per la morte di chi si ama o per i casi della vita, si è tentati di credere che la dissipazione e la frivolezza non siano sciocchezze poi così grandi, e che la vita non valga molto di più dell’uso che ne fa la società.
Nicolas de Chamfort, Massime e pensieri, 1795/1953 (postumo)

Tutto è frivolo - compreso il Supremo. Non appena arrivati lì, si ha vergogna di qualsiasi domanda
capitale.
Emil Cioran, Lacrime e santi, 1937/86

Più uno spirito corre dei pericoli, più sente il bisogno di apparire superficiale, di darsi un'aria frivola e di moltiplicare i malintesi sul proprio conto.
Emil Cioran, Sillogismi dell'amarezza, 1952

Frivolo e incongruente, dilettante in tutto, avrò conosciuto a fondo soltanto l'inconveniente di essere nato.
Emil Cioran, Il funesto demiurgo, 1969

Spingersi molto in là nella frivolezza è cessare di essere frivoli.
Emil Cioran, Il funesto demiurgo, 1969

Siamo tutti nell'errore, eccetto gli umoristi. Essi soltanto hanno scoperto come per gioco l'inanità di tutto ciò che è serio e anche di tutto ciò che è frivolo.
Emil Cioran, Squartamento, 1979

Di tutto ciò che si prova, niente dà tanto l'impressione di essere al cuore stesso del vero quanto gli accessi di disperazione senza ragione: a paragone, tutto sembra frivolo, sofisticato, privo di sostanza e d'interesse.
Emil Cioran, Confessioni e anatemi, 1987

In questo secolo di minacce di ogni genere non vi è nulla di più frivolo che di occuparsi di cose serie.
Nicolás Gómez Dávila, Tra poche parole, 1977

Niente è più frivolo che trattare in modo frivolo cose serie.
Erasmo da Rotterdam, Elogio della follia, 1509

La frivolezza è il piacere d'esser inutili.
Roberto Gervaso, La volpe e l'uva, 1989

La vanità è una smania di gloria personale: non si vuol essere apprezzati, stimati e ricercati per le proprie qualità, i propri meriti e atti, bensì per la propria esistenza individuale. Perciò la vanità si addice soprattutto a una bella donna frivola.
Johann Wolfgang Goethe, Massime e riflessioni, 1833 (postumo)

Fin dall'inizio della storia l'uomo non ha conosciuto che il mondo tragico e non è capace di uscirne. L'età della tragedia può aver fine solo con una rivolta della frivolezza.
Milan Kundera, L'immortalità, 1990

La frivolezza di certe donne di città, che suscita in loro una cattiva imitazione di quelle di corte, è qualcosa di peggio della grossolanità delle donne del volgo e della rustichezza delle campagnole: in più, rispetto a entrambe, ha l’affettazione.
Jean de La Bruyère, I caratteri, 1688

Una donna incostante è quella che non ama più; frivola, quella che già ne ama un altro; instabile, quella che non sa se ama e cosa ama; indifferente, quella che non ama nulla.
Jean de La Bruyère, I caratteri, 1688

Un uomo, dotato solo mediamente d’ingegno, è serio e tutto d’un pezzo: non ride, non scherza mai, non trae profitto alcuno dalle frivolezze; altrettanto incapace di elevarsi alle grandi cose che di accontentarsi, sia pure nello svago, delle più piccole.
Jean de La Bruyère, I caratteri, 1688

Ci sono persone così leggere e così frivole da esser lontane dall'avere tanto veri difetti quanto solide qualità.
François de La Rochefoucauld, Massime, 1678

Paragonando le occupazioni di un mercante che travaglia a’ suoi complicatissimi negozi, e di un giovane che scherza con una donna, quella ci par serissima, e questa frivolissima. E pure qual è lo scopo del mercante? il far danari. E perchè? per godere. E come si gode quaggiù? collo spassarsi; e uno de’ maggiori spassi e piaceri è quello che si piglia colle donne. Dunque lo scopo del mercante in ultima analisi è di potersi a suo agio, e con molti mezzi occupare in quello stesso in che si occupa il giovanastro, o in cose tali. Se dunque il fine è frivolo, quanto più il mezzo. Tutto dunque è frivolo a questo mondo, e l’utile è molto più frivolo del semplicissimo dilettevole.
Giacomo Leopardi, Zibaldone di pensieri, 1817/32 (postumo, 1898-1900)

Tutto è follia in questo mondo fuorché il folleggiare. Tutto è degno di riso fuorché il ridersi di tutto. Tutto è vanità fuorché le belle illusioni e le dilettevoli frivolezze.
Giacomo Leopardi, Zibaldone di pensieri, 1817/32 (postumo, 1898-1900)

Non è cosa più dispiacevole e dispettosa all'uomo afflitto, e oppresso dalla malinconia, dalla sventura presente, o dal presente sentimento di lei, quanto il tuono della frivolezza e della dissipazione in coloro che lo circondano, e l’aspetto comunque della gioia insulsa. Molto più se questo è usato con lui, e soprattutto s’egli è obbligato per creanza, o per qualunque ragione a prendervi parte.
Giacomo Leopardi, Zibaldone, 1817/32 (postumo 1898/1900)

Se le donne sono frivole è perché sono intelligenti a oltranza.
Alda Merini, Se gli angeli sono inquieti, 1993

Le donne sono così frivole! Un bel taglio d’abito esercita, ahimè, spesso su di loro più attrazione che una conversazione sostanziale. Bisogna prenderle come sono.
Francis de Miomandre, La moda, 1927

Oggi l’unico merito è quello di riuscir graditi nelle conversazioni frivole e inutili.
Charles-Louis de Montesquieu, I miei pensieri, 1716/55 (postumo 1899/01)

Chi non sa trovare la via per il proprio ideale, vive in maniera più frivola e sfrontata dell'uomo senza ideale.
Friedrich Nietzsche, Al di là del bene e del male, 1886

Frivolezza. Nella camera d'albergo vicina alla mia abitano una giovane bruna e il suo amico o marito che sia. Stamane ella s'è messa a gridare: - Guarda guarda. - Sembrava ch'egli non si smuovesse, e quella ha ripreso tra concitata e spaurita: - Ma vieni a vedere. Non m'è mai accaduta una cosa simile. - Si trattava di questo: nelle sopracciglia ella s'era scoperto un peluzzo a due code: bifido, com'egli ha detto con autorità. Frivolezze? Se mentre correggo le bozze d'una mia pagina, di due aggettivi uno mi sembra inutile e resto lì a meditare e a scegliere, la penna tra le dita come quella doveva tenere le forbicine, non ho per la bellezza lo stesso culto che ha la mia vicina?
Ugo Ojetti, Sessanta, 1937

Nulla di più nauseante di una donna, massimamente se è sposa, leggera, frivola ed altezzosa. La sposa cristiana deve essere una donna di soda pietà verso Dio, angelo di pace in famiglia, dignitosa e piacevole verso il prossimo.
Padre Pio da Pietrelcina (fonte sconosciuta - segnalala ad Aforismario)

Ci sono atei di un'asprezza così feroce che tutto sommato si interessano di Dio molto di più di certi credenti frivoli e leggeri. 
Pierre Reverdy, En vrac, 1929

Ci sono persone pedanti anche nella fatuità, didattiche anche nella frivolezza, che dovrebbero, in mancanza di meglio, limitarsi almeno ad essere serie.
Mario Andrea Rigoni, Variazioni sull'impossibile, 1993

Per frivoli che siamo, è ben raro che lo siamo a scapito dei nostri interessi.
Joseph Sanial-Dubay, Pensieri sull'uomo, il mondo e la morale, 1813

La frivola vanità, cormorano insaziabile, non esita a pascersi di sé stessa.
William Shakespeare, Riccardo III, ca. 1592

Alla vista del sole e dell'universo stellato non si sente che il bisogno di amarsi e sapersi degni l'uno dell'altro. Ma la società, la società! come rende il cuore duro e lo spirito frivolo! come fa vivere per quel che si dirà di voi!
Madame de Staël, XVIII-XIX sec. (fonte sconosciuta - segnalala ad Aforismario)

I viaggi sono la parte frivola nella vita delle persone serie, e la parte seria nella vita delle persone frivole.
Anne Sophie Swetchine, Morceaux choisis, 1862

La buona società non si interessa di così piccole cose come fa il popolo; ma il popolo non si occupa di cose così frivole come fa la buona società.
Luc de Clapiers de Vauvenargues, Riflessioni e massime, 1746

L’uomo dovrebbe rallegrarsi di esser frivolo, perché, se non lo fosse, morirebbe di dolore pensando di esser nato per un sol giorno fra due eternità, e per soffrire almeno undici ore su dodici.
Voltaire, Quaderni, XVIII sec. (postumo, 1952)

Chi è fedele conosce solo il lato frivolo dell'amore: è l'infedele che ne conosce le tragedie. 
Oscar Wilde, Il ritratto di Dorian Gray, 1891

Quello che maggiormente mi convince della Provvidenza, è che per consolarci delle nostre innumerevoli miserie, la natura ci ha creato frivoli.
Anonimo, cit. in Voltaire, Dizionario filosofico, 1764

Odio la futilità, ma sapendo che non c'è niente di serio. (Jean Rostand)
2. Futilità
© Aforismario

Il savoir-faire consiste nel saper sostenere in modo brillante una conversazione irrimediabilmente futile. Per possedere questa dote, bisogna essere molto al di sopra o molto al di sotto dell’indignazione.
Amedeo Ansaldi, Manuale di scetticismo, 2014

Le questioni futili vengono immediatamente risolte; quelle importanti mai.
Arthur Bloch, Legge di Gresham, La legge di Murphy, 1977

La futilità è la cosa più difficile al mondo, intendo la futilità cosciente, acquisita, volontaria.
Emil Cioran, La tentazione di esistere, 1956

Nessuno è stato persuaso quanto me della futilità di tutto - e nessuno avrà preso sul tragico un numero altrettanto grande di cose futili.
Emil Cioran, L'inconveniente di essere nati, 1973

Si sente dire da ogni parte che, se tutto è futile, fare bene quello che si fa non lo è. Eppure anche questo lo è. Per giungere a tale conclusione, e sopportarla, non bisogna esercitare alcun mestiere, o tutt'al più quello di re, come Salomone.
Emil Cioran, L'inconveniente di essere nati, 1973

La vanità non è mai così attiva come in prossimità della tomba. Ci si aggrappa a delle futilità per non pensare a ciò che nascondono, si inganna il nulla per qualcosa di ancora più nullo.
Emil Cioran, Squartamento, 1979

La vita non è forse tutta futile e patetica? […] Raggiungiamo qualcosa, l’afferriamo. E alla fine, che cosa ci rimane? Un’ombra. O forse qualcosa peggio di un’ombra: l’infelicità.
Arthur Conan Doyle, Il taccuino di Sherlock Holmes, 1927

Le mete di ogni ambizione sono futili e il loro esercizio piacevole.
Nicolás Gómez Dávila, Tra poche parole, 1977/92

I nostri momenti di allegria hanno spesso moventi futilissimi. E triste, se ci pensiamo a mente fredda.
Joan Fuster, Giudizi finali, 1960/68

Se dedicassimo seria attenzione a tutto ciò che di futile, di vacuo e di puerile si dice nelle comuni conversazioni, si proverebbe vergogna di parlare o di ascoltare, e ci si condannerebbe forse a un silenzio perpetuo che, nei rapporti, sarebbe cosa ben peggiore dei discorsi inutili.
Jean de La Bruyère, I caratteri, 1688

È un bastian contrario. Unisce il futile al disdicevole.
Guido Rojetti, L'amore è un terno (che ti lascia) secco, 2014

Quelle donne disposte a sacrificare la vita per l’uomo che amano, sono le stesse che non esiterebbero a minare irreparabilmente la relazione scontrandosi con lui per il più futile dei motivi.
Guido Rojetti, L'amore è un terno (che ti lascia) secco, 2014

Odio la futilità, ma sapendo che non c'è niente di serio.
Jean Rostand, Pensieri di un biologo, 1939

Cercar di dare abbastanza serietà ai minuti particolari per dimenticare la futilità dell'insieme.
Jean Rostand, Pensieri di un biologo, 1939

Possiamo considerare la nostra vita come un futile episodio perturbatore nella beata pace del nulla.
Arthur Schopenhauer, Parerga e paralipomena, 1851

Note
Vedi anche aforismi, frasi e citazioni su: Superficialità e Profondità - Banalità

Nessun commento: