2016-08-28

Linguaggio - Aforismi, frasi e citazioni

Raccolta di frasi e aforismi sul linguaggio, nella sua accezione generica di facoltà di esprimersi e comunicare con segni o altri mezzi espressivi. Su Aforismario trovi altre raccolte di citazioni correlate a questa sulla comunicazione, la lingua e le lingue straniere.
I limiti del mio linguaggio costituiscono i limiti del mio mondo. (Ludwig Wittgenstein)
Linguaggio
© Aforismario

Il linguaggio ha un significato straordinariamente profondo per lo sviluppo della vita psichica umana. Il pensiero logico è possibile soltanto presupponendo il linguaggio.
Alfred Adler, Conoscenza dell'uomo, 1921

Linguaggio. La musica con cui affasciniamo i serpenti a guardia dei tesori degli altri.
Ambrose Bierce, Dizionario del diavolo, 1911

Nei linguaggi umani non c'è proposizione che non implichi l'universo intero.
Jorge Luis Borges, L'Aleph, 1949

Non c'è linguaggio senza inganno.
Italo Calvino, Le città invisibili, 1972

Tutto può cambiare, ma non il linguaggio che ci portiamo dentro.
Italo Calvino, Eremita a Parigi, 1994 (postumo)

In Italia sono in molti a credere che la proprietà di linguaggio sia un furto.
Pino Caruso, Ho dei pensieri che non condivido, 2009

Il linguaggio è, all'interno di una lingua, qualcosa di non parlante e di non scrivibile (dunque, d'indicibile), di cui bisogna ripescare e ricordare i suoni e i segni, che possono risultare altri da quelli che si percepisce e si conosce di una lingua. Sono i frammenti del Logos principiale, riflessi della Gloria in una cloaca.
Guido Ceronetti, Pensieri del tè, 1987

Il disagio che suscita in noi il linguaggio non differisce molto da quello che ci ispira il reale; il vuoto che intravediamo nel fondo delle parole evoca quello che cogliamo nel fondo delle cose
Emil Cioran, La tentazione di esistere, 1956

Se gli uomini danno l'illusione di essere liberi è a causa del linguaggio. Se facessero - senza una parola - quello che fanno, li si scambierebbe per robots. Parlando ingannano se stessi, come ingannano gli altri: poiché annunciano quello che faranno, come si potrebbe mai pensare che non siano padroni dei loro atti?
Emil Cioran, L'inconveniente di essere nati, 1973

Il vero scrittore scrive sugli esseri, le cose e gli avvenimenti, non scrive sullo scrivere, si serve di parole ma non indugia sulle parole, non ne fa l'oggetto delle proprie rimuginazioni. Egli sarà tutto, salvo che un anatomista del Verbo. La dissezione del linguaggio è la mania di quelli che, non avendo nulla da dire, si relegano nel dire.
Emil Cioran, Squartamento, 1979

Quasi ogni bambino comincia a inventare un linguaggio per sé, e cessa di usarlo soltanto quando scopre che ne esiste uno già pronto per lui.
Charles Horton Cooley, Social Organization, 1909

L'uomo si rifugia nel linguaggio.
Nicolás Gómez Dávila, Tra poche parole, 1977/92

Avverrà sempre che il linguaggio darà il massimo di sé quando si misurerà con l'inesprimibile.
Gerhard Ebeling, Introduzione allo studio del linguaggio teologico, XX sec.

Potremmo tendere ad attribuire all'atto del pensare una completa indipendenza dal linguaggio se l’individuo formasse o fosse in grado di formare i propri concetti senza la guida verbale del contesto di appartenenza. Tuttavia con estrema probabilità la forma mentale di un individuo che crescesse in tali condizioni sarebbe assai povera. Così possiamo concludere che lo sviluppo mentale dell’individuo e la sua maniera di formare i concetti dipendono fino a un grado elevato dal linguaggio.
Albert Einstein, Pensieri, idee, opinioni, 1950

Un linguaggio diverso è una diversa visione della vita.
Gustave Flaubert (fonte sconosciuta - segnalala ad Aforismario)

Chi ha linguaggio, "ha" il mondo.
Hans-Georg Gadamer, Verità e metodo, 1960

L'essere che può venir compreso è linguaggio.
Hans-Georg Gadamer, Verità e metodo, 1960

Il linguaggio dell'anima non si presta mai all'espressione,
Mohandas Gandhi, su Harijan, 1932/48

Poco importa esser sapiente con gli sciocchi e prudente con i pazzi; s'ha da parlare ad ognuno nel suo stesso linguaggio.
Baltasar Gracián y Morales, Oracolo manuale e arte della prudenza, 1647

L'uomo agisce come se fosse lui a forgiare e a dominare il linguaggio, mentre è il linguaggio che resta signore dell'uomo.
Martin Heidegger (fonte sconosciuta - segnalala ad Aforismario)

Il linguaggio è la casa dell'essere e nella sua dimora abita l'uomo.
Martin Heidegger, Lettera sull'umanismo, 1947
Il linguaggio è la casa dell'essere e nella sua dimora abita l'uomo. (Martin Heidegger)
L’uomo è tale solo attraverso il linguaggio, ma per inventare il linguaggio egli doveva già essere uomo.
Wilhelm von Humboldt, Sullo studio comparato delle lingue in relazione alle diverse epoche dello sviluppo del linguaggio, 1820

L’essenza del linguaggio consiste nel versare la materia del mondo fenomenico nella forma dei pensieri
Wilhelm von Humboldt, ibidem

È mia convinzione che il linguaggio debba essere considerato come immediatamente insito nell'uomo: esso è infatti assolutamente inspiegabile come opera che il suo intelletto produca nella chiarezza della coscienza
Wilhelm von Humboldt, Sullo studio comparato delle lingue in relazione alle diverse epoche dello sviluppo del linguaggio, 1820

Si può chiamare il linguaggio un istinto intellettuale della ragione.
Wilhelm von Humboldt, ibidem

Non si potrebbe inventare il linguaggio se il suo tipo non preesistesse nell'intelletto umano. Perché l’uomo comprenda davvero anche una sola parola, non come mero impulso sensibile, ma come suono articolato designante un concetto, il linguaggio deve già essere in lui intero e nel suo nesso.
Wilhelm von Humboldt, Sullo studio comparato delle lingue in relazione alle diverse epoche dello sviluppo del linguaggio, 1820

Il linguaggio dell’amore stupirebbe l’amicizia; quello dell’amicizia inquieterebbe l’amore.
Roger Judrin, Parole abitate, 1985

Delle opere umane, il linguaggio è la più grande – un tappeto in cui l'intero mondo è intessuto e disegnato.
Ernst Jünger, Linguaggio e anatomia, XX sec.

– Il linguaggio si è sviluppato con uno scopo, è cioè di?  [...].
– Ahm... Eh... Di... comunicare?
– No! Di rimorchiare le donne!
John Keating (Robin Williams), in Peter Weir, L'attimo fuggente, 1989

Ciò che chiunque voglia deliberatamente nascondere, sia solamente nei confronti degli altri, sia nei confronti di sé stesso, anche ciò che inconsciamente egli porta dentro di sé, viene svelato dal suo linguaggio.
Victor Klemperer, LTI: la lingua del Terzo Reich, 1947

Il linguaggio è il materiale dell'artista letterario; ma non appartiene a lui solo, mentre il colore appartiene esclusivamente al pittore. Perciò si dovrebbe impedire agli uomini di parlare. La mimica è più che sufficiente per i pensieri che la gente ha da comunicarsi. È forse permesso che ci imbrattiamo continuamente gli abiti con i colori a olio?
Karl Kraus, Detti e contraddetti, 1909

Chi non perdona al linguaggio non perdona alla cosa.
Karl Kraus, Detti e contraddetti, 1909

Nulla è più incomprensibile dei discorsi della gente a cui il linguaggio non serve a nient'altro che a farsi capire.
Karl Kraus, Detti e contraddetti, 1909

Il linguaggio è la madre, non l'ancella del pensiero.
Karl Kraus, Pro domo et mundo, 1912

Il mio linguaggio è la puttana di tutti che io rendo vergine.
Karl Kraus, Pro domo et mundo, 1912

Il linguaggio ha attaccato la muffa alle cose. L'epoca puzza già di frase fatta.
Karl Kraus, Pro domo et mundo, 1912

Il linguaggio deve essere la bacchetta del rabdomante che scopre sorgenti di pensiero.
Karl Kraus, Pro domo et mundo, 1912

Gli stupri più feroci vengono commessi sul linguaggio.
Karl Kraus, Di notte, 1918

Io domino solo il linguaggio degli altri. Il mio fa di me quello che vuole.
Karl Kraus, Di notte, 1918

Se il linguaggio è soltanto un abito, diventerà liso e antiquato. Fino a quel punto si può ancora andare in giro. Uno smoking non rende immortali, ma graditi. Ma ultimamente che cosa indossano i giovani? Un linguaggio che consiste soltanto di epiteti! Un abito senza stoffa, fatto tutto di bottoni!
Karl Kraus, Di notte, 1918

L'accento del paese natale resta nella mente e nel cuore, come nel linguaggio.
François de La Rochefoucauld, Massime, 1678

Il linguaggio opera interamente nell'ambiguità, e la maggior parte del tempo non sapete assolutamente nulla di ciò che dite.
Jacques Lacan, Il seminario, 1953-1980

Il linguaggio, prima di significare qualcosa, significa per qualcuno.
Jacques Lacan, Scritti, 1966

La funzione del linguaggio non è quella d'informare, ma di evocare.
Jacques Lacan, Scritti, 1966

Anche i morti hanno un linguaggio comune con i vivi: il silenzio.
Stanisław Jerzy Lec, Nuovi pensieri spettinati, 1964

L’accordo dei suoni con gli affetti che la visione delle cose suscita è l’origine naturale del linguaggio.
Gottfried Wilhelm Leibniz, Sulla connessione tra cose e parole, 1677

Un linguaggio è un gigantesco "come se".
Giorgio Manganelli, La letteratura come menzogna, 1967
Un linguaggio è un gigantesco "come se". (Giorgio Manganelli)
Stentiamo alla ricerca di un linguaggio, quando mai come oggi ne abbiamo tanti a disposizione.
Fausto Melotti, Linee, 1975/78

Il linguaggio può aver preceduto, forse di un certo tempo, l'emergere di un sistema nervoso centrale specifico dell'uomo e aver contribuito in termini decisivi alla selezione di quelle varianti che sono più adatte a utilizzarne tutte le risorse. In altre parole, può darsi che sia stato il linguaggio a creare l'uomo, anziché l'uomo a creare il linguaggio.
Jacques Monod, From Biology to Ethics, 1969

È risaputo che il linguaggio è uno strumento che nasce dal e per l'uso e che quel che non 'serve più cade in disuso.Quindi resterà in vigore un solo modo verbale, il condizionale.
Alessandro Morandotti, Minime, 1979/80

Coloro che posseggono la facoltà di formulare con linguaggio semplice e semplicistico le confuse aspirazioni che aleggiano nelle menti dei mediocri, sono destinati a diventare i caporioni dei partiti di massa.
Alessandro Morandotti, Minime, 1979/80

Per poter parlare con verità di se stesso, bisognerebbe avvalersi di un linguaggio di propria invenzione (come quei pittori che si preparano i colori da soli).
Alessandro Morandotti, Minime, 1979/80

Ridere è il linguaggio dell’anima.
Pablo Neruda (fonte sconosciuta - segnalala ad Aforismario)

L'importanza del linguaggio per lo sviluppo della civiltà consiste nel fatto che l'uomo pose mediante il linguaggio un proprio mondo accanto all'altro, un punto che egli ritenne cosi saldo da potere, facendo leva su di esso, sollevare dai cardini il resto del mondo e rendersene signore. In quanto ha creduto per lunghi periodi di tempo nelle nozioni e nei nomi delle cose come in aeternae veritates, l'uomo ha acquistato quell'orgoglio col quale si è innalzato al di sopra dell'animale: egli credeva veramente di avere nel linguaggio la conoscenza del mondo.
Friedrich Nietzsche, Umano troppo umano, 1878

Per la sensualità femminile, così diversa da quella maschile, il linguaggio dell'uomo è inadeguato, il linguaggio del sesso deve ancora essere inventato, il linguaggio dei sensi deve ancora essere esplorato.
Anaïs Nin, Il Delta di Venere, 1977

A volte ci si può fraintendere parlando lo stesso linguaggio, ma chi dà voce all'emozione non può essere frainteso.
Marco Oliverio (Aforismi inediti su Aforismario)

Che la verità dipenda da un corretto uso del linguaggio: come può una filosofia essere tanto superficiale? È vero il contrario: il corretto uso del linguaggio dipende dalla verità, e tutti i linguaggi sono corretti quando dicono la verità.
Mauro Parrini, A mani alzate, 2009

L'anima, quando vuole mostrarsi, indossa lo stesso abito di quando si nasconde: il linguaggio.
Mauro Parrini, A mani alzate, 2009

Quando il linguaggio accarezza la vita nasce una poesia; quando la vita accarezza il linguaggio, nasce una preghiera.
Mauro Parrini, A mani alzate, 2009

La vita è una malattia il cui principale sintomo è il linguaggio.
Mauro Parrini, A mani alzate, 2009

La banalità è una caratteristica del linguaggio, non della realtà. Chi tace non è mai banale, chi parla lo è quasi sempre.
Mauro Parrini, A mani alzate, 2009

A differenza dell'uomo, Dio corre molti più rischi nel linguaggio che non nella realtà: nel linguaggio è Dio che si trova in balia dell'uomo, mentre nella realtà è l'uomo a essere in balia di Dio. Come dire: nel linguaggio Dio è una creatura dell'uomo, nella realtà l'uomo è una creatura di Dio. Per questo l'antico comandamento proibisce di nominare il nome di Dio: ogni volta che si pronuncia il suo nome, Dio rischia di svanire.
Mauro Parrini, A mani alzate, 2009

Il mio linguaggio è la somma totale di me stesso, poiché l’uomo è il pensiero.
[My language is the sum total of myself; for the man is the thought].
Charles Sanders Peirce, Some Consequences of Four Incapacities, su Journal of Speculative Philosophy, 1868
Il mio linguaggio è la somma totale di me stesso, poiché l’uomo è il pensiero.
(Charles Sanders Peirce)
Il linguaggio è un impoverimento del pensiero.
Giuseppe Prezzolini, Il linguaggio come causa d'errore, 1904

Il desiderio si esprime attraverso la carezza come il pensiero attraverso il linguaggio.
Jean-Paul Sartre, L'essere e il nulla, 1943

Niente di più utile e al contempo di più ingannevole del linguaggio.
Giovanni Soriano, Maldetti, 2007

Si critichi pure il linguaggio per la sua indeterminatezza ed equivocità, persino per la sua grossolanità, ma non ci si dimentichi che ciò lo si fa pur sempre grazie al linguaggio.
Giovanni Soriano, Maldetti, 2007

E tacemmo di nuovo; affidammo l'espressione dei nostri pensieri al linguaggio più eloquente dell'amore, al silenzio.
Iginio Ugo Tarchetti, Una nobile follia, 1866

L'uomo spera di superare il proprio pensiero mediante il proprio linguaggio. Vuole e crede nel dire più di quanto non convenga. Quando dice il Mondo egli non possiede, dopo tutto, che un bizzarro brandello di visione, e l'arrotonda sulla sua bocca. Prende di mira il tutto, come il minuscolo occhio una montagna.
Paul Valéry, Quaderni, 1894/1945 (postumi, 1957/61)

Linguaggio - argomento di eterna meditazione - poiché è l'universo del pensiero.
Paul Valéry, ibidem

Ciò che rende oscuro quasi tutto è il linguaggio - perché esso costringe a fissare e generalizza senza che lo si voglia.
Paul Valéry, Quaderni, 1894/1945 (postumi, 1957/61)

Se il linguaggio fosse perfetto, l'uomo cesserebbe di pensare.
Paul Valéry, ibidem

Il linguaggio mi subisce e mi fa subire. Ora sono io che lo piego al mio punto di vista, ora è lui che trasforma il mio punto di vista.
Paul Valéry, Quaderni, 1894/1945 (postumi, 1957/61)

Il linguaggio ha fatto quasi tutto, e fra le altre cose ha fatto la mente.
Paul Valéry, ibidem

Da dove ti arriva, o Mente tanto solitaria, il linguaggio che parli a te stessa!
Paul Valéry, Quaderni, 1894/1945 (postumi, 1957/61)

Io parlo mille linguaggi. Uno per mia moglie, un altro per i miei figli, uno per la cuoca, uno per il mio lettore ideale - e per ogni categoria di amici, di commercianti, di uomini di affari..., il suo. Al contatto mi modifico istantaneamente e parlo secondo il caso.
Paul Valéry, Quaderni, 1894/1945 (postumi, 1957/61)

Il linguaggio e la mente hanno i loro limiti. La verità è inesauribile.
Luc de Clapiers de Vauvenargues, Riflessioni e massime, 1746

Le nostre idee sono più difettose del nostro linguaggio.
Luc de Clapiers de Vauvenargues, Riflessioni e massime, 1746

Non c’è modo di azione, né forma di emozione, che noi non condividiamo con gli animali inferiori. È solo attraverso il linguaggio che siamo superiori a loro, o l’un l’altro − attraverso il linguaggio, che è il padre e non il figlio del pensiero.
Oscar Wilde, Il critico come artista, 1889

Il linguaggio deve essere intonato come un violino, e allo stesso modo che troppe o troppo poche vibrazioni nella voce del cantante o lo stridere di una corda renderanno la nota falsa, così troppe o troppo poche parole potranno alterare il messaggio.
Oscar Wilde, De Profundis, 1897 (postumo, 1962)

I limiti del mio linguaggio costituiscono i limiti del mio mondo.
Ludwig Wittgenstein, Tractatus logico-philosophicus, 1922

Il linguaggio comune è una parte dell’organismo umano, e non meno complicato di questo.
Ludwig Wittgenstein, Tractatus logico-philosophicus, 1922

Che cos'è un bacio se non il linguaggio del cuore?
Anonimo

Il bacio è come la musica, il solo linguaggio universale.
Anonimo

Note
Vedi anche aforismi, frasi e citazioni su: Lingua e Linguistica - Comunicazione e Incomunicabilità - Lingua italiana - Lingue straniere

Nessun commento: