2016-08-26

Studio - Frasi e citazioni sullo Studiare

Raccolta di aforismi, frasi celebri e proverbi sullo studio, dal latino studium, studere "aspirare a qualche cosa, applicarsi attivamente". La raccolta è suddivisa in due paragrafi: il primo si riferisce allo studio considerato in generale come applicazione volta all'apprendimento di un particolare argomento dello scibile, di un’arte o di un’attività pratica; il secondo paragrafo, fa riferimento allo studiare inteso come apprendimento in corsi scolastici da parte degli studenti.
Su Aforismario trovi altre raccolte di citazioni correlate a questa sulla scuola e sull'istruzione.
Quello di studiare è il modo migliore per accrescere la propria ignoranza. (Giovanni Soriano)
1. Studio
© Aforismario

Devo studiare la politica e la guerra perché i nostri figli possano avere la libertà di studiare matematica, filosofia, geografia, storia naturale, navigazione, commercio e agricoltura, così che i loro figli abbiano diritto a studiare pittura, poesia, musica, architettura, scultura, arazzi e porcellana.
John Adams, lettera ad Abigail Adams, 1780

Lo studio è la migliore previdenza per la vecchiaia.
Aristotele, in Diogene Laerzio, Vite dei filosofi, III sec.

Passare troppo tempo nello studio è accidia.
Francis Bacon, Saggi, 1597-1625

Lo studio dev'essere quel che è per 1'uomo savio e sensato, un mezzo per diventare migliore.
Charles-Jean Baptiste Bonnin, XIX sec. (fonte sconosciuta - segnalala ad Aforismario)

Anche se indubbiamente il desiderio di conoscere è naturale per tutti gli uomini, la voglia di imparare non è cosa da tutti; la maggior parte, anzi, assaggiato quanto lo studio sia fatica e provata la stanchezza sulla propria pelle, butta alla leggera la noce ancor prima di aver rotto il guscio per gustarne il gheriglio.
Richard de Bury, Philobiblon, XIV sec.

Studio solo quello che mi piace; occupo la mente solo con le idee che mi interessano. Saranno utili o inutili, o a me o agli altri. Il tempo porterà o non porterà le circostanze che mi faranno fare delle mie acquisizioni un uso proficuo. In ogni caso, avrò avuto l’inestimabile vantaggio di non contrariarmi, e di aver obbedito al mio pensiero e al mio carattere.
Nicolas de Chamfort, Massime e pensieri, 1795 (postumo)

Nel bel mezzo di studi più che seri, scoprii che un giorno sarei morto: la mia modestia ne fu scossa. Convinto che non mi restasse più niente da imparare, abbandonai gli studi per mettere il mondo al corrente di una così notevole scoperta.
Emil Cioran, Sillogismi dell'amarezza, 1952

Una volta ho passato tutto il giorno senza mangiare e tutta la notte senza dormire per riflettere; ma non ho ricavato alcun utile. Non c’è nulla di meglio dello studio.
Confucio, Dialoghi, ca. 479/221 a.e.c. (postumo)

Studiare senza riflettere è inutile. Riflettere senza studiare è pericoloso.
Confucio, Dialoghi, ca. 479/221 a.e.c. (postumo)

Il migliore è colui che nasce con la conoscenza innata. Seguono coloro che acquistano la conoscenza attraverso lo studio. Vengono poi coloro che a fatica comprendono ma apprendono con lo studio. Infine sono ultimi coloro che comprendono a fatica e non si applicano allo studio.
Confucio, Dialoghi, ca. 479/221 a.e.c. (postumo)

Studiate come se non doveste raggiungere la conoscenza, come se temeste di perderla.
Confucio, ibidem

Chi giorno per giorno riconosce ciò di cui difetta e ogni mese non dimentica ciò che è in grado di fare può dirsi amante dello studio.
Confucio, Dialoghi, ca. 479/221 a.e.c. (postumo)

Non è facile trovare uno che studi per tre anni senza pensare di guadagnare uno stipendio.
Confucio, ibidem

In antico chi studiava lo faceva per sé stesso. Oggi chi studia lo fa per gli altri.
Confucio, Dialoghi, ca. 479/221 a.e.c. (postumo)

Amare la virtù dell’umanità senza amare lo studio fa cadere nella stoltezza. Amare la sapienza senza amare lo studio fa cadere nell'errore. Amare la sincerità senza amare lo studio fa cadere nell'oltraggio. Amare la rettitudine senza amare lo studio fa cadere nell'intolleranza. Amare il coraggio senza amare lo studio fa cadere nell'insubordinazione. Amare la fermezza senza amare lo studio fa cadere nella temerarietà.
Confucio, Dialoghi, ca. 479/221 a.e.c. (postumo)

Bisogna sempre alternare lo studiare al produrre. Producendo senza studiare, cioè senza versarci in corpo materia prima, andiamo a rischio di esaurirci: studiando troppo, senza produrre rischiamo invece di crepare d'indigestione e soffocamento.
Carlo Dossi, Note azzurre, 1870/1907 (postumo 1912/64)

Tali leggendo solo credono di studiare. Senza meditazione, la lettura non è che un perditempo.
Carlo Dossi, ibidem

Creder d'ingegno chi sa molto a memoria - gli è come riputare sapiente chi tiene in casa una grande biblioteca. Molti, anzi, a forza di studio, diventano ignorantissimi.
Carlo Dossi, Note azzurre, 1870/1907 (postumo 1912/64)

Vi ha gente che studia tanto da non aver più tempo di pensare.
Carlo Dossi, ibidem

Quanto spreco d'intelligenza per capir cose che non meritano d'esser capite! quanto studiare per giungere a sapere quanto la nostra ignorante fantesca sa già prima di noi!
Carlo Dossi, Note azzurre, 1870/1907 (postumo 1912/64)

A elevare l'uomo e ad arricchirne la natura non sono certamente le applicazioni della ricerca scientifica, ma la spinta a capire, il lavoro intellettuale di creazione o di studio.
Albert Einstein, su Mein Weltbild, 1934

Nel mondo globalizzato non vince chi si protegge o chi resiste al cambiamento, ma chi studia e si migliora, al fine di comprendere e pilotare le trasformazioni.
Giovanni Floris, La fabbrica degli ignoranti, 2008

Più studi, più capisci. Più vivi, più comprendi.
Giovanni Floris, La fabbrica degli ignoranti, 2008

Si aumenta infatti la propria capacità di comprendere (e di farsi comprendere) viaggiando, lavorando, parlando, entrando in contatto con gli altri, amando, odiando, vincendo, perdendo, sbagliando, correggendosi. Anche (e soprattutto) studiando.
Giovanni Floris, La fabbrica degli ignoranti, 2008

Ci son molte cose che bisogna sapere e la vita è breve e non si vive se non si sa. È dunque singolare destrezza studiare senza che costi fatica, e apprender molto da molti, servendosi di tutti.
Baltasar Gracián y Morales, Oracolo manuale e arte della prudenza, 1647

Corre gran differenza tra capir le cose e conoscer le persone, ed è alta filosofia apprezzare al giusto i caratteri e distinguere gli umori degli uomini. Bisogna studiare le persone allo stesso modo che si studiano i libri.
Baltasar Gracián y Morales, Oracolo manuale e arte della prudenza, 1647

Occorre persuadere molta gente che anche lo studio è un mestiere, e molto faticoso, con un suo speciale tirocinio, oltre che intellettuale, anche muscolare-nervoso: è un processo di adattamento, è un abito acquisito con lo sforzo, la noia e anche la sofferenza.
Antonio Gramsci, Quaderni del carcere, 1929-1935 (postumo, 1948/51)

Studiate, non per sapere di più, ma per sapere meglio degli altri.
Louis de Jaucourt, XVIII sec. (fonte sconosciuta - segnalala ad Aforismario)

È più necessario studiare gli uomini che i libri.
[Il est plus nécessaire d'étudier les hommes que les livres].
François de La Rochefoucauld, Massime, 1678

Chi studia la vita, si prepari a essere interrogato anche in altre materie.
Stanisław Jerzy Lec, Nuovi pensieri spettinati, 1964

Dopo molti anni di intensi studi sono riuscito a nascondere la mia ignoranza sotto grossi strati di sapere.
Stanisław Jerzy Lec, Nuovi pensieri spettinati, 1964

Lo studio non ha limiti.
Bruce Lee, Pensieri che colpiscono, 2000 (postumo)

Sì come il ferro s'arruginisce senza esercizio e l'acqua si putrefà o nel freddo s'addiaccia, così l'ingegno senza esercizio si guasta.
Leonardo da Vinci, Codice Atlantico, 1478-1518

Sì come ogni regno in sé diviso è disfatto, così ogni ingegno diviso in diversi studi si confonde e indebolisce.  
Leonardo da Vinci, Codice Arundel, 1478-1518

Sì come il mangiare senza voglia fia dannosa alla salute, così lo studio senza desiderio guasta la memoria e non ritien cosa ch'ella pigli.
Leonardo da Vinci, Codice A, 1492-1516

Io mi sono rovinato con sette anni di studio matto e disperatissimo in quel tempo che mi s’andava formando e mi si doveva assodare la complessione. E mi sono rovinato infelicemente e senza rimedio per tutta la vita, e rendutomi l’aspetto miserabile, e dispregevolissima tutta quella gran parte dell’uomo, che è la sola a cui guardino i più
Giacomo Leopardi, lettera a Pietro Giordani, 1818

Lo studio è per i perdenti!
Lobo, in Keith Giffen e Roger Slifer, Lobo, 1983

Gli studiosi sono di rado bella gente, e in molti casi il loro aspetto è tale da scoraggiare l'amore allo studio nei giovani.
Henry Louis Mencken, Webster's New International Dictionary, 1909

Lo studio è stato per me il sovrano rimedio contro i travagli della vita, non avendo mai avuto un dispiacere che non mi sia passato dopo un'ora di lettura.
[L'étude a été pour moi le souverain remède contre les dégoûts de la vie, n'ayant jamais eu de chagrin qu'une heure de lecture ne m'ait ôté].
Charles-Louis de Montesquieu, I miei pensieri, 1716/55  (postumo 1899/01)

Il primo [motivo che deve condurci allo studio] è l’intima soddisfazione che si prova nel vedere il nostro essere diventare sempre più eccelso e nel rendere ancora più intelligente un essere intelligente.
Charles-Louis de Montesquieu, Elogio dello Studio e delle Scienze, discorso all'Accademia di Bordeaux, 1725

L’amore per lo studio è in noi quasi l’unica passione eterna; tutte le altre ci abbandonano via via che la miserabile macchina che ce le fornisce si avvicina al proprio disfacimento… Bisogna crearsi una felicità che ci segua in tutte le età: la vita è così breve che non conta nulla una felicità che non duri quanto noi.
Charles-Louis de Montesquieu, Elogio dello Studio e delle Scienze, discorso all'Accademia di Bordeaux, 1725

Lo studio, l'arte, la lettura servono certo ad arricchire e ad affinare l'intelligenza; ma sono anche un modo con cui tu finalmente ti ritrovi solo con te stesso, cioè con l'unica persona che, qualunque cosa accada, non t'abbandonerà mai e perciò è meritevole di cura e di riguardo.
Ugo Ojetti, Sessanta, 1937

Magis utile nil est artibus his quae nil utilitatis habent.
[Niente è più utile di quegli studi che non hanno alcuna utilità].
Publio Ovidio Nasone, Epistulae ex Ponto (Lettere dal Ponto), I sec.

Se non studio un giorno, me ne accorgo io. Se non studio due giorni, se ne accorge il pubblico.
Niccolò Paganini, XIX sec. (fonte sconosciuta - segnalala ad Aforismario)

Lo studio: strumento per costruire la propria libertà, educazione dell'ingegno e della creatività al lavoro, ma soprattutto occasione privilegiata di capire la vita.
Enrico Palandri, Le pietre e il sale, 1986

Tutto ciò che impari, t'applica a impararlo con quanta più profondità è possibile. Gli studi superficiali producono troppo spesso uomini mediocri e presuntuosi.
Silvio Pellico, Dei doveri degli uomini, 1834

Studiare, predicare: parole. La sostanza è il boccone che si mangia.
Luigi Pirandello, I vecchi e i giovani, 1913

Lo studio è il più solido nutrimento dello spirito; è la sorgente della sua luce pili limpida.
Charles Le Marquetel de Saint-Denis de Saint-Évremond, XVII sec. (fonte sconosciuta - segnalala ad Aforismario).

Un uomo dotto è un ozioso che ammazza il tempo studiando. State in guardia contro la sua falsa conoscenza: è più pericolosa dell'ignoranza.
George Bernard Shaw, Uomo e superuomo, 1903

Quello di studiare è il modo migliore per accrescere la propria ignoranza.
Giovanni Soriano, Maldetti, 2007

Chi studia direttamente i fenomeni della natura e della vita sta a chi li studia sui libri come un testimone oculare sta a uno storiografo.
Anacleto Verrecchia, Diario del Gran Paradiso, 1997

Lo studio delle cose che son tanto al di sopra di noi rende ai nostri occhi piccolissimi gli interessi di questo mondo, e quando si ha la gioia di perdersi nell'immensità, poco ci preme di quel che avviene per le vie di Parigi.
Voltaire. Lettera a Madame du Deffand, 1766

Studiare intensamente e avere una volontà ben salda, formulare domande sulle questioni importanti, riflettere su quelle che ci riguardano da vicino; l'elevazione spirituale consiste anche in questo.
Zisi, Il giusto mezzo, V sec. a.e.c. (attribuito)

I libri si moltiplicano senza fine ma il molto studio affatica il corpo.
Ecclesiaste, Antico Testamento, sec. IV-III a.e.c.  

Lo studio è stato per me il sovrano rimedio contro i travagli della vita, non avendo
mai avuto un dispiacere che non mi sia passato dopo un'ora di lettura. (Montesquieu)
2. Studi scolastici
© Aforismario

Le nozioni che si apprendono con lo studio sono simili a fiori recisi che vengono immessi nel vaso della memoria e, pur rinnovandosi, le parole prima o poi appassiscono.
Silvano Agosti, Lettere dalla Kirghisia, 2004

Imparare è un piacere raro, mentre studiare è spesso fonte di oppressione, inquietudini e malattie. Si direbbe che lo studio abbia come scopo di creare negli esseri umani una repulsione definitiva per ogni forma di sapere.
Silvano Agosti, Lettere dalla Kirghisia, 2004

Non ho studiato niente a scuola. Erano loro che studiavano me...
Woody Allen, in Stardust memories, 1980

Avevo il peggior metodo di studio. I voti più bassi... Fino a che non mi sono accorto del mio errore. Per i passaggi importanti usavo un evidenziatore nero.
Jeff Altman (fonte sconosciuta - segnalala ad Aforismario)

Eh, sì! Eravamo davvero poveri a quei tempi. Io, a scuola, non avevo mica dei libri nuovi come gli altri bambini. Studiavo sui libri di seconda mano, vecchi di qualche anno prima. D’altra parte le differenze erano minime. Sul mio libro di Scienze, per esempio, c’era scritto che la Terra era al centro dell’Universo e il Sole e le stelle l’adoravano.
Romano Bertola, Le caramelle del diavolo, 1991

Più studi per un esame, e meno sai che risposta vogliono.
Arthur Bloch, Legge del terrore applicata all'università, La legge di Murphy II, 1980

Sono stato un bambino precoce: della vita non ho capito niente subito. Ma molto meglio di altri, che hanno dovuto studiare per ottenere lo stesso risultato.
Pino Caruso, Ho dei pensieri che non condivido, 2009

Studiate soli, se vi è impossibile farne a meno, cercate soli. Diffidate delle aule, dei gomiti, della bocca di fronte, del volume stampato, del foglio ciclostilato.
Guido Ceronetti, La carta è stanca, 1976

Magis utile nil est artibus his quae nil utilitatis habent. "Niente è più utile di quegli studi che non hanno alcuna utilità." Questa frase di Ovidio mi ricorda la maturità classica. Quando presi il diploma ebbi l'impressione di aver studiato tutte cose inutili. A cosa può servire, mi chiedevo, il latino, il greco e la filosofia? A niente. Eppure, oggi, a oltre cinquantanni di distanza, ho capito che se sono quello che sono lo debbo al latino, al greco e alla filosofia.
Luciano De Crescenzo, I pensieri di Bellavista, 2005

Non considerate mai lo studio come un dovere, ma come un'occasione invidiabile di imparare a conoscere l'effetto liberatorio della bellezza spirituale, non solo per il vostro proprio godimento, ma per il bene della comunità alla quale appartiene la vostra opera futura.
Albert Einstein, su The Dink, rivista delle matricole di Princeton, 1933

Lo studio delle discipline non offre solo le conoscenze del campo specifico, ma anche una sorta di disciplina mentale nel sapersi riconoscere come ignoranti. Paradossalmente si studia per capire quante cose non si sanno.
Giovanni Floris, La fabbrica degli ignoranti, 2008

È alle elementari che ci si incuriosisce, che ci si appassiona davanti alle cose che non si conoscono, ed è lì che si impara a gustare il tempo passato sui libri. Se non ami lo studio alle elementari, è probabile che l’opportunità di appassionarti a esso ti si ripresenti solo all'università.
Giovanni Floris, La fabbrica degli ignoranti, 2008

Al liceo scopri che i secchioni non si godono la vita, ma che non se la godono neanche quelli che non studiano.
Giovanni Floris, La fabbrica degli ignoranti, 2008

Lo studio, la possibilità di svolgere una professione che possa essere utile al riscatto dei poveri e degli ultimi, sono il terreno e gli strumenti per tener fede ai nostri sogni, alla nostra vocazione.
Paolo Giuntella, Strada verso la libertà, 2004

Senza studio si rischia di essere dalla parte dei carnefici, degli sfruttatori, o, per lo meno, se proprio non vogliamo esagerare, dalla parte degli spettatori impotenti.
Paolo Giuntella, Strada verso la libertà, 2004

Gli studi scolastici sono come il campo che racchiude una perla: per averla, vale la pena di vendere tutti i propri beni, nessuno eccettuato, al fine di poter acquistare quel campo.
Simone Weil, Riflessioni sull'utilità degli studi scolastici al fine dell'amore di Dio, 1942

Quando torni, se sto studiando, per favore svegliami!
Anonimo
Studiare senza riflettere è inutile. Riflettere senza studiare è pericoloso. (Confucio)
Proverbi sullo Studio
  • Buon studio rompe rea fortuna.
  • Chi conosce il mondo ha studiato abbastanza.
  • Chi ha studiato, vede doppiamente.
  • Chi studia male fa quattro danni: perde il tempo, butta via i soldi, rimane un asino e non impara un mestiere.
  • Chi studia molto impara poco e chi studia poco non impara nulla.
  • Chi troppo studia matto diventa, e chi non studia mangia polenta.
  • Il mattino è l'amico dello studio.
  • Lo studiare non ha mai fine, e nessuno è mai dotto abbastanza.
  • Meglio ignorante che male studiato.
  • Molti studiano, ma pochi imparano.
  • Non tutti quelli che portano i libri studiano.
  • Studia da giovane per sapere da vecchio.
  • Studiare rende dotti, ma non savi.
  • Studio morì senza cervello.
Note
Vedi anche aforismi, frasi e citazioni su: Istruzione - Scuola - Università

Nessun commento: