2016-08-27

Volontariato - Aforismi, frasi e citazioni

Raccolta dei migliori aforismi e delle frasi più significative sul volontariato, inteso come "prestazione volontaria e gratuita della propria opera, e dei mezzi di cui si dispone, a favore di categorie di persone che hanno gravi necessità e assoluto e urgente bisogno di aiuto e di assistenza, esplicata per far fronte a emergenze occasionali oppure come servizio continuo (come attività individuale o di gruppi e associazioni) [Vocabolario Treccani].
Lo psichiatra Howard Cutler ricorda i risultati di alcune ricerche che evidenziano i benefici psicologici di chi si dedica altruisticamente agli altri: "Durante un'indagine condotta da James House al Research Center dell'università del Michigan, gli scienziati scoprirono che fare regolarmente volontariato, ossia interagire con gli altri in maniera empatica e compassionevole, incrementava parecchio l'aspettativa di vita e forse anche la complessiva vitalità. Molti ricercatori attivi nel nuovo settore della medicina che studia l'interazione mente-corpo sono pervenuti a risultati analoghi, che dimostrano come gli stati mentali positivi aumentino il benessere dell'organismo. Sembra provato che, oltre ad avere effetti benefici sulla salute del corpo, la compassione e un comportamento altruistico abbiano effetti positivi sulla salute della psiche. Da alcune indagini risulta che andare incontro agli altri con la volontà di aiutarli tende a diminuire la depressione e a produrre una sensazione di calma e felicità. Di fatto, nel corso di una ricerca effettuata nell'arco di trent'anni su un gruppo di laureati di Harvard, George Vaillant ha concluso che adottare uno stile di vita altruistico è una componente cruciale della salute mentale. Un altro studio compiuto da Allan Luks su molte migliaia di persone regolarmente impegnate nel volontariato ha rivelato che oltre il novanta per cento dei soggetti si sentivano, nel condurre quell'attività, molto "su di giri", cioè avvertivano calore interiore, maggiore energia e un umore quasi euforico. Inoltre affermavano di essere, grazie al volontariato, molto più calmi e di avere accresciuto la propria autostima. Non solo il comportamento altruistico generava un'interazione emozionalmente profonda, ma, come si scoprì, la "calma indotta dalla sollecitudine per gli altri" procurava sollievo da diversi disturbi fisici connessi allo stress". [Howard Cutler, in Tenzin Gyatso (Dalai Lama), L'arte della felicità, 1998].
Fatta questa premessa, facciamo notare che la maggior parte delle raccolte di citazioni sul volontariato che si trovano sul web (e non solo in lingua italiana), sono un insieme di frasi sull'altruismo, sulla solidarietà, sull'amore del prossimo, sulla bontà, sull'aiutare gli altri, ecc., ma non riportano un solo pensiero sul volontariato in quanto tale. La seguente raccolta di Aforismario, tenta di colmare questa lacuna, con diverse riflessioni sul valore sociale del volontariato. Per frasi e aforismi sugli argomenti citati sopra, si rimanda alle rispettive pagine [i link sono riportati in fondo].
Il volontariato è il lavoro retribuito con il sorriso. (Federico Mario Galli)
Volontariato
© Aforismario

Abbiamo bisogno di prodigarci per qualcosa che vale. Se questo è vero, che cosa prenderà il posto dei partiti e delle chiese in declino nei nostri cuori? Non la famiglia, perché diventa sempre più piccola, con uno o due figli al massimo che poi crescono e vogliono fare da soli. Non gli amici, le vacanze, le feste, i viaggi. Tutte cose piacevoli, ma che non hanno a che fare con ciò che ha realmente valore. Sono molto più vicini a questa sfera le attività sociali, il volontariato. Quindi si può ragionevolmente supporre che nel prossimo futuro aumenteranno le persone che si dedicheranno a queste attività.
Francesco Alberoni, L'ottimismo, 1994

La legge del cuore è la servitù volontaria.
Henri-Frédéric Amiel, Diario intimo, 1839/81 (postumo, 1976/94)

La vocazione del custodire non riguarda solamente noi cristiani, ha una dimensione che precede e che è semplicemente umana, riguarda tutti. È il custodire l’intero creato, la bellezza del creato [...], è l’avere rispetto per ogni creatura di Dio e per l’ambiente in cui viviamo. È il custodire la gente, l’aver cura di tutti, di ogni persona, con amore, specialmente dei bambini, dei vecchi, di coloro che sono più fragili e che spesso sono nella periferia del nostro cuore.
Jorge Mario Bergoglio (papa Francesco), omelia, Piazza San Pietro, Città del Vaticano, 2013

La gente è sempre disponibile per i lavori già fatti.
Arthur Bloch, Legge di Zymurgy sul lavoro volontario, La legge di Murphy, 1977

Chi si dà a un volontariato qualsiasi deve innanzitutto sapere che le sue buone intenzioni dovranno combattere contro la barriera burocratica che ogni società capitalista leva contro ogni generosità, slancio, azione riparatrice o almeno emendatrice verso mali socialmente trascurati, ma d'altronde questa stessa barriera fa da filtro a molta vacillante buonafede e a troppa determinata malafede del finto volontario. 
Aldo Busi, Manuale della perfetta Gentildonna, 1994

Mi ha sempre ripugnato [...] che alcuni intraprendenti giovanotti (oh. non parlo solo dei rampanti da Comunione e Liberazione) chiedessero stanziamenti di miliardi governativi per questa o quella mensa dei poverelli, allorché semmai dovevano o tirarli fuori di tasca propria o rinunciare a fare il minimo bene... Se la propria volontà ha bisogno prima di essere oliata con il denaro di tutti, non è fantascientifico il rischio che l'unica "volontà di volontariato" in gioco sia quella di metterselo nelle proprie tasche.
Aldo Busi, Manuale della perfetta Gentildonna, 1994

Non spetta ai volontari chiedere qualcosa allo Stato (e personalmente mi spingerei anche più in là: nemmeno ai privati, visto con quanta frequenza dietro un buon cuore da delfino si celano le ganasce di uno squalo), ma spetta a tutti sollecitare lo Stato negli stanziamenti dovuti affinché faccia bene e a fondo quanto gli individui, anche se ottimi, non possono fare che male e superficialmente. 
Aldo Busi, Manuale della perfetta Gentildonna, 1994

Lo Stato, che sperpera per i suoi statali privilegiati montagne di oro, non dovrebbe permettere che problematiche sociali gravi siano lasciate in balia del miglior offerente sulla piazza dei miracoli.
Aldo Busi, Manuale della perfetta Gentildonna, 1994

La perfetta Gentildonna [...] si limiti a dare tutto e solo quel poco che può senza tanti distinguo: dia un esempio di probità, di disinteresse totale, di non bisogno di avere un qualsivoglia bisogno personale (economico o psicologico) per soccorrere i bisognosi. Lo faccia, se le va, e basta: grida di più un esempio chiaro, diretto, sfacciatamente silenzioso che le mille proteste e richieste e sollecitazioni dei mille che hanno scambiato il volontariato per una carriera, visto che altrove hanno fatto acqua da tutte le parti e si sono ridotti a fare del bene agli altri perché, incapaci di pensare innanzitutto al proprio, hanno trovato il modo migliore per ovviare agli inconvenienti dei loro fallimenti.
Aldo Busi, Manuale della perfetta Gentildonna, 1994

Auguro a chi vive e prospera di volontariato di fare presto la fine di uno dei suoi assistiti, e l'irreparabile disgrazia di essere assistito da uno della sua stessa risma.
Aldo Busi, Manuale della perfetta Gentildonna, 1994

Con tutto il rispetto e l’ammirazione per chi fa volontariato, mi pare che la necessità di far beneficenza significhi che lo Stato non funziona.
Giorgio Gaber, in Guido Harari, Quando parla Gaber, 2011

Nel mondo dell'opulenza compriamo, in modo maniacale e compulsivo, merci e sempre più merci per compensare la depressione che ci deriva dalla mancanza di relazioni, che siano vere e non solo funzionali come esige la logica del lavoro. Forse è giunto il momento di invertire la tendenza, perché la felicità, nonostante la pubblicità vi alluda, non ci viene dall'ultima generazione di detersivi, di telefonini o di computer, e più in generale di prodotti, ma da uno straccio di relazione in più che il lavoro come servizio (e non solo come produzione) potrebbe cominciare a garantire.
Umberto Galimberti, I miti del nostro tempo, 2009

Se riconosciamo che la nostra cultura è regolata unicamente dalla rigida legge del mercato ed è disposta a ospitare solo qualche deroga in forma di elemosina, beneficenza e volontariato (utili più ad alleviare il senso di colpa connesso al nostro privilegio che a trasformare le condizioni più disastrose del mondo), allora evitiamo almeno quella falsa coscienza che ci porta a identificare l'Occidente con il cristianesimo.
Umberto Galimberti, Cristianesimo, 2012

Non basta un po' di volontariato quanto mai benefico, ma decisamente insufficiente, per attutire gli inconvenienti che nascono dalla logica ferrea del mercato che non prevede il dono, ma la rigida contrattazione.
Umberto Galimberti, Cristianesimo, 2012

Il volontariato è il lavoro retribuito con il sorriso.
Federico Mario Galli (Aforismi inediti su Aforismario)

I mass media descrivono le esperienze di volontariato assai più che in passato, ma ho l’impressione che tutto questo “parlare” venga confinato alle discussioni accademiche e burocratiche sulle leggi e su un welfare che andrebbe modificato radicalmente in Italia. Bisognerebbe piuttosto iniziare a parlare di solidarietà in termini di “etica della condivisione” e di pratica dell’amore vicendevole.
Andrea Gallo, Come un cane in Chiesa, 2012

La solidarietà va coltivata con pazienza, perché diventi un’attitudine costante e significativa della nostra condotta quotidiana. In Italia, negli ultimi anni, ho constatato una crescente diffusione delle attività di volontariato. L’ho notato in diverse situazioni: c’è la solidarietà nei casi di grave emergenza – terremoti, alluvioni – ma anche il sostegno economico ai paesi del terzo mondo, le adozioni a distanza, fino alle attività assistenziali di tante associazioni e gruppi di base che cercano di dare un aiuto a chi si trova senza lavoro, emarginato, malato...
Andrea Gallo, Come un cane in Chiesa, 2012

La collusione con i grandi potentati economici e politici non è mai benefica né per la Chiesa né per chi fa volontariato spacciandolo per carità cristiana.
Andrea Gallo, Come un cane in Chiesa, 2012

Anche il volontariato e la Chiesa sono stati investiti da un’ondata di efficientismo e di affarismo che ha snaturato il loro fine, sfilacciando i rapporti fra le persone e sgretolando quello che una volta si chiamava “mutuo soccorso”. Anche nel mondo cattolico il business ha preso piede, generando secondo me commistioni con la politica e le lobby, che hanno favorito il diffondersi di pratiche poco trasparenti e poco legali a cosiddetto “fin di bene”.
Andrea Gallo, Come un cane in Chiesa, 2012

Dobbiamo stare molto attenti – anche nella Chiesa – a non realizzare iniziative di servizio, azioni e opere, che con la scusa del volontariato si trasformino in un esercizio di potere, dove non si agisce per fare “comunione e liberazione”, ma piuttosto per fare “comunione e lottizzazione”. Un conto è aiutare i poveri, e aiutarli nella trasparenza, un conto è aiutare i poveri con le briciole e trattenere risorse per far funzionare macchine istituzionali, organizzazioni, associazioni che ingrassano pochi faccendieri.
Andrea Gallo, Come un cane in Chiesa, 2012
Dopo "amare", è "aiutare" il verbo più bello del mondo. (Bertha von Suttner)
Nessuna azione che non sia volontaria può dirsi morale. Fino a quando agiamo come macchine, non può porsi il problema della moralità. Se vogliamo chiamare un'azione morale, essa deve essere compiuta consapevolmente e come dovere. Ogni azione che sia dettata dal timore o da qualsiasi genere di coercizione cessa di essere morale.
Mohandas Gandhi, Antiche come le montagne, 1958 (postumo)

Fare la moglie è stata la prima forma, non riuscita, di volontariato della Storia. 
Pietro Gorini (fonte sconosciuta - segnalala ad Aforismario)

La vita in comunità, se si basa sul volontariato, secondo me è un’ottima cosa. Trova giustificazione nel fatto che gli uomini dipendono naturalmente gli uni dagli altri. Vivere in comunità è un po’ come vivere in una grande famiglia che corrisponde ai nostri bisogni. Ci si unisce a un gruppo perché gli si riconoscono determinate qualità. Si lavora insieme. Ciascuno svolge le sue mansioni quotidiane e riceve la sua parte dello sforzo comune. Mi sembra una soluzione pratica.
Tenzin Gyatso (Dalai Lama), I consigli del cuore, 2001

Il lavoro [dei] volontari è simile a quello di chi tenta di travasare il mare con un cucchiaio, ma la speranza che si respira [...], seppure sia solo un cucchiaio, è veramente più grande del mare.
Jovanotti, (Lorenzo Cherubini), Il Grande Boh!, 1998

Se Dio esiste vi legge nel cuore, se lo avete nero, due ore di volontariato alla settimana non basteranno a ripulirlo. 
Lorenzo Licalzi, Che cosa ti aspetti da me?, 2005

Tratta chiunque incontri, amico o nemico, amato o estraneo, come se dovesse morire a mezzanotte. Estendi a ogni persona, anche se si tratta di un rapporto superficiale, tutta l'attenzione, la gentilezza, la comprensione e l'amore che puoi dare, e fallo senza pensare a un'eventuale ricompensa. La tua vita non sarà mai più la stessa.
Og Mandino, Un modo migliore di vivere, 1990

Forme come l'affido familiare o l'adozione, scelte di solidarietà e di condivisione con lo straniero, l'emarginato, il malato, l'indifeso, il debole, l'anziano, il bambino solo, esperienze di volontariato vissute con piena gratuità e dedizione, sono urgenze di una vita cristiana che tenda alla santità nel quotidiano.
Carlo Maria Martini, Regola di vita del cristiano, 2000

La gente chiede sempre ai ragazzi di fare volontariato. È evidente che crede che non abbiamo proprio niente di meglio da fare. Il che è vero, ma non mi piace che me lo sbatta in faccia
Frankie Muniz, in Malcolm, 2000/06

Vi è un fenomeno imponente di volontariato cristiano del tutto estraneo nella sua cultura e nella sua prassi a ogni disegno di egemonia. Vi sono riserve e istituzioni culturali non chiassose, ma radicate nel tessuto sociale e aperte sempre più al dialogo e alla collaborazione… Vi è ormai una Chiesa del silenzio, che soffre di una sorta di emarginazione ufficiale, ma che rappresenta la riserva per la vera alternativa.
Pietro Scoppola, su la Repubblica, 2007

Il volontariato è per le schiappe! Lo sai che i cosiddetti volontari non vengono neppure pagati?
Homer Simpson, in Matt Groening, I Simpson, 1989/2013

Dopo "amare", è "aiutare" il verbo più bello del mondo.
[Nach "lieben" ist "helfen" das schönste Zeitwort der Welt].
Bertha von Suttner, XIX-XX sec. (fonte sconosciuta - segnalala ad Aforismario) [1]

Il sostegno e la promozione della vita umana devono attuarsi mediante il servizio della carità, che si esprime nella testimonianza personale, nelle diverse forme di volontariato, nell'animazione sociale e nell'impegno politico. È, questa, un'esigenza particolarmente pressante nell'ora presente, nella quale la «cultura della morte» così fortemente si contrappone alla «cultura della vita» e spesso sembra avere il sopravvento.
Karol Wojtyła (papa Giovanni Paolo II), Lettera Enciclica Evangelium Vitae, 1995

Uno specifico ruolo sono chiamate a svolgere le persone impegnate nel volontariato: esse offrono un apporto prezioso nel servizio alla vita, quando sanno coniugare capacità professionale e amore generoso e gratuito.
Karol Wojtyła (papa Giovanni Paolo II), Lettera Enciclica Evangelium Vitae, 1995

I volontari non sono remunerati non perché non valgono nulla, ma perché sono inestimabili.
Anonimo

Molte persone che vanno a fare il volontariato in India pensano, credo, di compiere una scelta consapevole, mentre in realtà lo fanno a un altro livello, più profondo. Dai volontari ho saputo che tutti avevano sentito questa voce interiore che il chiamava: erano rimasti folgorati dalla consapevolezza di doverlo fare.
Anonima, in Madre Teresa di Calcutta, Il cammino semplice, 1995

Note
  1. La frase di Bertha von Suttner si trova in diversi siti italiani di aforismi con attribuzione anonima e tradotta così: "Dopo il verbo "amare", il verbo "aiutare" è il più bello del mondo".
  2. Vedi anche aforismi, frasi e citazioni su: Altruismo e Generosità - Amore del Prossimo e Filantropia - Aiutare gli altri

Nessun commento: