2016-09-05

Abbandono - Aforismi, frasi e citazioni

Raccolta dei migliori aforismi e delle frasi più significative sull'abbandono. la raccolta è suddivisa in tre paragrafi: il primo, riguarda l'abbandono in amore; il secondo, l'abbandono di persone che può verificarsi nell'amicizia o in altre circostanze; il terzo paragrafo, infine, riguarda l'abbandonare cose o enti. Su Aforismario trovi altre raccolte di citazioni correlate a questa sull'amore finito e il lasciarsi, sulla separazione e il divorzio. Per quanto riguarda l'abbandono di animali, vedi la raccolta di citazioni dedicata al cane.
Come nota Piero Angela, che riprende i risultati di una ricerca della dottoressa Helen Fisher (autrice di Perché amiamo, Corbaccio, 2005): "Le reazioni degli innamorati a un abbandono possono essere molto diverse, ma solitamente attraversano queste due fasi: prima la protesta violenta, poi la rassegnazione depressa. Nella prima fase chi è stato abbandonato spesso cerca di recuperare l'innamorato, con telefonate continue, lettere, appostamenti e incontri improvvisi, litigi, persino tentativi di suicidio (a volte simulati o preannunciati) e di rappacificazione. Nella seconda fase, quella della rassegnazione, l'abbandonato entra in un periodo di depressione: rifiuta il cibo, non esce, ha difficoltà a lavorare. Spesso perde anche interesse per il sesso. [...] Per fortuna l'istinto di sopravvivenza degli individui fa sì che le crisi da abbandono vengano normalmente superate. E anche dimenticate, pur lasciando cicatrici. [Ti amerò per sempre, Mondadori, 2005].
Ci sono presenze che finiscono per essere più dolorose di certi abbandoni. (Jérôme Touzalin)
1. Abbandono (in Amore)
© Aforismario

Gli uomini hanno secolare allenamento alla fuga scomposta, all'abbandono subitaneo, alla separazione minacciosa, alla scomparsa ingiustificata quando sono loro a decidere di cancellare sin quando è umanamente possibile un legame.
Natalia Aspesi, Vivere in tre, 1981

Nessuna donna viene abbandonata senza ragione. È un assioma scritto in fondo al cuore di ogni donna; di qui il furore delle abbandonate.
Honoré de Balzac, Piccole miserie della vita coniugale, 1846

Quando ci si accorge che l'amore del nostro partner nei nostri confronti va irrimediabilmente spegnendosi, un sano istinto di sopravvivenza imporrebbe di lasciarlo prima di essere lasciati, per evitare di aggiungere al dolore della separazione anche quello dell'abbandono.
Vannuccio Barbaro, Scartafacci (postumo, 2012)

Abbandonare. Fare un piacere a qualcuno, liberandolo della vostra presenza.
Ambrose Bierce, Dizionario del diavolo, 1911

Diserzione. Avversione per il combattimento che si dimostra abbandonando l'esercito e la moglie.
Ambrose Bierce, Dizionario del diavolo, 1911

Ci sono persone che si abbandonerebbero volentieri, ma dalle quali non si tollera di essere abbandonati.
Arthur Bloch, Legge di Johnson, La legge di Murphy sull'Amore, 1993

Perduto è sol chi se stesso abbandona.
Matteo Maria Boiardo, Pastorale, XV sec.

Gli amanti abbandonati dall'amore si accusano di solito di mille torti e tacciono il più grande; quello di aver cessato di piacere.
Charles Dupuis (fonte sconosciuta - segnalala ad Aforismario)

È più facile che vi resista una donna abbandonata dal proprio uomo che una semplicemente delusa.
Roberto Gervaso, Il grillo parlante, 1983

Nessun grande uomo resta tale per la donna che lo ha abbandonato, o che lui ha abbandonato.
Roberto Gervaso, La volpe e l'uva, 1989

Un uomo sbraita contro una donna che non lo ama più, e si consola; una donna fa meno clamore quando è abbandonata, e rimane a lungo inconsolabile.
Jean de La Bruyère, I caratteri, 1688

Chi appartiene solo a sé stesso non può essere abbandonato.
David Leavitt (fonte sconosciuta - segnalala ad Aforismario)

Spesso l'esperienza dell'abbandono, quando tocca gli angoli più remoti della nostra storia, si associa a un'impressione di congelamento, e non ci sono maglie e coperte sufficienti a restituirei un po' del nostro consueto calore.
Lea Melandri, Come nasce il sogno d'amore, 1988

Se Amor l’abbandona, / ogni alma si lagna; / se Amor l’accompagna, / contenta non è. / Di chi vi dolete, / se viver felici / né meco sapete, / né senza di me?
Pietro Metastasio, L’asilo d’Amore, 1732

Viva chi mi abbandona! Mi ridà a me stesso.
Henry de Montherlant, Taccuini, 1924/72

Abbandono è una parola molto forte. Implica essere lasciate sole, forse morire, perché può darsi che non siamo capaci di sopravvivere da sole. C'è l'abbandono effettivo e l'abbandono sentimentale. Ogni donna che ama troppo ha già sperimentato almeno l'abbandono sentimentale completo, con tutto il terrore e il senso di vuoto che implica. Da adulte, essere lasciate da un uomo che rappresenta per tanti versi le persone che per prime ci hanno abbandonate fa riemergere di nuovo tutto quel terrore.
Robin Norwood, Donne che amano troppo, 1985

Meglio essere abbandonati da venti amanti / che giacere in un letto senza amore / Meglio una pagnotta bagnata di lacrime / che pane asciutto e senza sale.
Dorothy Parker, La ragazza che fischia, in Sunset Gun, 1928

L'uomo non è mai solo. È sempre abbandonato.
Mauro Parrini, A mani alzate, 2009

Perché una donna abbandoni un uomo deve essere proprio sicura. Dell'altro, naturalmente.
Giovanni Soriano, Maldetti, 2007

Abbandonato è sovente l'uomo che s'abbandona.
Niccolò Tommaseo, Pensieri morali, 1845

Ci sono presenze che finiscono per essere più dolorose di certi abbandoni.
[Il y a des présences qui finissent par être plus douloureuses que certains abandons].
Jérôme Touzalin, Il passeggero clandestino, 1997

Ha torto l’uomo che abbandona la propria moglie per una donna svergognata, ma ha torto anche la
moglie che rimane con un uomo che l’ha disonorata.
Oscar Wilde, Il ventaglio di lady Windermere, 1892

Meglio essere abbandonate da venti amanti / che stare in un letto senza amore. (Dorothy Parker)
2. Abbandono (di persone)
© Aforismario

Per raggiungere la santità bisogna imparare a essere abbandonato da tutti.
Pasquale Cacchio, Frantumi, 2010

Non vi è alcuno che si faccia più nemici di un uomo diritto, fiero e sensibile, pronto ad abbandonare persone e cose piuttosto che prenderle per quello che non sono.
Nicolas de Chamfort, Massime e pensieri, 1795 (postumo)

Per ritrovarsi, niente di meglio che venire 'dimenticati'. Nessuno a frapporsi fra noi e ciò che conta. Più gli altri si distolgono da noi, più lavorano alla nostra perfezione: ci salvano con l'abbandonarci.
Emil Cioran, Il funesto demiurgo, 1969

Dio soltanto ha il privilegio di abbandonarci. Gli uomini possono solo mollarci.
Emil Cioran, L'inconveniente di essere nati, 1973

Quando tutto sembra avvolto dalle tenebre e ci sentiamo abbandonati, è inutile volgere lo sguardo al passato, con la paura di scorgere le trasformazioni avvenute nel nostro animo. Dobbiamo guardare avanti. Non dobbiamo temere ciò che accadrà domani, giacché anche ieri abbiamo avuto qualcuno che si è preso cura di noi.
Paulo Coelho, Il manoscritto ritrovato ad Accra, 2012

Gli amici sono veicoli al piacere e vanno frequentati in quanto tali e abbandonati quando vogliono erigersi a consiglieri.
Ennio Flaiano, Taccuino del marziano, 196o (postumo, 1974)

L'uomo abbandonerà suo padre e sua madre e si unirà a sua moglie e i due saranno una sola carne.
Genesi, Antico Testamento, VI-V sec a.e.c.

Chi di voi non vorrebbe abbandonare suo padre e sua madre e il luogo dov'è nato quando la fanciulla che il suo cuore ama lo chiama? Chi di voi non vorrebbe traversare il deserto e scalare i monti e navigare i mari per cercare colei per cui arde il suo spirito?
Kahlil Gibran, Sulla soglia del tempio, Poesie in prosa, 1934 (postumo)

La vita, la sventura, l'isolamento, l'abbandono, la povertà, sono campi di battaglia che hanno i loro eroi, eroi oscuri a volte più grandi degli eroi illustri.
Victor Hugo, I  miserabili, 1862

Quanti vorrebbero abbandonare se stessi nei momenti di terrore!
Stanisław Jerzy Lec, Pensieri spettinati, 1957

Sei triste, perché ti hanno abbandonato e non sei caduto.
Antonio Porchia, Voci, 1943

Bibbia
Siracide, Antico Testamento, II sec. a.e.c.
  • Chi abbandona il padre è come un bestemmiatore, chi insulta la madre è maledetto dal Signore.
  • Il ricco commette ingiustizia e per di più grida forte, il povero riceve ingiustizia e per di più deve scusarsi. Se puoi essergli utile, approfitterà di te; se hai bisogno, ti abbandonerà.
  • Non abbandonare un vecchio amico, perché quello recente non è uguale a lui.
Le ricchezze moltiplicano gli amici, ma il povero è abbandonato anche dall'amico che ha.
Libro dei Proverbi, Antico Testamento, V sec. a.e.c.

Chi sempre piglia e niente dona, l’amor dell’amico l’abbandona.
Proverbio italiano

Le donne belle e il vino buono son le prime cose che t’abbandonano.
Proverbio italiano

L'uomo non è mai solo. È sempre abbandonato. (Mauro Parrini)
3. Abbandono (di cose o enti)
© Aforismario

Con un po’ di premura, avremmo potuto rendere Dio più felice. Ma lo abbiamo abbandonato, ed Egli è ora più solo di prima che cominciasse il mondo.
Emil Cioran, Lacrime e santi, 1937/86

Si ha bisogno di Dio soprattutto quando Dio sembra averci abbandonato.
Roberto Gervaso, La volpe e l'uva, 1989

Dio mio, Dio mio, perché mi hai abbandonato?
[Elì, Elì, lemà sabactàni?].
Gesù di Nazaret, in Vangelo secondo Matteo, I sec.

È regola dell'uomo avveduto abbandonare le cose che lo abbandonano; cioè, non aspettare di essere un astro al tramonto.
Baltasar Gracián y Morales, Oracolo manuale e arte della prudenza, 1647

Molte cose che parevano di qualche peso, una volta che furono abbandonate non son più nulla, mentre altre che parevano nulla divennero importanti solo per avervi fatto caso.
Baltasar Gracián y Morales, Oracolo manuale e arte della prudenza, 1647

Quando i vizi ci abbandonano, ci lusinghiamo credendo di averli abbandonati noi.
François de La Rochefoucauld, Massime, 1678

Stima la vita al suo giusto valore chi l'abbandona per un sogno.
Michel de Montaigne, Saggi, 1580/95

C'è una fedeltà delle cose superiore agli uomini. Un portafogli vuoto non ti abbandona.
Alessandro Morandotti, Minime, 1979/80

No, non è affatto tranquilla la natura; come una madre il cui figlio, spinto da necessità stia per lasciarla, essa si strugge nelle tenebre... essa è in allarme, e il suo orecchio è incollato su ogni sporgenza dell'aria... E quanti strani rumori, che noi giudichiamo dovuti allo scricchiolio di un ramo, al cadere di una foglia ingenua sul davanzale, altro non sono che il raspare alla porta dei nostri chiusi ragionamenti, per non essere abbandonata...
Anna Maria Ortese, L'iguana, 1965

Per possedere qualcosa o qualcuno, occorre non abbandonarglisi, non perderci dietro la testa, restargli insomma superiore. Ma è legge della vita che si gode solamente ciò in cui ci si abbandona.
Cesare Pavese, Il mestiere di vivere, 1935/50 (postumo 1952)

Al mondo ci si arriva piangendo; non sarebbe male, alla fine, riuscire ad abbandonarlo con un sorriso.
Giovanni Soriano, Malomondo, 2013

I libri sono maestri che non castigano e amici che non abbandonano.
Proverbio italiano

La tartaruga non abbandona la sua corazza.
Proverbio africano

Note
Vedi anche aforismi, frasi e citazioni su: Amore finito e Lasciarsi - Separazione e Divorzio

Nessun commento: