2016-09-22

Frasi contro il Cristianesimo

Raccolta di aforismi eretici e di frasi irriverenti contro il Cristianesimo e a favore della scristianizzazione. Su Aforismario trovi altre raccolte di citazioni correlate a questa contro la Chiesa e contro il clero cattolico e cristiano.
Oggi contro il cristianesimo decide il nostro gusto, non più le nostre ragioni.
(Friedrich Nietzsche)
1. Contro il Cristianesimo
© Aforismario

Appena ci si accorge che per credere nel Vangelo come si deve è necessario mortificarsi, sopportare con gioia il disprezzo e l'ingiuria, amare i propri nemici, andare, in una parola, contro le proprie inclinazioni naturali, allora ragione e natura, concordi, si rivoltano e non si vuol sentire parlare di religione cristiana.
Pierre Bayle, Pensieri sulla cometa, 1682

San Paolo. Non gli rimprovereremo mai abbastanza di aver fatto del cristianesimo una religione inelegante, di avervi introdotto le tradizioni più detestabili dell'Antico Testamento: l'intolleranza, la brutalità, il provincialismo. Con quale indiscrezione si immischia in cose che non lo riguardano affatto, cose di cui non capisce un'acca! Le sue considerazioni sulla verginità, l'astinenza e il matrimonio sono francamente scoraggianti. Responsabile dei nostri pregiudizi religiosi e morali, ha fissato le norme della stupidità e moltiplicato quelle restrizioni che ancora paralizzano i nostri istinti.
Emil Cioran, La tentazione di esistere, 1956

In una delle cappelle di quella chiesa brutta quant'altre mai, si vede la Vergine che con il Figlio si erge sopra il globo terrestre. Una setta aggressiva che ha minato e conquistato un impero e ne ha ereditato le tare, a cominciare dal gigantismo.
Emil Cioran, L'inconveniente di essere nati, 1973

Non posso capire perché ci dovremmo augurare che le promesse del cristianesimo si avverino: perché in tal caso, secondo le parole del Vangelo, gli uomini senza fede come mio padre, mio fratello, e quasi tutti i miei amici più cari, sarebbero puniti per l'eternità. E questa è un'odiosa dottrina.
Charles Darwin, Autobiografia, 1887 (postumo)

Dopo essermi intensamente occupato della storia del Cristianesimo non conosco nell'antichità, nel medioevo o nell'età moderna, compreso e soprattutto il XX secolo, nessuna organizzazione del mondo che al tempo stesso così a lungo, in modo così continuativo e così mostruoso sia colpevole di delitti quanto la Chiesa cristiana, in modo particolare la Chiesa cattolica-romana.
Karlheinz Deschner, Sopra di noi... niente, 2008

Non al Cristianesimo, non all'entusiasmo religioso, ma solo all'entusiasmo della ragione dobbiamo l'esistenza di una botanica, di una mineralogia, di una zoologia, di una fisica e di una astronomia.
Ludwig Feuerbach, L'essenza del Cristianesimo, 1841

Forse non c’è nulla che abbia contribuito all’introduzione e alla perpetuazione della bigotteria nel mondo più delle dottrine della religione cristiana.
William Godwin, Inchiesta concernente la giustizia politica e la sua influenza sulla virtù e felicità generali, 1793

Gli apologeti potrebbero affermare che, se il cristianesimo non fosse diventato la religione ufficiale dell'impero romano, oggi non ammireremmo le meravigliose Annunciazioni e Crocefissioni dell'arte rinascimentale. D'altra parte, a fronte della sanguinosa storia cristiana – basti pensare alle crociate, all'Inquisizione, alle guerre di religione, alle streghe annegate o bruciate alla morale oppressiva e all'ostilità verso il sesso –, questa sembra una piccola perdita.
Anthony Clifford Grayling, Il significato delle cose, 2007

Abbiamo cinquanta diversi tipi di cristianesimo. Vedete? Non riescono a mettersi d'accordo nemmeno tra di loro!
Bill Hicks, Live at Igby's, 1993

Tre bifolchi sono venuti da me dopo uno show: "Ehi amico, vieni qua! Ehi Mr. Comico, vieni qua! Ehi amico, siamo cristiani e non ci piace quello che hai detto!" Ho risposto: "Allora perdonatemi!...".
Bill Hicks, One Night Stand, 1990

Per la sua stessa essenza, la religione è la nemica della gioia e del benessere degli uomini. «Beati i poveri! Beati quelli che piangono! Beati quelli che soffrono!». E maledetti quelli coloro che si trovano nell'agiatezza e nella gioia! Tali sono le singolari scoperte annunciate dal cristianesimo!
Paul Henri Thiry d'Holbach, Il buon senso, 1772

Il Cristianesimo è più atto ad atterrire che a consolare.
Giacomo Leopardi, Zibaldone, 1817/32 (postumo 1898/1900)

Non ci sono belve tanto ostili agli uomini quanto i più dei cristiani sono esiziali a sé stessi.
Ammiano Marcellino, Res Gestae, IV sec.

Ero certo che riflettendo alle guerre crudeli provocate dal cristianesimo, alle persecuzioni, alle torture che i cristiani hanno inflitto ai cristiani; alla mancanza di carità, all'ipocrisia e all'intolleranza, il diavolo dovesse contemplare con compiacenza la chiusura del bilancio. E ricordando come il cristianesimo abbia imposto all'umanità l'amaro fardello del senso del peccato, che ha oscurato la bellezza delle notti stellate e gettato un'ombra maligna sui fuggevoli piaceri di un mondo fatto per la gioia, deve certo mormorare sogghignando: rendete grazie al diavolo.
William Somerset Maugham, Il filo del rasoio, 1944

Nessun egoismo è così insopportabile come quello del cristiano riguardo alla sua anima.
William Somerset Maugham, Il taccuino dello scrittore, 1946

È meglio dormire con un cannibale sobrio che con un cristiano ubriaco.
Herman Melville, Moby Dick, 1851

Riuscirei a tollerare la religione cristiana se i suoi aderenti vivessero secondo i dettami del loro credo, porgessero l'altra guancia, vendessero tutti i loro averi e dessero il ricavato ai poveri.
Alexander Neill, Il genitore consapevole, 1966

Ammesso che in genere si creda, il cristiano ordinario è una pietosa figura, un uomo che veramente non sa contare neanche fino a tre, e che del resto, proprio a causa della sua irresponsabilità, non meriterebbe di essere punito così duramente come il Cristianesimo gli promette.
Friedrich Nietzsche, Umano, troppo umano, 1878

Per provare se qualcuno appartiene o non a noi − voglio dire agli spiriti liberi − si esamini il suo sentimento per il cristianesimo. Se il suo atteggiamento verso di esso è in un qualsiasi modo non critico, voltiamogli le spalle: egli ci porta aria non pura e cattivo tempo.
Friedrich Nietzsche, Umano, troppo umano II, 1878

Oggi contro il cristianesimo decide il nostro gusto, non più le nostre ragioni.
Friedrich Nietzsche, La gaia scienza, 1882

La fede cristiana è fin da principio sacrificio: sacrificio di ogni libertà, di ogni orgoglio, di ogni autocoscienza dello spirito, e al tempo stesso asservimento e dileggio di se stessi, automutilazione.
Friedrich Nietzsche, Al di là del bene e del male, 1886

Non già il loro amore per il prossimo, bensì l'impotenza del loro amore per il prossimo impedisce agli attuali cristiani di metterci... sul rogo.
Friedrich Nietzsche, Al di là del bene e del male, 1886

Definisco il cristianesimo l'unica grande maledizione, l’unica grande e più intima depravazione, l’unico grande istinto della vendetta, per il quale nessun mezzo è abbastanza velenoso, furtivo, sotterraneo, meschino − lo definisco l’unica immortale macchia d’infamia dell’umanità.
Friedrich Nietzsche, L'Anticristo, 1888

Cristianesimo, alcol: i due grandi mezzi della corruzione...
Friedrich Nietzsche, L'Anticristo, 1888

La storia "sacra" sia chiamata col nome che merita: storia maledetta; le parole "Dio", "salvatore", "redentore", "santo" siano usate come insulti, come marchi d'infamia.
Friedrich Nietzsche, L'Anticristo, 1888

I due grandi narcotici europei, l'alcol e il cristianesimo.
Friedrich Nietzsche, Il crepuscolo degli idoli, 1888

Non possiamo essere Cristiani, e meno che mai Cattolici, se vogliamo allo stesso tempo essere razionali ed onesti.
Piergiorgio Odifreddi, Perché non possiamo essere cristiani, 2007

Lo stesso termine cretino deriva da “cristiano” (attraverso il francese crétin, da chrétien), con un uso già attestato dall’Enciclopedia nel 1754: secondo il Pianigiani, «perché cotali individui erano considerati come persone semplici e innocenti, ovvero perché, stupidi e insensati quali sono, sembrano quasi assorti nella contemplazione delle cose celesti». L’accostamento tra Cristianesimo e cretinismo, apparentemente irriguardoso, è in realtà corroborato dall'interpretazione autentica di Cristo stesso, che nel Discorso della Montagna iniziò l’elenco delle beatitudini con: «Beati i poveri in spirito, perché di essi è il Regno dei Cieli»3, usando una formula che ricorre tipicamente anche in ebraico (anawim ruach).
Piergiorgio Odifreddi, Perché non possiamo essere cristiani, 2007

In fondo, la critica al Cristianesimo potrebbe dunque ridursi a questo: che essendo una religione per letterali cretini, non si adatta a coloro che, forse per loro sfortuna, sono stati condannati a non esserlo. Tale critica, di passaggio, spiegherebbe anche in parte la fortuna del Cristianesimo: perché, come insegna la statistica, metà della popolazione mondiale ha un’intelligenza inferiore alla media, ed è dunque nella disposizione di spirito adatta a questa ed altre beatitudini.
Piergiorgio Odifreddi, Perché non possiamo essere cristiani, 2007

Il cristianesimo, e in particolare il cattolicesimo, si ispirano a libri sacri indirizzati a popoli analfabeti di pastori. Oggi il cristianesimo è anacronistico.
Piergiorgio Odifreddi, intervista di Andrea Scanzi, blitzquotidiano.it, 2013

Il regno dei cristiani non è di questo mondo, certo, ma per quale motivo trascurarlo quando per giunta permette il fasto, l'oro, la porpora, l'argento, il potere, la potenza, tutte virtù evidentemente dedotte dai messaggi del figlio del falegname?
Michel Onfray, Trattato di Ateologia, 2005

La religione Cristiana è una parodia della venerazione solare, nella quale hanno messo un uomo di nome Cristo al posto del Sole, e gli hanno reso l'adorazione originariamente resa al Sole.
Thomas Paine, Saggio sull'origine della Libera Massoneria, 1803/1805

È divertente udire il cristiano odierno esaltare la dolcezza e la ragionevolezza della sua religione, ignorando che questa dolcezza e questa ragionevolezza sono dovute all'insegnamento di uomini, un tempo perseguitati dai cristiani.
Bertrand Russell, Perché non sono cristiano, 1927

Il cristianesimo, così com'è organizzato, è stato ed è tuttora il più grande nemico del progresso morale nel mondo.
Bertrand Russell, Perché non sono cristiano, 1927

Una "cultura cristiana" è, proprio per la diffamazione di arte e scienza lì imperante, una contraddizione in termini! La nostra cultura occidentale, poggiante sul mondo antico e sul Rinascimento, è nata in asprissimo conflitto contro le forze spiccatamente anticulturali del Cristianesimo!
Arno Schmidt, in Karlheinz Deschner, Lei cosa pensa del Cristianesimo?, 1957

Se la civiltà ha raggiunto il suo culmine fra i popoli cristiani, ciò non dipende da un'influenza positiva del cristianesimo, ma dal fatto che il cristianesimo è morto e ha, ormai, ben poca influenza: e infatti, finché ne ebbe molta, e cioè nel Medioevo, la civiltà era molto arretrata.
Arthur Schopenhauer, Parerga e paralipomena, 1851

I cristiani sono ammaestrati a farsi il segno della croce in certe occasioni, a inchinarsi e cosi via; del resto la religione è, in genere, il vero capolavoro dell'ammaestramento.
Arthur Schopenhauer, Parerga e paralipomena, 1851

Io non so se Roma pagana gettò più uomini alle belve che Roma cristiana al rogo.
Luigi Settembrini, Lezioni di letteratura italiana, 1866/72

Se la via giusta è quella additataci dal cristianesimo, preferisco perdermi per vie sbagliate.
Giovanni Soriano, Maldetti, 2007

Prima di Nietzsche, l’avversione al cristianesimo si fondava perlopiú sulla ragione, dopo di lui, sul gusto. Oggi, è diventata una semplice questione di decenza.
Giovanni Soriano, Malomondo, 2013

Voler arginare il (presunto) decadimento morale dell’Occidente con un ritorno ai “valori cristiani” – come propugnato da tante anime pie – sarebbe come voler guarire un anemico con una massiccia cura a base di salassi.
Giovanni Soriano, Malomondo, 2013

Chi sono i veri anti-cristiani? Quelli che si mostrano ostili alla Chiesa e al clero? I miscredenti che disapprovano i precetti della religione cristiana? O piuttosto i giuda e i farisei che si dicono seguaci di Cristo e che ogni giorno smentiscono il suo insegnamento coi fatti? Dove, poi, sia piú facile incontrare questa “razza di vipere”, è inutile dirlo.
Giovanni Soriano, Malomondo, 2013

Se Cristo fosse qui, c'è una cosa che non vorrebbe mai essere: un cristiano.
Mark Twain, Notebook, 1935 (postumo)

La religione cristiana svilisce il divino perché usa e abusa della morte, dell'inferno, del giudizio, della collera "divina", dell'eternità e del verme roditore; e perché non ammette che l'uomo quando si beffa di tutte queste porcherie, è più vicino al divino che non quando ci crede.
Paul Valéry, Quaderni, 1894/1945 (postumi, 1957/61)

Il fuoco dell'amore cristiano è perfino capace di accendere roghi.
Anacleto Verrecchia, Rapsodia viennese, 2003

Di tutte le religioni, la cristiana è senza dubbio quella che dovrebbe ispirare maggiore tolleranza, sebbene, sino a oggi, i cristiani si siano mostrati i più intolleranti degli uomini.
Voltaire, Dizionario filosofico, 1764

Grattate il cristiano e troverete il pagano – guastato.
Israel Zangwill, I bambini del ghetto, 1892

L'essenza del cristianesimo ci è illustrata dalla storia del Giardino dell'Eden. Il frutto che era proibito raccogliere si trovava sull'Albero della Conoscenza. Il significato è che tutte le sofferenze sono dovute al tuo desiderio di capire com'è che vanno le cose. Saresti potuto rimanere nel Giardino dell'Eden se solo avessi tenuto chiusa la tua fottuta bocca e non avessi fatto alcuna domanda.
Frank Zappa, cit. su Playboy, 1993


Se Cristo fosse qui, c'è una cosa che non vorrebbe mai essere: un cristiano.
(Mark Twain - Foto: Robert Powell in Gesù di Nazareth di Franco Zeffirelli, 1977)
2. Scristianizzazione
© Aforismario

Se non avessimo fatto l’abitudine alla follia della normalità, troveremmo assurdo che ancora oggi, dopo tanti secoli, per la decisione di un papa e per lo schiribizzo di un monaco (quel Dionigi che si sarebbe soprannominato “il Piccolo” in segno di umiltà, ma che si è arrogato il diritto di far computare il tempo dalla nascita – peraltro mal calcolata – di un individuo che egli considerava un dio), ci ritroviamo a datare qualsiasi avvenimento – dalla scoperta dell’America alla nostra nascita, dalla sbarco sulla luna all'invenzione del computer – a partire dall'incarnazione del dio dei cristiani, dal momento in cui, cioè, secondo alcuni dotti teologi un dio sarebbe sceso sulla terra al fine di redimere l’umanità dal peccato [sic!]. Diciamolo chiaramente: fin quando il nostro calendario non sarà scristianizzato, nessun paese che a esso faccia riferimento potrà dirsi ancora laico, né la nostra civiltà del tutto fuori dall'epoca medievale e dalla follia religiosa.
Giovanni Soriano, Malomondo, 2013

Note
Vedi anche aforismi, frasi e citazioni su: Cristianesimo - Anticlericalismo

Nessun commento: