2016-09-10

Lesbismo - Frasi e citazioni sulle Lesbiche

Raccolta dei migliori aforismi e delle frasi più significative sul lesbismo e sulle lesbiche. Il lesbismo è il nome dell'omosessualità femminile (detta anche saffismo o amore saffico). Il termine deriva dall'isola di Lesbo, dove visse la poetessa Saffo nel VII secolo a.e.c., la quale nei suoi versi esaltò la bellezza della femminilità e dell'eros tra donne.
Secondo la definizione di Umberto Galimberti, il lesbismo è "l'omosessualità femminile, episodica ο permanente, che si manifesta come attrazione amorosa tra donne. Il nome deriva dall'isola greca di Lesbo dove viveva la poetessa Saffo, che si dedicava a questo genere d'amore, da cui anche la denominazione saffismo. Nelle relazioni lesbiche si riscontra spesso una divisione dei ruoli: ο a immagine di quella esistente nel rapporto eterosessuale dove il soggetto più virile assume una funzione attiva, ο a imitazione del rapporto madre-figlia con possibili cambiamenti di ruolo. Alla base del lesbismo ci sarebbero, secondo le varie ipotesi psicoanalitiche, ο un narcisismo esasperato che promuove una ricerca della propria identità sessuale attraverso un rispecchiamento nella partner, ο un'ostilità materna che impedirebbe alla figlia un'adeguata identificazione femminile con conseguente accettazione del proprio ruolo, ο un rifiuto paterno nei confronti della figlia che induce la stessa a identificarsi in qualche modo con il sesso opposto ο ad alimentare una marcata ostilità nei riguardi di esso". [Dizionario di psicologia, UTET, 1992].
Più semplicemente, lo psicologo Aldo Carotenuto scrive: "Velata e camuffata dalla proverbiale amicizia che può unire una donna a un'altra donna, il lesbismo non è altro che una modalità attraverso cui vivere il sentimento amoroso ed esprimere la propria sessualità". [Il gioco delle passioni, Bompiani, 2002].
Su Aforismario trovi altre raccolte di citazioni correlate a questa sull'omosessualità, la bisessualità e l'omofobia.
Una donna può dedicarsi alle donne perché l'uomo l'ha delusa,
ma talvolta l'uomo la delude perché essa cercava in lui una donna. (Simone de Beauvoir)
1. Lesbismo
© Aforismario

Tra le donne l'amore è contemplativo, non v'è lotta né vittoria, né sconfitta, ognuna è soggetto e oggetto, schiava e padrona.
Simone de Beauvoir, Il secondo sesso, 1949

Una donna può dedicarsi alle donne perché l'uomo l'ha delusa, ma talvolta l'uomo la delude perché essa cercava in lui una donna.
Simone de Beauvoir, Il secondo sesso, 1949

Ciò che dà alle donne chiuse nell'omosessualità un carattere virile non è la loro vita erotica, ma l'insieme delle responsabilità che sono costrette ad assumere in quanto fanno a meno degli uomini.
Simone de Beauvoir, Il secondo sesso, 1949

Due donne molto innamorate non evitano la voluttà, e nemmeno una sensualità più diffusa dello spasimo, e più di quello calda. È questa sensualità senza risoluzione e senza esigenze, felice dello scambio di sguardi, del braccio sulla spalla, commossa dall'odore di grano tiepido che indugia in una capigliatura, sono queste delizie della presenza costante e dell'abitudine a suscitare e a scusare la fedeltà.
Colette, Il puro e l'impuro, 1941

Forse quest'amore, che dicono oltraggioso per l'amore, sfugge alle stagioni, ai declini dell'amore, a condizione che lo si guidi con severità invisibile, che lo si nutra di poco, che esso viva a tentoni e senza meta, e che il suo unico fiore sia una fiducia tale che l'altro amore non possa né sondarla, né capirla, ma soltanto invidiarla.
Colette, Il puro e l'impuro, 1941

Una donna si meraviglia, si intenerisce di rassomigliare a una donna amata, e si commuove…
Colette, ibidem

Una donna che resta una donna è un essere completo. Non le manca niente, nemmeno di fronte alla sua 'amica'. Ma se si mette in testa di voler essere un uomo, è grottesca. Che cosa c'è di più ridicolo, e di più triste, di un uomo… fittizio?
Colette, Il puro e l'impuro, 1941

Una relazione tra donne può durare a lungo, ed essere felice; ma se vi si insinua, nella persona di una delle due donne, quello che io chiamo un falso uomo, allora…
Colette, Il puro e l'impuro, 1941

Qual è l'amica che non arrossirebbe di cercare la sua amica soltanto nell'ora del piacere? Non è certo dalla passione che scaturisce la fedeltà di due donne, ma con l'aiuto di una sorta di parentela.
Colette, Il puro e l'impuro, 1941

L'amica si compiace nella certezza di accarezzare un corpo di cui conosce i segreti, e di cui il suo stesso corpo le indica le preferenze.
Colette, Il puro e l'impuro, 1941

L'irruzione più banale può mutare mortalmente l'atmosfera uniforme, da incubatrice, nella quale due donne si votano a una creazione del loro spirito. Spesso è l'uomo a comparire, fedele alla propria missione d'incantare la donna, e di spossarla, non fosse che con la propria abbagliante diversità.
Colette, Il puro e l'impuro, 1941

Saffo, la grande poetessa, cantava di quanto fosse bello l'amore tra donne: a me purtroppo non è mai capitato, ma sono certo che fare l'amore tra due donne dev'essere davvero una figata.
Giobbe Covatta, Sesso? Fai da te!, 1996

Due donne che se la fanno fra di loro è il sogno del voyeur e del cultore dei buchi di serratura, cioè di ogni uomo. In questo caso «l'orrendo animale a due schiene», come Michelangelo chiama l'uomo e la donna in amore, diventa un delizioso ”doppio”. È come se la donna si scindesse in due, per partenogenesi, prestandosi ad essere osservata contemporaneamente da ogni angolazione. Oltre a questo aspetto voyeuristico c'è, ancora più intrigante, la curiosità di vedere come due soggetti femminili interagiscono psicologicamente fra di loro, chi assume la posizione dominante e chi quella passiva e come. Ma se si tratta di due lesbiche autentiche, è pressoché escluso che ti facciano presenziare e se sono due amiche che lo fanno per compiacerti non è la stessa cosa.
Massimo Fini, Dizionario erotico, 2000

È la natura stessa a imporre delle emozioni erotiche fra donne. Perché, in fin dei conti, le bambine non vengono allattate dal padre, ma dalla madre; e che il succhiare i capezzoli provochi una sensazione voluttuosa lo sa ogni donna… e anche l’uomo.
Georg Groddeck, Il libro dell'Es, 1923

L'amore fra due persone dello stesso sesso è un amore come gli altri, però serve molto a capire se stessi, perché si ama qualcuno che ci somiglia e, in qualche modo, ci si intende meglio.
Dacia Maraini, Catherine Spaak, 26 donne, 1984

Le etichette sono per l'archiviazione. Le etichette sono per l'abbigliamento. Le etichette non sono per le persone.
Martina Navrátilová (fonte sconosciuta - segnalala ad Aforismario)

Le etichette sono per l'archiviazione. Le etichette sono per l'abbigliamento.
Le etichette non sono per le persone. (Martina Navrátilová)
2. Lesbiche
© Aforismario

Anche le lesbiche nel loro piccolo si incazzano.
Arcigay (titolo di un convegno), 1993

Passati i quarant'anni, una donna che non risponde al saluto di un uomo non può che essere miope, frigida o lesbica.
José Artur (fonte sconosciuta - segnalala ad Aforismario)

L'esperienza omosessuale può assumere l'aspetto di un vero amore; può dare alla giovinetta un equilibrio così felice da augurarsi di perpetuarlo, di rinnovarlo, da conservarne un ricordo nostalgico; può rivelare o far nascere una vocazione lesbica.
Simone de Beauvoir, Il secondo sesso, 1949

Ogni donna è naturalmente omosessuale. La lesbica infatti è caratterizzata dal fatto di rifiutare il maschio e di desiderare la carne della donna; ma ricordiamoci che ogni fanciulla paventa la penetrazione, il dominio del maschio, e prova una certa ripugnanza del corpo maschile; viceversa, il corpo della donna è per lei come per l'uomo un oggetto di desiderio.
Simone de Beauvoir, Il secondo sesso, 1949

Non è sempre il rifiuto a farsi oggetto che porta la donna all'omosessualità; la maggior parte delle lesbiche cerca al contrario di impadronirsi dei tesori della propria femminilità.
Simone de Beauvoir, Il secondo sesso, 1949

Nell'atteggiamento delle lesbiche c'è molta provocazione e affettazione perché non è loro consentito di vivere la loro situazione con naturalezza: si può essere naturali solo se non si riflette su di sé, se si agisce senza rappresentarsi le proprie azioni; ma il contegno degli altri induce continuamente la lesbica a prendere coscienza di se stessa. Solo se è abbastanza anziana o dotata di un grande prestigio sociale potrà andare per la sua strada con tranquilla indifferenza.
Simone de Beauvoir, Il secondo sesso, 1949

L'uomo nuovo sarebbe un omosessuale convertito o una lesbica mancata?
Claire Bretecher, I frustrati, 1975/80

Chi è l'omosessuale femminile, ovvero la "lesbica"? Una buongustaia che, come me, ama le donne.
Giobbe Covatta, Sesso? Fai da te!, 1996

Un uomo si trova sempre bene con una lesbica, perché può parlare del suo argomento preferito: le donne. Una lesbica tifosa di calcio sarebbe il massimo.
Giobbe Covatta, Sesso? Fai da te!, 1996

Ogni donna deve essere desiderosa di essere identificata come una lesbica se vuole essere completamente femminista.
Sheila Cronan (fonte sconosciuta - segnalala ad Aforismario)

Una lesbica è una donna che ama più la sua prossima che il suo prossimo.
Pierre Dac (fonte sconosciuta - segnalala ad Aforismario)

Ho visto Dio. È nera, comunista e lesbica.
[J'ai vu Dieu. Elle est noire, communiste et lesbienne].
Anne-Marie Fauret, Les Gouines Rouges, 1971

Non ho mai detto di essere una lesbica a una lesbica perché non c'era una lesbica in giro che pensasse che dovesse essere una lesbica o che pensasse anche solo di esserlo, perciò non c'era modo di parlarne.
Jill Johnstom (fonte sconosciuta - segnalala ad Aforismario)

Le ragazze che ci stanno sono puttane, quelle che non ci stanno sono signore. Ma è un'accezione arcaica. Se ti capita di incontrare una ragazza che non ci sta non saltare alla conclusione di aver trovato una signora. Probabilmente hai trovato una lesbica.
Fran Liebowitz (fonte sconosciuta - segnalala ad Aforismario)

L'amore non può annullare l'alterità della persona amata. Al contrario, proprio perché diverso da noi, l'altro ci attira e suscita il nostro desiderio. Quando parlo di «alterità», mi riferisco alla differenza esistenziale, e non alla differenza di sesso. Nonostante quanto sostengano alcuni, per ragioni in genere ideologiche, anche nel caso dei gay e delle lesbiche il desiderio porta verso l'altro, e l'altro resta «irriducibilmente altro», nonostante il nostro amore. Ognuno ha le sue zone d'ombra e i suoi lati oscuri.
Michela Marzano, Sii bella e stai zitta, 2010

Le lesbiche sono le sole persone che sappiano cosa sia il lesbismo e che non ne parlino a vanvera.
Mario Mieli, Elementi di critica omosessuale, 1977

Evidentemente, il fallo nel cervello impedisce al maschio eterosessuale di vedere oltre il proprio uccello: per questo, l’attuale società è retta da coglioni. Dal canto mio, se davvero credessi nelle avanguardie, direi che l’avanguardia della rivoluzione sarà composta da lesbiche. In ogni caso, la rivoluzione sarà lesbica.
Mario Mieli, Elementi di critica omosessuale, 1977

Quando ho iniziato a leggere libri sono entrata in contatto con parole come ‘frigida’, ‘rifiutata’ e ‘lesbica’ e mi domandavo se io fossi tutte e tre. C’era anche il fatto un po’ sinistro che mi sono sempre eccitata a guardare una donna ben fatta.
Marilyn Monroe, cit. in Marco Spagnoli, Mi sento davvero a mio agio solo quando sono nuda, 2010

L'esistenza lesbica comporta sia la caduta di un tabù sia il rifiuto di un sistema di vita obbligato, significa anche un attacco diretto o indiretto al diritto maschile di accesso alle donne.
Adrienne Rich, Eterosessualità obbligatoria ed esistenza lesbica, in Signs: Journal of Women, 1980

Note
Vedi anche aforismi, frasi e citazioni su: Omosessualità e Gay - Bisessualità e Transessualità - Omofobia

Nessun commento: