2016-09-04

Rivoluzione e Rivoluzionari - Aforismi, frasi e citazioni

Raccolta dei migliori aforismi e delle frasi più belle sulla rivoluzione e sui rivoluzionari. Il termine "rivoluzione" (dal latino revolutio -onis "rivolgimento, ritorno") è qui considerato soprattutto come mutamento radicale di un ordinamento politico e sociale, perseguito da classi sociali o da intere popolazioni, in maniera per lo più violenta. Tra le grandi rivoluzioni che più hanno influito nella storia dei popoli, si possono ricordare: la rivoluzione americana del 1776, la rivoluzione francese del 1789, la rivoluzione messicana del 1915, la rivoluzione sovietica del 1917 e la rivoluzione cinese del 1949.
In una rivoluzione, se è vera, si vince o si muore. (Che Guevara)
1. Rivoluzione
© Aforismario

La storia è una rassegna di rivoluzioni.
Saul Alinsky, Rules for Radicals, 1971

Gli inferiori si ribellano per poter essere uguali e gli uguali per poter essere superiori. È questo lo stato d'animo da cui nascono le rivoluzioni.
Aristotele, Politica, IV sec. a.e.c.

Il concetto di rivoluzione, il concetto di sinistra, non cadrà mai in disuso. È l’espressione di una nostalgia che durerà quanto l’imperfezione intrinseca nella società umana e il desiderio degli uomini di riformarla.
Raymond Aron, L’oppio degli intellettuali, 1955

Tutti i regimi sono condannabili, se vengono paragonati a un ideale astratto d’eguaglianza o di libertà. Soltanto la rivoluzione, in quanto avventura, o un regime rivoluzionario, poiché fa uso permanente della violenza, sembrano capaci di conseguire il fine ultimo. Il mito della rivoluzione serve di rifugio al pensiero utopistico, diventa il misterioso e imprevedibile mediatore tra reale e ideale.
Raymond Aron, L’oppio degli intellettuali, 1955

Chi è incline al compromesso non potrà mai fare una rivoluzione.
Kemal Ataturk (fonte sconosciuta - segnalala ad Aforismario)

La rivoluzione è più un istinto che un pensiero: come istinto agisce e si propaga, e come istinto darà anche le sue prime battaglie.
Michail Bakunin, Lettera a Herwegh

Rivoluzione. In campo politico viene così chiamato il brusco passaggio da una forma a un'altra di malgoverno.
Ambrose Bierce, Dizionario del diavolo, 1911

Durante le rivoluzioni vi sono solo due specie di uomini: coloro che le fanno e coloro che ne approfittano.
Napoleone Bonaparte, Aforismi e pensieri politici, morali e filosofici, XIX sec.

Ci sono due cose che, per farle, esigono buona salute: l'amore e la rivoluzione.
Gesualdo Bufalino, Il malpensante, 1987

Le rivoluzioni non si fanno con l'acqua di rose.
Edward Bulwer-Lytton, The Parisians, 1872

La rivoluzione avrà inizio quando si bruceranno le cravatte.
Pasquale Cacchio, Frantumi, 2010

Tutte le rivoluzioni moderne hanno avuto per risultato un rafforzamento del potere statale.
Albert Camus, L'uomo in rivolta, 1951

La bellezza, senza dubbio, non fa le rivoluzioni. Ma viene un giorno in cui le rivoluzioni hanno bisogno della bellezza. 
Albert Camus, L'uomo in rivolta, 1951

Dell’impresa bolscevica non resta e non resterà null'altro che un immenso mucchio di cadaveri torturati, la creazione inaugurale del totalitarismo, il pervertimento del movimento operaio internazionale, la distruzione del linguaggio e la proliferazione sul pianeta di una quantità di regimi di schiavitù sanguinaria. E al di là di questo: una possibilità di riflettere su un tale contro-esempio sinistro di quel che non è una rivoluzione.
Cornelius Castoriadis, Le monde morcelé, 1990

Tutte le calamità − rivoluzioni, guerre, persecuzioni − derivano da un pressappoco iscritto su una bandiera.
Emil Cioran, Sillogismi dell'amarezza, 1952

Mi scomoderei, al limite, per l'Apocalisse, ma per una rivoluzione… Collaborare a una fine o a una genesi, a una calamità ultima o iniziale sì, ma non a un cambiamento verso un meglio o verso un peggio qualsiasi.
Emil Cioran, L'inconveniente di essere nati, 1973

Dopo ogni rivoluzione il rivoluzionario ci avvisa che la vera rivoluzione sarà la rivoluzione di domani. Un miserabile - spiega il rivoluzionario - ha tradito la rivoluzione di ieri.
Nicolás Gómez Dávila, In margine a un testo implicito, 1977/92

Non c'è rivoluzione che non ci faccia rimpiangere quella precedente.
Nicolás Gómez Dávila, ibidem

Oggi il termine «rivoluzione», più che un avvenimento politico, connota una vertigine, uno spasmo emotivo, l'ubriachezza dell'anima invasa dalla feccia dell'essere.
Nicolás Gómez Dávila, In margine a un testo implicito, 1977/92

Le pose rivoluzionarie della gioventù moderna sono prova inequivocabile di attitudine alla carriera amministrativa. Le rivoluzioni sono perfette incubatrici di burocrati.
Nicolás Gómez Dávila, Tra poche parole, 1977/92

Nell'attuale società le opinioni rivoluzionarie sono l'unica via per assicurare una posizione sociale rispettabile, comoda e ben remunerata.
Nicolás Gómez Dávila, Tra poche parole, 1977/92

Gli episodi rivoluzionari di questo secolo sono semplici farse anche quando pullulano di cadaveri.
Nicolás Gómez Dávila, ibidem

Fermento rivoluzionario non è ciò che fa sollevare un popolo, bensì ciò che fa marcire una classe dirigente.
Nicolás Gómez Dávila, Tra poche parole, 1977/92

La gioventù, la maturità e la vecchiaia sono tre periodi della vita che potremmo ribattezzare "rivoluzione, riflessione e televisione". Si comincia col voler cambiare il mondo e si finisce col cambiare i canali.
Luciano De Crescenzo, I pensieri di Bellavista, 2005

Ogni rivoluzione che possa dirsi tale ha tre componenti principali: un atteggiamento specifico verso il mondo, un programma per trasformarlo in modo essenziale e una fiducia incrollabile che questo programma si possa realizzare: una visione del mondo, un programma e una fede. 
Donald Fleming, Vivere in una rivoluzione biologica, 1969

La cosa che più alletta nelle rivoluzioni è che non sai mai dove vanno a parare.
Joan Fuster, Giudizi finali, 1960/68

Alla rivoluzione del domani, o anche del dopodomani, noi non abbiamo mai creduto. Abbiamo sempre creduto di più a un’evoluzione delle persone, a una maggiore consapevolezza, senza essere velleitari.
Giorgio Gaber, in Guido Harari, Quando parla Gaber, 2011

Più che per fare le rivoluzioni l'italiano scende in piazza per farle fare.
Roberto Gervaso, Il grillo parlante, 1983

Non è vero che le rivoluzioni si sa come cominciano e non si sa come finiscono. Non si sa nemmeno come cominciano.
Roberto Gervaso, Il grillo parlante, 1983

I deboli hanno spesso idee rivoluzionarie; essi pensano che starebbero bene se non fossero governati e non si rendono conto che non sarebbero capaci di governare né sé né gli altri.
Johann Wolfgang Goethe, Massime e riflessioni, 1833 (postumo)

Dire la verità, arrivare insieme alla verità, è compiere azione comunista e rivoluzionaria.
Antonio Gramsci, Democrazia operaia, su L'Ordine Nuovo, 1919

Ogni movimento rivoluzionario è romantico, per definizione.
Antonio Gramsci, su L'Ordine Nuovo, 1922

In una rivoluzione, se è vera, si vince o si muore.
[En una revolución se triunfa o se muere, si es verdadera].
Ernesto Che Guevara, Lettera a Fidel Castro, 1965

La rivoluzione si fa attraverso l’uomo, ma l’uomo deve forgiare giorno per giorno il suo spirito rivoluzionario.
Ernesto Che Guevara (fonte sconosciuta - segnalala ad Aforismario)

La vera rivoluzione dobbiamo cominciare a farla dentro di noi.
Ernesto Che Guevara, ibidem

Le grandi rivoluzioni d'ordine spirituale, che mutarono l'aspetto del mondo, si possono solo pensare e realizzare quali lotte titaniche di singole figure, non mai quali imprese di coalizione.
Adolf Hitler, La mia battaglia, 1925/26

La rivoluzione non è un qualcosa legato all'ideologia, né una moda di una particolare decade. È un processo perpetuo insito nello spirito umano.
Abbie Hoffman, Soon to be a Major Motion Picture, 1980
La rivoluzione è la festa degli oppressi e degli sfruttati. (Lenin)
Può esserci rivoluzione soltanto là dove c'è coscienza.
Jean Jaurès, Studi socialisti, 1902

Ogni rivoluzione evapora, lasciando dietro solo la melma di una nuova burocrazia. 
Franz Kafka (fonte sconosciuta - segnalala ad Aforismario)

Chi ostacola una rivoluzione pacifica, rende una rivoluzione sanguinaria inevitabile.
John Fitzgerald Kennedy (fonte sconosciuta - segnalala ad Aforismario)

Le uniche rivoluzioni durature sono quelle del pensiero.
Gustave Le Bon, Aforismi dei tempi presenti, 1913

La Rivoluzione francese ha dimostrato che restano sconfitti coloro che perdono la testa.
Stanisław Jerzy Lec, Pensieri spettinati, 1957

A volte qualcuno stanco di rivoluzione si riposa nella poltrona del potere.
Stanisław Jerzy Lec, Nuovi pensieri spettinati, 1964

La rivoluzione è la festa degli oppressi e degli sfruttati.
Vladimir Lenin, Due tattiche della socialdemocrazia nella rivoluzione democratica, 1905

Gli assembramenti portano al tumulto, il tumulto al saccheggio, il saccheggio alla rivolta, la rivolta alla ribellione e la ribellione alla rivoluzione.
Charles-Joseph de Ligne, Scritti militari, letterari e sentimentali, 1795-1811

Tutte le rivoluzioni cominciano per strada e finiscono a tavola.
Leo Longanesi, Leo Longanesi, 1947

Cercava la rivoluzione e trovò l’agiatezza.
Leo Longanesi, La sua signora, 1957

Un'idea che non trova posto a sedere è capace di fare la rivoluzione.
Leo Longanesi, La sua signora, 1957

− È una rivolta?
− No, Sire, è una rivoluzione.
Luigi XVI e François de Liancourt [presa della Bastiglia, 1789].

Per un movimento rivoluzionario non andare avanti significa andare indietro.
Rosa Luxemburg, Lettere, 1904

Non sono gli uomini che guidano la rivoluzione, è la rivoluzione che guida gli uomini.
Joseph de Maistre, Considerazioni sulla Francia, 1796

La rivoluzione non è un pranzo di gala; non è un'opera letteraria, un disegno, un ricamo; non la si può fare con altrettanta eleganza, tranquillità e delicatezza, o con altrettanta dolcezza, gentilezza, cortesia, riguardo e magnanimità. La rivoluzione è un'insurrezione, un atto di violenza con il quale una classe ne rovescia un'altra.
Mao Tse-Tung, A proposito di un'inchiesta sul movimento contadino nello Human, 1927

Prima di pensare di rivoluzionare le masse, bisogna essere sicuri di aver rivoluzionato noi stessi
Bruno Misefari, XX sec. (fonte sconosciuta - segnalala ad Aforismario)

Le rivoluzioni più clamorose non fanno rumore.
Alessandro Morandotti, Minime, 1979/80

Le rivoluzioni sono una viva luce nella notte procellosa in cui la storia si compisce. Elleno dimostrano lo stato vero d'un popolo in politica e in morale, sono un giudizio del passato, una lezione per l'avvenire; il più grande studio che l'umanità possa fare per conoscer se stessa.
Giovanni Battista Niccolini, in Atto Vannucci, Ricordi della vita e delle opera di G. B. Niccolini, 1866

Ogni opinione rivoluzionaria attinge parte della sua forza alla segreta certezza che nulla può essere cambiato.
George Orwell, La strada di Wigan Pier, 1937

È la normalità la vera rivoluzione.
Daniela Piazza, in Gabriele Muccino, L'ultimo bacio, 2000

Se le troppe delusioni logorano le fibre e gettano la sfiducia nell'animo; se le soverchie ricchezze di alcuni, e la miseria spaventevole dei molti, troncano ogni nerbo alle moltitudini, e succede una solitudine di pensieri e d'interessi che distrugge affatto la coscienza nazionale: allora le rivoluzioni sono impossibili.
Carlo Pisacane, La rivoluzione, 1858

Una rivoluzione violenta che cerchi di ottenere più che la distruzione della tirannide, ha almeno altrettante probabilità di dar vita a un'altra tirannide, che di raggiungere i suoi reali obiettivi.
Karl Popper, La società aperta e i suoi nemici, 1945

Le rivoluzioni sono tempi in cui il povero non è sicuro della sua probità, il ricco della sua fortuna e l'innocente della sua vita.
Pierre Reverdy (fonte sconosciuta - segnalala ad Aforismario)

Le rivoluzioni lasciano sempre dietro di sé più perdite da riparare che vantaggi da raccogliere.
Joseph Sanial-Dubay, Pensieri sull'uomo, il mondo e la morale, 1813

In Germania non può scoppiare una rivoluzione perché per farla bisognerebbe calpestare i prati.
Iosif Stalin (fonte sconosciuta - segnalala ad Aforismario)

Le rivoluzioni costano carissime, richiedono immensi sacrifici e perlopiù finiscono in spaventose delusioni.
Tiziano Terzani, Buonanotte, signor Lenin, 1992

Tutti gli uomini riconoscono il diritto alla rivoluzione, quindi il diritto di rifiutare l'obbedienza, e d'opporre resistenza al governo, quando la sua tirannia o la sua inefficienza siano grandi ed intollerabili.
Henry David Thoreau, Disobbedienza civile, 1849

La rivoluzione è una grande distruttrice di uomini e di caratteri. Consuma i valorosi e annienta i meno forti.
Lev Tolstoj (fonte sconosciuta - segnalala ad Aforismario)

Gli uomini non fanno la rivoluzione più volentieri di quanto facciano la guerra.
Lev Trotsky, Storia della rivoluzione russa, 1932

Non la religione, ma la rivoluzione è oppio del popolo.
Simone Weil, L'ombra e la grazia, 1940/42 (postumo, 1948)

Nel tempo dell'inganno universale, dire la verità è un atto rivoluzionario.
[In a time of universal deceit, telling the truth is a revolutionary act].
Anonimo (attribuito erroneamente a George Orwell - cfr. citazione di Antonio Gramsci)

Nessun vero rivoluzionario muore invano. (Fidel Castro)
2. Rivoluzionari
© Aforismario

I rivoluzionari sono riconoscibili per il loro odio contro il mondo e per la loro mentalità catastrofica; piú spesso ancora peccano di ottimismo.
Raymond Aron, L’oppio degli intellettuali, 1955

Il rivoluzionario è un uomo condannato in partenza. Non ha interessi personali, né affari, né sentimenti, né affetti, né proprietà, neppure un nome. Tutto in lui è assorbito da un solo interesse, un solo pensiero, una sola passione: la rivoluzione.
Michail Bakunin e Sergej Nečaev, Catechismo del rivoluzionario, 1869 (pubblicato anonimo)

Ogni idea rivoluzionaria − in campo scientifico, artistico o altro − provoca tre stadi di reazione, riassumibili nelle seguenti frasi: 1. "È impossibile; non farmi perdere tempo". 2. "È possibile, ma non val la pena di farlo". 3. "L'ho sempre detto, io, che era un'ottima idea".
Arthur Bloch, Legge di Clarke sulle idee rivoluzionarie, La legge di Murphy, 1977

Che barba la lite fra riformisti e rivoluzionari, e come somiglia a quella che oppone da sempre chirurghi e clinici, jazzisti caldi e freddi, centravanti di sfondamento e centravanti di posizione...
Gesualdo Bufalino, Il malpensante, 1987

I rivoluzionari sono più formalisti dei conservatori. 
Italo Calvino, Il barone rampante, 1957

Il rivoluzionario se sopravvive muore.
Pino Caruso, Ho dei pensieri che non condivido, 2009

Il rivoluzionario crede nell'uomo, negli esseri umani. Chi non crede nell'essere umano, non è rivoluzionario.
Fidel Castro, Socialismo e comunismo: un processo unico, 1966 (discorso)

Nessun vero rivoluzionario muore invano.
[Ningún revolucionario verdadero muere en vano].
Fidel Castro, Cultura e rivoluzione, 1968  (discorso)

La missione storica degli intellettuali rivoluzionari è quella di inventare il vocabolario e i temi della prossima tirannia.
Nicolás Gómez Dávila, In margine a un testo implicito, 1977

Il vero rivoluzionario si ribella per abolire la società che odia, il rivoluzionario di oggi insorge per ereditarne una che invidia.
Nicolás Gómez Dávila, In margine a un testo implicito, 1977

Il rivoluzionario non odia perché ama, ma ama perché odia.
Nicolás Gómez Dávila, ibidem

Beati quei rivoluzionari che non sono presenti al trionfo della rivoluzione.
Nicolás Gómez Dávila, In margine a un testo implicito, 1977

Giochiamo a fare i rivoluzionari nei nostri piccoli spazi riservati e ci sentiamo pericolosi e importanti e poi alla prima occasione vera torniamo poveri minorenni senza una casa e senza un lavoro e senza soldi, senza la minima possibilità di incidere sulla nostra vita.
Andrea De Carlo, Due di due, 1989

Il rivoluzionario che ha successo è uno statista, quello che non ha successo un criminale.
Erich Fromm, Fuga dalla libertà, 1941

Salvo eccezioni, i rivoluzionari, più che migliorare il mondo, vogliono cambiario; più che cambiarlo, conquistarlo; più che conquistarlo, asservirlo.
Roberto Gervaso, La volpe e l'uva, 1989

Il miglior sedativo per le smanie rivoluzionarie consiste in una poltrona ministeriale, che trasforma un insorto in un burocrate.
Giovanni Giolitti (fonte sconosciuta - segnalala ad Aforismario)

Molte volte i rivoluzionari vogliono cambiare tutto, meno che loro stessi.
Santy Giuliano (Aforismi inediti su Aforismario)

I legislatori o rivoluzionari che promettono insieme uguaglianza e libertà sono o esaltati o ciarlatani.
Johann Wolfgang Goethe, Massime e riflessioni, 1833 (postumo)

Tra rivoluzionari e conservatori non c'è, molto spesso, se non quest'unica differenza, che gli uni sono canaglia turbolenta, e gli altri canaglia pacifica. 
Arturo Graf, Ecce Homo, 1908

Siate sempre capaci di sentire nel più profondo di voi stessi ogni ingiustizia commessa contro chiunque in qualsiasi parte del mondo: è la qualità più bella di un rivoluzionario.
Ernesto Che Guevara, Scritti, discorsi e diari di guerriglia, 1959/67
Siate sempre capaci di sentire nel più profondo di voi stessi ogni ingiustizia commessa
contro chiunque in qualsiasi parte del mondo: è la qualità più bella di un rivoluzionario.
(Ernesto Che Guevara)
Il vero rivoluzionario è guidato da grandi sentimenti d'amore.
Ernesto Che Guevara (fonte sconosciuta - segnalala ad Aforismario)

Il riso ha in sé qualcosa di rivoluzionario. In chiesa e a corte non si ride mai, almeno apertamente. Solo gli eguali ridono fra loro. Il riso di Voltaire ha distrutto più dei pianti di Rousseau.
Aleksandr Herzen (fonte sconosciuta - segnalala ad Aforismario) 

Per un vero rivoluzionario il pericolo più grave, fors'anche l'unico, è l'esagerazione rivoluzionaria.
Vladimir Lenin, L’importanza dell’oro oggi e dopo la vittoria completa del socialismo, 1921

È un errore doloroso e crasso la distinzione che i rivoluzionari stabiliscono tra borghesi e popolo, o nobili e popolo, o governanti e governati. La distinzione è tra adattati e disadattati: il resto è letteratura e cattiva letteratura.
Fernando Pessoa, Il libro dell'inquietudine, 1982 (postumo)

Fa male alla mia intelligenza che qualcuno pensi di cambiare qualcosa agitandosi. La violenza, qualunque essa sia, per me è stata sempre una forma stralunata di stupidità umana. E poi, tutti i rivoluzionari sono stupidi, come lo sono, in grado minore perché è meno scomodo, tutti riformatori.
Fernando Pessoa, Il libro dell'inquietudine, 1982 (postumo)

Fondatori di religioni, conquistatori, rivoluzionari e grandi uomini d’azione in genere, per quanto ammirati, osannati o divinizzati dalle folle, a me, stranamente, hanno sempre dato l’impressione di essere piú che altro dei poveri illusi, i quali, dietro tutte le loro indiscutibili qualità personali, nascondono la semplice incapacità di starsene «in pace in una camera».
Giovanni Soriano, Malomondo, 2013

Sono i bravi bambini che fanno i rivoluzionari più terribili. Non dicono nulla, non si nascondono sotto la tavola, mangiano un cioccolatino per volta. Ma, poi, lo fanno pagar caro alla Società. Diffidare sempre dei bravi bambini.
Jean Paul Sartre, Le mani sporche, 1948

Non esistono degli ottimisti più stupidi dei rivoluzionari.
Walter Serner (fonte sconosciuta - segnalala ad Aforismario)

Ogni Stato ha i rivoluzionari che si merita.
Palmiro Togliatti, Il lavoratore, 1923

Senza un pizzico di fatalismo la vita di un rivoluzionario non sarebbe neppure possibile.
Lev Trotsky, La mia vita, 1932 

I rivoluzionari di una generazione sono i reazionari di quella successiva.
Amadeus Voldben (Amedeo Rotondi), Pensieri per una vita serena, 2008 (postumo)

Sarà rivoluzionario colui che potrà rivoluzionare sé stesso.
Ludwig Wittgenstein, Pensieri diversi, 1934/37

Ricordatevi che siamo dei combattenti e non dei criminali. Se qualcuno di voi sarà preso a violentare donne, o maltratterà un vecchio, o ucciderà un bambino, lo faccio legare nudo a un palo nel deserto, fino a che muoia di sete, e che se lo divorino gli insetti e le formiche, e che gli iniettino il loro veleno i serpenti a sonagli. Parola di Emiliano!
Emiliano Zapata, discorso ai miliziani rivoluzionari, ca. 1910

Note
Vedi anche aforismi, frasi e citazioni su: Ribellione e RivoltaAnarchia

Nessun commento: