2016-09-20

Saggezza e Follia - Aforismi, frasi e citazioni

Raccolta dei migliori aforismi e delle frasi più significative sul confronto tra saggezza e follia e tra saggezza e stoltezza. Su Aforismario trovi altre raccolte di citazioni correlate a questa sulla saggezza e le persone sagge, e sul confronto tra stupidità e intelligenza.
Chi vive senza follie non è così saggio come crede. (La Rochefoucauld)
1. Saggezza e Follia
© Aforismario

Gli stupidi parlano del passato, i saggi del presente, i folli del futuro.
Honoré de Balzac, Massime e pensieri di Napoleone, 1838 

La vera prova della saviezza è di saper intendere anche la follia.
Ugo Bernasconi, Parole alla buona gente, ca. 1933 (postumo 1987)

La strada dell'eccesso conduce al palazzo della saggezza.
William Blake, Proverbi infernali, Il matrimonio del Cielo e dell'Inferno, 1790/93 

Se il matto persistesse nella sua follia, andrebbe incontro alla saggezza. 
William Blake, Proverbi infernali, in Il matrimonio del Cielo e dell'Inferno, 1790/93 

Ogni follia esaurire: così si arriva alla terra della saggezza.
Ludwig Börne (fonte sconosciuta - segnalala ad Aforismario)

La saggezza non ha salvato il mondo. Forse dovrà farlo la follia.
Pino Caruso, Ho dei pensieri che non condivido, 2009

Le passioni fanno vivere l'uomo, la saggezza lo fa semplicemente durare.
Nicolas de Chamfort, Massime e pensieri, 1795 (postumo)

Ci sono più pazzi che savi; e nel savio medesimo c'è più follia che saggezza.
Nicolas de Chamfort, Massime e pensieri, 1795 (postumo)

La follia è un’arte. La saggezza è una scienza. Non può essere completo chi non abbia un po’ di entrambe.
Malcolm de Chazal, Senso plastico, 1948

Ogni essere umano deve mantenere viva dentro di sé la sacra fiamma della follia. E deve comportarsi come una persona normale.
Paulo Coelho, Sono come il fiume che scorre, 2006

− Qual è il più gran pazzo che ci sia?
− Colui che si tiene per savio.
Giulio Cesare Croce, Le sottilissime astuzie di Bertoldo, 1606

Il saggio esige il massimo da sé, l'uomo da poco si attende tutto dagli altri.
Confucio, Dialoghi, ca. 479/221 a.e.c. (postumo)

Molta follia è suprema saggezza / per un occhio che capisce – / Molta saggezza, la più pura follia.
Emily Dickinson, Poesie, 1850/86

L'uomo si crede savio, quando la sua pazzia sonnecchia.
Denis Diderot, Saggio sui regni di Claudio e Nerone, 1882

I pazzi aprono le vie che poi percorrono i savi.
Carlo Dossi, Note azzurre, 1870/1907 (postumo 1912/64)

Un po' di follia può contare più della sapienza e dell'onore.
Ecclesiaste, Antico Testamento, sec. IV-III a.e.c.

Il saggio per eccesso di saggezza diventa un folle.
Ralph Waldo Emerson, Saggi,1841/44

Questo è il più sicuro sintomo di pazzia: i matti sono sempre sicuri di stare benissimo. Soltanto i sani sono disposti ad ammettere che sono pazzi.
Nora Ephron, Bruciacuore, 1985

Tra i mortali che cosa mai si fa che non trabocchi di follia, e che non sia opera di folli in un mondo di folli? Perciò, se qualcuno volesse opporsi da solo a tutti, io gli consiglierei di ritirarsi, come Timone, in un deserto, per godervi, da solo, la propria saggezza.
Erasmo da Rotterdam, Elogio della follia, 1509

Ciò che distingue il savio dal pazzo è che questi si fa guidare dalle passioni, mentre il primo ha per guida la ragione.
Erasmo da Rotterdam, Elogio della follia, 1509

Se per caso una donna vuole passare per saggia, ottiene solo di essere due volte folle.
Erasmo da Rotterdam, Elogio della follia, 1509

Per un mortale, è vera saggezza non voler essere più saggio di quanto gli sia concesso in sorte, fare buon viso all'andazzo generale e partecipare di buon grado alle umane debolezze. Ma, dicono, proprio questo è follia. Non lo contesterò, purché riconoscano in cambio che questo è recitare la commedia della vita.
Erasmo da Rotterdam, Elogio della follia, 1509

Se la saggezza si fonda sull'esperienza, a chi meglio conviene fregiarsi dell'appellativo di saggio? Al sapiente che, parte per modestia, parte per timidezza, nulla intraprende, o al folle che né
il pudore, di cui è privo, né il pericolo, che non misura, distolgono da qualche cosa? Il sapiente si rifugia nei libri degli antichi e ne trae solo sottigliezze verbali. Il folle affronta da vicino le situazioni coi relativi rischi e così acquista, se non erro, la saggezza.
Erasmo da Rotterdam, Elogio della follia, 1509

Parla da saggio a un ignorante ed egli dirà che hai poco senno.
Euripide, Baccanti, 403 a.e.c.

I folli e le persone intelligenti ugualmente sono innocui. I mezzi matti e i mezzi savi, questi sono i più pericolosi.
Johann Wolfgang Goethe, Le affinità elettive, 1809 

Se un saggio fa una follia, ha da esser grossa.
Johann Wolfgang Goethe, Massime e riflessioni, 1833 (postumo)

È meglio che una follia sia commessa integralmente che volervi rimediare con un po' di saggezza. La ragione perde la sua forza a mescolarsi con la follia, e la follia la sua spontaneità, che spesso la salva.
Johann Wolfgang Goethe, Massime e riflessioni, 1833 (postumo)

Meglio pazzo con gli altri che saggio da solo: è un detto dei politici. Se tutti son matti, non c'è da rimetterci con nessuno. Ma se la saggezza rimane tutta sola, gli altri la terranno in concetto di follia: tanto vale, allora, seguir la corrente.
Baltasar Gracián y Morales, Oracolo manuale e arte della prudenza, 1647

Certe verità sono più pronti a dirle i matti che i savi. 
Arturo Graf, Ecce Homo, 1908

Don Chisciotte è pazzo, Sancio Panza non è pazzo; ma la pazzia di Don Chisciotte è più nobile cosa che la sensatezza di Sancio Panza. 
Arturo Graf, Ecce Homo, 1908

Quello della pazzia e quello della saviezza sono due paesi limitrofi e di cosi incerto confine, che tu non puoi mai sapere con sicurezza se ti trovi nel territorio dell’uno o nel territorio dell’altro.
Arturo Graf, Ecce Homo, 1908

Non chiederti perché la gente diventa pazza, chiediti perché non lo diventa. Davanti a tutto quello che possiamo perdere in un giorno, in un istante, è meglio chiedersi che cos'è che ti fa restare intero. 
Meredith Grey (Ellen Pompeo), in Grey's Anatomy, 2005/13

Chi nella vita non fu mai folle, non fu mai savio.
Heinrich Heine (fonte sconosciuta - segnalala ad Aforismario)

La saggezza non può essere trasmessa. La saggezza che un saggio tenta di trasmettere suona sempre simile alla follia. 
Hermann Hesse, Siddharta, 1922

In società, chi cede per prima è la ragione. I più savi sono spesso influenzati dal più pazzo e dal più bizzarro: se ne studia il tratto debole, l’umore, i capricci; ci si adatta; si evita di urtarlo, tutti gli cedono: la minima serenità che gli compaia sul volto gli attira elogi: gli si dà per buono di non essere sempre insopportabile. È temuto, servito, obbedito, talvolta amato.
Jean de La Bruyère, I caratteri, 1688

Chi vive senza follie non è così saggio come crede.
[Qui vit sans folie n'est pas si sage qu'il croit].
François de La Rochefoucauld, Massime, 1678

È una gran follia voler essere saggio da solo.
ibidem

La più sottile follia è costituita dalla più sottile saggezza.
François de La Rochefoucauld, Massime, 1678

Esistono due modelli di mulino mentale. Uno macina il sale grosso della ragione. L’altro, il pepe fine della follia.
Gianni Monduzzi, Orgasmo e pregiudizio, 1997

Compromettersi con il buonsenso è un grave rischio, per la pazzia.
Gianni Monduzzi, Orgasmo e pregiudizio, 1997

La più sottile follia è fatta della più sottile saggezza.
Michel de Montaigne, Saggi, 1580/95

Si chiudono alcuni matti in una casa di cura, per dare a credere che quelli che stanno fuori sono savi.
Charles-Louis de Montesquieu, Lettere persiane, 1721

Ho sempre visto che, per riuscire nella vita, bisogna aver l'aria d'essere pazzo, ed essere invece savio.
Charles-Louis de Montesquieu, I miei pensieri, 1716-55  (postumo 1899-01)

Un ramo di pazzia abbellisce l'albero della saggezza. 
Alessandro Morandotti, Minime, 1979/80

Poiché si osservò che spesso un'emozione rendeva la mente più chiara e ispirava idee felici, si credette anche che con le emozioni più intense si divenisse partecipi dei pensieri e delle ispirazioni più felici: e così si venerò il folle come saggio e datore di oracoli. Alla base di ciò sta una deduzione errata.
Friedrich Nietzsche, Umano troppo umano, 1878

Meglio essere folle per proprio conto che saggio con le opinioni altrui.
Friedrich Nietzsche, Così parlò Zarathustra, 1883/85

Si ha sempre torto a incaparsi di restar savi e di adoperare secondo le regole di saviezza, allorché tutti gli altri son pazzi ed operano a seconda della loro pazzia.
Ippolito Nievo, Le confessioni di un italiano, 1867 (postumo)

Chi volesse seguire solo la ragione, secondo il giudizio della maggior parte degli uomini, sarebbe completamente pazzo.
Blaise Pascal, Pensieri, 1670 (postumo)

Il primo passo verso la follia è credersi saggio.
Fernando de Rojas, La Celestina, 1499

Non v'è saggezza più grande né più utile al mondo di quella di sopportare l'altrui follia.
François des Rues, Le margherite francesi, 1598

La maggior saggezza dell’uomo consiste nell'aver coscienza delle sue follie.
Madeleine de Souvré de Sablé, Massime, 1678 (postumo)

Che peccato che ai matti non sia permesso di parlare saggio di ciò che i saggi fanno pazzamente!
William Shakespeare, Come vi piace, ca. 1600

La maggior saggezza dell'uomo consiste nell'aver coscienza delle sue follie.
Madeleine de Souvré de Sablé, Massime, 1678 (postumo)

Questo mondo è il regno del caso, dell'errore e della pazzia vittoriosa sulla saggezza.
Arthur Schopenhauer, Scritti postumi, 1804/60 (postumo 1966/75)

L'uomo saggio aspetta il momento giusto, il pazzo lo anticipa, l'imbecille lo lascia passare.
Anonimo

Le idee migliori non vengono dalla ragione, ma da una lucida, visionaria follia.
Anonimo (attribuito a Erasmo da Rotterdam)

Il saggio esige il massimo da sé, l'uomo da poco si attende tutto dagli altri. (Confucio)
2. Saggezza e Stoltezza
© Aforismario

Colui che si accompagna a stolti soffre lungamente; accompagnarsi agli stolti, così come col nemico, porta sempre sofferenza; la compagnia del saggio è piacevole, come incontrare gente simile a noi.
Siddhārtha Gautama Buddha, Dhammapada (Versi della Legge), V sec. a.e.c.

Lo stolto che è consapevole della sua stoltezza, è per lo meno abbastanza saggio. Ma lo stolto che si ritiene saggio, viene davvero chiamato stolto.
Siddhārtha Gautama Buddha, ibidem

Quando l'uomo istruito si libera della vanità per mezzo della consapevolezza, egli, saggio, scalando le vette più alte della saggezza, guarda giù gli stolti, sereno guarda la gente che si accapiglia, come uno che dall'alto di una montagna guarda coloro che stanno sulla pianura.
Siddhārtha Gautama Buddha, ibidem

Se uno stolto è associato con un saggio persino per tutta la sua vita, egli percepirà la verità come un cucchiaio gusta la minestra. Se un uomo intelligente è associato anche per un solo minuto con un saggio, egli percepirà la verità, così come la lingua gusta la minestra.
Siddhārtha Gautama Buddha, Dhammapada (Versi della Legge), V sec. a.e.c.

Vieni, osserva questo mondo scintillante, come faresti con una carrozza reale: gli stolti vi si immergono, ma i saggi nemmeno lo toccano.
Siddhārtha Gautama Buddha, Dhammapada, III sec. a.e.c.

Tutti hanno dei pensieri sciocchi: solo il saggio li tace.
Wilhelm Busch (fonte sconosciuta - segnalala ad Aforismario)

I saggi traggono profitto dagli stolti più che gli stolti dai saggi; perché i saggi evitano gli errori degli stolti, ma gli stolti non imitano i successi dei saggi.
Catone il Censore, in Plutarco, Vite parallele, I-II sec.

Chi non cambia è solo il saggio più elevato o lo sciocco più ignorante.
Confucio, Dialoghi, ca. 479/221 a.e.c. (postumo)

La Fortuna ama gli imprudenti, gli audaci, quelli che adottano il motto "il dado è tratto". La saggezza, invece, rende piuttosto timidi; perciò comunemente vedete questi sapienti impegnati a combattere con la povertà, la fame, il fumo; li vedete vivere dimenticati, senza prestigio, senza simpatie: mentre gli stolti, ben forniti di soldi, raggiungono le alte cariche dello Stato e, per dirla in breve, prosperano in tutti i sensi.
Erasmo da Rotterdam, Elogio della follia, 1509

Il saggio stima tutti, perché riconosce ciò che di buono esiste in ciascuno e sa quanto costa far bene le cose. Lo sciocco disprezza tutti perché ignora che cosa sia il bene e sceglie sempre il peggio.
Baltasar Gracián y Morales, Oracolo manuale e arte della prudenza, 1647

All'uomo saggio sono più utili i suoi nemici, che allo sciocco i suoi amici.
Baltasar Gracián y Morales, ibidem

Faccia sin da principio l'uomo saggio ciò che lo sciocco fa alla fine Compiono l'uno e l'altro le stesse azioni; la differenza sta solo nei tempi perché quello agisce al momento opportuno, e questo fuori tempo.
Baltasar Gracián y Morales, Oracolo manuale e arte della prudenza, 1647

La Stoltezza si caccia sempre avanti impetuosamente, giacché tutti gli sciocchi sono audaci. La loro stessa semplicità che in primo luogo li priva della capacità di critica, toglie poi loro anche la sensibilità alla scortesia. La Saggezza invece avanza con gran cautela: le fan da battitori l'Attenzione e il Riserbo, che la precedono in avanscoperta perché possa inoltrarsi senza pericolo.
Baltasar Gracián y Morales, Oracolo manuale e arte della prudenza, 1647

Non esistono incidenti tanto sfortunati da cui il saggio non possa trarre vantaggio, come non esistono circostanze tanto fortunate che lo sciocco non possa volgere a proprio danno.
Bruce Lee, Pensieri che colpiscono, 2000 (postumo)

Un uomo saggio impara da una domanda sciocca più di quanto uno sciocco possa imparare da una risposta saggia.
Bruce Lee, Pensieri che colpiscono, 2000 (postumo)

Il saggio muta consiglio, ma lo stolto resta della sua opinione.
Francesco Petrarca, Bucolicum carmen, 1346/57

Quelli che desiderano apparir saggi fra gli sciocchi appaiono sciocchi fra i saggi.
Marco Fabio Quintiliano, Institutio oratoria (La formazione dell'oratore), 90/96

Lo sciocco corre dietro i piaceri della vita, e si vede ingannato; il saggio evita i mali.
Arthur Schopenhauer, Parerga e Paralipomena, 1851

I  saggi di tutti i tempi hanno in generale sempre detto le stesse cose, e gli sciocchi di tutti i tempi, cioè la stragrande maggioranza, hanno sempre fatto le stesse cose, cioè il contrario. Cosi del resto sarà anche in avvenire. Dice infatti Voltaire: "Nous laisserons ce monde-ci aussi sot et aussi méchant que nous l'avons trouvé en y arrivant". [1]
Arthur Schopenhauer, Parerga e paralipomena, 1851

Bibbia
Libro dei Proverbi, Antico Testamento, V sec. a.e.c.
  • Anche lo stolto, se tace, passa per saggio e, se tien chiuse le labbra, per intelligente.
  • Corona dei saggi è la loro accortezza, corona degli stolti la loro stoltezza.
  • Il saggio teme e sta lontano dal male, lo stolto è insolente e presuntuoso.
  • Le labbra dei saggi diffondono la scienza, non così il cuore degli stolti.
  • Nella bocca dello stolto c'è il germoglio della superbia, ma le labbra dei saggi sono la loro salvaguardia.
Il saggio ha gli occhi in fronte, ma lo stolto cammina nel buio. Ma so anche che un'unica sorte è riservata a tutt'e due.
Ecclesiaste, Antico Testamento, sec. IV-III a.e.c.

Proverbi sul Savio e il Folle
  • Ai matti ogni matto par savio.
  • Al savio con la ragione, al matto col bastone.
  • Ci vuol più senno a far la strada con un matto che a farla con un savio.
  • Chi ride da pazzo, piange da savio.
  • È più facile che un folle consigli un saggio che un saggio consigli un folle.
  • Gran follia, gran saviezza.
  • I matti parlano e i savi pensano.
  • I savi hanno la bocca nel cuore e i matti hanno il cuore in bocca.
  • I savi mandano i matti a provare il ghiaccio.
  • I savi parlano pochissimo e gli sciocchi parlano molto. 
  • I savi portano i pazzi sulle spalle.
  • Il primo grado della pazzia è credersi savio, il secondo è dirlo, e il terzo è disprezzare i consigli.
  • Il primo grado di pazzia è ritenersi savio, il secondo è farne professione, e il terzo è disprezzare chi savio è davvero.
  • Il saggio prende i consigli e il pazzo li butta via.
  • Il saggio si convince con la ragione e il folle col bastone.
  • Il savio ha la roba e il matto la ragione.
  • Il savio sa esser pazzo al momento giusto.
  • La saggezza inutile è la peggiore follia.
  • Mancando i saggi i folli tengono banco.
  • Meglio all'inferno coi savi che coi matti in paradiso.
  • Meglio pianger coi savi che ridere coi pazzi.
  • Non è sempre savio chi talvolta non è pazzo.
  • Il pazzo va a cavallo e il saggio a piedi.
  • Non è tutto saggio chi all'occasione non sa esser pazzo.
  • Ogni pazzo par savio quando tace.
  • Quando mancano i savi bisogna arrangiarsi coi pazzi.
  • Sa più il matto in casa sua che il savio in casa d’altri.
  • Si può diventar pazzi per la propria saggezza.
  • Stimarsi saggio è principio di pazzia.
  • Un folle può consigliare un saggio.
  • Un matto butta in un pozzo una pietra che cento savi non riescono a cavar fuori.
  • Un matto sa far domande alle quali sette savi non sanno rispondere.
Note
  1. Lasceremo questo mondo stupido e malvagio come lo abbiamo trovato arrivandoci (cfr. citazione di Schopenhauer).
  2. Vedi anche aforismi, frasi e citazioni su: Saggezza - Stupidi e Intelligenti

Nessun commento: