2016-10-08

Esibizionismo - Frasi sul Mettersi in mostra

Raccolta dei migliori aforismi e delle frasi più significative sull'esibizionismo, sul desiderio di mettersi in mostra e sugli esibizionisti.. Bisogna notare che il termine "esibizionismo" può essere inteso sia come desiderio di farsi notare e come mania di protagonismo; sia come perversione del comportamento sessuale, che consiste nel ricavare piacere dal mostrare ad altri i propri genitali.
Secondo Umberto Galimberti, l'esibizionismo è "ogni comportamento motivato dal piacere di essere guardato e considerato. [...] Oggi si è più propensi a considerare l'esibizionismo, soprattutto nella sua accezione più estesa, che consiste anche nel «sentirsi parlare», nel mostrare gli oggetti che si possiedono, come una difesa maniacale contro la depressione, la frigidità, ο il timore di perdere la propria identità, nel senso che «se sono oggetto di sguardi, vuol dire che esisto»".
L'esibizionismo sessuale, invece, si può definire come un "impulso, prevalente nel maschio, a esporre i propri genitali con lo scopo di suscitare una reazione di sorpresa, di terrore e di disgusto. Freud, che rubrica l'esibizionismo tra le aberrazioni sessuali, lo considera normale nei bambini, mentre lo interpreta, negli adulti, come una difesa patologica che ha lo scopo di ottenere l'attenzione e la considerazione degli altri. L'esibizionista, infatti, incapace di realizzare un rapporto sessuale con una donna, cerca, con una componente sadica e punitiva, nella reazione di spavento che suscita, una conferma illusoria della sua virilità". [Dizionario di psicologia, UTET, 1992].
Su Aforismario trovi altre raccolte di citazioni correlate a questa sul bisogno di apparire, sull'egocentrismo, il narcisismo e l'ostentazione.
L'esibizionismo rappresenta l'idea di gloria degli sciocchi. (Bruce Lee)
1. Esibizionismo
© Aforismario

Ci sono persone di ogni età che usano il cellulare per strada e danno visibilità ai propri sentimenti e ai propri rapporti affettivi. Aggiungono volentieri dettagli intimi e, senza mostrare vergogna, dicono in pubblico certe frasi volutamente a voce alta, come se fossero in preda a un bisogno, appunto, esibizionistico. Le espressioni del loro viso, dopo la telefonata, non ci fanno pensare a un senso di vergogna, nato dall'essere state colte inopportunamente in un momento delicato della conversazione. Noi siamo stati solo dei testimoni, quasi necessari, del loro bisogno di rendersi visibili. Alla fine esse sembrano molto soddisfatte di essere state colte nella loro intimità da un pubblico ignaro, chiamato a raccolta per l'occasione.
Luciano Di Gregorio, Psicopatologia del cellulare, 2003

Mai epoca fu come questa tanto favorevole ai narcisi e agli esibizionisti. Dove sono i santi? Dovremo accontentarci di morire in odore di pubblicità.  
Ennio Flaiano, La solitudine del satiro, 1973

Oggi tutti, da chi sta in prima linea a chi fa parte della corte dei miracoli che circonda un qualsiasi personaggio popolare, mirano sempre più in basso, con uno stupido narcisismo esibizionistico che gode anche della propria incapacità.
Giorgio Gaber, in Guido Harari, Quando parla Gaber, 2011

Anche le qualità spirituali e morali della donna possono stimolare la misera sessualità dell'uomo. Può essere compromettente mostrarsi per strada con una signora per bene; ma conversare di letteratura con una ragazzina confina addirittura con l'esibizionismo.
Karl Kraus, Detti e contraddetti, 1909

Il vero esibizionismo consiste nel mostrare ciò che non si possiede.
Stanisław Jerzy Lec, Pensieri spettinati, 1957

L'esibizionismo rappresenta l'idea di gloria dello sciocco.
Bruce Lee, Pensieri che colpiscono, 2000 (postumo)

Ci sono sempre più persone esibizioniste, che non hanno niente di speciale da esibire.
Davide  Morelli  (Aforismi inediti su Aforismario)

Una cosa più spiacevole dell'arrivismo è l'esibizione della modestia.
Jules Renard, Diario, 1887/1910 (postumo 1925-27)

Giorno senza quotidiani: l'assassino esibizionista rimanda il delitto a dopodomani.
Ramón Gómez de la Serna, Greguerías, 1917/60

Pochi hanno abbastanza occhio – e tempo, e interesse – per accorgersene, ma tra le crepe dell’utilitarismo, dell’affarismo, dell’attivismo, dell’arrivismo e dell’esibizionismo della nostra epoca, si annidano delle strane creature riservate, la cui aberrante sensibilità le induce spesso a preferire le parole ai fatti, piuttosto che il contrario: sono gli amanti della conoscenza, della lettura, della filosofia.
Giovanni Soriano, Malomondo, 2013

Certi uomini hanno bisogno di primeggiare, di spiccare sugli altri a ogni costo.
Tutto vale, pur di mettersi in mostra sul loro palco da ciarlatani.
(Nicolas de Chamfort)
2. Mettersi in mostra
© Aforismario

Certi uomini hanno bisogno di primeggiare, di spiccare sugli altri a ogni costo. Tutto vale, pur di mettersi in mostra sul loro palco da ciarlatani. Ribalta, trono, patibolo: si trovano a loro agio in qualsiasi posto, pur di dare nell'occhio.
Nicolas de Chamfort, Massime e pensieri, 1795 (postumo)

In una società consumista, dove le merci per essere prese in considerazione devono essere pubblicizzate, si propaga un costume che contagia anche il comportamento degli uomini, i quali hanno la sensazione di esistere solo se si mettono in mostra, per cui, tra uomini e merci, il mondo è diventato una "mostra", un'esposizione pubblicitaria che è impossibile non visitare perché comunque ci siamo dentro.
Umberto Galimberti, I vizi capitali e i nuovi vizi, 2003

Chi non irradia una forza di esibizione e di attrazione più intensa degli altri, chi non si mette in mostra e non è irraggiato dalla luce della pubblicità non ha la forza di sollecitarci, di lui neppure ci accorgiamo, il suo richiamo non lo avvertiamo, non ce ne lasciamo coinvolgere, non lo riconosciamo, non lo usiamo, non lo consumiamo, al limite "non c'è".
Umberto Galimberti, I vizi capitali e i nuovi vizi, 2003

Per esserci bisogna apparire. E chi non ha nulla da mettere in mostra, non una merce, non un corpo, non un'abilità, non un messaggio, pur di apparire e uscire dall'anonimato, mette in mostra la propria interiorità.
Umberto Galimberti, I vizi capitali e i nuovi vizi, 2003

Se penso a quei politici sempre in prima fila nelle celebrazioni liturgiche importanti e in pompa magna... Se penso anche a tanti fedeli delle nostre messe domenicali, che fanno a gara per fare atto di presenza ai riti e alle iniziative parrocchiali solo per “farsi vedere”, per puro gusto dell’affermazione di sé o per esercizio di un potere che non sono riusciti a ottenere da nessun’altra parte...
Andrea Gallo, Come un cane in Chiesa, 2012

Alcuni si fanno notare eccessivamente, o per affettazione o per noncuranza, comportandosi con tale stravaganza da mutare in difetto quel che era solo desiderio di distinguersi.
Baltasar Gracián y Morales, Oracolo manuale e arte della prudenza, 1647

Anche nel mettersi in mostra occorre arte.
Baltasar Gracián y Morales, ibidem

Mentre certuni sono riconosciuti da tutti per qualche particolare difetto del viso, altri diventano famosi per qualche eccesso nel comportamento. Il mostrarsi originali serve soltanto a mettersi in mostra con una caratteristica sconveniente che muove alternativamente gli uni al riso e gli altri all'ira.
Baltasar Gracián y Morales, Oracolo manuale e arte della prudenza, 1647

Saper mettersi in mostra è il supremo ornamento di tutte le doti.
Baltasar Gracián y Morales, ibidem

Non si deve sempre mettere in mostra quel che si sa e si può, perché il giorno appresso non si desta più la meraviglia di nessuno. Ci dev'essere sempre qualche novità da mettere in evidenza, perché chi di giorno in giorno scopre qualche cosa di più, mantiene sempre viva l'aspettazione, e mai gli altri riescono a scoprire dove finiscono le sue capacità
Baltasar Gracián y Morales, Oracolo manuale e arte della prudenza, 1647

Bisogna metter meno in mostra le qualità migliori, e accontentarsi di fare, lasciando agli altri il compito di parlar delle nostre azioni.
Baltasar Gracián y Morales, ibidem

La prudente dissimulazione è il modo migliore di mettersi in mostra, perché il fatto stesso che non si mettano in rilievo le proprie qualità serve a spronare più vivamente la curiosità.
Baltasar Gracián y Morales, Oracolo manuale e arte della prudenza, 1647

La gente distinta non ama mettersi in mostra.
Karl Kraus, Detti e contraddetti, 1909

Di quanti si affannano vicino ai Grandi facendo loro la corte, pochissimi li onorano in cuor loro, molti li cercano con mire ambiziose e interessate, molti di più per ridicola vanità o sciocca smania di mettersi in mostra.
Jean de La Bruyère, I caratteri, 1688

Colui che ha buona opinione di sé, e che il volgo chiama sbruffone, trova gusto a farsi vedere, e appare a corte con tanta più baldanza quanto più è incapace d’immaginare che i Grandi da cui è visto si facciano della sua persona un’idea diversa dalla sua propria.
Jean de La Bruyère, I caratteri, 1688

Ci consoliamo facilmente delle disgrazie dei nostri amici quando servono a mettere in mostra la nostra tenerezza per loro.
François de La Rochefoucauld, Massime, 1678

Il saggio abbraccia l’unità e diventa il modello dell’impero. Non si mette in mostra e perciò risplende. Non si afferma e perciò si manifesta. Non si vanta e perciò gli viene dato merito. Non si gloria e perciò viene esaltato.
Lao Tzu, Tao Te Ching, ca. V sec. a.e.c.

[L'uomo dabbene], nonostante sia amabile e socievole, evita d’intervenire se non richiesto. Vive piuttosto ritirato e non gli piace mettersi in mostra. Di rado, inoltre, lo si vede salire sulla scena del mondo. Ma se la nascita o la fortuna glielo impongono, egli sa impersonare perfettamente il suo ruolo, giacché è dotato di una mente aperta, è intelligente, penetrante e accorto.
Damien Mitton, Pensieri sull'onestà, 1694 (postumo)

Quanto più una buona azione è risplendente, io detraggo dalla sua bontà il sospetto che mi viene che sia stata fatta più perché era risplendente che perché era buona. Messa in mostra, è mezzo venduta.
Michel de Montaigne, Saggi, 1580/88

Misero, a mio parere, chi non ha in casa sua dove star con sé stesso, dove farsi la sua corte privata, dove nascondersi! L’ambizione ripaga bene la sua gente tenendola sempre in mostra, come una statua nel mercato.
Michel de Montaigne, Saggi, 1580/88

Se uno si fa bello di un qualche pregio, sia poi esso coraggio, erudizione, spirito, arguzia, fortuna presso le donne, ricchezza, posizione elevata, o qualunque altra cosa, si può dedurre da ciò che a lui manca qualcosa proprio in ciò di cui si vanta: a chi infatti possiede realmente in modo completo una qualità, non verrà mai in mente di metterla in mostra e di affettarla, e se ne starà ben tranquillo a questo proposito.
Arthur Schopenhauer, Parerga e paralipomena, 1851

Si può essere saggi senza mettersi in mostra e senza provocare antipatie.
Lucio Anneo Seneca, Lettere a Lucilio, 62/65

Chi indossa una veste di porpora che nessuno vede? Chi usa vasellame d’oro per un pasto senza convitati? Chi, standosene tutto solo in campagna, sdraiato sotto un albero, fa sfoggio del suo lusso? Nessuno fa grandi spese per la sola soddisfazione dei suoi occhi o di pochi familiari; ma ognuno mette in mostra le proprie viziose raffinatezze in proporzione del numero degli spettatori. È così: tutte le nostre follie trovano un incentivo nel fatto che qualcuno possa ammirarle e conoscerle.
Lucio Anneo Seneca, Lettere a Lucilio, 62/65

L'accorto agisce sempre con riflessione, lo stolto mette in mostra la stoltezza.
Libro dei Proverbi, Antico Testamento, V sec. a.e.c.

Il maschio esibizionista è un penoso scherzo di natura. Crede di spaventare
la donna con il suo priapismo, ma in realtà è lui ad averne una paura birbona.
(Massimo Fini)
3. Esibizionisti
© Aforismario

Nell'esibizionismo viene dilatato mostruosamente il fatto che la donna e l'uomo desiderano attrarre l'attenzione, attrarre l'attenzione del partner potenziale, attrarre l'attenzione come fa tutto il mondo animale, che nel periodo degli amori si trasforma profondamente nei colori, negli odori, nei comportamenti. Ma l'esibizionista si appaga di questo mostrare, di questo quasi atterrire, di questo lasciare senza fiato: la donna mostrando parti provocanti e sessuali del suo corpo,
Julius Evola, Metafisica del sesso, 1958

Il maschio esibizionista è un penoso scherzo di natura. Crede di spaventare la donna con il suo priapismo, ma in realtà è lui ad averne una paura birbona. Per cui cerca di giocare d'anticipo. Ma basta che lei sia sufficientemente fredda da stare al gioco e finga di accettare l'avance per vedere il poveretto scappare con la coda fra le gambe e l'uccello floscio. Non è un caso che l'esibizionista prediliga le bambine e sia un inesausto frequentatore di scuole elementari e medie, Perché così sta sul sicuro.
Massimo Fini, Dizionario erotico, 2000

Se l'uomo è voyeur, la donna, in una complementarietà perfetta, è esibizionista. Che a una donna piaccia mostrare il suo corpo o parti di esso è ragionevole. Bisogna infatti ammettere, sia pur a malincuore, che non c'è niente di più armonioso, in natura, di un bel corpo femminile interamente nudo.
Massimo Fini, Dizionario erotico, 2000

Avviene per gli esibizionisti ciò che avviene per tutti gli altri gruppi etichettati con la desinenza «isti»: masochisti, feticisti, ecc. Si tratta di persone essenzialmente non diverse da noi che ci consideriamo sani: la sola differenza è che noi lasciamo manifestare il nostro istinto, il nostro «ismo», il nostro esibizionismo, solo nelle forme permesse dalla moda, mentre l’«ista» non segue la moda.
Georg Groddeck, Il libro dell'Es, 1923

Note
Vedi anche aforismi, frasi e citazioni su: Apparire - Egocentrismo - Narcisismo - Ostentazione

Nessun commento: