2016-10-08

Imprecazioni - Aforismi, frasi e citazioni

Raccolta di aforismi, frasi celebri e battute ironiche sull'imprecare. L'imprecazione è comunemente identificata con la bestemmia; tuttavia, mentre la bestemmia è un oltraggio rivolto contro la divinità e le cose sacre, l'imprecazione è, in maniera specifica, un malaugurio, un lancio di maledizioni contro qualcuno o qualcosa con parole volgari e ingiuriose. Imprecazioni diffuse sono, per esempio: "Porca miseria!", "Porco mondo!", "Puttana Eva!", "Maledetto il giorno...", "Dannazione!", "Perbacco!", "Perdinci!", ecc. Secoli fa, Montaigne scriveva nei suoi saggi: "Quando impreco per conto mio è soltanto «per Dio», che è la più diretta di tutte le imprecazioni. Dicono che Socrate imprecasse per il cane, Zenone con quella stessa interiezione che serve ora agli Italiani, "capperi", Pitagora per l’acqua e per l’aria". Su Aforismario trovi altre raccolte di citazioni correlate a questa sulla bestemmia e la collera.
Quando sei arrabbiato conta fino a quattro; quando sei molto arrabbiato, impreca!
(Mark Twain)
Imprecazioni
© Aforismario

Nu lo sai che ccos'è un'imprecazzione? / è ppiú ppeggio assai ppiú dd'una bbiastima. / Perché cquesta er Zignore nu la stima / nemmanco pe 'na coccia de melone: / eppoi, bbeato lui, sta ttant'in cima / che nnun j'ariva a un pelo de cojjone.
[Non lo sai che cos'è un'imprecazione? / è peggio assai d'una bestemmia. / Perché questa il Signore non la considera / neanche una buccia di melone: / eppoi, beato lui, sta tanto in alto / che non gli arriva a un pelo di coglione].
Giuseppe Gioacchino Belli, L'imprecazzione, 1832

Chi perde tempo ed energie a imprecare sugli errori appena commessi è senza dubbio un perdente.
Lee Child, Una ragione per morire, 2010

Tutti i savi riuniti non valgono un’imprecazione di Lear
Emil Cioran, Lacrime e santi, 1937/86

«Non sta bene» mi dicevi «imprecare sempre contro l’ordine delle cose». «È forse colpa mia se non sono che un parvenu della nevrosi, un Giobbe alla ricerca di una lebbra, un Buddha da strapazzo, uno scita flemmatico e traviato? ».
Emil Cioran, Sillogismi dell'amarezza, 1952

Un minimo d'aggressività rianima la fede: Dio non presta attenzione ai richiami teneri; vuole essere interpellato, scosso, desidera tra lui e i suoi quei malintesi che la Chiesa si sforza di appianare. Sorvegliando lo "stile" dei fedeli, essa li separa dal Cielo, che reagisce soltanto alle imprecazioni, alle bestemmie, agli accenti viscerali, alle espressioni che sfidano la censura della teologia o del buon gusto, che sfidano persino quella della... ragione.
Emil Cioran, La tentazione di esistere, 1956

Le imprecazioni hanno sulle nostre ire lo stesso effetto pacificante che notoriamente esercita il fracassare un mobile o lo sbatter le porte, senza contare che è molto più economico. Un buon rosario di bestemmie ci ripulisce come il camino di una lavanderia. Una bella esplosione giova a entrambi. Io diffido sempre un po' dell'uomo che non bestemmia mai, che non prende furiosamente a calci uno sgabello, o non riattizza mai il fuoco con esagerata violenza. Senza uno scappamento di nessun genere, la collera causata dalle eterne contrarietà. della vita tende a inacidirsi e a suppurarci dentro.
Jerome Klapka Jerome, Pensieri oziosi di un ozioso, 1886
Le imprecazioni hanno sulle nostre ire lo stesso effetto pacificante che
notoriamente esercita il fracassare un mobile o lo sbatter le porte,
senza contare che è molto più economico. (Jerome K. Jerome)
È più facile avere da un inglese venti giuramenti e venti imprecazioni che una lacrima.
Walter Savage Landor, Conversazioni immaginarie, 1824/29

Imprecare è un piacere per tutti i poveri diavoli – c’è una piccola ebbrezza di potenza.
Friedrich Nietzsche, Il crepuscolo degli idoli, 1888

Sia che noi siamo sotto la divina custodia, sia che siamo abbandonati a noi stessi e alla fortuna, tu non puoi scagliare contro un uomo un’imprecazione più grave, dell’augurio di non essere in pace con se stesso.
Lucio Anneo Seneca, Lettere a Lucilio, 62/65

L’ira ha questo di male, che non vuol essere guidata. Se la prende persino con la verità, se si manifesta contraria al suo volere; perseguita le vittime che ha scelto con urla, confusione e agitazione di tutto il corpo, aggiungendo offese e imprecazioni. Non così agisce la ragione.
Lucio Anneo Seneca, L'ira, I sec.

Gli irati imprecano morte ai figli, rovina alla casa, e non ammettono di essere irati, come i forsennati non ammettono di essere pazzi.
Lucio Anneo Seneca, L'ira, I sec.

Puoi toccare il malato, puoi toccare il lebbroso e credere che è il corpo di Cristo che stai toccando, ma è molto più difficile quando queste persone sono ubriache o stanno imprecando pensare che sono Gesù celato dietro la maschera della sofferenza. Come devono essere pulite e amorose le nostre mani perché sappiano porgere la compassione anche a queste persone!
Madre Teresa di Calcutta, Meditazioni, 1996

Lo spirito dell’ira è peccato, non le parole; e lo spirito dell’ira è l’imprecazione.
Mark Twain, Seguendo l'equatore, 1897

In ogni casa dovrebbe esserci una stanza per imprecare. È pericoloso dover reprimere un'emozione del genere.
Mark Twain, in Albert Bigelow Paine, Mark Twain: una biografia, 1912 [2]

In certe circostanze, circostanze speciali, circostanze disperate, le imprecazioni donano un sollievo che nemmeno le preghiere concedono.
Mark Twain, in Albert Bigelow Paine, Mark Twain: una biografia, 1912

Quando sei arrabbiato conta fino a quattro; quando sei molto arrabbiato, impreca!
[When angry count four; when very angry, swear].
Mark Twain, Wilson lo Svitato, 1894

Quando sei arrabbiato conta fino a quattro; quando sei molto arrabbiato, impreca! Ma la maggior parte di noi non aspetta di contare fino a quattro!
Mark Twain, in Katy Leary, Una vita con Mark Twain, 1925

Imprechiamo finché possiamo. In paradiso non ci sarà permesso.
Mark Twain, Taccuini, 1935 (postumo)

Se non potrò imprecare in paradiso, non vi rimarrò.
Mark Twain, Taccuini, 1935 (postumo)

Le mie imprecazioni non hanno per me un significato diverso da quello che i sermoni hanno per te.
Mark Twain (risposta al reverendo Joe Twichell, cit. in Frear Walter Francis, Mark Twain and Hawaii, 1947) [1]

L'opinione secondo cui nessun gentiluomo impreca è completamente sbagliata. Si può imprecare e continuare a essere un gentiluomo se lo si fa in modo simpatico, benevolo e affettuoso.
Mark Twain, Morali pubbliche e private (discorso), 1906 [1]
Quando piove, lo stolto impreca contro gli dèi, il saggio si procura un ombrello.
(Proverbio cinese)
Il grido di dolore, l’imprecazione sono per far intendere al corpo, il quale è sordo.
Paul Valéry, Mélange, 1939

Se esistesse veramente un Dio, a quest’ora si sarebbe fatto vedere per almeno due buone ragioni: o si sarebbe commosso per i lamenti dei suoi figli o indignato per le imprecazioni che gli mandano.
Anacleto Verrecchia, Diario del Gran Paradiso, 1997

Come imprecherò, se Dio non impreca? Come inveirò, se il Signore non inveisce?
Numeri, Antico Testamento, VI-V sec. a.e.c.

Contro un padre empio imprecano i figli, perché sono disprezzati a causa sua.
Siracide, Antico Testamento, II sec. a.e.c.

Quale altra parola del linguaggio umano è stata così maltrattata, macchiata e deturpata? Tutto il sangue innocente versato in suo nome le ha tolto il suo splendore. Tutte le ingiustizie che è stata costretta a coprire hanno offuscato la sua chiarezza. Qualche volta sentire nominare l'Altissimo col nome di "Dio" mi sembra un'imprecazione.
Anonimo, cit. in Martin Buber, L'eclissi di Dio, 1953

Il guado dal male al bene tutti lo passano senza dir nulla; ma in quello dal bene al male tutti imprecano e piangono.
Proverbio

Quando piove, lo stolto impreca contro gli dèi, il saggio si procura un ombrello. 
Proverbio cinese

Note
  1. Citazione tratta da: Mark Twain, Imprecazioni d’autore. 238 aforismi rabbiosi © Stampa Alternativa - Nuovi Equilibri, 2007. Traduzione e cura di Romolo Capuano.
  2. Vedi anche aforismi, frasi e citazioni su: Bestemmia - Collera

Nessun commento: