2016-10-29

Tirannia - Aforismi, frasi e citazioni

Raccolta di aforismi, frasi celebri e proverbi sulla tirannia e sui tiranni. In senso politico, è detto tiranno chi governa in modo dispotico e autoritario, chi sottomette il popolo, spesso facendo uso della violenza, prendendo possesso dei poteri politici, militari, legislativi e giudiziari. Su Aforismario trovi altre raccolte di citazioni correlate a questa sulla dittatura, sul confronto tra democrazia e dittatura e sulla monarchia.
La storia è per tre quarti storia di tirannie. (Emil Cioran)
1. Tirannia
© Aforismario

Dalla paura di tutti nasce nella tirannide la viltà dei più.
Vittorio Alfieri, Della Tirannide, 1777

Chi ha moglie e figli nella tirannide, tante più volte è replicatamente schiavo e avvilito, quanti più sono gl'individui per cui egli è sforzato sempre a tremare.
Vittorio Alfieri, Della Tirannide, 1777

Tirannide indistintamente appellare si debbe ogni qualunque governo, in cui chi è preposto alla esecuzion delle leggi, può farle, distruggerle, infrangerle, interpretarle, impedirle, sospenderle; od anche soltanto deluderle, con sicurezza d'impunità. E quindi, o questo infrangi-legge sia ereditario, o sia elettivo; usurpatore, o legittimo; buono, o tristo; uno, o molti; a ogni modo, chiunque ha una forza effettiva, che basti a ciò fare, è tiranno; ogni società, che lo ammette, è tirannide; ogni popolo, che lo sopporta, è schiavo. 
Vittorio Alfieri, Della Tirannide, 1777

L'abuso di potere è l'essenza della tirannia.
[The misuse of power is the very essence of tyranny].
Manley Caldwell Butler, cit. in Stephen E. Ambrose, Nixon 1973-1990, 2014

La storia è per tre quarti storia di tirannie, storia della schiavitù umana.
Emil Cioran, Un apolide metafisico, 1995

La tirannia di un individuo è preferibile al dispotismo della legge, perché il tiranno è vulnerabile mentre la legge è incorporea.
Nicolás Gómez Dávila, In margine a un testo implicito, 1977/92

La missione storica degli intellettuali rivoluzionari è quella di inventare il vocabolario e i temi della prossima tirannia.
Nicolás Gómez Dávila, In margine a un testo implicito, 1977/92

La tirannia più esecrabile è quella che adduce principi degni di rispetto. 
Nicolás Gómez Dávila, ibidem

Riformare la società per mezzo di leggi è il sogno del cittadino incauto e il preambolo discreto di ogni tirannia. La legge è forma giuridica del costume oppure sopraffazione della libertà.
Nicolás Gómez Dávila, In margine a un testo implicito, 1977/92

La tirannia è compiuta quando non ha più bisogno di giustiziare il nemico.
Nicolás Gómez Dávila, Tra poche parole, 1977/92

La servitù nasce e vive dalla comune viltà. Tutte le declamazioni contro gli abusi della tirannide sono meno efficaci che il dire ai servi: contatevi.
Carlo Dossi, Note azzurre, 1870/1907 (postumo 1912/64)

La politica è un pendolo le cui oscillazioni tra anarchia e tirannia sono alimentate da illusioni perennemente rinnovate.
Albert Einstein, in Archivio Einstein, 1937

La morte è migliore, è un destino più dolce che la tirannia.
Eschilo, Agamennone, 458 a.e.c.

Questo è il male della tirannia, non potersi fidare di un amico.
Eschilo, Prometeo incatenato, ca. 465 a.e.c.

Ne' tempi licenziosi e tirannici i governi sono sempre ubriachi di lodi e sempre di lodi assetati.
Ugo Foscolo, Orazione a Bonaparte, 1802

Le tirannidi sono sempre esistite e sempre esisteranno. Le più tollerabili sono quelle che non si appellano a princìpi elevati.
Joan Fuster, Giudizi finali, 1960/68

Tirannia e sottomissione cieca... quale delle due generò l’altra? La tirannia è un albero robusto che non cresce nella terra bassa, oppure è la sottomissione ad essere come un campo incolto su cui non possono crescere che spine?
Kahlil Gibran, Segreti del cuore, 1947 (postumo)

Non appena finisce la tirannia, comincia immediatamente il conflitto tra aristocrazia e democrazia.
Johann Wolfgang Goethe, Massime e riflessioni, 1833 (postumo)

La segretezza è il principio della tirannia.
Robert Anson Heinlein, Lazarus Long l'Immortale, 1973

C'è una certa  solidarietà e un'infamia condivisa tra il governo che fa il male e il popolo che lo lascia fare. Soffrire è una cosa venerabile, subire è una cosa disprezzabile.
Victor Hugo, William Shakespeare, 1864

Non occorrono né arte né scienza per esercitare la tirannia, e la politica che consiste solo nel versar sangue è molto angusta e per nulla edificante; esorta a uccidere coloro la cui vita è di ostacolo alla nostra ambizione: non fatica a farlo l’uomo nato crudele. È quello il modo più orribile e più rozzo di sussistere o di espandersi.
Jean de La Bruyère, I caratteri, 1688

Gli uomini in società non possono vivere senza tirannia, la più accettabile è ancora quella delle leggi. 
Gustave Le Bon, Aforismi dei tempi presenti, 1913

La corruttela de' costumi è mortale alle repubbliche, e utile alle tirannie, e monarchie assolute. Questo solo basta a giudicare della natura e differenza di queste due sorte di governi.
Giacomo Leopardi, Zibaldone, 1817/32 (postumo 1898/1900)

La tirannia non è mai sicura se non quando il popolo non è capace di grandi azioni.
Giacomo Leopardi, Zibaldone, 1817/32 (postumo 1898/1900)

La causa vera di tutti i nostri mali, di questa tristezza nostra, sai qual è? La democrazia, mio caro, la democrazia, cioè il governo della maggioranza. Perché, quando il potere è in mano d’uno solo, quest’uno sa d’esser uno e di dover contentare molti; ma quando i molti governano, pensano soltanto a contentar se stessi, e si ha allora la tirannia più balorda e più odiosa: la tirannia mascherata da libertà.
Luigi Pirandello, Il fu Mattia Pascal, 1904

Dove finiscono le leggi comincia la tirannia.
William Pitt, Discorso, 1770

L'uso della violenza è giustificato solo sotto una tirannide che renda impossibile le riforme senza violenza e dovrebbe avere soltanto un obiettivo: quello di realizzare uno stato di cose che renda possibile le riforme senza violenza.
Karl Popper, La società aperta e i suoi nemici, 1945

La tirannia che ti impedisce di farti la strada col piccone e la zappa, è peggiore di quella che ti impedisce di passeggiarci su e giù con la carrozza e la pariglia.
George Bernard Shaw, Uomo e superuomo, 1903

Sotto quale tirannide preferireste vivere? Sotto nessuna; ma se bisognasse scegliere, detesterei meno la tirannide di uno solo che quella di molti. Un despota ha sempre dei buoni momenti; un’assemblea di despoti non ne ha mai. Se un tiranno mi fa un’ingiustizia, posso disarmarlo per mezzo della sua amante, del suo confessore o del suo paggio; ma una compagnia di cupi tiranni è inaccessibile a ogni seduzione. Quando non è ingiusta, è per lo meno dura, e non distribuisce mai grazie. Se vivo sotto un solo despota, me la cavo scansandomi contro un muro quando lo vedo passare, o prosternandomi o battendo la terra con la fronte, secondo la consuetudine del paese; ma se ho a che fare con una compagnia di cento despoti, corro il rischio di dover ripetere la cerimonia cento volte al giorno: il che alla lunga è assai noioso, quando non si abbiano le giunture pieghevoli. Se poi ho un podere in prossimità dei possedimenti di uno di quei signori, verrò schiacciato; se ho un processo contro un parente di parenti di uno dei quei signori, sarò rovinato. Come fare? Ho paura che in questo mondo si sia ridotti a essere incudine o martello; beato chi sfugge a questa alternativa.
Voltaire, Dizionario filosofico, 1764

La storia delle donne è la storia della peggior tirannia che il mondo abbia mai conosciuto: la tirannia
del debole sul più forte. Ed è la sola tirannia che duri.
Oscar Wilde, Una donna senza importanza, 1893

2. Tiranni
© Aforismario

Nessuno segga con un tiranno a banchettare, né gusti la medesima vivanda.
Lucio Accio, I sec. a.e.c. (fonte sconosciuta - segnalala ad Aforismario)

Lo spegnere il solo tiranno null'altro opera per lo più che accrescere la tirannide.
Vittorio Alfieri, Della Tirannide, 1777

Se il tiranno è uomo onesto, la tirannia non è meno da temersi; ma più.
Amedeo Ansaldi, Manuale di scetticismo, 2014

La maggior parte dei tiranni sono stati demagoghi che si sono acquistata la fiducia del popolo con le calunnie.
Aristotele, Politica, IV sec. a.e.c.

L'uomo serio è pericoloso. È naturale che si faccia tiranno.
Simone de Beauvoir, Per una morale dell'ambiguità, 1947

Debbo io chiamar re o principe un usurpatore e prestargli fede come a mio signore? No! perché egli è nemico della cosa pubblica. Contro di lui sono bene usate le armi, le congiure, le spie, le insidie, le astuzie: sono anzi opera santa e necessaria. Non vi è sacrificio più accetto del sangue di un tiranno.
Giovanni Boccaccio, De casibus virorum illustrium, XIV sec.

"Chiunque è più severo delle leggi è tiranno" dice Vauvenargues. Le leggi non puniscono né gli uomini ingrati, né gli indiscreti, né i mentitori, né i superbi,neppure i poltroni; vi sarà dunque tirannia nell'esigere dagli uomini, la bravura, la modestia, la veracità, e la discrezione? Conviene che i costumi siano più severi delle leggi.
Matthieu Bonnafous, Riflessioni filosofico-morali, 1816

I tiranni sono riveriti, ma da chi finge, e solo per un tempo limitato. Se mai cadono, come succede generalmente, allora viene a galla quanto fossero poveri di amici.
Marco Tullio Cicerone, De amicitia (L'amicizia), 44 a.e.c.

Non parlatemi più dei popoli asserviti né del loro gusto per la libertà; i tiranni vengono assassinati troppo tardi: questa è la loro grande scusa.
Emil Cioran, Sillogismi dell'amarezza, 1952

I tiranni, saziata la loro ferocia, diventano inoffensivi; tutto rientrerebbe nell'ordine se gli schiavi, invidiosi, non pretendessero anch'essi di saziare la loro. È proprio l’aspirazione dell’agnello a farsi lupo la causa della maggior parte degli avvenimenti. Coloro che non possiedono zanne sognano di averne; vogliono divorare a loro volta e ci riescono grazie alla bestialità del numero. La storia − questo dinamismo delle vittime.
Emil Cioran, Sillogismi dell'amarezza, 1952

Il ruolo dell'insonnia nella storia, da Caligola a Hitler. L'impossibilità di dormire è causa o conseguenza della crudeltà? Il tiranno vigila − è ciò che propriamente lo definisce.
Emil Cioran, Il funesto demiurgo, 1969

In tutti i tiranni c’è una componente di follia.
Emil Cioran, Un apolide metafisico, 1995

I tiranni sono grandi conoscitori di uomini. Non sono degli stupidi. Sanno come si fa a manipolare la gente, sanno fino a dove ci si può spingere. Il tiranno idiota non esiste. I tiranni sono persone che vogliono fare delle esperienze, che vanno sempre avanti, vanno sino in fondo, sino a quando non crolla tutto.
Emil Cioran, Un apolide metafisico, 1995

Il tiranno non è volubile, ma sistematico. Il tiranno non si disperde in capricci, si concentra su un'idea. Il tiranno è uomo di princìpi.
Nicolás Gómez Dávila, In margine a un testo implicito, 1977/92

Tutti gli uomini sarebbero tiranni se potessero.
Daniel Defoe, Jure divino, 1706

La forza attira sempre gli uomini di scarsa moralità, e mi pare una regola invariabile che ai tiranni geniali siano succeduti dei delinquenti.
Albert Einstein, Ciò in cui credo, su Forum and Century, 1930

La ribellione contro i tiranni è obbedienza a Dio.
[Rebellion to tyrants is obedience to God].
Benjamin Franklin, in Great Seal, 1776

L'unico tiranno che accetto in questo mondo è la «silenziosa piccola voce» dentro di me.
Mohandas Gandhi, Antiche come le montagne, 1958 (postumo)

Il demagogo è un aspirante tiranno.
Roberto Gervaso, Il grillo parlante, 1983

Non ha importanza per quanto tempo si imporrà il tiranno, sarà comunque il perdente, alla fine.
Kahlil Gibran, Massime spirituali, 1962 (postumo)

Il tiranno pubblico può, a suo modo, esser grande; il tiranno domestico è sempre meschino.
Arturo Graf, Ecce Homo, 1908

Lasciamo cadere la parola tiranno: sostituiamola con quella di stupido: faremo del passato storia contemporanea.
Antonio Gramsci, Sotto la mole. 1916-1920

La calcina con che si murano gli stati de' tiranni è el sangue de' cittadini; però doverebbe sforzarsi ognuno che nella città sua non s'avessino a murare tali palazzi.
Francesco Guicciardini, Ricordi, 1512/30

I due maggiori tiranni del mondo: il caso e il tempo.
Johann Gottfried Herder, Idee per la filosofia della storia dell’umanità, 1784/91

L'albero della libertà deve essere rinvigorito di tanto in tanto con il sangue dei patrioti e dei tiranni. Esso ne rappresenta il concime naturale.
[The tree of liberty must be refreshed from time to time with the blood of patriots and tyrants. It is its natural manure].
Thomas Jefferson, Lettera a William Stevens Smith, 1787

L’assassinio dei tiranni non ha mai ucciso le tirannie.
Roger Judrin, Parole abitate, 1985

I tiranni quanto più saccheggiano tanto più esigono; quanto più devastano e distruggono tanto più ottengono, quanto più li si serve tanto più diventano potenti, forti, per tutto annientare e distruggere. Ma se non si dà loro più niente, se non si presta loro obbedienza, senza bisogno di combatterli e di colpirli rimangono nudi e sconfitti, ridotti a un niente, proprio come il ramo che, non ricevendo più linfa e alimento dalla radice, inaridisce e muore.
Étienne de La Boétie, Discorso sulla servitù volontaria, XVI sec.

L'autoritarismo e l'intolleranza sono per le folle sentimenti molto chiari, che esse sostengono tanto facilmente quanto facilmente li praticano. Le folle rispettano la forza e sono mediocremente impressionate dalla bontà, che é facilmente considerata come una forma di debolezza. Le loro simpatie non sono mai state per i padroni miti, bensì per i tiranni, che le hanno dominate con energia.
Gustave Le Bon, Psicologia delle folle, 1895

C'è chi siede sotto la scarpa del tiranno come se stesse sotto la pantofolina della Musa.
Stanisław Jerzy Lec, Pensieri spettinati, 1957

Il sogno dei tiranni: tagliare la testa ai cittadini e tenerli in vita.
Stanisław Jerzy Lec, Nuovi pensieri spettinati, 1964

Quando sono messi a morte, i tiranni dovrebbero essere uccisi dai loro sudditi. Quelli puniti da un'autorità straniera, come Napoleone, diventano martiri leggendari.
George Orwell (fonte sconosciuta - segnalala ad Aforismario)

Il tiranno che dimostra sensibilità verso il più debole, riafferma con la maschera della nobiltà la durezza della propria forza.
Guido Rojetti, L'amore è un terno (che ti lascia) secco, 2014

I tiranni periscono per la debolezza delle leggi che essi hanno snervate.
Louis Antoine de Saint-Just, Lo spirito della Rivoluzione e della costituzione in Francia, 1790

Tiranno è nome di uomo di mala vita, e pessimo tra tutti gli altri uomini, che per forza sopra tutti vuole regnare, massime quello che di cittadino è fatto tiranno. Perché, prima, è necessario dire che sia superbo, volendo esaltarsi sopra li suoi equali, anzi sopra li migliori di sé e quelli a' quali più tosto meriteria di essere subietto. E però è invidioso, e sempre si contrista della gloria delli altri uomini, e massime delli cittadini della sua città; e non può patire di udire laudare altri, benché molte volte dissimuli e oda con cruciato di core. E si allegra delle ignominie del prossimo per tal modo, che vorria che ogni uomo fussi vituperato, acciò che lui solo restassi glorioso.
Girolamo Savonarola, Trattato sul governo di Firenze, XV sec.

Gli schiavi hanno fatto i tiranni, la stupidità e l'egoismo hanno creato i privilegi, e la debolezza e la passione eternano le due cose.
Johann Gottfried Seume, La passeggiata a Siracusa, 1802

La massa è il maglio per esercitare la volontà di potere dei tiranni.
Gabriele Palombo (Aforismi inediti su Aforismario)

I peggiori tiranni e i piú grandi criminali che abbiano mai messo piede su questa terra (da Hitler a Stalin, da Torquemada a Pol Pot, da Manson a Chikatilo, e via dicendo – l’elenco sarebbe davvero troppo lungo –, non sono che semplici dilettanti di fronte alla madre di ogni crudeltà e spietatezza: la vita stessa.
Giovanni Soriano, Malomondo, 2013

Un dittatore che muore nel proprio letto con ancora tutti i poteri in mano costituisce un’onta indelebile per qualunque popolo, il quale – secondo una legge non scritta ma eternamente valida – dovrebbe sempre rendere omaggio ai propri tiranni appendendoli per i piedi nella piazza principale.
Giovanni Soriano, Malomondo, 2013

Con quanta imprudenza molti cercano di levar di mezzo un tiranno senza essere in grado di eliminare le cause che fanno del principe un tiranno.
Baruch Spinoza (fonte sconosciuta - segnalala ad Aforismario)

Chiunque sia più severo delle leggi, è un tiranno.
Luc de Clapiers de Vauvenargues, Riflessioni e massime, 1746

Si temperi pure fin che si vuole la sovranità in uno Stato, nessuna legge basterà mai a impedire a un tiranno di abusare dell'autorità del suo ufficio.
Luc de Clapiers de Vauvenargues, Riflessioni e massime, 1746

Si chiama tiranno il sovrano che non conosce altre leggi che il suo capriccio, che si appropria degli averi dei suoi sudditi e che poi li arruola per andare a impadronirsi di quelli dei suoi vicini.
Voltaire, Dizionario filosofico, 1764

Il tiranno Dionigi trattava i filosofi come bottiglie di buon vino: finché c’era vino se ne serviva; quando non ce n’era più, li distruggeva. Così fan tutti i grandi.
Voltaire, Quaderni, XVIII sec. (postumo, 1952)

Proverbi sui Tiranni
  • Al tiranno non pestare i piedi se ti è cara la testa.
  • Dio castiga la tirannia con la ribellione.
  • Dio non può soffrire la tirannia.
  • Governo tirannico facilmente cade.
  • I tiranni di rado invecchiano.
  • I tiranni non muoion di vecchiaia.
  • I tiranni spopolano la terra.
  • Il popolo piange quando il tiranno ride.
  • Il tiranno ha sempre lampi e tuoni nelle mani.
  • Il tiranno ha sempre ragione meno l’ultima volta.
  • Il tiranno teme più i buoni che i cattivi.
  • Nella terra del tiranno, tristi quelli che ci stanno.
  • Per i tiranni non v'è maggior delitto della libertà.
  • Quando il tiranno muore vivono i sudditi.
  • Raro per un tiranno morir di morte naturale.
  • Tiranno sempre porta danno.
Note
Vedi anche aforismi, frasi e citazioni su: Dittatura e Dittatori - Democrazia e Dittatura - Monarchia e Monarchici

Nessun commento: