2016-11-27

Calvizie e Pelati - Aforismi, frasi e battute divertenti

Raccolta di aforismi, frasi celebri e battute divertenti sulla calvizie, sulla caduta dei capelli e sugli uomini pelati. La calvizie è una consistente caduta dei capelli, per cui il cuoio capelluto si presenta glabro in zone più o meno estese. Nel linguaggio comune, i calvi sono detti anche "pelati". La calvizie è assai frequente negli uomini, specie in quelli di una certa età, mentre è rara nelle donne.
Su Aforismario trovi altre raccolte di citazioni correlate a questa sui capelli, i parrucchieri e i peli.
L'unica cosa che ferma la caduta dei capelli è il pavimento. (Maurizio Costanzo)
1. Calvizie e Caduta dei Capelli
© Aforismario

La cosa migliore è di comportarsi in modo consono alla propria età. Se siete sedicenni, evitate di diventare calvi.
Woody Allen, Citarsi addosso, 1975

Ho più calvo il cuore o la testa?
Gesualdo Bufalino, Il malpensante, 1987

Affezionato alla mia calvizie: "La beauté future sera chauve," diceva un interessato (D'Annunzio).
Gesualdo Bufalino, Il malpensante, 1987 [cfr. citazione di Gabriele D'Annunzio].

Già, gli uomini. Quegli esseri troppo magri o troppo grassi, sempre con un brufolo al posto sbagliato, calvizie incipienti, gastroenteriti in agguato... senza contare il super io dilatato... l'ego troppo debole, le turbe sessuali, il complesso di inferiorità, quello di superiorità... Eppure li amiamo.
Patrizia Carrano, Baciami stupido, 1985

Con l'avanzare dell'età, gli uomini non diventano più saggi. Perdono i loro capelli, questo è tutto.
Francis Ford Coppola (fonte sconosciuta - segnalala ad Aforismario)

L'unica cosa che ferma la caduta dei capelli è il pavimento.
Maurizio Costanzo, Chi mi credo di essere, 2004

Tratto le donne come mie eguali. Naturalmente molte donne non amano essere trattate come un paranoico ebreo con calvizie incipiente e lenti a contatto.
David Feldman (fonte sconosciuta - segnalala ad Aforismario)

Calvizie. Sempre precoce e causata dagli eccessi di gioventù, o dalla concezione di grandi pensieri.
Gustave Flaubert, Dizionario dei luoghi comuni, 1850/80 (postumo 1913)

Pochi vivono senza difetti, siano essi fisici o morali; e mentre potrebbero facilmente guarirne, si affezionano ad essi. Gli altri saggi si dolgono nel vedere talora una sublime universalità di pregi offuscata da un pur minimo difetto, poiché basta una nube a eclissare perfino il sole. Sono brutti nèi della reputazione, sui quali si sofferma e spesso insiste la malevolenza. Abilità somma sarebbe convertirli in pregi. Così seppe fare Cesare, coprendo il naturale difetto della calvizie con un serto d'alloro.
Baltasar Gracián y Morales, Oracolo manuale e arte della prudenza, 1647
Non sto perdendo i capelli, mi si sta allargando la testa. (Fabio Volo)
I maschietti liberi sono sempre faticosi. Incapaci di affrontare la vita senza crogiolarsi nel guano delle loro depressioni. Prima fra tutte le lamentazioni, la terribile, spaventosa e inarrestabile caduta dei loro capelli. Un argomento che ci sta a cuore meno della coltura della soia nella Bassa Padana. «Ma, secondo te, sono stempiato?» Stempiato... stempiato è una parola grossa... sei praticamente calvo, amore deficiente che riluci al sole col tuo frontone liscio come la ceramica inglese.
Luciana Littizzetto, Sola come un gambo di sedano, 2001

Alle donne i capelli non cadono di botto. Le donne se li strappano con tutta calma con la spazzola, se li bruciano con la permanente, se li sfibrano con le tinture, oppure se li staccano direttamente dalla testa appendendoci delle estenscion lunghe e pesanti come liane. Gli uomini no. Loro vivono sereni con la testolina ingombra di pelo fino ai vent'anni e poi paf... la scoppola del destino che dal rinculo gli fa cadere i capelli di colpo. E comincia così il grande autunno del bulbo pilifero.
Luciana Littizzetto, Rivergination, 2006

Troppi capelli desaparecidi? Le perdite pilifere si fanno così ingenti da sfiorare la catastrofe naturale? La vostra è una tragedia senza scampo. Non state lì a bamblinare. Rasatevi e chiuso il dibattito. Andate sereni per il mondo e siate felici. Avete difetti ben peggiori della calvizie.
Luciana Littizzetto, Rivergination, 2006

Come noi abbiamo la cellulite voi avete la calvizie.
Luciana Littizzetto, La Jolanda furiosa, 2008

Grazie alla calvizie non ebbe mai più un diavolo per capello.
Guido Rojetti, L'amore è un terno (che ti lascia) secco, 2014

C'è più felicità al di là della calvizie di quanto i giovani s'immaginino.
Logan Pearsall Smith, Afterthoughts, 1931

Certo un uomo è come un manico di scopa: la natura lo invia in questo mondo forte e vigoroso, in condizioni prosperose e con tutti i capelli sulla testa, i veri rami dei vegetali dotati di ragione; poi, la mannaia dell'intemperanza gli taglia tutti i rami verdi e lo lascia come un tronco avvizzito. Allora l'uomo ricorre all'artificio, e decide di indossare il parrucchino, valutando la sua essenza su una massa fasulla di capelli coperti di polvere e incapaci di crescere veramente.
Jonathan Swift, Meditazione su un manico di scopa. In conformità allo stile e alle maniere delle meditazioni dell'onorevole Robert Boyle, 1703

Non sto perdendo i capelli, mi si sta allargando la testa.
Fabio Volo, cit. su Millionaire, 2011

La bellezza del futuro sarà calva. (Gabriele D'Annunzio)
2. Calvi e Pelati
© Aforismario

Asciugacapelli: elettrodomestico usato dagli scapoli calvi per asciugare i calzini.
Bilbo Baggins (fonte sconosciuta - segnalala ad Aforismario)

Non sono calvo... ho la riga larga!
Claudio Bisio [2]

Chi se ne frega dei capelli in testa, sono i peli sul petto che sono importanti.

Humphrey Bogart [2]

Senza capelli si può aver successo ed essere felici.
Pierluigi Collina, su Corriere della Sera Magazine, 2006

− Dicono che un uomo di sessantanni, calvo, sia molto sexy.
− Non saprei, non sono mai andato a letto con un sessantenne calvo!
Sean Connery [2]

Il bambino cresce racchiuso nella placenta, che fa molto bene ai capelli. Nessuno è mai riuscito a capire perché i bambini nascono calvi. Mah!
Giobbe Covatta, Sesso? Fai da te!, 1996

Basta con questi uomini calvi come palle da biliardo che, invece di pettinarsi col "vetril", inventano i modi più ignobili per nascondere la mancanza di capelli. Questi uomini che si fanno il riporto, e quando soffia il vento da destra a sinistra gli viene una basetta di un metro e quaranta. Questi uomini che si mettono parrucchini neri come scarrafoni e da dietro gli escono quattro pelazzi bianchi che li fanno assomigliare ai "Ringo boys": mezzi bianchi e mezzi neri. Questi uomini che si fanno il trapianto e gli viene la testa tutta a quadretti, come Cicciobello.
Giobbe Covatta, Dio li fa e poi li accoppa, 1999

La beauté future sera chauve.
[La bellezza del futuro sarà calva].
Gabriele D'Annunzio, citato in Tommaso Antongini, Vita segreta di Gabriele D'Annunzio, 1938 [1]

È una gran cosa avere i capelli grigi. Chiedetelo a chi è calvo.
Rodney Dangerfield (fonte sconosciuta - segnalala ad Aforismario)

Quello che più apprezzo della calvizie è che uno puà sentire i fiocchi di neve.
R. G. Daniels [2]

Non trovo nessun capello sui tuoi vestiti. Mi tradisci con una donna calva.
Groucho, in Dylan Dog, 1986/...

Credo di star diventando calvo. Ci metto sempre più tempo per lavarmi la faccia. 
Harry Hill [2]

Da quando ho visto il nostro vecchio buon Padreterno ritratto dai più grandi pittori come un vecchio signore con la testa pelata, ho smesso definitivamente di credere in qualsiasi prodotto, anche il migliore, per la ricrescita dei capelli.
Stanisław Jerzy Lec, Nuovi pensieri spettinati, 1964

Strano. Non so se ci avete fatto caso. La maggior parte dei calvi si fa crescere la barba. Quando il cranio si dirada si rinfoltisce il mento. È un gioco di vasi comunicanti. Io credo che sia una questione di tranquillità psicologica. Forse i pelati si vogliono convincere che i loro sono capelli anarchici. Come dire: non crescono nel posto giusto ma crescono.
Luciana Littizzetto, La principessa sul pisello, 2002

Tra i pelati e i non pelati fa capolino una terza categoria: gli spelati. Gli spelacchiati. Quelli che sono nella fase di passaggio. En train de. Che vivono la lacerante perdita e hanno in testa il manto rado dei gatti randagi.
Luciana Littizzetto, Rivergination, 2006

Lo schiaffo morale più bruciante è che molti di quelli che non hanno capelli sopra la testa ce li hanno di dentro. Gli crescono... come dire... all’interno. È come se fossero ripieni di pelo. Come un maglione d’angora rivoltato al contrario. Lo noti perché ogni tanto il pelame gli esce dalle orecchie, a ciuffo. Ai maschi spelati succede anche che gli si infittiscano le sopracciglia a tappetino. Gli manca di scriverci sopra “Salve”. Oppure gli crescono dei grossi ciglioni duri e lunghissimi come le antenne delle aragoste. Speriamo solo che la scienza possa fare qualcosa per fermare questo orribile spettacolo.
Luciana Littizzetto, La Jolanda furiosa, 2008

Non sono calvo. Ho i capelli color carne.
Boris Makaresko (fonte sconosciuta - segnalala ad Aforismario)

O Marino, tu raccogli da una parte e dall'altra i tuoi pochi capelli, e nascondi con la chioma che ti cresce sulle tempie l’ampia pelata del tuo lucido cranio; ma i capelli spinti dalla forza del vento tornano dov'erano e riprendono il loro posto, cingendo con ampie volute di qua e di là il capo pelato. [...]. Vuoi con maggiore franchezza confessarti vecchio, per poter sembrare una buona volta un uomo solo? Non c’è cosa più spregevole di un calvo con i capelli.
Marco Valerio Marziale, Epigrammi, I-II sec.

Se Ligeia ha tanti anni, quanti capelli porta su tutto il capo, ha tre anni.
Marco Valerio Marziale, Epigrammi, I-II sec.

Credo nell’uguaglianza. Gli uomini calvi dovrebbero sposare donne calve.
Fiona Pitt-Kethley (fonte sconosciuta - segnalala ad Aforismario)

Finalmente eccomi calvo. A cosa servivano i miei capelli? Essi non erano certamente un abbellimento e io ero per loro preda di un essere ignobile, il barbiere, che mi alitava in faccia il suo disprezzo, e mi carezzava come un'amante, e mi dava degli schiaffettini sulla guancia come un prete.
Jules Renard, Diario, 1887/1910 (postumo, 1925/27)

Io non mi considero calvo; sono semplicemente più alto dei miei capelli.
Tom Sharpe (fonte sconosciuta - segnalala ad Aforismario)

Un signore calvo in una farmacia napoletana: «Dotto’, sto perdendo i capelli, che devo fare?». «Te ne devi andare, perché mò mò ho finito di scopa’ ’nterra!»
Alessandro Siani, Un napoletano come me..., 2010

Sposati prima di essere calvo.
Jude Stéfan, Gnomiche, 1985

Non lasciarti mai sfuggire quello che sai che può tornarti utile: l'occasione ha i capelli lunghi davanti, ma dietro è calva.
Distici di Catone, II-III sec.

Il fascino della testa rasata: A qualcuno piace calvo
Aforismario, Hollygood Party, 2010
Chi se ne frega dei capelli in testa, sono i peli sul petto che contano. (Humphrey Bogart)
Autori sconosciuti
  • Cosa fa l'ultimo capello sulla testa di un calvo? Il monumento ai caduti.
  • Il matrimonio inizia con un principe che bacia un angelo e finisce con un uomo calvo che guarda in silenzio oltre il tavolo una donna grassa.
  • Il mio difetto è che sono troppo sincero, cara la mia zucca pelata!
Proverbi sui Calvi
  • Sul capo del calvo cade la grandine più grossa.
  • Sul capo del calvo spesso grandina.
  • Sulla testa del calvo non passeggiano pidocchi.
  • Testa calva, piazza di pidocchi.
  • Un capello alla volta si diventa calvi.
Note
  1. Un giorno una signora francese chiese a D'Annunzio se la mancanza di capelli lo disturbava, e la sua risposta fu: "Madame, la beauté future sera chauve!" (Madame, la bellezza futura sarà calva!").
  2. Fonte della citazione sconosciuta; se la conosci, segnalala ad Aforismario.
  3. Vedi anche aforismi, frasi e citazioni su: Capelli e Parrucchiere - Peli e Depilazione

Nessun commento: