2016-11-19

Concorrenza e Concorrenti - Aforismi, frasi e citazioni

Raccolta dei migliori aforismi e delle frasi più significative sulla concorrenza (leale o sleale) e sui concorrenti. In economia, la libera concorrenza è una condizione di libertà del mercato caratterizzata dalla mobilità della domanda e dell’offerta, e dalla mancanza di preferenze dei venditori nei confronti dei singoli compratori, e viceversa. In senso più specifico, la concorrenza è la competizione o la gara tra i produttori e tra i commercianti per produrre e vendere in maggior quantità rispetto ai concorrenti.
In diritto, si definisce concorrenza sleale "l'attività di chi usa nomi o segni distintivi che possano creare confusione con quelli usati legittimamente da altri, o imita i prodotti di un concorrente, o compie con altro mezzo atti idonei a creare confusione con i prodotti e con l’attività di un concorrente, o diffonde notizie e apprezzamenti sui prodotti di un concorrente tali da determinarne il discredito". [Vocabolario Treccani].
La concorrenza in ambito economico è una caratteristica tipica delle società capitalistiche, che ha importanti risvolti anche sul piano psicosociale. Come nota Erich Fromm: "Certamente la concorrenza non era del tutto mancata nella società medioevale, ma il sistema economico feudale si fondava sul principio della collaborazione ed era governato - o imprigionato - da norme che frenavano la concorrenza. Con l'ascesa del capitalismo questi principi medioevali cedettero sempre più al principio dell'iniziativa individuale. Ogni individuo doveva tentare la sorte: doveva nuotare o andare a fondo. Gli altri non erano alleati a lui in una comune iniziativa, e perciò diventavano concorrenti, e spesso gli si poneva la scelta di distruggerli o di esserne distrutto". [...] Il sentimento di isolamento e di impotenza nell'uomo moderno viene ancor più acuito dal carattere che hanno assunto tutti i suoi rapporti umani. Il concreto rapporto di un individuo con un altro ha perduto il suo carattere diretto e umano, e ha acquistato un carattere di manipolazione e strumentalità. Le leggi del mercato dominano tutti i rapporti sociali e personali. [Fuga dalla libertà, 1941].
Su Aforismario trovi altre raccolte di citazioni correlate a questa
La concorrenza è l’anima del commercio. (Gustave Flaubert)
1. Concorrenza
© Aforismario

Tutto è concorrenza, lotta per la vita.
Francesco Alberoni, Valori, 1993

Se ci fossero stati soltanto i puri interessi, la pura concorrenza, se questi avessero agito da soli, il sistema sociale si sarebbe disintegrato, il capitalismo autodistrutto. Ma non è avvenuto così perché, raggiunto un certo livello di disordine, emergono delle potenze riorganizzanti, e queste non sono interessi, ma valori.
Francesco Alberoni, Valori, 1993

L'invidia è un sentimento universale. Però i paesi di più antica tradizione capitalistica hanno cercato di neutralizzarla valorizzando la concorrenza, la competizione, riconoscendo il merito, applaudendo al successo.
Francesco Alberoni, L'ottimismo, 1994

Fin dalle sue origini la società capitalistica impone due doveri sociali apparentemente opposti: la competizione e la solidarietà. Chi ne è fuori ha l'impressione che la concorrenza sia disordine, anarchia. Invece è un principio d'ordine, come nello sport, dove tutti si devono battere per il primo posto.
Francesco Alberoni, L'ottimismo, 1994

Molti individui vengono sconfitti e molte imprese falliscono perché, dopo aver avuto un buon risultato, credono di essere diventate invulnerabili e non ricordano che i concorrenti hanno già studiato le loro mosse, hanno imparato da loro.
Francesco Alberoni, L'ottimismo, 1994

La professionalità aumenta con la concorrenza e sparisce con il monopolio, perché non c'è nessun interesse a migliorare per soddisfare il cliente.
Francesco Alberoni, Abbiate coraggio, 1998

Anche la squadra migliore qualche volta perde. Ma guai se si abbandona alla depressione generata dalla sconfitta. Chi perde deve utilizzare la sconfitta per capire come reagire, per mutare schema d'azione, per creare, per trovare altre strade, per inventare strategie nuove. La concorrenza è tutta fondata su questo principio.
Francesco Alberoni, Abbiate coraggio, 1998

La lampante verità è questa: le aziende che non si mantengono agili e competitive, che non sono creative e flessibili, che non si muovono più rapidamente della concorrenza, sono i dinosauri del nostro tempo. E sono destinate alla fine.
Dale Carnegie, Scopri il Leader che è in te, 1990 (postumo)

Esageriamo i meriti dei defunti perché non possono più farci concorrenza.
Pino Caruso, Appartengo a una generazione che deve ancora nascere, 2014

La storpiatura dei singoli individui è, secondo me, la tara peggiore del capitalismo. Tutto il nostro sistema educativo soffre di questo male. Un atteggiamento esageratamente concorrenziale viene inculcato nello studente e per prepararlo alla futura carriera, lo si abitua a venerare il successo.
Albert Einstein, Why Socialism?, su Monthly Review, 1949

È la concorrenza che tiene in moto il mondo, non l'amore.
William Faulkner (fonte sconosciuta - segnalala ad Aforismario)

Concorrenza. L’anima del commercio.
[Concurrence: L'âme du commerce].
Gustave Flaubert, Dizionario dei luoghi comuni, 1850/80 (postumo, 1913)

La concorrenza del mercato, quando la si lascia funzionare, protegge il consumatore meglio di tutti i meccanismi del governo venuti a sovrapporsi successivamente al mercato.
Milton Friedman, Liberi di scegliere, 1980

Nonostante la concorrenza tra le varie marche, la pubblicità si propone uno scopo generale, ed è di stimolare il desiderio di consumi; tutte le aziende si aiutano a vicenda nell'esercitare quest'influenza fondamentale tramite la rispettiva pubblicità, mentre il compratore esercita solo in via secondaria il dubbio privilegio di scegliere tra varie marche concorrenti.
Erich Fromm, Avere o essere?, 1976

La concorrenza tenta subito di gettar disdoro e di screditare l'avversario. Son ben pochi quelli che combattono lealmente e a viso aperto.
Baltasar Gracián y Morales, Oracolo manuale e arte della prudenza, 1647

Secondo i dati più aggiornati, vi è un solo animale pericoloso per l’uomo nella Galassia... l’uomo stesso. Perciò deve costituire la concorrenza che gli è indispensabile. Non ha nemici che possano aiutarlo.
Robert Anson Heinlein, Lazarus Long l'Immortale, 1973

Vi sono due possibilità di far carriera. O ci si impegna veramente molto, oppure si afferma di lavorare molto. Io consiglio il primo metodo, poiché c'è molta meno concorrenza.
Danny Kaye (fonte sconosciuta - segnalala ad Aforismario)

In affari, la concorrenza ti morderà se continui a correre; se resti fermo, ti inghiottirà.
William Knudsen (fonte sconosciuta - segnalala ad Aforismario)

Nella stessa proporzione in cui si sviluppa la borghesia, cioè il capitale, si sviluppa il proletariato, la classe degli operai moderni, che vivono solo fintantoché trovano lavoro, e che trovano lavoro solo fintantoché il loro lavoro aumenta il capitale. Questi operai, che sono costretti a vendersi al minuto, sono una merce come ogni altro articolo commerciale, e sono quindi esposti, come le altre merci, a tutte le alterne vicende della concorrenza, a tutte le oscillazioni del mercato.
Karl Marx e Friedrich Engels, Manifesto del partito comunista, 1848 

Gli uomini vengono divisi in quelli che lavorano e quelli che ottengono credito. Cerca, se puoi, di appartenere alla prima categoria, poiché lì c'è molto meno concorrenza.
Dwight Morris (fonte sconosciuta - segnalala ad Aforismario)

È possibile parlare di solidarietà e che “siamo tutti uniti”, in un’economia basata sulla concorrenza spietata? Fin dove arriva la nostra fratellanza?
José Mujica (fonte sconosciuta - segnalala ad Aforismario)

Nella concorrenza del lavoro e dei venditori, il pubblico è fatto giudice del mestiere; ma esso non ha nessuna seria cognizione di causa e giudica in base all'apparenza della bontà. Per conseguenza, sotto l’impero della concorrenza, l’arte dell’apparenza (e forse il gusto) è destinata a crescere, mentre la qualità di tutti i prodotti è destinata a peggiorare.
Friedrich Nietzsche, Umano troppo umano II, 1879/80

Tra i più potenti fattori di progresso di uno Stato c'è non solo la lotta con i popoli confinanti e lo sviluppo della capacità di difesa: ma anche la concorrenza tra i membri di una classe e la concorrenza tra le classi stesse.
Friedrich Nietzsche, Frammenti postumi, 1869/89

Si mantenga una completa libertà di commercio; poiché la politica del commercio interno ed esterno più sicura, più esatta, più proficua alla nazione e allo Stato, consiste nella piena libertà della concorrenza.
François Quesnay, Massime generali del governo economico, 1758

In una società autenticamente libera, una società nella quale vengano rispettati i diritti individuali della persona e della proprietà, lo Stato cesserebbe necessariamente di esistere. La sua miriade di attività invasive e aggressive, le sue incursioni contro i diritti della persona e della proprietà, scomparirebbero. Allo stesso tempo, quegli autentici servizi che esso svolge così male verrebbero affidati alla libera concorrenza e verrebbero acquistati volontariamente dai singoli consumatori. 
Murray Rothbard, L'etica della libertà, 1982

L'economia politica liberale è stata uno dei migliori esempi di utopia che si possa citare. Ci si era immaginati una società dove tutto sarebbe stato ricondotto a tipi commerciali, sotto la legge della più perfetta concorrenza; oggi ci si rende conto che questa società ideale sarebbe tanto difficile a realizzarsi quanto quella di Platone.
Georges Sorel, Riflessioni sulla violenza, 1908

Per quel che riguarda la concorrenza, c'è ancora da dire che essa perdura solo perché non tutti si prendono cura delle loro cose né arrivano a un accordo comune. Il pane, per esempio, è un bisogno di tutti gli abitanti di una città; perciò essi potrebbero facilmente trovare un accordo per aprire un forno pubblico. E invece lasciano che siano i fornai in concorrenza fra loro a produrre il pane necessario.
Max Stirner, L'unico e la sua proprietà, 1844

Non si può avere una redditività superiore alla media, se non si è diversi dagli altri.
John Templeton (fonte sconosciuta - segnalala ad Aforismario)

Fai in modo di osservare costantemente i tuoi prodotti e servizi con un occhio esterno, distaccato. Devi arrivare a vederti con gli occhi del cliente, in modo da poter capire quali sono le aree di miglioramento e cambiamento necessarie per aumentare l'attrattività della tua offerta. Solo in questo modo riuscirai a strappare clienti alla concorrenza.
Brian Tracy, 7 mosse per rendere vincente il tuo business, 2008

Gli individui si oppongono in quanti si assomigliano. La concorrenza risulta dall'identità dei bisogni. Ma l’identità dei mezzi (nella misura in cui esiste) permette loro di aumentare. Aumentano per lavorare e litigano per consumare.
Paul Valéry, Mélange, 1939

La maggior parte delle organizzazioni deve capire il marketing e ha bisogno di applicare tecniche di marketing per accrescere il numero di "clienti" che preferiranno i servizi o prodotti dell'azienda a quelli della concorrenza. Questo spiega la pervasività del marketing nella maggior parte delle economie avanzate: il consumatore si trova dinnanzi a un'enorme gamma di alternative, inclusa l'opzione di non fare nulla, quindi le organizzazioni che aspirano a un successo costante e al raggiungimento degli obiettivi aziendali non possono ignorare il marketing e i benefici che possono derivarne.
Russel S. Winer, Marketing management, 2000

Ho visto a che cosa porta il successo: alimenta l'arroganza. Uno smette di stare a sentire i clienti e i dipendenti. Ci si compiace della propria azienda, e alla fine si viene scavalcati dalla concorrenza.
Anonimo, citato in Daniel Goleman, Lavorare con intelligenza emotiva, 1995

È la concorrenza che tiene in moto il mondo, non l'amore. (William Faulkner)
2. Concorrenti
© Aforismario

Chi, anziché concentrarsi sulla sua opera, pensa ai concorrenti, a chi ha avuto successo e prova invidia per loro, non solo disperde le sue energie in un odio sterile, ma si acceca. Non vede più che cosa ha valore, non si sente più stimolato a migliorare, non riesce neppure più ad imparare.
Francesco Alberoni, L'ottimismo, 1994

Concorrente. Quel miserabile bastardo che ci mette i bastoni fra le ruote.
Ambrose Bierce, Il dizionario del diavolo, 1911

La riluttanza che ha un imprenditore a rischiare capitali in un’iniziativa dall'esito dubbio è spesso vinta soltanto dal timore che un concorrente riesca a realizzarla felicemente prima di lui. L’ideale, per un imprenditore, sarebbe di lasciare l’iniziativa agli altri, e di sfruttarla, se ha successo, entrando sul mercato prima che esso sia saturato.
Edward de Bono, Il pensiero laterale, 1967

È ovvio che il rapporto tra concorrenti debba fondarsi sulla mutua indifferenza umana. Diversamente ciascuno di loro resterebbe paralizzato nel perseguimento dei propri fini economici: combattersi a vicenda e non astenersi dalla reciproca concreta distruzione economica, se appare necessaria.
Erich Fromm, Fuga dalla libertà, 1941

I clienti, non i concorrenti, decidono chi vince la guerra.
Philip Kotler (fonte sconosciuta - segnalala ad Aforismario)

Non seguire linee prevedibili, perché al traguardo della prevedibilità arriveranno prevedibilmente anche i concorrenti. E magari arriveranno prima di noi.
Sergio Marchionne (fonte sconosciuta - segnalala ad Aforismario)

Se sei soltanto un produttore fra tanti di lattuga, carote o arance, e non hai niente di diverso da quello che hanno tutti gli altri concorrenti, vai bene soltanto se c'è penuria di scorte. Se le scorte sono cospicue, non vai bene.
Howard Marguleas, citato in Dale Carnegie, Scopri il Leader che è in te, 1990 (postumo)

La potenza non discute e non paragona, si ritiene potenza suprema, pone le pretese più grandi; se altri offrono i loro talenti e le loro forze con la stessa pretesa, non resta altro che la guerra: si decide sulla legittimità di queste pretese con una lotta agonale o con l'annientamento del concorrente, per lo meno della sua capacità eminente.
Friedrich Nietzsche, Umano troppo umano, 1878

Non esistono amici o nemici, ma solo concorrenti.
Aristotele Onassis (fonte sconosciuta - segnalala ad Aforismario)

Cerca di essere empatico con chiunque abbia un problema, anche se si tratta di un concorrente. È molto meglio avere una sana e amichevole competizione con aziende creative e vivaci che giocano pulito le une con le altre (dove magari i presidenti delle rispettive compagnie possono perfino uscire a cena insieme, di tanto in tanto) che ridere dei problemi di una persona. Ricordati anche della massima: “Sii buono con le persone mentre sali; potresti incontrarle di nuovo mentre scendi”.
Michael Roach, Il tagliatore di diamanti, 2000

Rispetta tutti, i tuoi colleghi, gli impiegati di rango inferiore, i tuoi concorrenti più accaniti. Ho visto, letteralmente, decine di dirigenti finiti a lavorare sotto quelli che avevano maltrattato mentre le cose andavano bene: puoi ben immaginare che fine abbiano fatto.
Michael Roach, Il tagliatore di diamanti, 2000

La conseguenza più ovvia del fatto che un merito eminente emerga è che tutti quanti i concorrenti, che ne rimangono profondamente offesi, come gli uccelli dalla coda del pavone, cadono in un silenzio profondo e così unanime da sembrare che vi sia stata un'intesa fra loro.
Arthur Schopenhauer, Parerga e paralipomena, 1851

I concorrenti non vanno copiati, vanno capiti.
Anonimo

L’abilità di apprendere più velocemente dei tuoi concorrenti può risultare l’unico vantaggio sostenibile.
Anonimo

Proverbi sulla concorrenza
  • Chi corre da solo arriva sempre primo.
  • Il beccaio non ama il pescatore.
  • Quando un cane mangia l’altro è tempo di fame.
  • Se il serpente non mangiasse il serpente non si farebbe drago.
Note
Vedi anche aforismi, frasi e citazioni su: Competizione

Nessun commento: