2016-11-26

Infarto - Aforismi, frasi e citazioni

Raccolta di aforismi, frasi e battute umoristiche sull'infarto (o attacco cardiaco). In medicina, il termine "infarto" indica una lesione anatomica, seguita da necrosi dei tessuti, dovuta alla cessata irrorazione sanguigna per occlusione di un vaso arterioso terminale, per lo più in seguito a trombosi o a embolia. I sintomi di un infarto possono essere diversi a seconda dell'organo interessato, tuttavia il sintomo principale è rappresentato da dolore acuto a insorgenza improvvisa. Per quanto riguarda l'infarto cardiaco, esso è dovuto a trombosi, o a occlusione, di un’arteria coronaria del cuore, caratterizzato da dolore precordiale intenso e duraturo, per lo più irradiato al braccio sinistro e al collo, diminuzione della pressione arteriosa, modico aumento della temperatura, ansietà estrema. [Vocabolario Treccani]. L'infarto cardiaco, dove l'organo interessato è il cuore, e l'infarto cerebrale (responsabile dell'80% dei casi di ictus) sono le più frequenti cause di morte nei paesi occidentali [Wikipedia].
Su Aforismario trovi altre raccolte di citazioni correlate a questa sul cuore, la salute e la malattia.
Chi non ci ha cuore, non gli può venire l'infarto.
(Sophia Loren, in Vittorio De Sica © Matrimonio all'italiana, 1964)
Infarto
© Aforismario

Indossava una minìgonna e un golfino aderente e il suo corpo descriveva una tale serie di parabole che avrebbe fatto venire l'infarto a un bue tibetano.
Woody Allen, Saperla lunga, 1971

Il superlavoratore viene sempre colpito da un superinfarto, in conseguenza del quale la moglie può tranquillamente godersi la superpensione con un superfusto antilavoro.
Antonio Amurri, Come ammazzare il marito senza tanti perché,1976

Si risveglia nella bara e muore d'infarto. Questo è essere al posto giusto nel momento giusto.
Stefano Andreoli e Alessandro Bonino (a cura di), Spinoza. Qualcosa di completamente diverso, 2012

Per farla arrabbiare. L'intelligenza, come l'infarto, risparmia abbastanza le donne...
Gesualdo Bufalino, Il malpensante, 1987

Mangiando nel modo giusto è possibile tenere lontani gli attacchi cardiaci. [...] seguendo per due anni un regime vegetariano, povero di grassi saturi e di colesterolo, è possibile non solo prevenire ulteriori attacchi, ma anche ridurre il danno arterioso. Queste virtù curative hanno probabilmente una spiegazione molto semplice: i caroteni e gli antiossidanti presenti nella frutta e nella verdura sono un vero toccasana per le arterie.
Jean Carper, Mangia bene e starai meglio, 1993

Evitate i grassi animali, veri nemici delle arterie. Essi, infatti, fanno aumentare la colesterolemia, rendono il sangue meno fluido, ostacolano i meccanismi deputati allo «scioglimento» di eventuali trombi e favoriscono la vasocostrizione. Non a caso le popolazioni che mangiano molti grassi animali hanno la più alta incidenza di malattie cardiovascolari.
Jean Carper, Mangia bene e starai meglio, 1993

L'alimentazione mediterranea offre una sorprendente varietà di abitudini salva-cuore. Purtroppo, anche in Italia, la dieta tende ad appiattirsi su modelli prettamente occidentali, avvicinandosi progressivamente a quella seguita dagli americani.
Jean Carper, Mangia bene e starai meglio, 1993

Mangiate cipolle se desiderate mantenere il sangue fluido e sgombro da pericolosi coaguli.
Jean Carper, ibidem

La maggiore o minore propensione del sangue a formare coaguli è probabilmente il fattore più importante nello sviluppo di un infarto o di un ictus ischemico. La dieta può esercitare un'enorme influenza su tutti i meccanismi coinvolti nello sviluppo del trombo. Sembra addirittura che l'efficacia preventiva dell'alimentazione dipenda dalla sua capacità di influenzare i fattori della coagulazione piuttosto che da quella di modificare la colesterolemia.
Jean Carper, Mangia bene e starai meglio, 1993

Le mogli non danno l’Aids, le mogli non danno l’infarto, le mogli non danno niente.
Guido Cernetti (fonte sconosciuta - segnalala ad Aforismario)

Bisognerebbe fare qualcosa, insomma, per evitare che si debba morire per forza di cancro. Intanto, proibire gli studi sull'infarto.
Luciano De Crescenzo, I pensieri di Bellavista, 2005

Se fai per benino l'uomo ignoto della strada, non dici mai il tuo parere, ti occupi solo della tua famiglia e non vivi in tempi di guerra, hai ottime probabilità di morire di un infarto, di una trombosi cerebrale o di cancro. 
Franz Fischer, Aforismi, 1979

Mio padre lavorava come un mulo per vendere materiale elettrico e a quarantanove anni lo fulminarono un infarto e le tasse, ti devi svegliare hai capito? Se non ci sei dentro, ne se proprio fuori, ok?
Gordon Gekko (Michael Douglas), in Oliver Stone, Wall Street, 1987

L'ambizione è l'anima dell'infarto.
Roberto Gervaso, La volpe e l'uva, 1989

Mal di schiena, dolore alla mascella, nausea. Negli uomini probabilmente queste cose sono esattamente ciò che sembrano. Ma nelle donne sono tutti sintomi di un infarto. A volte il sintomo nasconde qualcosa di più profondo. Tutto dipende da come si presentano.
Meredith Grey (Ellen Pompeo), in Grey's Anatomy, 2005/13

I chirurghi di solito fantasticano su interventi rischiosi e improbabili: qualcuno ha un infarto al ristorante, tu gli apri il torace con un coltello da burro, e gli sostituisci una valvola con un pezzo di carota svuotato.
Meredith Grey (Ellen Pompeo), in Grey's Anatomy, 2005/13

Ho letto sul giornale di un tale che voleva impiccarsi, e quando ha messo la testa nel cappio gli è venuto un infarto ed è morto... Quella sì che si chiama sfortuna!
Groucho, in Tiziano Sclavi, Dylan Dog, 1986/...

Jim Fixx [1] ha un attacco cardiaco e muore. Mentre fa jogging. Ah ah ah! C’è un dio. 
Bill Hicks, 1990
L'ambizione è l'anima dell'infarto. (Roberto Gervaso)
Ehi! Non tenerti tutto dentro sbotta, se no ti può venire un infarto.
Calvin Levels, in Chris Columbus, Tutto quella notte,1987

Ormai ci siamo emancipate. Siamo uguali agli uomini. Ci viene l'infarto anche a noi. Cosa vogliamo di più? La prostata, forse?
Luciana Littizzetto, Sola come un gambo di sedano, 2001

Keith Richards è sopravvissuto a Jim Fixx, [1] il fanatico americano inventore del jogging, morto di infarto mentre faceva jogging. Dio esiste!
Daniele Luttazzi, 2001 [cfr. citazione di Bill Hicks].

È morto Alessio. Un infarto. "Peggio per lui. Non ha avuto la pazienza di aspettare il cancro".
Marcello Marchesi, Il malloppo, 1971

− Da quando papà ha avuto l'infarto non faccio altro che pensare al fatto che loro non sono eterni e che hanno bisogno di noi.
− Se poi pensi che l'infarto glielo abbiamo procurato noi due.
Marco (Matteo Branciamore) e Eva (Alessandra Mastronardi), in I Cesaroni, 2006-2014

Chi non ci ha cuore, non gli può venire l'infarto.
Filumena Marturano (Sophia Loren), in Vittorio De Sica, Matrimonio all'italiana, 1964

– Ma tu vuoi farmi morire d'infarto?!
– Bisogna avercelo un cuore per morire d'infarto.
R. K. Maroon e Eddie Valiant, in Robert Zemeckis, Chi ha incastrato Roger Rabbit, 1988

Di fronte a un potenziale problema di salute ogni persona reagisce in modo diverso. Alcuni seguono la politica dello struzzo. Evitano di fare le analisi o di ascoltare i campanelli d'allarme. E quando un infarto li colpisce, come un fulmine a ciel sereno, tutti i conoscenti si meravigliano: "Proprio lui che era sano come un pesce!"
Michel Montignac, Mangiar bene per prevenire le malattie cardiovascolari, 2005

Ho fatto sesso tre giorni dopo aver avuto un attacco cardiaco e non sono morto... deve essere una specie di record!
Jack Nicholson, in Nancy Meyers, Tutto può succedere - Something's Gotta Give, 2003

Infarto in trattoria. Verrà / la morte / e avrà / i tuoi gnocchi.
Gino Patroni, Ed è subito pera, 1959

Picciriddu, devi sapere una cosa: a Palermo ammazzano più le femmine che l'infarto!
Pif, in La mafia uccide solo d'estate, 2013

Per prevenire l'infarto non c'è cura migliore di un moderato consumo di alcol.
Serge Renaud, citato in Jean Carper, Mangia bene e starai meglio, 1993

La nostra influenza è più temibile dell’infarto del vicino.
Guido Rojetti, L'amore è un terno (che ti lascia) secco, 2014

– Coach, così ti viene un infarto!
– Io non li subisco gli infarti, stronzo, li procuro!
Shark e Montezuma Monroe, in Oliver Stone, Ogni maledetta domenica, 1999

Mi sento tutto strano... sono innamorato! No, un momento, è un infarto!
Abraham Simpson, in Matt Groening, I Simpson, 1989/...

Un sorso di birra spegnerà l'incendio!
Homer Simpson, in Matt Groening, I Simpson, 1989/... [Dopo aver rischiato un infarto cardiaco]

Rompersi una gamba col volley è come avere un infarto a Disneyland. 
Beppe Viola, in Marco Pastonesi e Giorgio Terruzzi, Palla lunga e pedalare, 1992

Note
  1. Jim Fixx muore nel 1984 all'età di 52 anni a causa di un infarto fulminante, dopo la sua corsa giornaliera, sulla Vermont Route 15 ad Hardwick. Jim Fixx divenne famoso dopo la pubblicazione nel 1977 del best-seller The Complete Book of Running [Il libro della corsa].
  2. Vedi anche aforismi, frasi e citazioni su: Malattia - Medicina - Medici e Pazienti

Nessun commento: