2016-11-01

Magia e Maghi - Aforismi, frasi e citazioni

Raccolta dei migliori aforismi e delle frasi più belle sulla magia e sui maghi. Il termine "magia" deriva dal latino magus, a sua volta dal greco μάγος; (Μάγοι) "magi", nome col quale erano chiamati gli antichi sacerdoti Zoroastriani della Persia. La magia può essere definita come la presunta capacità di controllare le forze della natura mediante il ricorso ad arti occulte, che possono essere di natura malefica (magia nera) o benefica (magia bianca). In antropologia, la magia è definita come "il complesso di credenze nella possibilità di dominare forze naturali o soprannaturali per scopi ritenuti utili, o anche per recare danno, con riti o manipolazioni (donde il termine fattura), da parte di un mago o fattucchiere, il quale sarebbe in grado di produrre o impedire un particolare evento" [Vocabolario Treccani]. A seconda dei periodi storici e delle culture di riferimento, la magia è stata considerata o una forma di conoscenza superiore o una vera e propria impostura, e in quanto tale, condannata dalle autorità civili e religiose.
Lo storico inglese Richard Cavendish, studioso di occultismo, scrive: "La magia è il tentativo di esercitare un potere mediante azioni che vengono credute possedere una influenza diretta e automatica sull'uomo, la natura e il divino. È impossibile isolare completamente la storia della magia da quella della religione o della scienza. Gli atteggiamenti religioso, scientifico e magico sono in teoria distinti l'uno dall'altro. L'impulso religioso indirizza alla venerazione, quello scientifico alla spiegazione, e quello magico al dominio e al comando. Ma nella vita reale tali atteggiamenti non sono tenuti in compartimenti separati e le distinzioni vengono spesso meno. [...] La magia è antica come l'uomo. È stata presente fin dai primordi della razza umana e ha influenzato la religione, l'arte, l'agricoltura, l'industria, la scienza, la politica e le istituzioni. La tradizione occidentale della magia è nata nel mondo romano circa alla stessa epoca di Cristo, ma le sue origini più remote sono avvolte nelle nebbie della preistoria. Le stesse modalità di pensiero legano i cacciatori preistorici, che crearono le superbe pitture parietali nelle caverne d'Europa, al moderno mago, intento a tracciare il cerchio magico e a evocare le sue divinità nel rumore e nella confusione di Londra, Parigi o New York". [Storia della magia, Armenia Editore, 1980].
Benedetta gente! Farebbero qualsiasi cosa per far finta che la magia non esiste,
anche quando ce l’hanno sotto il naso…
(J. K. Rowling - foto: Daniel Radcliffe in Harry Potter)
1. Magia
© Aforismario

Non esiste distinzione tra magia bianca e magia nera. Quando la magia funziona, è sempre opera del demonio.
Gabriele Amorth, su 30Giorni, 2001

Streghe e magia svelano qualcosa di noi: l’aspirazione dell’uomo a voler cambiare il proprio destino, il desiderio di raggiungere una felicità facile e impossibile.
Dario Argento (fonte sconosciuta - segnalala ad Aforismario)

Il numero che anni fa mi diede una piccola notorietà era questo: facevo sparire una grossa oca. La mettevo sotto un telo scuro e lei spariva. Nessuno capiva come facessi. Vi dirò la verità: neanche io. Era l'oca che era brava.
Stefano Benni, Baol, 1990

Magia. L'arte di convertire la superstizione in moneta sonante.
Ambrose Bierce, Dizionario del diavolo, 1911

Ogni tecnologia sufficientemente avanzata è indistinguibile dalla magia.
Arthur Bloch, Terza legge di Clarke, La legge di Murphy, 1977

La magia è l'insieme dei mezzi che suscitano la credulità.
Georges Braque, Quaderni, 1917-47, 1948

La magia è meno pericolosa per chi l’esercita che per chi la subisce.
Georges Braque, Quaderni 1917/47, 1948

L’uomo domina la natura non con la forza ma con l’intelligenza, comprendendo la natura. Per questo la scienza ha avuto successo là dove la magia ha fallito: perché non ha cercato di esercitare incantesimi
Jacob Bronowski, XX sec. (fonte sconosciuta - segnalala ad Aforismario)

La magia è un'arte che richiede collaborazione tra l'artista e il suo pubblico.
Eliza Marian Butler, The Myth 0f the Magus, 1948

Il potere del Pensiero, è la magia della Mente.
George Gordon Byron, Il corsaro, 1814

La più grande azione magica dell'uomo è dar leggi agli uomini.
Tommaso Campanella, Del senso delle cose e della magia, 1636

Nelle epoche più remote, ogni cosa strana era magica, o magico-religiosa, e questo era vero sia per ciò che riguardava gli esseri umani sia per quanto concerneva l'ambiente.
Richard Cavendish, Storia della magia, 1977

Gli esseri umani possiedono una riluttanza primitiva e persistente a credere che le cose avvengano per caso e, poiché ogni cosa strana è magica, gli eventi dannosi vengono prontamente attribuiti a una forma maligna di magia.
Richard Cavendish, Storia della magia, 1977

La magia ha un doppio volto e la distinzione popolare fra magia bianca e magia nera non è così reale nella osservazione empirica. L'uomo della medicina che lancia una maledizione sul nemico della sua tribù sta operando una magia bianca dal punto di vista della sua gente, ma una magia nera da quello della tribù nemica.
Richard Cavendish, Storia della magia, 1977

La fiducia nella magia può giovare alla sua efficacia. Quando viene fatto un incantesimo per guarire qualche malato, e questi vi crede, tale suo atteggiamento può aiutarlo a ristabilirsi. Quando, inoltre, viene lanciato un sortilegio per provocare la morte di qualcuno e questi vi crede, ciò può indurlo a morire. 
Richard Cavendish, Storia della magia, 1977

La credenza nella magia giova a tenere uniti i membri di una comunità e a dar loro forza, non solo allontanando tutte le entità soprannaturali maligne da essi temute ma ispirando loro una positiva fiducia. 
Richard Cavendish, Storia della magia, 1977

La magia, da quando è stata incorporata nella tecnica, è diventata così fastidiosa che non si sopporta più nemmeno di leggere di essa nella cabala.
Elias Canetti, La provincia dell'uomo, 1973

La magia è riuscita, e ha perso la sua qualità magica. Di tutto il resto, nulla è riuscito, e perciò tutto il resto è più interessante e importante della magia.
Elias Canetti, La provincia dell'uomo, 1973

La fame di magico è più che legittima, il rischio è, sempre, che il malvagio Destino la orienti, per sfogarla, sulla stella del male. Ma di magia buona c'è oggi molto più bisogno che di medicina buona.
Guido Ceronetti, Il silenzio del corpo, 1979

Imparare la Magia, le arti magiche; farle imparare ai figli, non i diplomi... Perché chi ci protegge? Chi ci difende? La religione? L’autorità? La scienza?
Guido Ceronetti, Pensieri del tè, 1987

Ogni tecnologia sufficientemente avanzata è indistinguibile dalla magia.
[Any sufficiently advanced technology is indistinguishable from magic].
Arthur Charles Clarke, Profiles of the Future, 1973

La magia è un ponte. [...] Un ponte che permette di congiungere il mondo visibile e quello invisibile. E di apprendere le lezioni di entrambi.
Paulo Coelho, Brida, 1990

Se pensi che non riuscirai a sopportare un mondo dove vivere è più importante che capire, allora lascia perdere la magia. Il miglior modo di distruggere il ponte tra il visibile e l'invisibile consiste nel tentare di spiegare le emozioni.
Paulo Coelho, Brida, 1990

Ecco il grande problema di chi desidera studiare la magia [...]. Quando intraprendiamo il cammino, abbiamo sempre un'idea più o meno definita di ciò che intendiamo scoprire. Di solito, le donne ricercano l'Altra Parte, mentre gli uomini bramano il Potere. Entrambi, però, non desiderano apprendere: vogliono soltanto raggiungere quella che considerano la loro meta. Ma il cammino della magia − al pari del percorso dell'esistenza − è e sarà sempre il cammino del Mistero. Apprendere una cosa significa entrare in contatto con un mondo del quale non si conosce niente. Ed è necessario essere umili per imparare.
Paulo Coelho, Brida, 1990

La magia parla tutti gli idiomi del cuore dell'uomo.
Paulo Coelho, Brida, 1990

Quando intraprendiamo il cammino della magia, la prima azione che ci viene richiesta è quella di abbandonarsi a un potere più grande, giacché ci troveremo al cospetto di elementi che non riusciremo mai a capire. Nulla si comporterà secondo la logica che conosciamo. Comprenderemo le cose unicamente con il nostro cuore - ed è possibile che questo susciterà una certa paura. Per molto tempo, il viaggio ci sembrerà una Notte Buia. Ogni ricerca è un atto di fede. Ma Dio, che è più difficile da capire di una Notte Buia, apprezza il nostro atto di fede. E ci tiene per mano, guidandoci attraverso il Mistero.
Paulo Coelho, Brida, 1990

Devi abituarti al fatto che, nella magia, molte cose non sono − né saranno − mai spiegate. Dio decise di fare determinate cose in una certa maniera, ma il motivo per cui agì in questo modo è un segreto che solo Lui conosce.
Paulo Coelho, Brida, 1990

Si ha pensiero magico quando insistiamo a voler vedere un collegamento anche quando è dimostrato che non esiste.
Henrik Fexeus, Quando fai quello che voglio io, 2013

Non esiste una magia come quella delle parole.
Anatole France, Il giardino di Epicuro, 1895

La magia è tanto un falso sistema di leggi naturali quanto una guida fallace della condotta; tanto una falsa scienza quanto un'arte abortita.
James Frazer, Il ramo d'oro. Studio sulla magia e la religione, 1915

La magia deve servire agli scopi più diversi: sottomettere i fenomeni naturali al volere dell'uomo, difendere l'individuo da nemici e pericoli e fornirgli la possibilità di danneggiare gli avversari.
Sigmund Freud, Totem e tabù, 1913

I motivi che spingono a esercitare la magia sono facilmente riconoscibili: sono i desideri dell’uomo. Ora, basta semplicemente ammettere che l’uomo primitivo ha una straordinaria fiducia nel potere dei suoi desideri. In fondo tutto ciò che egli realizza per via magica deve accadere soltanto perché egli lo vuole.
Sigmund Freud, Totem e tabù, 1913

Le parole erano originariamente incantesimi, e la parola ha conservato ancora oggi molto del suo antico potere magico.
Sigmund Freud, Introduzione alla psicoanalisi, 1915/32

Dal punto di vista psicologico la magia ha la sua radice nella precarietà dell'esistenza, sempre alla ricerca di forme protettive e rassicuranti. In assenza di strumenti di controllo della realtà interiore e della realtà esterna, la prima forma di protezione è rappresentata dalla magia.
Umberto Galimberti, Dizionario di psicologia, 1992

Quando nella storia il negativo assale l'esistenza, l'individuo non naufraga nella negatività sopraggiunta, perché sa che c'è un ordine superiore, un ordine metastorico, che la magia si incarica di descrivere, in cui questa negatività, con particolari rituali, può essere riassorbita e risolta.
Umberto Galimberti, Dizionario di psicologia, 1992

La magia non è nel pendolino, ma in chi lo usa.
Leroy Jethro Gibbs (Mark Harmon), in NCIS - Unità anticrimine, 2003/...

Non possiedo né terra né denaro, non ho gloria né onori in questo mondo; questa vita non la vorrebbe un cane! Per questo mi sono dato alla magia.
Johann Wolfgang Goethe, Faust, 1808/32

Quello che per un uomo è "magia", per un altro è ingegneria. "Sovrannaturale" è una parola inconsistente. 
Robert Anson Heinlein, Lazarus Long l'Immortale, 1973

La magia non è superstizione, la magia è la natura del mondo. Il mondo non è logico né razionale, è magico, ed esiste un legame stretto tra tutto ciò che accade.
Alejandro Jodorowsky, Psicomagia, 1995

La magia nera è una magia malata, che tenta di approfittare della natura del mondo. È una magia inutile perché è volta alla distruzione. Esiste soltanto in chi ci crede. Aprirle la porta può essere molto pericoloso.
Alejandro Jodorowsky, Psicomagia, 1995

Il coraggio è l'unica magia che val la pena di possedere.
Erica Jong, Fanny, 1980

A Lourdes si può guarire. Ma quale magia dovrebbe emanare uno specialista in malattie nervose?
Karl Kraus, Detti e contraddetti, 1909

Preferisco ammettere che della magia si possa dare soltanto una spiegazione metafisica. Altrimenti sarebbe di gran lunga più incomprensibile. Che nel mio cappello vengano a trovarsi un coniglio, tre colombe e un centinaio di metri di nastro può essere senz'altro dovuto, per quanto mi riguarda, all'abilità del prestigiatore. Ma che quelle cose riuscissero a stargli in tasca senza violare le leggi naturali è per me del tutto inspiegabile.
Karl Kraus, Detti e contraddetti, 1909

Che pensare della magia e del sortilegio? La teoria in merito è oscura, vaghi, incerti i principi che rasentano la visionarietà. Ma esistono fatti imbarazzanti, asseriti da uomini rigorosi che li hanno veduti, o che li hanno appresi da persone a loro affini; ammetterli tutti o negarli tutti si rivela essere un uguale inconveniente, e direi che in ciò, come in tutte le cose straordinarie e che esorbitano dalle comuni norme, occorre trovare una via di mezzo fra le anime credule e gli spiriti forti.
Jean de La Bruyère, I caratteri, 1688

La magia della lingua è il più pericoloso di tutti gli incanti.
Edward Bulwer Lytton, Eugene Aram, 1832

La magia è «quoddam ubique, quoddam semper, quoddam ab omnibus creditum est». Che significa: «la magia è quella cosa che ovunque, sempre e da tutti è creduta».
Professor Milius (Rudolf Schündler), in Dario Argento, Suspiria, 1977

Il più grande progresso che gli uomini abbiano fatto è di aver imparato a ragionar giusto. Non si tratta affatto di una cosa naturale, come Schopenhauer suppone quando dice: «Di ragionare sono capaci tutti, di giudicare pochi»; è stato invece appreso tardi e ancor oggi non domina incontrastato. Nei tempi passati il ragionar male era la regola; e le mitologie di tutti i popoli, la loro magia e la loro superstizione, il loro culto religioso e il loro diritto, sono inesauribili miniere per dimostrare questa proposizione.
Friedrich Nietzsche, Umano troppo umano, 1878

La riflessione degli uomini che credono alla magia e ai miracoli mira a imporre una legge alla natura: e, detto in breve, il culto religioso è il prodotto di questa riflessione.
Friedrich Nietzsche, Umano, troppo umano, 1878

Come potrebbe il pubblico non credere alla magia o alle superstizioni, se altro non gli viene proposto fin dall'infanzia?
Piergiorgio Odifreddi, Il matematico impertinente, 2005

Soltanto perché è l'evento più naturale e quotidiano la magia appare così incredibile.
Mario Andrea Rigoni, Variazioni sull'impossibile, 1993

Benedetta gente, farebbero qualsiasi cosa per far finta che la magia non esiste, anche quando ce l’hanno sotto il naso…
J. K. Rowling, Harry Potter e la camera dei segreti , 1998

Non abbiamo bisogno della magia per trasformare il mondo, noi portiamo tutto il potere di cui abbiamo bisogno già dentro di noi: abbiamo il potere di immaginare le cose come migliori.
J. K. Rowling, discorso, Università di Harvard, 2008

Fandonie, imbrogli, approssimazione, trucchi e desideri camuffati da fatti non si trovano solo nella magia da salotto e nei consigli ambigui dei «veggenti» su questioni di cuore. Purtroppo si insinuano anche nella discussione dei problemi politici, sociali, religiosi ed economici di ogni nazione.
Carl Sagan, Il mondo infestato dai demoni, 1996

La magia richiede una tacita cooperazione del pubblico col mago, un abbandono dello scetticismo o quella che è descritta a volte come una sospensione volontaria del dubbio. Ne segue immediatamente che, per capire i meccanismi della magia, per svelarne i trucchi, dobbiamo cessare di collaborare.
Carl Sagan, Il mondo infestato dai demoni, 1996

Magnetismo animale, cure per simpatia, magia, seconda vista, sogni del vero, visioni di spiriti e di ogni altro genere, sono tutti fenomeni affini, rami di uno stesso tronco, e danno una prova sicura e irrefutabile del nesso sussistente tra tutti gli esseri, e basato su di un ordinamento delle cose assolutamente diverso da quello della natura, la quale si appoggia sulle leggi dello spazio, del tempo e della causalità.
Arthur Schopenhauer, Parerga e paralipomena, 1851

Le parole sono, nella mia non modesta opinione, la nostra massima e inesauribile fonte di magia, in grado sia di infliggere dolore che di alleviarlo.
Albus Silente (Michael Gambon), in David Yates, Harry Potter e i doni della Morte: Parte II, 2011

La magia è una cosa molto seria. Spesso noi chiamiamo magia quel che ancora non capiamo, ma la magia è molto di più. È qualcosa che sta sulla stessa linea curva su cui si trovano la religione e la scienza.
Tiziano Terzani, Un altro giro di giostra, 2004

La magia è un modo diverso di interpretare le cose; un modo molto più interessante e più creativo di quelli soliti perché combina l'arte al piacere di giocare con la materia.
Tiziano Terzani, Un altro giro di giostra, 2004

Può suonare troppo semplice ma si può dire che la differenza tra magia e scienza consiste in questo, che esiste un progresso nella scienza ma non nella magia. La magia non ha una direzione di sviluppo che le sia intrinseca.
Ludwig Wittgenstein (fonte sconosciuta - segnalala ad Aforismario)

Non esiste distinzione tra magia bianca e magia nera.
Quando la magia funziona, è sempre opera del demonio. (Gabriele Amorth)
2. Maghi
© Aforismario

Scopri i trucchi dell'illusionista e la magia non esiste più.
Richard Bach, Illusioni, 1977

La professione di mago è una delle specializzazioni più difficili e pericolose dell'immaginazione. Da un lato c'è l'ostilità di Dio e della polizia da cui guardarsi; dall'altro, è difficile come la musica, profonda come la poesia, ingegnosa come una scenografia, emozionante come la fabbricazione di potenti esplosivi, e delicata come il traffico di stupefacenti.
William Bolitho (fonte sconosciuta - segnalala ad Aforismario)

L'arte di un mago è quello di creare stupore.
[The art of a magician is to create wonder].
Doug Henning (fonte sconosciuta - segnalala ad Aforismario)

Apprezzo i cattivi prestigiatori. Sono scadenti per lo spettacolo, ma preziosi per i trucchi che svelano.
Gianni Monduzzi, Orgasmo e pregiudizio, 1997

Preludi della scienza. Credete, dunque, voi che le scienze sarebbero nate e progredite, se non le avessero precedute maghi, alchimisti, astrologi e streghe, in quanto dovettero essere stati questi a creare per la prima volta, con le loro promesse e millanterie, la sete, la fame e il gusto delle potenze occulte e proibite? Non si dovette, anzi, promettere infinitamente più di quel che può essere mantenuto, perché qualche cosa si adempisse nel regno della conoscenza?
Friedrich Nietzsche, La gaia scienza, 1882

So di non essere il mago che stavi aspettando, ma posso essere il mago di cui ha bisogno.
Oz (James Franco), in Sam Raimi, Il grande e potente Oz, 2013

L’ingentissimo fatturato annuale (quasi tutto sommerso) prodotto dall'industria italiana dei maghi, cartomanti e occultisti è la riprova che nel nostro paese moltissima gente ritiene di non avere in mano il controllo della propria esistenza. Attribuirsi un luogo del controllo totalmente esterno è rischioso: significa alimentare passività e rassegnazione.
Pietro Trabucchi, Resisto dunque sono, 2007

Non si trovi in mezzo a te chi immola, facendoli passare per il fuoco, il suo figlio o la sua figlia, né chi esercita la divinazione o il sortilegio o l'augurio o la magia; né chi faccia incantesimi, né chi consulti gli spiriti o gli indovini, né chi interroghi i morti, perché chiunque fa queste cose è in abominio al Signore
Deuteronomio, Antico Testamento, VI-V sec a.e.c.

Non lascerai vivere colei che pratica la magia.
Esodo, Antico Testamento, VI-V sec a.e.c.

Note
  1. Richard Cavendish, A History of Magic, 1977 - Storia della magia. Traduzione Davide Dèttore © Armenia Editore, 1980
  2. Vedi anche aforismi, frasi e citazioni su: AstrologiaSuperstizione - Streghe e Stregoneria - Magia della Vita e dell'Amore

Nessun commento: