2016-11-11

Muro - Aforismi, frasi e proverbi

Raccolta di aforismi, frasi celebri e proverbi sul muro, inteso sia come struttura in mattoni, pietre, cemento, ecc., sia in senso figurato come barriera tra due o più persone o come "muri mentali". Com'è noto, in alcuni casi si usa il plurale femminile "le mura" per indicare opere murarie che servono a chiudere o a recingere, come per esempio: la cinta muraria di una città, le mura di una casa, le mura di una prigione, ecc. Su Aforismario trovi anche una raccolta di frasi tratte da scritte sui muri.
Ogni muro è una porta. (Every wall is a door - Ralph Waldo Emerson)
Foto: abbattimento del muro di Berlino, 1989
Muro
© Aforismario

È quando il corpo è tra quattro muri che lo spirito fa i suoi viaggi più lontani.
Augusta Amiel-Lapeyre, Pensieri selvaggi, 1909

Anche e soprattutto i potenti, in questa epoca di inarrestabile globalizzazione, invocano l'abbattimento di qualsiasi pregiudizio, muro, barriera, chiedono a gran voce: “libertà”; in questo sono sinceri e coerenti: non tollerano ostacoli anacronistici ai loro formidabili appetiti.
Amedeo Ansaldi, Manuale di scetticismo, 2014

I momenti di crisi raddoppiano la vitalità negli uomini. O forse, più in soldoni: gli uomini cominciano a vivere appieno solo quando si trovano con le spalle al muro.
Paul Auster, Il libro delle illusioni, 2002

Chi saprà costruire porte non conoscerà mura.
Mirko Badiale (Aforismi inediti su Aforismario)

Ognuno è prigioniero di sé e nulla scrive se non sui muri della propria prigione.
Joë Bousquet, Aforismi inediti, in Adriano Marchetti (a cura di), Moralisti francesi, 2008

Ognuno deve lasciarsi qualche cosa dietro quando muore [...]: un bimbo o un libro o un quadro o una casa o un muro eretto con le proprie mani o un paio di scarpe cucite da noi. O un giardino piantato col nostro sudore. Qualche cosa insomma che la nostra mano abbia toccato in modo che la nostra anima abbia dove andare quando moriamo.
Ray Bradbury, Fahrenheit 451, 1953

Se alzi un muro, pensa a ciò che resta fuori!
Italo Calvino, Il barone rampante, 1957

C’è un muro del pianto dell’umanità e io gli sto accanto.
Elias Canetti, La provincia dell'uomo, 1973

Ogni muraglia ha la sua porta.
Elias Canetti, ibidem

Fortunato chi salta dall'altra parte prima che le mura siano troppo alte.
Elias Canetti, La provincia dell'uomo, 1973

Non importa che sia "del paradiso", una donna, porta. Importa soltanto che sia una porta. L'angoscia è il muro.
Guido Ceronetti, Pensieri del tè, 1987

«Tanti muri, perché?». E le teste, allora, dove sbatterebbero?
Guido Ceronetti, Pensieri del tè, 1987

Un uomo solo che guarda il muro è un uomo solo. Due uomini che guardano il muro è il principio di un'evasione.
Diego Cugia, Jack Folla Alcatraz, 2000

L'uomo moderno è un prigioniero che si crede libero perché evita di toccare i muri della cella.
Nicolás Gómez Dávila, Tra poche parole, 1977/92

La vera letteratura dell'ultimo popolo è quella dei muri. - Le taverne a Pompei, i cessi da noi ce ne offrono pagine eloquentissime.
Carlo Dossi, Note azzurre, 1870/1907 (postumo 1912/64)

Il muro è la pubblicità che si sottrasse sempre alla censura - è là dove fu consegnata la pura opinione popolare.
Carlo Dossi, Note azzurre, 1870/1907 (postumo 1912/64)

Un uomo esplora la propria mente in cerca di pensieri e non trova che luoghi comuni; ma, a un certo momento, sul vecchio argomento dei giorni, della politica, fa una distinzione che non ha mai fatta; egli intravvede una piccola apertura mai vista prima. Dove c'era un muro ora c'e una porta.
Ralph Waldo Emerson, Diari, 1820/77

Ogni muro è una porta.
[Every wall is a door].
Ralph Waldo Emerson (fonte sconosciuta - vedi "Citazioni errate" su Aforismario)

Da ogni altra cosa è possibile metterci al sicuro, ma rispetto alla morte noi tutti abitiamo una città senza mura.
Epicuro, Sentenze, IV-III sec. a.e.c.

Per la legge, come per le mura della città, siano pronti a combattere i cittadini.
Eraclito, Frammenti, VI sec. a.e.c.

L'intelligenza non ha confini, riesce sempre a penetrare il muro dell'idiozia costituzionalizzata.
Oriana Fallaci, La forza della ragione, 2004
L'intelligenza non ha confini, riesce sempre a penetrare il muro dell'idiozia costituzionalizzata.
(Oriana Fallaci)
Chi è escluso o si trova sulla soglia dell'esclusione viene sospinto a forza e saldamente rinchiuso all'interno di muri invisibili, ma del tutto tangibili, che dominano i territori dell'emarginazione, aumentando considerevolmente la sensazione dell'insicurezza e dell'incertezza.
Umberto Galimberti, I miti del nostro tempo, 2009

Io vedo che, quando allargo le braccia, i muri cadono. Accoglienza vuol dire costruire dei ponti e non dei muri.
Andrea Gallo, intervista, Rai Tre, 2007

Non voglio che la mia casa sia circondata di mura da tutte le parti e che le mie finestre siano tappate. Voglio che le culture di tutti i paesi spazino per la mia casa con la massima libertà possibile.
Mohandas Gandhi, Antiche come le montagne, 1958 (postumo)

La morte: un velo o un muro?
Roberto Gervaso, La volpe e l'uva, 1989

Malgrado tutto, non scoraggiarsi. Continuiamo a stare a guardia delle mura.
Fausto Gianfranceschi, Aforismi del dissenso, 2012

La tristezza è come un muro tra due giardini.
Kahlil Gibran, Sabbia e spuma, 1926

Una frase detta al tempo giusto, abbatte il muro dell'indifferenza.
Santy Giuliano (Aforismi inediti su Aforismario)

C'è chi dà ripetute martellate contro il muro e crede ogni volta di colpire il chiodo.
Johann Wolfgang Goethe, Massime e riflessioni, 1833 (postumo)

Non bastano i muri e il tetto a fare la casa dall'uomo.
Arturo Graf, Ecce Homo, 1908

La mia praticità consiste in questo: nel sapere che a battere la testa contro il muro è la testa a rompersi e non il muro.
Antonio Gramsci, Lettere dal carcere, 1926-1937 (postumo, 1947/65)

Da bambini eravamo semplici: un urlo e avevamo fame, un altro eravamo stanchi. È solo da adulti che diventiamo complicati. Cominciamo a nascondere i sentimenti, a costruire muri, si arriva al punto in cui non sappiamo mai veramente cosa qualcuno pensi o provi.
Meredith Grey (Ellen Pompeo), in Grey's Anatomy, 2005/13

Viviamo in un mondo pieno di muri, e quei muri devono essere sorvegliati da uomini col fucile.
Nathan R. Jessep (Jack Nicholson), in Codice d'onore, 1992

Dobbiamo usare il futuro come motore che ci spinge avanti e non come un muro contro il quale sbattere.
Giorgio Nardone, Cambiare occhi toccare il cuore, 2007

È in gioco il tuo interesse quando brucia il muro del vicino.
Quinto Orazio Flacco, Epistole, 20 a.e.c.

Bene, hai rotto il muro con la testa. E che farai nella cella accanto?
Stanisław Jerzy Lec, Pensieri spettinati, 1957

Beati i tempi in cui si va al muro solo per fare pipì.
Stanisław Jerzy Lec, Nuovi pensieri spettinati, 1964

E se facessimo la pipì sul muro dell'indifferenza?
Stanisław Jerzy Lec, ibidem

Il muro che divide l'uomo dall'uomo è il vero fondamento del tempio dell'amore universale.
Stanisław Jerzy Lec, Nuovi pensieri spettinati, 1964
Beati i tempi in cui si va al muro solo per fare pipì. (Stanisław Jerzy Lec)
Chi scalza il muro, quello gli cade addosso.
Leonardo da Vinci, Codici, XV-XVI sec. (postumo)

La gente sotto il cielo, anche, era sempre la stessa gente... dovunque, in tutto il mondo, centinaia o migliaia di milioni d'individui, tutti eguali, ignari dell'esistenza di altri individui, tenuti separati da mura di odio e di bugie, eppure quasi gli stessi.
George Orwell, 1984, 1949

Una cosa m'inquieta: se il Paradiso ha una porta, significa che ci sono dei muri...
Grégoire Lacroix, Gli euforismi di Gregorio, 2003

Recinti steccati barriere muraglie confini, simboli deprimenti di un'umanità prigioniera di gretti egoismi e forieri dei ghetti, dei lager dal filo spinato e di inquietanti stimoli alle menti corazzate di ottusità.
Alessandro Morandotti, Minime, 1979/80

Il vero poeta moderno dovrebbe scrivere sui muri, per le vie, le proprie sensazioni e impressioni, fra l'indifferenza o l'attenzione dei passanti.
Aldo Palazzeschi, Spazzatura, 1915

Ci sono parole che sbattono l’anima al muro, che la portano altrove, mentre il corpo, lui, resta immobile ad ascoltare.
Selene Pascasi, In attesa di me, 2015

Se la vita non ci ha dato altro che una cella di reclusione, facciamo in modo di addobbarla, almeno, con le ombre dei nostri sogni, disegni multicolori che scolpiscono il nostro oblio sull'immobile esteriorità dei muri.
Fernando Pessoa, Il libro dell'inquietudine, 1982 (postumo)

Non abbiamo bisogno d'educazione / non abbiamo bisogno di controllo del pensiero / né di cupo sarcasmo in classe / Professori, lasciate in pace i ragazzi / ehi, professore, lascia in pace i ragazzi / dopo tutto siete solo un altro mattone nel muro.
[We don't need no education / We don't need no thought control / No dark sarcasm in the classroom / Teachers leave the kids alone / Hey teacher leave us kid alone / All in all it's just another brick in the wall / All in all you're just another brick in the wall].
Pink Floyd, The Wall, 1979

A volte per isolarmi dal mondo lo alzo intorno a me come un muro.
Antonio Porchia, Voci, 1943

Vi sono muri con i quali si colloquia più proficuamente che con certe persone.
Emilio Rega, Oltre le stelle, 1997

Noi, forse, non conosciamo la felicità che dalla sua ombra sul muro del destino. 
Henri de Régnier, Lui o Le donne e l'amore, 1928

I muri di provincia trasudano rancore.
Jules Renard, Diario, 1887/1910 (postumo, 1925/27)

Per la nostra mente l'infinito è duro quanto può esserlo un muro di marmo per la nostra fronte.
Pierre Reverdy, Il guanto di crine, 1927

L’ingenuità, l’entusiasmo dei sogni che uno fa quando è giovane sono meravigliosi. Impari presto che i sogni sono destinati a infrangersi, ma chi se ne frega dei muri. Conta il fatto che quando uno sogna, sta da Dio. Conta il viaggio che il sogno ti fa fare.
Vasco Rossi, La versione di Vasco, 2011

Un eletto è un uomo che il dito di Dio schiaccia contro un muro.
Jean-Paul Sartre, Il Diavolo e il buon Dio, 1951

Testardo come un muro.
Giovanni Soriano, Finché c'è vita non c'è speranza, 2010

C'è una cosa che in prigione s'impara: mai pensare al momento della liberazione, altrimenti c'è da spaccarsi la testa nel muro. Pensare all'oggi, al domani, tutt'al più alla partita di calcio del sabato; ma mai più in là. Prendere il giorno come viene. 
John Steinbeck, Furore, 1939

L'obbiettivo del muro [di Berlino]: evitare che il popolo della Germania socialista potesse scappare nel mondo normale. Il muro fu costantemente perfezionato e rinforzato, trasformato da un normale muro in un sistema insormontabile di ostacoli, trappole, segnali elaborati, bunker, torri di guardia, tetraedri anti carro e armi a sparo automatico che uccidevano i fuggitivi senza bisogno di intervento da parte delle guardie di confine. Ma più lavoro, ingenuità, denaro e acciaio i comunisti mettevano per migliorare il muro, più chiaro diventava un concetto: gli esseri umani possono essere mantenuti in una società comunista solo con ostruzioni impenetrabili, filo spinato, cani e sparandogli alle spalle. Il muro significava che il sistema che i comunisti avevano costruito non attraeva ma repelleva. 
Viktor Suvorov, L'ombra della Vittoria, 2002

Voglio correre / voglio nascondermi / voglio abbattere i muri / che mi rinchiudono / voglio uscir fuori / e toccare la fiamma / dove le strade non hanno nome.
U2, Where the Streets Have No Name, in The Joshua Tree, 1987

I fili spinati e le schegge di vetro sui muri di cinta delle proprietà private la dicono molto lunga
sui rapporti umani. E poi si grida libertà, uguaglianza, fratellanza.
Anacleto Verrecchia, Diario del Gran Paradiso, 1997

A me piace parlare a un muro − è il solo oggetto al mondo che non mi contraddica!
[I like talking to a brick wall − it's the only thing in the world that never contradicts me!].
Oscar Wilde, Il ventaglio di lady Windermere, 1892

Qualunque cosa si faccia e ovunque si vada, dei muri ci si levano intorno creati da noi, dapprima riparo e subito prigione. 
Marguerite Yourcenar, Archivi del nord, 1977

Chi scava una fossa ci casca dentro e chi disfà un muro è morso da una serpe.
Ecclesiaste, Antico Testamento, IV-III secolo a.e.c.

Tennero consiglio in un campo perché i muri hanno orecchi.
Talmud, II-V sec.
Purtroppo sono più numerosi gli uomini che costruiscono muri
di quelli che costruiscono ponti. (Proverbio cinese - foto: Muraglia cinese)
Admiror, paries, te non cecidisse ruinis, qui tot scriptorum taedia sustineas.
[Mi meraviglio, o muro, che tu non sia crollato nel sentire tante sciocchezze scritte].
Anonimo, su un muro di Pompei

Proverbi sul Muro
  • "Areggete muro finché te vorto er culo", disse il muratore.
  • A muro basso ognuno ci s’appoggia.
  • A muro cadente non s’appoggia chi è prudente.
  • A popolo sicuro non abbisogna muro.
  • Acqua ai muri e vino ai muratori.
  • Chi fa alle capate col muro sente quant'è duro
  • Chi fa le capate col muro si rompe le corna.
  • Chi litiga col muro si rompe la testa
  • Chi mette il dito tra il muro e la porta se lo schiaccia.
  • I muri hanno orecchi e le siepi occhi.
  • I muri hanno orecchi.
  • Il filo è a filo, il piombo piomba, ma il muro è storto.
  • Muro bianco, carta dei matti.
  • Muro vecchio e muro nuovo non si vollero mai bene.
  • Né muro né porte valgon contro la morte.
  • Qualche miglio di distanza difende più d’un buon muro.
  • Sasso con sasso non fa muro
  • Se i muri potessero parlare!
  • Tra l’uscio e il muro e tra denti di cani non ci mettere la mani.
Se non chiudi le fessure, dovrai ricostruire il muro.
Proverbio africano

Purtroppo sono più numerosi gli uomini che costruiscono muri di quelli che costruiscono ponti. 
Proverbio cinese

Quando su un muro c'è una crepa, è meglio abbatterlo il più presto possibile.
Proverbio cinese

Note
Vedi anche: Scritte sui Muri 

Nessun commento: