2016-11-20

Razza - Aforismi, frasi e citazioni

Raccolta dei migliori aforismi e delle frasi più interessanti sulla razza (riferita agli esseri umani) e alla diversità delle razze umane. In ambito antropologico, il termine "razza" (dal francese haraz "allevamento di cavalli") indica una popolazione che presenta particolari caratteri fenotipici comuni (colorito della pelle, tipo di capelli, forma del viso, degli occhi, ecc.), indipendentemente da nazionalità, lingua o costumi (per esempio, razza bianca, razza nera; oppure razza australiana, sudanese, ecc). Su Aforismario trovi altre raccolte di citazioni correlate a questa sul razzismo, l'uguaglianza e la diversità.
La mescolanza, la fusione di razze in giuste proporzioni, mi sembra il
più grande elemento di civiltà e di progresso. (J. L. A. de Quatrefages de Bréau)
Razza
© Aforismario

Se dovessimo svegliarci una mattina e scoprire che siamo tutti della stessa razza, credo e colore, troveremmo qualche altra causa di pregiudizio entro mezzogiorno.
George Aiken (fonte sconosciuta - segnalala ad Aforismario)

L'umanità deve vivere in un mondo unito, dove si mescolino le razze, le lingue, i costumi e i sogni di tutti gli uomini. Il nazionalismo ripugna alla ragione. In nulla beneficia i popoli. Serve solo affinché in suo nome si commettano i peggiori abusi.
Isabel Allende, D'amore e ombra, 1984

Mulatto. Bambino che appartiene a due razze e che si vergogna di entrambe.
Ambrose Bierce, Dizionario del diavolo, 1911

La mescolanza, la fusione di razze in giuste proporzioni, mi sembra il più grande elemento di civiltà e di progresso.
[Le mélange, la fusion des races dans de justes proportions, me semble le plus grand élément de civilisation et de progrès].
Jean Louis Armand de Quatrefages de Bréau, Sur l'ouvrage de M. De Gobineau: Essai sur l'inégalité des races humaines, 1857

Democrazia è dove gente di ogni razza, credo e colore lavora duramente così che possa trasferirsi lontano da gente di ogni razza, credo e colore.
Johnny Carson (fonte sconosciuta - segnalala ad Aforismario)

Nel mondo non c'è che due razze, diceva mia nonna, quella di chi ha e quella di chi non ha.
Miguel de Cervantes, Don Chisciotte della Mancia, 1605/15

Il progresso del senso morale non sarà compiuto fino a quando non estenderemo la nostra compassione ai popoli di tutte le razze, poi alle persone prive d'intelligenza, agli storpi, agli individui che non hanno un ruolo ben definito nella società. E infine ai membri di tutte le specie.
Charles Darwin (fonte sconosciuta - segnalala ad Aforismario)

Le razze come gli individui hanno una meta limitata, raggiunta la quale si fermano indefinitivamente in essa, finché non siano distrutte dal contatto di altre razze dotate di un'energia superiore. Sono esempio i Cinesi, gl'Indiani dell'America, l'Africa negra - che stazionano da secoli. Or quale sarà il limite nostro? e dinanzi a qual razza dovremo sparire?
Carlo Dossi, Note azzurre, 1870/1907 (postumo 1912/64)

La purezza della razza non esiste. L'Europa è un continente di meticci.
Herbert Fisher, Storia d'Europa, 1935

La così detta razza bianca è in realtà rosa-grigio. 
Edward Morgan Forster, Passaggio in India, 1924 

La tolleranza reciproca è una necessità per ogni tempo e per ogni razza.
Mohandas Gandhi, su Young India, 1919/32

La mia non è una religione chiusa come una prigione. Vi è posto per la piú piccola tra le creature di Dio. Ma è inaccessibile all'insolenza, all'orgoglio di razza, di religione,o di colore.
Mohandas Gandhi, Antiche come le montagne, 1958 (postumo)

Il mio sistema di vita, se non fa distinzioni tra i seguaci delle varie religioni indiane, non fa nemmeno alcuna distinzione di razza. Per me «un uomo è un uomo».
Mohandas Gandhi, Antiche come le montagne, 1958 (postumo)

Tutti gli uomini sono uguali agli occhi di Dio. Vi sono evidentemente differenze di razza, condizione ecc., ma quanto piú alta è la condizione di un uomo, tanto maggiore è la sua responsabilità.
Mohandas Gandhi, Antiche come le montagne, 1958 (postumo)

In un mondo imbastardito e «negrizzato» sarebbero perduti per sempre i concetti dell'umanamente bello e del sublime, nonché ogni nozione d'un avvenire idealizzato del genere umano. 
Adolf Hitler, La mia battaglia, 1925/26

Lo Stato non rappresenta un fine ma un mezzo. Esso è la premessa della formazione d'una superiore civiltà umana, ma non è la causa di questa. La causa è riposta solo nella presenza d'una razza idonea alla civiltà. 
Adolf Hitler, La mia battaglia, 1925/26

Lo scopo supremo dello Stato nazionale è quello di conservare quei primordiali elementi di razza che, quali donatori di civiltà, creano la bellezza e la dignità d'un'umanità superiore. 
Adolf Hitler, La mia battaglia, 1925/26

Il complessivo lavoro d'istruzione e d'educazione dello Stato nazionale deve trovare il suo coronamento nell'infondere, nel cuore e nel cervello della gioventù a lui affidata, il senso e il sentimento di razza, conforme all'istinto e alla ragione. Nessun ragazzo, nessuna ragazza deve lasciare la scuola senza essere giunta a conoscere alla perfezione l'essenza e la necessità della purezza del sangue.
Adolf Hitler, La mia battaglia, 1925/26

C'è un solo sacrosanto diritto dell'uomo, che è nello stesso tempo un sacrosanto dovere, quello di provvedere perché il sangue resti puro, affinché la conservazione della migliore umanità renda possibile un più nobile sviluppo dell'umanità stessa.  
Adolf Hitler, La mia battaglia, 1925/26

Le razze umane non esistono. Esiste un genere umano nel quale ci sono uomini e donne, persone di colore, di alta statura o di statura bassa, con attitudini differenti e variate. E poi ci sono molte razze animali. La parola razza non ha una base scientifica. è stata usata per mettere in evidenza gli effetti di diversità apparenti, cioè di fisionomia, che non devono creare divisioni tra gli uomini.
Tahar Ben Jelloun, Il razzismo spiegato a mia figlia, 1998 [1]

Propongo di non utilizzare più la parola "razza". è stata a tal punto strumentalizzata da gente malintenzionata che è meglio sostituirla con l'espressione "genere umano".
Tahar Ben Jelloun, Il razzismo spiegato a mia figlia, 1998

Fino a quando la giustizia non sarà cieca al colore, fino a quando l’istruzione non sarà inconsapevole della razza, fino a quando l’opportunità non sarà indifferente al colore della pelle degli uomini, l’emancipazione sarà un proclama ma non un fatto.
Lyndon Baines Johnson, XX sec. (fonte sconosciuta - segnalala ad Aforismario)

Se dico che "sotto il sole, tutti fanno parte della stessa famiglia universale", potreste pensare che io stia fingendo o che sia un idealista. Ma se qualcuno di voi crede ancora nelle differenze razziali, io dico che è un individuo arretrato e di mentalità ristretta. E forse non comprende l'eguaglianza e l'amore tra gli uomini.
Bruce Lee, Pensieri che colpiscono, 2000 (postumo)

Sia la tua pelle bianca o nera, rossa o blu, la mia amicizia con te non conosce barriere.
Bruce Lee, ibidem

Fondamentalmente, i tratti umani sono gli stessi ovunque. Non voglio dare a questa frase un'intonazione "confuciana", ma sotto il cielo esiste comunque un' unica famiglia.
Bruce Lee, Pensieri che colpiscono, 2000 (postumo)

Amate, uomini di tutte le razze. Non sprecate il tempo a coltivare odio. Poiché la vita è un sospiro involontario di un Dio che sogna.
Menotti Lerro, Aforismi di una notte, 2008

La razza non esiste [...] È la cultura ciò che determina la razza, e non la razza che determina la cultura.
Claude Lévi-Strauss, conferenza, Parigi, 1971

La razza che possiede il più elevato altruismo durerà.
[The race with the highest altruism will endure].
Jack London, Lettere, 1988 (postumo)

Gli sforzi per preservare la "purezza della razza" nel Sud degli Stati Uniti anticipavano alcuni aspetti della persecuzione scatenata dal regime nazista contro gli ebrei negli anni trenta del Novecento». Se poi si tiene presente la regola per cui nel Sud degli Stati Uniti bastava una sola goccia di sangue impuro per essere esclusi dalla comunità bianca, una conclusione si impone: «La definizione nazista di un ebreo non fu mai così rigida come la norma definita "the one drop rule", prevalente nella classificazione dei neri nelle leggi sulla purezza della razza nel Sud degli Stati Uniti.
Domenico Losurdo, Controstoria del liberalismo, 2005

Gli uomini preferirebbero essere maschi di una razza inferiore, piuttosto che femmine della propria.
Margaret Mead, Maschio e femmina, 1949

I problemi della razza sono essenzialmente problemi di relazioni umane, e i problemi della razza non sono che una delle tante prove del nostro fallimento nelle relazioni umane.
Ashley Montagu, La razza, 1942 [2]

Dopo tutto c'è soltanto una razza: l'umanità.
[After all there is but one race − humanity].
George Moore, The Bending of the Bough, 1900
Dopo tutto c'è soltanto una razza: l'umanità. (George Moore)
Negare l’esistenza di specie (o razza) e di generi o «famiglie» (sottorazze) fra i viventi umani, a mio parere non è possibile se non per chi si colloca col suo discorso in un limbo soprascientifico, o extra-scientifico.
Guido Morselli, Diario, 1938/73 (postumo 1988)

Senza una chiara, definitiva, onnipresente coscienza di razza, non si tengono gli imperi.
Benito Mussolini, Scritti e discorsi, 1914/39

Non esistono probabilmente razze pure, ma soltanto razze divenute pure, e anche queste sono molto rare. D'ordinario si hanno razze miste.
Friedrich Nietzsche, Aurora, 1881

Razze miste sono costantemente al tempo stesso anche civiltà miste, moralità miste : esse sono in genere più malvagie, più crudeli, più irrequiete.
Friedrich Nietzsche, Aurora, 1881

La purezza [di una razza] costituisce il risultato ultimo di innumerevoli adattamenti, assorbimenti ed eliminazioni, e il progresso verso la purezza si mostra nel fatto che la forza presente in una razza si limita sempre più a singole funzioni selezionate, mentre in precedenza doveva provvedere a troppe cose e spesso contraddittorie: una tale limitazione apparirà sempre, al contempo, anche come un immiserimento e deve essere giudicata con cautela e delicatezza.
Friedrich Nietzsche, Aurora, 1881

Quando il processo di depurazione [di una razza] è riuscito, tutta quella forza che prima si esauriva nel conflitto delle qualità disarmoniche, è messa a disposizione dell'intero organismo: ragion per cui razze divenute pure sono sempre state anche più vigorose e più belle. I Greci ci danno il modello di una razza e di una civiltà divenute pure: e speriamo che sia attuabile una buona volta anche una razza pura e una pura civiltà in Europa.
Friedrich Nietzsche, Aurora, 1881

Gli uomini prestano più attenzione alla razza dei loro cavalli e dei loro cani che a quella dei propri figli.
William Penn, I frutti della solitudine, 1682

La razza è una categoria immaginaria applicata a gruppi umani reali, è una metafora naturalistica (così la chiama l'antropologa Colette Guillaumin) che serve a nominare differenze di potere, di status, di classe e a naturalizzare la stessa svalorizzazione, stigmatizzazione, gerarchizzazione, discriminazione di certi gruppi, minoranze, popolazioni.
Annamaria Rivera, in Lorenzo Guadagnucci, Restiamo animali, 2012

Quest'uomo che t'indigna, o nacque da una razza diversa dalla tua o è un tuo fratello smarrito. In ognuno di tali casi, non merita la tua compassione?
Jean Rostand, Pensieri di un biologo, 1939

Il colore bianco della pelle non è il colore naturale dell'uomo: per natura egli ha la pelle nera o bruna, come gli Indù nostri antenati; che quindi mai un uomo bianco è scaturito in origine dal grembo della natura e non c'è dunque nessuna razza bianca, per quanto se ne parli, ma che ogni bianco è un uomo impallidito.
Arthur Schopenhauer, Il mondo come volontà e rappresentazione, 1819

È assai verosimile che il genere umano sia nato soltanto in tre regioni, giacché noi abbiamo soltanto tre tipi nettamente separati che fanno pensare a razze originarie: il tipo caucasico, quello mongolico e quello etiopico.
Arthur Schopenhauer, Parerga e paralipomena, 1851

La nascita dell'uomo è potuta avvenire solo tra i due tropici, perché nelle altre zone l'uomo, appena nato, sarebbe perito con il primo inverno. Esso infatti era cresciuto, sebbene non senza cure materne, pure senza istruzione, e non aveva ereditato conoscenze da alcun antenato. Dunque l'infante della natura dovette riposare per la prima volta sul suo caldo seno, prima che essa lo gettasse in mezzo al ruvido mondo. Ora, nelle zone calde, l'uomo & nero, o per lo meno bruno scuro. Questo dunque è, senza differenza di razza, il vero, naturale e specifico colore del genere umano, e non 6 mai esistita per natura una razza bianca; anzi, parlare di una tal razza [e dividere puerilmente gli uomini nella razza bianca, gialla e nera], come ancora avviene in tutti i libri, testimonia grandi pregiudizi e mancanza di riflessione.
Arthur Schopenhauer, Parerga e paralipomena, 1851

Fra duecento anni saremo così mescolati che la razza non conterà più. Nessuno noterà che colore hai.
Tutuola (Ice-T), in Law e Order - Unità vittime speciali, 1999/...

Io non mi sento di nessuna razza.
Paul Valéry, Quaderni, 1894/1945 (postumi, 1957/61)

Note
  1. Tahar Ben Jelloun, Le racisme expliqué à ma fille, 1998 - Il razzismo spiegato a mia figlia © Bompiani, 2005
  2. Ashley Montagu, Man's Most Dangerous Myth: The Fallacy of Race, 1942 - La razza. Analisi di un mito. Traduzione di Laura Lovisetti Fuà © Einaudi, 1966
  3. Vedi anche aforismi, frasi e citazioni su: Razzismo e Razzisti - Uguaglianza e Diversità

Nessun commento: