2016-11-10

Simulazione e Dissimulazione - Aforismi, frasi e citazioni

Raccolta dei migliori aforismi e delle frasi più significative sulla simulazione e sulla dissimulazione; e in particolare sul simulare atteggiamenti o sentimenti che non si provano, e sul dissimulare ciò che si prova. La differenza tra questi due termini sta proprio qui: simulare (dal latino simĭlis "simile", cioè "rendere simile") significa far apparire come reale ciò che non lo è, o mostrare di sentire ciò che in realtà non si prova, oppure cercare di far credere cose o fatti che in realtà non esistono (per esempio: simulare / fingere di provare simpatia per una persona che in realtà ci è antipatica). Dissimulare (sempre dal latino, "rendere dissimile") significa nascondere i propri pensieri, sentimenti, propositi, ecc., in modo che altri non si accorgano di essi, spesso fingendo il contrario (per esempio: dissimulare / mascherare il proprio timore dinanzi agli altri facendo gli spavaldi). Per semplificare: simulare è sinonimo di fingere; dissimulare è sinonimo di mascherare o nascondere. Già nel '600 Torquato Accetto nel suo Della dissimulazione onesta scriveva in modo chiaro e netto: "La dissimulazione è una industria di non far veder le cose come sono. Si simula quello che non è, si dissimula quello ch'è". Su Aforismario trovi altre raccolte di citazioni correlate a questa sulla finzione, l'ipocrisia, la falsità e la maschera.
Siamo tutti simulatori in questo mondo,
fingiamo tutti di essere qualcosa che non siamo. (Richard Bach)
1. Simulazione
© Aforismario

Siamo tutti simulatori in questo intero mondo, fingiamo tutti di essere qualcosa che non siamo.
Richard Bach, Illusioni, 1977

Simula le buone azioni. Avrà un paradiso posticcio?
Dino Basili, Mele e spicchi, 1980

L'amore si dissimula. La voluttà si simula.
Achille Campanile, In campagna è un'altra cosa, 1931

La crudeltà - nostra più antica caratteristica - raramente la si dice posticcia, simulata, apparente, termini appropriati invece alla bontà che, recente e acquisita, non ha radici profonde: invenzione tardiva, non trasmissibile, che ciascuno si sforza di reinventare riuscendovi solo a tratti, nei momenti in cui la sua natura si eclissa e si trionfa dei propri antenati e di sé.
Emil Cioran, Il funesto demiurgo, 1969

A mano a mano che invecchia, l'uomo intelligente deve simulare la sicurezza dogmatica dell'adulto. Per proteggere l'adolescente che continua a vivere in lui.
Nicolás Gómez Dávila, Tra poche parole, 1977/92

L'italiani sono di simulato sospiro.
Carlo Emilio Gadda, Il primo libro delle favole, 1952

Più che del compromesso, la politica è l'arte della simulazione.
Roberto Gervaso, Il grillo parlante, 1983

L'eccesso di lealtà non insospettisce meno dell'eccesso di simulazione.
Roberto Gervaso, La volpe e l'uva, 1989

Nella cortesia, la simulazione diventa una virtù.
Roberto Gervaso, La volpe e l'uva, 1989

Non di rado gl'ideali sono interessi ben simulati.
Roberto Gervaso, La volpe e l'uva, 1989

Una donna che finge di amarci è più difficile da lasciare di una che ci ama davvero. Nulla, infatti, è più convincente della simulazione femminile.
Roberto Gervaso, La volpe e l'uva, 1989

Sempre, quando con altri volete simulare o dissimulare una vostra inclinazione, affaticatevi a mostrargli con piú potente e efficace ragione che voi potete, che voi avete in animo el contrario, perché quando agli uomini pare che voi cognosciate che la ragione voglia cosí, facilmente si persuadono che le resoluzione vostre siano secondo quello che detta la ragione.
Francesco Guicciardini, Ricordi, 1512/30

La verità al fine non si cela; non val simulazione. Simulazione è frustrata avanti a tanto giudice. 
Leonardo da Vinci, Fogli di Windsor, 1478-1518

Il segreto della vita è essere onesti e comportarsi bene. Se riesci a simulare tutto questo, ce l'hai fatta.
Groucho Marx (fonte sconosciuta - segnalala ad Aforismario)

La simulazione, per raggiungere lo scopo, deve combaciare con la realtà che finge: tanto che alla fine si equivalgono.
Alessandro Morandotti, Minime, 1979/80

Gli uomini che pensano profondamente appaiono a se stessi commedianti nei rapporti con gli altri, perché allora, per essere capiti, devono sempre prima simulare una superficie.
Friedrich Nietzsche, Umano troppo umano II, 1879/80

Dai preti si esige che debbano avere un determinato sentimento, in un determinato momento e in un determinato luogo: essi debbono simulare. 
Paul Rée, Osservazioni psicologiche, 1875

La moglie vittoriana o la bianca del sud non dovevano avere alcuna sensualità, "mentire con l'immobilità"; la donna "libera" del ventesimo secolo deve simulare l'orgasmo.
Adrienne Rich, Segreti, silenzi, bugie, 1979

La Rochefoucauld e Babinski hanno ambedue esagerato: non tutto è simulazione nella virtù, come non lo è nell'isterismo.
Jean Rostand, Pensieri di un biologo, 1954

Le persone che fanno professione di sincerità, delle quali si dice che "hanno il cuore in bocca", sono le più simulatrici. Dicono tutto a tutti per nascondere una cosa sola.
Umberto Saba, Primissime Scorciatoie, 1963 (postumo)

Le donne saranno anche brave nel fingere un orgasmo, peccato che gli uomini siano in grado di simulare un'intera relazione.
Jimmy Shubert (fonte sconosciuta - segnalala ad Aforismario)

Cosa c’è di più facile da simulare della realtà?
Louis Scutenaire, Le mie iscrizioni, 1945/80

Non giova la simulazione. Un volto imbellettato non fa effetto che a pochi.
Lucio Anneo Seneca, Lettere a Lucilio, 62/65

Un indizio sicuro di un animo viziato è quell'ondeggiare e agitarsi continuamente tra la simulazione della virtù e l’amore dei vizi.
Lucio Anneo Seneca, Lettere a Lucilio, 62/65

L'uomo dappoco si lascia trappolare da paroline, e da certa confidenza che simula stima ed amore.
Niccolò Tommaseo, Pensieri morali, 1845

Se simulare sentimenti che non si hanno è ipocrisia, dissimulare ciò che si ha dentro non è male, quando non si arreca danno.
Amadeus Voldben (Amedeo Rotondi), Pensieri per una vita serena, 2008 (postumo)

La dissimulazione è la virtù dei re e delle cameriere. (Voltaire)
2. Dissimulazione
© Aforismario

Da che 'l primo uomo aperse gli occhi, e conobbe ch'era ignudo, procurò di celarsi anche alla vista del suo Fattore; così la diligenza del nascondere quasi nacque col mondo stesso, ed alla prima uscita del difetto, ed in molti, è passata in uso per mezzo della dissimulazione
Torquato Accetto, Della dissimulazione onesta, 1641

La dissimulazione è una industria di non far veder le cose come sono. Si simula quello che non è, si dissimula quello ch'è.
Torquato Accetto, Della dissimulazione onesta, 1641

Non è altro il dissimulare, che un velo composto di tenebre oneste e di rispetti violenti: da che non si forma il falso, ma si dà qualche riposo al vero, per dimostrarlo a tempo.
Torquato Accetto, Della dissimulazione onesta, 1641

Presupposto che nella condizion della vita mortale possano succeder molti difetti, segue che gravi disordini siano al mondo quando, non riuscendo di emendarli, non si ricorre allo spediente di nasconder le cose che non han merito di lasciarsi vedere, o perché son brutte o perché portan pericolo di produrre brutti accidenti. Ed oltre a quanto avviene agli uomini, se pur si considera la natura per tante altre opere di qua giú, si conosce che tutto il bello non è altro che una gentil dissimulazione.
Torquato Accetto, Della dissimulazione onesta, 1641

Mi piace ciò che si nasconde con la sola profondità della sua limpidezza, come l'oceano, come Dio. È bene non essere letti fino in fondo; ma è male mascherarsi, nascondersi, dissimularsi. La natura si mostra mediante tutte le sue opere e rimane pur sempre impenetrabile, inviolata, indecifrata nella sua essenza.
Henri-Frédéric Amiel, Diario intimo, 1839/81 (postumo, 1976/94)

Gentile. Esperto nell'arte e nella pratica della dissimulazione.
Ambrose Bierce, Dizionario del diavolo, 1911

La dissimulazione è in qualche modo divenuta necessaria; l'uomo dabbene se ne serve solo per non essere ingannato.
Matthieu Bonnafous, Riflessioni filosofico-morali, 1816

Gli uomini sono malvagi, maliziosi, traditori, e insignificanti, non si amano l'un l'altro né amano sé stessi, non sono ospitali, caritatevoli o socievoli come dovrebbero essere, ma falsi, dissimulatori, doppiogiochisti, disposti a tutto per raggiungere i loro fini, senza pietà, senza compassione, e per trarre un beneficio non esitano a procurar danno al prossimo. 
Robert Burton, Anatomia della malinconia, 1621

Un modo per dissimulare la propria solitudine è vivere con qualcuno.
Carlo Dante, Aforismi, 2007

Ci sono due modi principali di mentire: dissimulare e falsificare. Nella dissimulazione, chi mente nasconde certe informazioni senza dire effettivamente nulla di falso. Chi falsifica si spinge oltre: non
solo l'informazione vera è taciuta, ma viene presentata un'informazione falsa come se fosse vera. Spesso è necessario combinare le due operazioni per portare a termine l'inganno, ma a volte basta la sola dissimulazione.
Paul Ekman, I volti della menzogna, 1985

Quando c'è la possibilità di scegliere come mentire, generalmente si preferisce la dissimulazione alla falsificazione. Ci sono molti vantaggi. Intanto, nascondere qualcosa è più facile che riferire il falso. Non c'è bisogno di inventare nulla e non c'è il rischio di farsi cogliere in fallo senza essersi preparati in anticipo una storia ben congegnata.
Paul Ekman, I volti della menzogna, 1985

La dissimulazione forse è preferita anche perché sembra meno riprovevole dell'esplicita falsificazione. È un comportamento passivo, non attivo, e anche se la vittima può esserne altrettanto danneggiata, il mentitore può sentirsi meno colpevole di aver taciuto la verità che di aver affermato il falso.11 Può conservare la rassicurante convinzione che l'ingannato veramente conosce la verità ma non vuole affrontarla.
Paul Ekman, I volti della menzogna, 1985

L'educazione, il tatto nel trattare gli altri, non è ipocrisia, dissimulazione, inganno. In realtà la cortesia ha la sua origine e il suo conforto nella compassione signorile. Naturalmente non mancano l'ipocrisia, la dissimulazione, l'inganno; ma sono effetti collaterali.
Fausto Gianfranceschi, Aforismi del dissenso, 2012

Attenti a chi si fa avanti con riposte intenzioni. L'uomo dedito ai traffici si vale spesso dell'artificio di distrarre l'attenzione per poi agire sulla volontà, la quale, appena è convinta, può considerarsi vinta. Dissimula le sue intenzioni per raggiunger lo scopo, e finge di tirarsi indietro per esser poi primo nell'assalire: stornando l'attenzione altrui, ha modo di rettificar la mira. Ma l'accortezza non deve dormire, quando l'altrui astuzia veglia; e se questa si ritrae per meglio dissimulare, quella si faccia avanti per appurarne i secondi fini. La cautela indaghi che cosa nasconde sotto l'artificio che mette innanzi, e stia attenta alle varie mosse che fa per giungere al punto che le interessa. Propone una cosa e aspira a un'altra, e gira e rigira finché non riesce a cogliere il bersaglio che vuoI raggiungere. Bisogna badar dunque bene a quel che le si concede, e qualche volta non sarà male far capire che si è capito.
Baltasar Gracián y Morales, Oracolo manuale e arte della prudenza, 1647

Il saper dissimulare è una gran dote per chi governa.
Baltasar Gracián y Morales, ibidem

La saggezza più pratica consiste nel saper dissimulare; corre rischio di perder tutto chi gioca a carte scoperte.
Baltasar Gracián y Morales, ibidem

Assecondare gli altri per ottenere ciò che si vuole è stratagemma che aiuta a trionfare; e gli stessi maestri cristiani consigliano tale sacrosanta astuzia in materia morale. È una forma di dissimulazione assai utile, perché lo sperato vantaggio serve come esca per accaparrarsi la benevolenza: chi spera, immagina di lavorare per sé, e invece s'adopra soltanto ad aprir la strada all'altrui pretensione.
Baltasar Gracián y Morales, Oracolo manuale e arte della prudenza, 1647

Non si devono giudicare gli uomini come si giudica un quadro o una statua, a un primo e unico sguardo; c’è un’interiorità e un animo che occorre approfondire. Il velo della modestia nasconde il merito, e la maschera dell’ipocrisia dissimula la malignità; solo un ristretto numero di conoscitori potrebbe distinguere, ed essere legittimato a pronunciarsi; solo a poco a poco, e anzi forzati dal tempo e dalle circostanze, la virtù perfetta e il vizio consumato giungono infine a manifestarsi.
Jean de La Bruyère, I caratteri, 1688

È più difficile dissimulare i sentimenti che si hanno che fingere quelli che non si hanno.
François de La Rochefoucauld, Massime, 1678

Sincerità è cuore aperto. La si trova in pochissime persone: quella che si vede di solito è soltanto una sottile dissimulazione per accattivarsi la fiducia altrui.
François de La Rochefoucauld, Massime, 1678

A questo mondo, in vari incontri, è sapienza il non sapere alcune cose; è prudenza il dissimularne molte; è magnificenza il dimenticarsene moltissime. 
Ettore Mazzuchelli, Manuale di massime, sentenze e pensieri sopra diverse materie, 1769

Di fatto, quanto a questa nuova virtù di finzione e dissimulazione che in questo momento è così in credito, la odio mortalmente. E fra tutti i vizi, non ne trovo alcuno che testimoni altrettanta viltà e bassezza di cuore. È una disposizione codarda e servile andarsi a contraffare e nascondere sotto una maschera, e non osare farsi vedere quali si è.
Michel de Montaigne, Saggi, 1580/88

La sincerità è il viso dell'anima, come la dissimulazione ne è la maschera.
Joseph Sanial-Dubay, Pensieri sull'uomo, il mondo e la morale, 1813

Tutti gli uomini dissimulano le loro azioni disoneste, e anche quando hanno successo cercano di nasconderle, pur godendone i vantaggi. Una buona coscienza volentieri si fa avanti e si offre agli sguardi; il vizio ha paura persino delle tenebre.
Lucio Anneo Seneca, Lettere a Lucilio, 62/65

L’esperienza mostra che in tutti i paesi in cui la democrazia può sviluppare liberamente la sua natura viene alla luce la più scandalosa corruzione, senza che nessuno ritenga utile il dissimulare le proprie mascalzonate.
Georges Sorel, Riflessioni sulla violenza, 1908

L’autostima di molti si regge su un’istintiva capacità di dissimulazione dinanzi a sé stessi, sul saper ben mentire a sé stessi.
Giovanni Soriano, Maldetti, 2007

I furbi novizi simulano; i consumati dissimulano. Dan meno a fare, e dan meno nell'occhio.
Niccolò Tommaseo, Pensieri morali, 1845

L'uomo per non emendare i propri difetti, s'ingegna di dissimularli a sé, di sconoscersi.
Niccolò Tommaseo, Pensieri morali, 1845

Gli uomini dissimulano per debolezza, e per timore di esser disprezzati, le loro più care, le loro più costanti e, qualche volta, le loro più virtuose inclinazioni.
Luc de Clapiers de Vauvenargues, Riflessioni e massime, 1746

La dissimulazione è la virtù dei re e delle cameriere.
Voltaire, Le sottisier, 1880 (postumo)

Proverbi sul Simulare

  • Chi non sa simulare non sa comandare.
  • Giovane simulatore, uomo perfido.
  • La frode e il simulare han lunghe le gambe e corte l’ale.
  • La più fine simulazione è servirsi bene della verità.
  • Quelli che simulano vogliono guadagnare molto e spendere poco.
  • Simula e regna.

Lo stolto manifesta subito la sua collera, l'accorto dissimula l'offesa.
Libro dei Proverbi, Antico Testamento, V sec. a.e.c. 

Note
Vedi anche aforismi, frasi e citazioni su: Fingere e FinzioneIpocrisia e Persone false - Maschera e Travestimento

Nessun commento: