2016-11-09

Università - Aforismi, frasi e citazioni

Raccolta dei migliori aforismi e delle frasi più significative sull'università e gli studi universitari. Accanto alle opinioni che esaltano il valore degli studi universitari, non mancano, in questa raccolta di citazioni, i giudizi critici contro l'istituzione universitaria per alcuni suoi difetti. Per quanto riguarda l'università italiana, l'economista Roberto Perotti in un suo recente saggio dal titolo assai esplicito, L'università truccata [Einaudi, 2008], scrive: "Da anni, in occasione dell'inaugurazione dell'anno accademico, i rettori di tutta Italia elencano puntualmente la stessa lista dei mali dell'università: gli studenti fuori corso, la proliferazione di sedi minuscole, le promozioni ope legis, l'altissima età media dei docenti, i corsi di laurea assurdi, le migliaia di lauree regalate ai funzionari pubblici. E magari più sommessamente, i concorsi truffaldini vinti da individui senza alcuna qualifica accademica, i dipartimenti colonizzati da una famiglia o da un partito politico, gli esami e le lauree venduti con tanto di tariffario. Ministri di destra e di sinistra ripetono indignati questa lista su giornali e Tv".
Su Aforismario trovi altre raccolte di citazioni correlate a questa sulla scuola, l'istruzione e gli esami. Inoltre, nella sezione "Frasi utili" trovi una raccolta di frasi per auguri di laurea.
L'università non è preparazione per la vita, è già la vita.  (Joseph H. H. Weiler)
Università
© Aforismario

Spesso, nella cerchia intima dei potenti, politici, imprenditori e grandi baroni universitari, si vedono dei personaggi mediocri o addirittura squallidi. E sembra impossibile che persone capaci e intelligenti possano fidarsi di loro, affidar loro incarichi delicati e lasciare che all'esterno appaiano i loro portavoce, li rappresentino. La tecnica con cui queste persone fanno carriera nel seguito personale del potente si può osservare molto bene all'università. È il caso dell'assistente che scientificamente non vale niente, ma è ossequioso, servile, ubbidisce prontamente, dice sempre di sì. L'altro si abitua a vederselo attorno, a dargli le incombenze più sgradevoli e, a poco a poco, non riesce più a farne a meno. Lo ricompenserà più tardi con una cattedra, facendolo passare davanti ai più meritevoli.
Francesco Alberoni, L'ottimismo, 1994

Studiando le grandi organizzazioni vediamo che, spesso, la gente che ci lavora ha perso completamente di vista il fine per cui sono state costituite. Ciascuno fa valere solo l'interesse della sua categoria, del suo gruppo. Perché l'università è tanto inefficiente? Perché i professori si sono preoccupati essenzialmente di moltiplicare le cattedre delle loro materie, di mettere a posto gli allievi
senza pensare al reale bisogno degli studenti.
Francesco Alberoni, Abbiate coraggio, 1998

Feci un corso di filosofia esistenziale all'università di New York. All'esame mi diedero dieci quesiti e non seppi rispondere neanche a uno... e consegnai in bianco. Presi centodieci. 
Woody Allen, Stardust Memories, 1980

L’ipocrisia del potere nella scuola è giunta ad aprire l’università a tutti ma, non appena le famiglie si sono impegnate faticosamente a sostenerne l’onere economico, si è fatto in modo che la laurea venisse declassata, fino a perdere un qualsiasi significato.
Vittorino Andreoli, L’educazione (im)possibile, 2014

Molti giovani universitari sono come un fiume in perenne piena. Sono sempre fuori corso.
Giulio Andreotti, Il potere logora... ma è meglio non perderlo, 1990

Vivere, soffrire, morire: tre cose che non s'insegnano nelle nostre università e che tuttavia racchiudono in sé tutta la sapienza necessaria all'uomo.
Paul Auguez, Moderno e rococò, 1854

1. Se il numero è chiuso, tu non ci entri. 2. Se dopo innumerevoli sforzi riesci a entrare nel numero chiuso, non ne valeva la pena.
Arthur Bloch, Leggi del numero chiuso, La legge di Murphy II, 1980

1. Più generale è il titolo di un corso, e meno il corso è interessante. 2. Più specifico è il titolo di un corso, e meno il corso è utile.
Arthur Bloch, Regole di Rominger per gli studenti, La legge di Murphy II, 1980

Quando un accademico parla di cose che non conosce a fondo, sarà capito soltanto da chi conosce il soggetto meglio di lui.
Arthur Bloch, Prima legge di Whittington sulla comunicazione, La legge di Murphy II, 1980

Durante la lezione più importante e che richiede maggiore concentrazione, di fianco a te si siederà - per la prima ed unica volta nel corso dell'anno - la studentessa più attraente dell'intera facoltà.
Arthur Bloch, Quarta legge del terrore applicato all'università, La legge di Murphy sull'Amore, 1993

Il filosofo, con assoluta modestia, deve essere sempre pronto ad imparare e ad insegnare. Praticamente tutto il contrario di quello che fanno i nostri "docenti" universitari.
Carl William Brown, Aforismi contro il potere e l'autorità della stupidità, 2015

Nelle Università italiane le materie di insegnamento da meno di mille sono salite negli ultimi anni a diecimila. La cultura non si è accresciuta di dieci volte: si è semplicemente frazionata dieci volte di più.
Francesco Burdin, Nuovi frammenti di un mondo in bilico, 2013

Scuole, università, accademie, luoghi di irreggimentazione. La vera scuola sono i media, luoghi di rincoglionimento.
Pasquale Cacchio, Frantumi, 2010

Nelle università italiane prosperano dinastie che si tramandano il titolo per generazioni. Dominano su una massa di disperati precari della ricerca, sottopagati, ridotti al silenzio e in alcuni casi alla sottomissione servile con la forza del ricatto.
Davide Carlucci e Antonio Castaldo, Un paese di baroni, 2009

L'università sviluppa tutte le doti dell'uomo, tra le quali la stupidità.
Anton Čechov, Quaderni, 1891/1904

La nostra Università è un frutto del potere ecclesiastico che, laicizzato, non ha mai perduto il suo stigma originale; oggi una ferrea, demoniaca politicizzazione ridà lo smalto alla lugubre vecchia tinta. Su tutto pesa la fame di cervello umano dell’industria. Uscirne liberi è un caso.
Guido Ceronetti, La carta è stanca, 1976

Un padre responsabile, almeno per scarico di coscienza, sconsiglierà ai suoi figli l’Università, si sforzerà piuttosto di fargli imparare un mestiere. Il mestiere libera, non la laurea.
Guido Ceronetti, La carta è stanca, 1976

Nel Tractatus Politicus [Spinoza] dice, con nitore assoluto, che le Università, sostenute dai fondi pubblici, sono istituzioni destinate non a coltivare ma a costringere le menti; meglio l’insegnamento individuale libero, a rischio di chi lo esercita. L’uomo libero pensa così: muoia l’Università, viva il Maestro.
Guido Ceronetti, La carta è stanca, 1976

L’Università, un concentrato di deliri, Zecca di libri falsi, anticamera dell’inferno tecnico, martello di orizzonti ciechi...
Guido Ceronetti, Pensieri del tè, 1987

Sono addirittura nemico dell’università. La considero pericolosa, la morte dello spirito. Tutto ciò che è insegnamento − anche buono! anche eccellente! − in fondo è nocivo allo sviluppo intellettuale dell’individuo.
Emil Cioran, Un apolide metafisico, 1995

Per un domestico, aver studiato all'università può andar bene; ma questo tipo di istruzione è un po' troppo pedante per un gentiluomo. 
William Congreve, Amore per amore, 1695

La scuola elementare ha ammazzato la cultura popolare, l'università sta ammazzando la cultura.
Nicolás Gómez Dávila, In margine a un testo implicito, 1977/92

Civiltà è tutto ciò che l'università non può insegnare.
Nicolás Gómez Dávila, Tra poche parole, 1977/92

L'Università è oggi una cosa viva, una casa dove apprendere e insegnare liberamente, dove lavorare felicemente e fraternamente. Eccola, sulla terra che il nostro popolo ha liberato tra molte avversità; eccola, centro spirituale di una comunità fiorente e piena di risorse le cui realizzazioni hanno finalmente incontrato il riconoscimento universale che meritavano.
Albert Einstein, Discorso all'Università ebraica di Gerusalemme, 1949

Tutte le religioni, le arti e le scienze sono rami di uno stesso albero. Aspirano tutte a nobilitare la vita dell’uomo, sollevandola dal livello della mera esistenza fisica per condurre l’individuo verso la libertà. Non è un puro caso che le nostre più antiche università si siano sviluppate dalle scuole clericali. Tanto le chiese che le università – finché assolvono la loro vera funzione – tendono alla nobilitazione dell’individuo. Esse cercano di adempiere questo grande compito diffondendo la comprensione morale e culturale, rinunciando all'uso della forza bruta.
Albert Einstein, Pensieri, idee, opinioni, 1950

Università. Il massimo sforzo compiuto dalla società attuale per dare ai giovani una cultura specializzata senza obbligarli a rinunciare alla loro ignoranza globale.
Carlo Ferrario, L'allegro e il pensieroso, 2009

È difficile proporre una riforma delle università che dia la sicurezza del risultato. Di certo non sembra funzionare l'ottica secondo cui i concorsi assicurano ottimi professori a tutte le università. La realtà è che se un dipartimento vuole assumere un candidato incapace lo riesce sempre a fare, qualunque siano le complesse regole dei concorsi pubblici.
Giovanni Floris, Mal di merito, 2007

La nostra università non inserisce i laureati nel circuito scientifico, ma li parcheggia in attesa della cooptazione del barone di turno.
Giovanni Floris, La fabbrica degli ignoranti, 2008

I sistemi chiusi sono quelli che, isolati ermeticamente dalla realtà circostante, finiscono per vivere una vita propria, basata su regole, valori, principi non condivisi da altri che non siano quelli che del sistema fanno parte. In un’organizzazione chiusa abbiamo capi che altrove sarebbero gregari, abbiamo criteri di valutazione delle performance che in nessun altro ambiente verrebbero riconosciuti come tali, abbiamo numeri uno che in altri contesti non verrebbero classificati. Abbiamo baroni che altrove sarebbero scudieri. Chiaramente chi riesce a blindarsi dentro a un sistema ermetico ha il potere di fare le regole, di disegnarle, tratteggiarle e adattarle Al propri interessi. Decide chi entra nel sistema, decide chi ne esce, decide chi sale e chi scende al suo interno. Decide cosa deve fare chi vuole far parte del clan, decide persino cosa deve pensare chi voglia aver accesso alla bolla di cristallo di cui lui è padrone. Così è l’università italiana: un sistema chiuso per definizione.
Giovanni Floris, La fabbrica degli ignoranti, 2008

È mia ferma convinzione che la grande quantità della cosiddetta educazione umanistica, impartita nelle nostre università, sia puro spreco e abbia finito con il portare la disoccupazione tra le classi colte. Quel che è peggio, ha rovinato la salute, sia intellettuale sia fisica, dei ragazzi e delle ragazze che hanno la disgrazia di affrontare questa fatica nelle nostre università.
Mohandas Gandhi, Antiche come le montagne, 1958 (postumo)
L'università sviluppa tutte le doti dell'individuo, tra le quali la stupidità.
(Anton Čechov)
L'università deve essere focolaio di attività scientifica, vero laboratorio nel quale maestri e scolari collaborano ad indagare nuovi veri e a rivedere questioni già discusse. Così nello studente si educa lo spirito critico e, quel che più importa dato lo scopo speciale che la nostra università ha, lo spirito di ricerca. 
Agostino Gemelli, su Vita e pensiero, 1921

La mia visione della formazione universitaria è quella di provocare le menti dei giovani per ampliare i loro orizzonti e infiammare il loro intelletto.
[My view of university training is to unsettle the minds of young men, to widen their horizons, to inflame their intellects].
Robert Maynard Hutchins, discorso all'Università di Chicago, 1929

Penso che tutti dovremmo andare all'università, prendere una laurea e poi trascorrere sei mesi come barista e sei mesi come tassista. Allora sì che saremmo davvero istruiti.
Al McGuire (fonte sconosciuta - segnalala ad Aforismario)

Le università non sono altro che scuole di galateo per la non-identità middleclass che normalmente trova la sua migliore espressione fuori dell'università nelle schiere di ville da ricchi con prato e TV in ogni salotto dove tutti guardano la stessa cosa nello stesso momento. 
Jack Kerouac, I vagabondi del Dharma, 1958

Deve avere un'istruzione universitaria. Ritarda del quarto d'ora accademico.
Stanisław Jerzy Lec, Nuovi pensieri spettinati, 1964

Era appeso in quella Università come un bel lampadario sul quale da vent'anni non brillava più alcuna luce.
Georg Lichtenberg, Aforismi, 1766/99 (postumo 1902/08)

La caratteristica peculiare dell'Università consiste nell'insegnare a studiare. La laurea è solo la prova che si sa studiare, che si sa acquisire formazione da se stessi e che ci si è trovati bene nei percorsi della ricerca scientifica.
Maria Montessori (fonte sconosciuta - segnalala ad Aforismario)

Occorrerebbero università. dove si insegnasse a disimparare le nozioni sbagliate (apprese nelle università).
Alessandro Morandotti, Minime, 1979/80

La gente va all'università non perché ha predisposizione per gli studi accademici e la cultura, ma per sentirsi socialmente a posto.
Michio Morishima (fonte sconosciuta - segnalala ad Aforismario)

[L'Università] è una sede della sapienza, una luce del mondo, un ministero della fede, un'Alma Mater della generazione nascente.
John Henry Newman, XIX sec. (fonte sconosciuta - segnalala ad Aforismario)

L'Università intristisce perché manca di vita spirituale.
John Henry Newman, ibidem

Un sistema accademico è un inverno artico; creerà un’Università imprigionata nel ghiaccio, pietrificata, rigida, e nient'altro.
John Henry Newman, ibidem

L'educazione universitaria è il grande strumento ordinario di un fine grande ma ordinario; essa aspira ad elevare il tono intellettuale della società, a coltivare l’opinione pubblica, a purificare il gusto nazionale, a fornire principi veri all'entusiasmo popolare e scopi stabili all'aspirazione popolare; a dare ampliamento e sobrietà alle idee del tempo, a facilitare l’esercizio del potere politico, e ad affinare le relazioni della vita privata.
John Henry Newman, ibidem

L'educazione, la formazione sono fini a sé stessi - il fine non è il "Reich", − e per un tale scopo occorre l'educatore, − non già l'insegnante di liceo e i dotti dell'università... C'è bisogno di educatori che siano essi stessi educati, spiriti superiori, aristocratici, comprovati a ogni istante, comprovati dalla parola e dal silenzio, culture divenute mature, dolci − non dei tangheri addottrinati che il liceo e l'università offrono oggi alla gioventù come fossero "balie superiori".
Friedrich Nietzsche, Il crepuscolo degli idoli, 1888

Era questo, l'università: credere che ti saresti aperta sull'universo e non incontrare nessuno.
Amélie Nothomb, Antichrista, 2003
La mia visione della formazione universitaria è quella di provocare le menti
dei giovani per ampliare i loro orizzonti e infiammare il loro intelletto.
(Robert Maynard Hutchins)
Il miglior modo di evitare i conflitti di interesse ed i rischi di un'eccessiva commercializzazione della ricerca è di non fare ricerca del tutto che è la strada scelta da gran parte dell'università italiana.
Roberto Perotti, L'università truccata, 2008

Dovevo lasciare la mia famiglia per andare all'università. Eh sì, i miei genitori organizzarono una gran festa d’addio per me. Secondo quel che dice la lettera.
Emo Philips (fonte sconosciuta - segnalala ad Aforismario)

La vera Università non ha un'ubicazione specifica. Non ha possedimenti, non paga stipendi e non riceve contributi materiali. La vera Università è una condizione mentale. È quella grande eredità del pensiero tradizionale che ci è tramandata attraverso i secoli e che non esiste in nessun luogo specifico.
Robert Maynard Pirsig, Lo Zen e l'arte della manutenzione della motocicletta, 1974

Università. Industria che serve ad alimentare il mercato comune del pensiero nazionale.
Jean Jules Richard, Comment réussir à 50 ans, 1973

Un uomo che non è mai andato a scuola può rubare da un carro merci, ma se ha un'istruzione universitaria, può rubare l'intera ferrovia.
Theodore Roosevelt, cit. su High Points in the Work of the High Schools of New York City, 1952

La mente dello sciocco digerisce la filosofia in follia, la scienza in superstizione, l'arte in pedanteria. Da qui, l'educazione universitaria.
George Bernard Shaw, Uomo e superuomo, 1903

Finita la scuola “dell’obbligo”, i giovani sono finalmente liberi di scegliere tra la prigionia dell’università e la schiavitù del lavoro. Davvero una gran bella prospettiva.
Giovanni Soriano, Malomondo, 2013

Quasi tutti quelli che non sapevano che cosa fare all'università hanno scelto filosofia. Be', è logico.
Tom Stoppard (fonte sconosciuta - segnalala ad Aforismario)

Il cavolfiore non è altro che un cavolo con un'istruzione universitaria.
Mark Twain, Wilson lo Svitato, 1894

L'università funziona come strumento di manipolazione ideologica e politica teso ad instillare negli studenti uno spirito di subordinazione rispetto al potere (qualsiasi esso sia) e a cancellare, nella struttura psichica e mentale di ciascuno di essi, la dimensione collettiva delle esigenze personali e la capacità di avere dei rapporti con il prossimo che non siano puramente di carattere competitivo.
Guido Viale, Contro l'università, su Quaderni Piacentini, 1968

Le università furono istituite per il progresso delle scienze, ma non si poté mai conoscere nulla se non compiendo percorsi opposti a quelli delle università; così fecero Galileo, Descartes, Bacone, Dumoulin ecc. Avevano istituito soltanto delle scuole d’opinioni errate.
Voltaire, Quaderni, XVIII sec. (postumo, 1952)

L'università non è preparazione per la vita, è già la vita.
Joseph Halevi Horowitz Weiler, discorso, Meeting di Rimini, 2006

Se sei superficiale in università, sarai superficiale per tutta la vita.
Joseph Halevi Horowitz Weiler, discorso, Meeting di Rimini, 2006

Note
Vedi anche aforismi, frasi e citazioni su: Scuola - IstruzioneEsami

Nessun commento: