2016-11-07

Vuoto - Aforismi, frasi e citazioni

Raccolta dei migliori aforismi e delle frasi più significative sul vuoto inteso sia come vuoto interiore ed esistenziale (primo paragrafo), sia come vuoto fisico (secondo paragrafo).
Dal punto di vista filosofico, la disputa sulla possibilità o impossibilità del vuoto inizia con la filosofia greca. Gli atomisti ritengono l'esistenza del vuoto necessaria per il movimento degli atomi. Aristotele pensa erroneamente che nel vuoto il movimento sarebbe impossibile. La scolastica riecheggia Aristotele affermando che «la natura aborre dal vuoto» (horror vacui). Nell'età moderna Gassendi fa proprie le tesi atomistiche, mentre Cartesio identifica la materia con l'estensione e nega quindi che possa mai darsi spazio vuoto. La filosofia contemporanea è concorde nel ritenere che il problema rientri fra quelli di esclusiva competenza della fisica. [1]
Dal punto di vista della fisica: "Non esiste nulla di simile allo spazio vuoto. Questo perché spazio vuoto significa che il valore di un campo è esattamente zero e anche la velocità di variazione del campo è esattamente zero (altrimenti lo spazio non rimarrebbe vuoto). Poiché il principio di indeterminazione non consente che siano esattamente definiti i valori sia del campo che della sua velocità di variazione, lo spazio non è mai vuoto. Può avere uno stato di energia minima, chiamato «vuoto», ma tale stato è soggetto a quelle che sono chiamate fluttuazioni quantistiche, o fluttuazioni del vuoto, in cui particelle e campi si creano e si distruggono senza sosta". [Stephen Hawking e Leonard Mlodinow, Il grande disegno, 2010].
Su Aforismario trovi altre raccolte di citazioni correlate a questa sul nulla e sul vuoto interiore dovuto alla lontananza di una persona amata o alla mancanza d'amore.
Più un cuore è vuoto e più pesa. (Augusta Amiel-Lapeyre)
1. Vuoto interiore ed esistenziale
© Aforismario

Più un cuore è vuoto e più pesa.
Augusta Amiel-Lapeyre, Pensieri selvaggi, 1909

L'ansia è sempre un vuoto che si genera tra il modo in cui le cose sono e il modo in cui pensiamo che dovrebbero essere; è qualcosa che si colloca tra il reale e l'irreale.
Charlotte Joko Beck, Niente di speciale, 1993

Peggio il Padreterno non ci poteva fare: difettosi, deperibili e col vuoto a perdere.
Pino Caruso, Ho dei pensieri che non condivido, 2009

Una pancia vuota sa di essere vuota; al contrario di un cervello vuoto che più è vuoto e meno sa di esserlo.
Pino Caruso, Ho dei pensieri che non condivido, 2009

Per i credenti, siamo stati creati con il vuoto a rendere; per gli atei, con il vuoto a perdere.
Pino Caruso, Appartengo a una generazione che deve ancora nascere, 2014

Il Vuoto, premessa per i fannulloni – per questi metafisici nati –, è la certezza che scoprono, alla fine della carriera e come ricompensa delle loro delusioni, la brava gente e i filosofi di mestiere.
Emil Cioran, Sillogismi dell'amarezza, 1952

Quando si impara ad attingere nel Vuoto a piene mani non si paventa più il domani. La noia opera miracoli: trasforma la vacuità in sostanza, è essa stessa vuoto nutritivo.
Emil Cioran, Sillogismi dell'amarezza, 1952

Nella prostrazione, scivoliamo al punto più basso dell'animo e dello spazio, agli antipodi dell’estasi, alle sorgenti del Vuoto.
Emil Cioran, Sillogismi dell'amarezza, 1952

L'esperienza del vuoto è la tentazione mistica del non credente, la sua possibilità di preghiera, il suo momento di pienezza.
Emil Cioran, La tentazione di esistere, 1956

Il vuoto è l'abisso senza vertigine.
Emil Cioran, Il funesto demiurgo, 1969

È segno di indigenza non potersi aprire al vuoto purificatore, al vuoto acquietante. Siamo così in basso, e così impegolati nelle nostre filosofie, da non poter concepire altro che il nulla, sordida versione del vuoto.
Emil Cioran, Il funesto demiurgo, 1969

Il vuoto non esiste. Celato nella nostra anima, c'è un mondo gigantesco, che attende soltanto di essere scoperto.
Paulo Coelho, Il manoscritto ritrovato ad Accra, 2012

Per sfidare Dio l'uomo gonfia il proprio vuoto.
Nicolás Gómez Dávila, In margine a un testo implicito, 1977/92

Quando l'amore è finito, gli alimenti colmano il vuoto.
Marlene Dietrich (fonte sconosciuta - segnalala ad Aforismario)

È morto lasciando un vuoto che da vivo aveva riempito malissimo.
Roberto Gervaso, La volpe e l'uva, 1989

Il vuoto interiore lo si riempie soprattutto con la sofferenza.
Roberto Gervaso, La volpe e l'uva, 1989

Il vuoto nelle persone è tale che, moltiplicato per milioni, rischia di risucchiare il mondo in un vortice senza scampo.
Fausto Gianfranceschi, Aforismi del dissenso, 2012

È difficile colmare un gran vuoto, perché il passato appare sempre migliore del presente.
Baltasar Gracián y Morales, Oracolo manuale e arte della prudenza, 1647

Bisogna bene che chi si gonfia sia vuoto.
Arturo Graf, Ecce Homo, 1908

Nessuno è così vuoto come quelli che sono pieni di sé.
[None are so empty as those who are full of themselves].
Andrew Jackson (fonte sconosciuta - segnalala ad Aforismario) [cfr. citazione di Charles Régismanset].

Le sofferenze e gli strazi del cuore non sono niente; quel che è male, è il suo torpore e la sua insensibilità; bisogna che il cuore sia pieno di gioie o di dolori; esso se ne può nutrire ugualmente; ma ciò che non può sopportare, è il vuoto.
Alphonse Karr, XIX sec. (fonte sconosciuta - segnalala ad Aforismario)

Sono il vuoto, non sono diverso dal vuoto, né il vuoto è diverso da me; in realtà il vuoto sono io. 
Jack Kerouac, I vagabondi del Dharma, 1958

Le donne per lo meno hanno le toilettes. Ma gli uomini, con che cosa possono coprire il loro vuoto?
Karl Kraus, Detti e contraddetti, 1909

Chi ha il cuore vuoto, ha la bocca che trabocca.
Karl Kraus, Die Fackel, 1899-1936

Il vuoto è il punto di partenza. Per bere la mia acqua devi innanzi tutto vuotare la tua coppa. Amico mio, lascia cadere le idee fisse e i preconcetti, e sii neutro. Sai perché questa coppa è tanto utile? Perché è vuota.
Bruce Lee, Pensieri che colpiscono, 2000 (postumo)

Devo frenare il mio desiderio di forzare, dirigere, lottare con il mondo fuori e dentro di me, per poter essere completamente aperto, responsabile, vigile, vivo. Ciò viene spesso definito "fare il vuoto dentro di sé", definizione che non ha un significato negativo, ma indica semplicemente la disponibilità a ricevere.
Bruce Lee, Pensieri che colpiscono, 2000 (postumo)

La noia corre sempre e immediatamente a riempiere tutti i vuoti che lasciano negli animi de' viventi il piacere e il dispiacere; il vuoto, cioè lo stato d'indifferenza e senza passione, non si dà in esso animo, come non si dava in natura secondo gli antichi.
Giacomo Leopardi, Zibaldone, 1817/32 (postumo 1898/1900)

Sì, lo so, tra noi è finita, ma non potremmo riempire questo vuoto/ mangiando qualcosa?
Vasco Mirandola (fonte sconosciuta - segnalala ad Aforismario)

La stragrande maggioranza dell'umanità fa la fine dei prodotti "vuoto a perdere".
Alessandro Morandotti, Minime, 1979/80

Il vuoto è in noi. Non è necessario produrlo. Basta trovarlo.
Roger Munier, Il meno del mondo, 1982

La cattiveria nasce da sentimenti negativi come la solitudine, la tristezza e la rabbia. Viene da un vuoto dentro di te che sembra scavato con il coltello, un vuoto in cui rimani abbandonato quando qualcosa di molto importante ti viene strappato via. 
Ryū Murakami, Tokyo soup, 1997

Un uomo pieno di sé è sempre vuoto.
Charles Régismanset, Nuove contraddizioni, 1939

Si finisce con l'avere la sensazione disperatamente netta e sicura che la vita non è se non la corsa verso un abisso, senz'ancora che possa trattenere, senza alcuna seria speranza di trovare nel fondo di esso qualsiasi forma di salvezza, senza che nulla valga la pena di fare, poiché tutto si cancella e si distrugge. Puro e semplice precipitare in un vuoto. 
Giuseppe Rensi, Cicute, 1931 

Il cuore dell'uomo ingrato somiglia alle botti delle Danaidi; per quanto bene tu vi possa versare dentro, rimane sempre vuoto.
Luciano di Samosata, Scritti, II sec.

La base di ogni volere è bisogno, mancanza, ossia dolore, a cui l'uomo è vincolato dall'origine, per natura. Venendogli invece a mancare oggetti del desiderio, quando questo è tolto via da un troppo facile appagamento, tremendo vuoto e noia l'opprimono: cioè la sua natura e il suo essere medesimo gli diventano intollerabile peso. La sua vita oscilla quindi come un pendolo, di qua e di là, tra il dolore e la noia, che sono in realtà i suoi veri elementi costitutivi.
Arthur Schopenhauer, Il mondo come volontà e rappresentazione, 1819 

Ciò che rende gli uomini socievoli è la loro stessa incapacità a sopportare la solitudine, e con questa sé stessi. Il vuoto e il fastidio interiori rappresentano la molla che li spinge tanto verso la compagnia, quanto verso i viaggi e i paesi lontani.
Arthur Schopenhauer, Parerga e paralipomena, 1851

Un lavoro, niente di meglio di un lavoro per riempirci le tasche e colmare il nostro orribile vuoto interiore.
Giovanni Soriano, Finché c'è vita non c'è speranza, 2010

I figli sono appigli, sono punti d’appoggio ai quali i piú si aggrappano per non rischiare di cadere nell’insensato vuoto della propria esistenza.
Giovanni Soriano, Malomondo, 2013

Le teste vuote – ciò è ormai acclarato – sono quelle che fanno piú rumore.
Giovanni Soriano, Malomondo, 2013

Non c’è esistenza piú vuota a questo mondo di quella assillata dalla continua ricerca del divertimento propria di chi vive costantemente sull'orlo del precipizio della noia.
Giovanni Soriano, Malomondo, 2013

Dio, demonio, anima, aldilà, spirito, provvidenza, santità, sacralità, dogma, resurrezione, peccato, immortalità… Quante parole hanno dovuto inventare gli umani per cercare di colmare il vuoto che li circonda e provare a dare valore al nulla!
Giovanni Soriano, Malomondo, 2013

Tra il piacere e il dolore è un vuoto che si chiama noia.
Niccolò Tommaseo, Pensieri morali, 1845

Io una volta vorrei entrare nella tua testa per provare la sensazione del vuoto assoluto.
I Trettré (fonte sconosciuta - segnalala ad Aforismario)

Tutti i peccati sono tentativi per colmar dei vuoti.
Simone Weil, L'ombra e la grazia, 1940/42 (postumo, 1948)

Probabilmente il mondo e nato per paura del vuoto. (Stanisław Jerzy Lec)
2. Vuoto fisico
© Aforismario

Redattore: "Non è successo un tubo".
Caporedattore: "Mandiamo tre inviati e titoliamo: «Tragico vuoto»".
Altan (fonte sconosciuta - segnalala ad Aforismario)

Il vaso conferisce una forma al vuoto e la musica al silenzio.
Georges Braque, Quaderni, 1917/47

Il vuoto è ben lungi dall'essere vuoto. Al contrario, esso contiene un numero illimitato di particelle che vengono generate e scompaiono in un processo senza fine.
Fritjof Capra, Il Tao della fisica, 1975

Analogamente al Vuoto dei mistici orientali, il «vuoto fisico» – come è chiamato nella teoria dei campi – non è uno stato di semplice non-essere, ma contiene la potenzialità di tutte le forme del mondo delle particelle. Queste forme, a loro volta, non sono entità fisiche indipendenti, ma soltanto manifestazioni transitorie del Vuoto soggiacente ad esse. Come dice il sutra, «la forma è vuoto, e il vuoto in realtà è forma».
Fritjof Capra, Il Tao della fisica, 1975

Quando perfino il vuoto ci appare troppo pesante o troppo impuro, ci precipitiamo verso una nudità di là da ogni forma concepibile di spazio, mentre l'ultimo istante del tempo raggiunge il primo e vi si
dissolve.
Emil Cioran, Il funesto demiurgo, 1969

"Tutto è pieno di dèi" diceva Talete all'alba della filosofia; all'altro capo, a quel crepuscolo cui siamo giunti, possiamo affermare, non solo per bisogno di simmetria, ma anche per rispetto dell'evidenza, che "tutto è vuoto di dèi".
Emil Cioran, L'inconveniente di essere nati, 1973

Visto dall'interno, niente è completamente vuoto.
Nicolás Gómez Dávila, In margine a un testo implicito, 1977/92

In ogni punto dell’Universo, anche là dove non esiste nulla, né materia, né radiazione, ove c’è il vuoto più assoluto, alle più piccole scale spaziotemporali è presente un’incessante attività [...] di creazione e annichilazione di particelle. Il vuoto è come un mare leggermente mosso: se ne guardiamo la superficie da lontano, ci sembrerà globalmente piatta, ma se la studiamo nel dettaglio, su piccola scala, ci renderemo conto che è sede di un’attività estremamente dinamica.
Corrado Lamberti, Capire l’Universo, 2011

Il vuoto è sede di una spumeggiante attività quantistica alla quale compete una certa densità energetica: è questo che i fisici intendono quando parlano di energia del vuoto.
Corrado Lamberti, Capire l’Universo, 2011

Probabilmente il mondo e nato per paura del vuoto.
Stanisław Jerzy Lec, Pensieri spettinati, 1957

Ma procediamo con disordine. Il disordine dà qualche speranza. L'ordine nessuna. Niente è più ordinato del vuoto.
Marcello Marchesi, Il malloppo, 1971

L'inferno esiste, però è vuoto.
Arthur Mugnier, cit. in Paul Léautaud, Diario letterario, 1893-1956 [attribuito ad Hans Urs von Balthasar].

Se ci fosse qualcosa non vuota, qualcosa allora sarebbe vuota. Ma di non vuoto non esiste nulla: e quindi come potrà essere un vuoto?
Nāgārjuna, Le stanze del cammino di mezzo, III sec.

Gli sviluppi recenti della fisica hanno reso completamente obsoleto tanto l’horror vacui, secondo cui la natura aborriva il vuoto e il nulla, quanto l'ex nihilo nihil fit, secondo cui dal nulla non si può creare nulla. In realtà, a livello sia microscopico che macroscopico, il vuoto e il nulla possono oggi essere considerati come la naturale culla dell'esistenza e l'essenza ultima della realtà, in pieno accordo con il nichilismo mistico.
Piergiorgio Odifreddi, Il Vangelo secondo la Scienza, 1999

La vecchia idea del vuoto, che lo assimilava a puro spazio, al nulla, è essa pure cambiata. Dopo aver creato, negli anni trenta e quaranta, la teoria quantistica relativistica dei campi, i fisici cessarono di concepire il vuoto nei termini tradizionali. Il vuoto, lo spazio in realtà sono fatti di particelle e antiparticelle che spontaneamente si creano e si annichilano.
Heinz Rudolf Pagels, Il codice cosmico, 1983

Ogni cosa esiste grazie al vuoto che la circonda.
Antonio Porchia, Voci, 1943

Percepiamo il vuoto, riempendolo.
Antonio Porchia, Voci, 1943

Ho una semplice filosofia di vita: riempi ciò che è vuoto, svuota ciò che è pieno e grattati dove ti prude.
Alice Roosevelt (fonte sconosciuta - segnalala ad Aforismario)

Che il bicchiere sia visto mezzo pieno o mezzo vuoto, beh!, questo dipende dalla sete che si ha.
Giovanni Soriano, Maldetti, 2007

Non solo lo spazio sotto il profilo della vita e dell’umanità è vuoto, ma anche il tempo è vuoto. La vita è come un piccolo bagliore, ancora poco luminoso nelle vuote immensità.
Herbert George Wells, Lineamenti di storia, 1920

Natura abhorret a vacuo.
[La natura aborre il vuoto].
Anonimo (Scuola aristotelica), IV sec. a.e.c. [2]

Sacco vuoto non sta ritto.
Proverbio

Note
  1. AA. VV., Dizionario di Filosofia © Rizzoli 1994
  2. Natura abhorret a vacuo: locuzione che esprime un concetto fondamentale della fisica aristotelica che, in polemica con la fisica democritea, asseriva l’inesistenza di spazi vuoti. Il concetto è espresso comunemente con horror vacui (orrore del vuoto).
  3. Vedi anche aforismi, frasi e citazioni su: Nulla - Tutto e Niente - Amore lontano e Mancanza d'amore

Nessun commento: