2016-11-23

Poesie d'Amore

Raccolta delle più belle poesie d'amore di tutti i tempi. Cosa c'è di più romantico di una poesia d'amore? Tuttavia, per rendere ancora più emozionante la lettura di questa raccolta poetica, sono state selezionate da Aforismario soltanto le poesie d'amore più intense e significative, scritte dai più grandi poeti del mondo. Le poesie sono in ordine alfabetico secondo il nome dell'autore. Per semplice comodità di lettura, le poesie più lunghe sono state riportate in prosa, segnando l'a capo dei versi con l'apposita barra [/]. Su Aforismario trovi altre raccolte di poesie correlate a questa sulla vita, la solitudine e la sofferenza.
Che l'Amore è tutto / è tutto ciò che sappiamo dell'Amore.
That Love is all there is / is all we know of Love. (Emily Dickinson)
Sommario
  • Wystan Hugh Auden: La verità, vi prego, sull'amore
  • Vannuccio Barbaro: Sogno d’estate
  • Charles Baudelaire: A una passante
  • Stefano Benni: Io ti amo
  • Charles Bukowski: Dalle braccia di un amore
  • Emily Dickinson: L'Amore è tutto
  • John Donne: Alchimia d'amore
  • Nicolás Guillén: A volte...
  • Nazim Hikmet: Amo in te - Il più bello dei mari - Nelle mie braccia tutta nuda - Quel che ho scritto di noi è tutta una bugia -Ti amo come se mangiassi il pane
  • Juan Ramón Jiménez: Il mio amore era così unico - Incontro di due mani
  • Pablo Neruda: Saprai che non t'amo e che t'amo
  • Fernando Pessoa: È l'amore che è essenziale
  • Jacques Prévert: Questo amore
  • Pedro Salinas: Sì, al di là della gente
  • William Shakespeare: Amore è un faro sempre fisso
  • Rabindranath Tagore: Per un tuo sospiro
  • Massimo Troisi: O' ssai comme fa o' core
  • Idea Vilariño: Ormai no
Wystan Hugh Auden
(1907-1973) poeta inglese
La verità, vi prego, sull'amore
Ditemi la verità, vi prego, sull'amore / Alcuni dicono che l’amore è un bambino / e alcuni che è un uccello / alcuni dicono che fa girare il mondo / e altri che è solo un’assurdità, / e quando ho chiesto cosa fosse al mio vicino / sua moglie si è seccata e ha detto / che non era il caso di fare queste domande. / Può assomigliare a un pigiama / o a del salame piccante dove non c’è da bere? / Per l’odore può ricordare un lama / o avrà un profumo consolante? / È pungente a toccarlo, come un pruno, / o lieve come morbido piumino? / È tagliente o ha gli orli lisci e soffici? / Ditemi la verità, vi prego, sull'amore. / I libri di storia ne parlano / solo in piccole note a fondo pagina, / ma è un argomento molto comune / a bordo delle navi da crociera; / ho trovato che vi si accenna nelle / cronache dei suicidi, / e l’ho visto persino scribacchiato / sulle copertine degli orari ferroviari. / Ha il latrato di un cane affamato / o fa il fracasso di una banda militare? / Si può farne una buona imitazione / con una sega o con un pianoforte Steinway da concerto? / Quando canta alle feste, è un finimondo? / O apprezzerà soltanto musica classica? / La smetterà quando si vuole un po’ di pace? / Ditemi la verità, vi prego, sull'amore. / L’ho cercato nei chioschi del giardino / ma lì non c’era mai stato: / ho anche esplorato le rive del Tamigi / e l’aria balsamica delle terme. / Non so cosa cantasse il merlo / o che cosa dicesse il tulipano, / ma certo non era nel pollaio / e nemmeno sotto il letto. / Sa fare delle smorfie straordinarie? / Sull'altalena soffre di vertigini? / Passerà tutto il suo tempo alle corse, / o strimpellando corde sbrindellate? / Avrà idee personali sul denaro? / È un buon cittadino o mica tanto? / Ne racconta di allegre, anche se un po’ audaci? / Ditemi la verità, vi prego, sull'amore. / Quando viene, verrà senza avvisare, / proprio mentre mi sto grattando il naso? / Busserà la mattina alla mia porta, / o là sull'autobus mi pesterà un piede? / Arriverà come il cambiamento improvviso del tempo? / Sarà cortese o spiccio il suo saluto? / Darà una svolta a tutta la mia vita? / Ditemi la verità, vi prego, sull'amore.

Vannuccio Barbaro
(1919-1999) poeta e aforista italiano
Sogno d’estate
Sulla riva deserta
del mio cuore di sabbia
a piccole onde si frange
il tuo amore salmastro;
onde incessanti
di malinconica gioia,
d’ingenua malizia
e di provocante dolcezza
che si versano in me
lentamente,
invadendomi l’animo
e inabissandomi in te
dentro me stesso.

Charles Baudelaire
(1821-1867) poeta, scrittore e critico letterario francese
A una passante
[Traduzione dal francese a cura di Aforismario]
Urlava attorno a me la strada assordante.
Alta, snella, in lutto stretto e maestoso dolore,
passava una donna, sollevando e dondolando
con mano sontuosa l'orlo festonato della gonna;
agile e nobile, con gamba da statua.
Io, teso come un folle, bevevo
nei suoi occhi, cielo livido dove nasce l'uragano,
la dolcezza che incanta e il piacere che uccide.
Un lampo... poi la notte! − Fugace bellezza
il cui sguardo m'ha fatto improvvisamente rinascere,
non ti vedrò più che nell'eternità?
Altrove, lontano da qui! troppo tardi! forse mai!
Poiché io ignoro dove fuggi, tu non sai dove vado,
o tu che avrei amato, o tu che l'hai capito!

Stefano Benni
(1947) scrittore e poeta italiano
Io ti amo
Io ti amo
e se non ti basta
ruberò le stelle al cielo
per farne ghirlanda
e il cielo vuoto
non si lamenterà di ciò che ha perso
che la tua bellezza sola
riempirà l'universo
Io ti amo
e se non ti basta 
vuoterò il mare
e tutte le perle verrò a portare
davanti a te
e il mare non piangerà
di questo sgarbo
che onde a mille, e sirene
non hanno l'incanto 
di un solo tuo sguardo
Io ti amo
e se non ti basta
solleverò i vulcani 
e il loro fuoco metterò
nelle tue mani, e sarà ghiaccio
per il bruciare delle mie passioni
Io ti amo
e se non ti basta
anche le nuvole catturerò
e te le porterò domate
e su te piover dovranno
quando d'estate 
per il caldo non dormi
E se non ti basta
perché il tempo si fermi
fermerò i pianeti in volo
e se non ti basta
vaffanculo 

Charles Bukowski
(1920-1994) poeta e scrittore statunitense di origine tedesca
Dalle braccia di un amore
dalle braccia di un amore
nelle braccia di un altro
m'ha salvato dal morire sulla croce
una signora che fuma marijuana
scrive canzoni e storie
ed è molto più gentile dell' ultima,
molto molto più gentile,
e a letto è altrettanto brava o addirittura migliore.
non è piacevole essere messi in croce e lasciati là,
è molto più piacevole dimenticare un amore che
non funziona
come ogni amore
alla fine
non funziona...
è molto più piacevole fare l'amore
davanti alla spiaggia di Del Mar
nella camera 42, e dopo
stare a letto seduti
bere del buon vino, chiacchierare e toccarsi
fumare
ascoltare il rumore delle onde...
sono morto troppe volte
credendo e aspettando, aspettando
in una stanza
fissando il soffitto scalcinato
aspettando il telefono, una lettera, 
un colpo all'uscio, uno squillo...
sentendo dentro crescere la rabbia
mentre lei ballava con degli sconosciuti nei nightclub...
dalle braccia di un amore
nelle braccia di un altro
non è piacevole morire sulla croce,
è molto più piacevole sentire il tuo nome 
sussurrato
nel buio.

Emily Dickinson
(1830-1886) poetessa statunitense
L'Amore è tutto 
Che l'Amore è tutto
È tutto ciò che sappiamo dell'Amore,
È abbastanza, il carico dev'essere
Proporzionato al solco.

John Donne
(1572-1631) poeta, religioso e saggista inglese.
Alchimia d'amore
Chi più di me ha scavato nel profondo la miniera d'Amore,
dice, dove risiede il centro della sua felicità:
ho amato, ho conquistato e detto,
ma se dovessi amare, conquistare e dire, finchè non sarò vecchio,
non potrei mai comprendere quel nascosto mistero;
oh, non è che impostura tutto quanto:
e come nessun alchimista ha potuto scoprire l'Elisir,
ma ugualmente glorifica il suo fecondo vaso
se per caso gli accade di scoprire
qualche odorosa sostanza, o nuova medicina,
così gli amanti sognano un godimento ricco e prolungato,
ma non trovano altro che una notte estiva simile all'inverno.
La nostra pace, il denaro, l'onore e il nostro giorno,
questo noi pagheremo, per questa vana ombra di una bolla d'aria?
In questo ha fine amore, che ogni uomo
può essere felice come me se può sostenere
la breve vergogna di una farsa nuziale?
Quell'infelice amante che afferma
non essere i corpi a sposarsi, ma solo gli spiriti,
e che pretende trovare in lei un Angelo,
in egual modo esatto parlerebbe dicendo di udire
nel quotidiano e rozzo strimpellare roco il suono delle celesti sfere.
Non sperare che la donna possegga intelligenza, al massimo
ha estro e dolcezza, e non è, una volta posseduta, altro che vuota forma.

Nicolás Guillén
(19021989) scrittore e poeta cubano.
A volte...
A volte ho voglia di essere goffo
per dirle: t'amo alla follia
A volte ho voglia di essere sciocco
per gridarle: t'amo tanto!
A volte ho voglia di essere un bambino
per piangere rannicchiato nel suo seno.
A volte ho voglia di essere morto
per sentire, sotto la terra umida dei miei succhi,
un fiore che mi cresce e mi erompe dal petto
un fiore, e dirle: questo fiore
è per te!

Nazim Hikmet
(1901-1963) Poeta, drammaturgo e scrittore turco naturalizzato polacco.
Amo in te
Amo in te
l'avventura della nave che va verso il polo
amo in te
l'audacia dei giocatori delle grandi scoperte
amo in te le cose lontane
amo in te l'impossibile
entro nei tuoi occhi come in un bosco
pieno di sole
e sudato affamato infuriato
ho la passione del cacciatore
per mordere nella tua carne.
amo in te l'impossibile
ma non la disperazione.

Il più bello dei mari
Il più bello dei mari
è quello che non navigammo.
Il più bello dei nostri figli
non è ancora cresciuto.
I più belli dei nostri giorni
non li abbiamo ancora vissuti.
E quello
che vorrei dirti di più bello
non te l'ho ancora detto.

Nelle mie braccia tutta nuda
Nelle mie braccia tutta nuda
la città la sera e tu
il tuo chiarore l’odore dei tuoi capelli
si riflettono sul mio viso.
Di chi è questo cuore che batte
più forte delle voci e dell'ansito?
è tuo è della città è della notte
o forse è il mio cuore che batte forte?
Dove finisce la notte
dove comincia la città?
dove finisce la città dove cominci tu?
dove comincio e finisco io stesso?

Quel che ho scritto di noi è tutta una bugia
Quel che ho scritto di noi è tutta una bugia
è la mia nostalgia cresciuta sul ramo inaccessibile
è la mia sete tirata dal pozzo dei miei sogni
è il disegno tracciato su un raggio di sole
quel che ho scritto di noi è tutta la verità
è la tua grazia cesta colma di frutti rovesciata sull'erba
è la tua assenza quando divento l'ultima luce all'ultimo angolo della via
è la mia gelosia quando corro di notte fra i treni con gli occhi bendati
è la mia felicità fiume soleggiato che irrompe sulle dighe
quel che ho scritto di noi è tutta una bugia
quel che ho scritto di noi è tutta verità

Ti amo come se mangiassi il pane
Ti amo come se mangiassi il pane
spruzzandolo di sale
come se alzandomi la notte bruciante di febbre
bevessi l'acqua con le labbra sul rubinetto
ti amo come guardo il pesante sacco della posta
non so che cosa contenga e da chi pieno di gioia
pieno di sospetto agitato
ti amo come se sorvolassi il mare per la prima volta in aereo
ti amo come qualche cosa che si muove in me quando il
crepuscolo scende su Istanbul poco a poco
ti amo come se dicessi Dio sia lodato son vivo.

Juan Ramón Jiménez
(1881-1958) poeta spagnolo
Il mio amore era così unico
Il mio amore era così unico
come il cielo iridato di una goccia
di rugiada, in un fiore dell'alba.
Il tuo sole mi colpì nel sangue,
evaporò la rugiada,
e restai senza cielo.

Incontro di due mani
Incontro di due mani
in cerca di stelle,
nella notte!
Con che pressione immensa
si sentono le purezze immortali!
Dolci, quelle due dimenticano
la loro ricerca senza sosta,
e incontrano, un istante,
nel loro circolo chiuso,
quel che cercavano da sole.
Rassegnazione d'amore,
tanto infinita come l'impossibile!

Pablo Neruda
(1904-1973) poeta cileno
Saprai che non t'amo e che t'amo
Saprai che non t'amo e che t'amo
perché la vita è in due maniere,
la parola è un'ala del silenzio,
il fuoco ha una metà di freddo.
Io t'amo per cominciare ad amarti,
per ricominciare l'infinito,
per non cessare d'amarti mai:
per questo non t'amo ancora.
T'amo e non t'amo come se avessi
nelle mie mani le chiavi della gioia
e un incerto destino sventurato.
Il mio amore ha due vite per amarti.
Per questo t'amo quando non t'amo
e per questo t'amo quando t'amo.

Fernando Pessoa
(1888-1935) poeta, scrittore e aforista portoghese.
È l'amore che è essenziale
È l'amore che è essenziale.
Il sesso è solo un accidente.
Può essere uguale
o differente.
L'uomo non è un animale
è una carne intelligente,
anche se a volte malata.

Jacques Prévert
(1900-1977) poeta francese
Questo amore
[Traduzione dal francese a cura di Aforismario].
Questo amore / Così violento / Così fragile / Così tenero / Così disperato / Questo amore / Bello come il giorno / E cattivo come il tempo / Quando il tempo è cattivo / Questo amore così vero / Questo amore così bello / Così felice / Così gioioso / E così beffardo / Tremante di paura come un bambino nel buio / E così sicuro di sé / Come un uomo tranquillo nel cuore della notte / Questo amore che faceva paura agli altri / Che li faceva parlare / Che li faceva impallidire / Questo amore spiato / Perché noi lo spiavamo / Perseguitato ferito calpestato ucciso negato dimenticato / Perché noi l'abbiamo perseguitato ferito / calpestato ucciso negato dimenticato / Questo amore tutto intero / Ancora così vivo / E tutto soleggiato / È tuo / È mio / È stato quel che è stato / Questa cosa sempre nuova / E che non è mai cambiata / Vera come una pianta / Tremante come un uccello / Calda e viva come l'estate / Noi possiamo tutti e due / Andare e ritornare / Noi possiamo dimenticare / E quindi riaddormentarci / Risvegliarci soffrire invecchiare / Addormentarci ancora / Sognare la morte / Svegliarci sorridere e ridere / E ringiovanire / Il nostro amore è là / Testardo come un asino / Vivo come il desiderio / Crudele come la memoria / Sciocco come i rimpianti / Tenero come il ricordo / Freddo come il marmo / Bello come il giorno / Fragile come un bambino / Ci guarda sorridendo / E ci parla senza dir nulla / E io l'ascolto tremante / E grido / Grido per te / Grido per me / Ti supplico / Per te per me per tutti coloro che si amano / E che si sono amati / Sì io gli grido / Per te per me e per tutti gli altri / Che non conosco / Resta là / Là dove sei / Là dove sei stato altre volte / Resta là / Non muoverti / Non andartene / Noi che siamo amati / Noi ti abbiamo dimenticato /  / Tu non dimenticarci / Non avevamo che te sulla terra / Non lasciarci diventare freddi / Sempre molto più lontano / E non importa dove / Dacci un segno di vita / Molto più tardi ai margini di un bosco / Nella foresta della memoria / Alzati subito / Tendici la mano / E salvaci. 

Pedro Salinas
(1891-1951) poeta spagnolo.
Sì, al di là della gente
Sì, al di là della gente
ti cerco.
Non nel tuo nome, se lo dicono,
non nella tua immagine, se la dipingono.
Al di là, più in là, più oltre.
Al di là di te ti cerco
Non nel tuo specchio e nella tua scrittura,
nella tua anima nemmeno.
Di là, più oltre.
Al di là, ancora, più oltre
di me ti cerco. Non sei
ciò che io sento di te.
Non sei
ciò che mi sta palpitando
con sangue mio nelle vene,
e non è me.
Al di là, più oltre ti cerco.
E per trovarti, cessare
di vivere in te, e in me,
e negli altri.
Vivere ormai di là da tutto,
sull'altra sponda di tutto
- per trovarti -
come fosse morire.

William Shakespeare
(1564-1616) drammaturgo e poeta inglese.
Amore è un faro sempre fisso
Non sia mai ch'io ponga impedimenti
all'unione di anime fedeli; Amore non è amore
se muta quando scopre un mutamento
o tende a svanire quando l'altro s'allontana.
Oh no! Amore è un faro sempre fisso
che sovrasta la tempesta e non vacilla mai;
è la stella-guida di ogni sperduta barca,
il cui valore è sconosciuto, benché nota la distanza.
Amore non è soggetto al Tempo, pur se rosee labbra e gote
dovran cadere sotto la sua curva lama;
Amore non muta in poche ore o settimane,
ma impavido resiste al giorno estremo del giudizio:
se questo è errore e mi sarà provato,
io non ho mai scritto, e nessuno ha mai amato.

Rabindranath Tagore
(1861-1941) poeta, drammaturgo, scrittore e filosofo indiano.
Per un tuo sospiro
Per un tuo sospiro / io do sfogo / a viventi note / di gioia / o di dolore. / Sono una sola cosa / col tuo canto, / che sia / mattutino / o notturno, / che entri / tra i raggi del sole / o tra le ombre / della sera. / Se dovessi / perdermi nella fuga / di questa musica, / non ne patirei, / tanto / questa melodia / m'è cara.

Massimo Troisi
(1953-1994) attore, regista e sceneggiatore italiano
Lo sai come fa il cuore
[Traduzione dal napoletano a cura di Aforismario]
Tu stavi insieme a un altro / io ti guardavo / e prima di dar tempo agli occhi / di innamorarsi / già s'era fatto innanzi il cuore. / A me, a me / lo sai come fa il cuore / quando s'è innamorato. / Tu stavi insieme a me / io ti guardavo e mi dicevo / come sarà successo che è finita / ma io non mi arrendo / ci voglio provare. / Poi si fece avanti il cuore / e mi disse: / "Tu vuoi provarci? / E prova, io me ne vado!" / Lo sai come fa il cuore / quando s'è sbagliato.

Idea Vilariño
(1920– 2009) poetessa uruguayana
Ormai no
Ormai non sarà / ormai no / non vivremo uniti / non alleverò tuo figlio / non cucirò i tuoi vestiti / non ti possederò di notte / non ti bacerò prima di uscire. / Non saprai mai chi sono stata / perchè altri mi amarono. / Non riuscirò mai a sapere perché né come / né se era vero / quello che dicesti che era / né chi sei stato / né cosa sono stata per te / né come sarebbe stato / vivere uniti / amarci / aspettarci / rimanere. / Ormai non sono altro che io / per sempre e tu ormai / per me non sarai che tu. Ormai non sei / in un giorno futuro / non saprò dove vivi / con chi / né se ti ricordi. / Non mi abbraccerai mai / come questa notte / mai. / Non potrò più toccarti. / Non ti vedrò morire.

Note
Vedi anche: Poesie brevi - Poesie sulla Vita - Poesie sulla Solitudine - Poesie sul Dolore e la Sofferenza

Nessun commento: