2016-12-20

Poker - Aforismi, frasi e citazioni

Raccolta di aforismi, frasi celebri e battute divertenti sul poker e il bluff. L'etimologia della parola inglese "poker" è incerta; alcuni la fanno derivare da "attizzatoio", strumento usato per ravvivare il fuoco del camino, con evidente riferimento ai rilanci e ai contro-rilanci che è possibile fare nel gioco del poker; secondo altri, la parola "poker" deriverebbe da "poche", termine del gergo americano e australiano che significa "tasca" o "portamonete", con riferimento ai giocatori di poker più abili, capaci di vuotare le tasche e i portafogli degli avversari.
Anche le origini del poker sono avvolte nell'incertezza; secondo alcuni deriverebbe dal gioco persiano As-nas, praticato già intorno al XIV secolo, e sarebbe stato poi importato e adattato alla mentalità occidentale da alcuni giocatori francesi. Diverse varianti del poker si sarebbero poi diffuse, oltre che in Francia (dove era chiamato poque), anche in Germania (poken) e infine in America, dove assunse il nome che conosciamo ancora oggi: poker.
La prima testimonianza certa del poker risale al 1829, e si trova nelle memorie di viaggio dell'inglese, George Cowell, che potè vederlo giocare visitando i territori del West americano. La prima codificazione ufficiale delle regole del poker, resa nota a livello internazionale, avvenne nel 1858.
Nel corso degli anni il poker ha avuto una grande diffusione in buona parte del mondo, ed è tra i giochi di carte più apprezzati in assoluto, anche perché rispetto ad altri giochi d'azzardo, dove la vittoria è affidata completamente, o quasi, alla fortuna, l'abilità e la psicologia del giocatore sono dei fattori molto importanti. Come nota Elvio Fantini: "Il poker è praticamente il solo (o quasi) gioco nel quale I'apporto delle belle carte non sia decisivo. D'accordo che molti altri giochi prevedono come correttivo l'abilità e l'esperienza, primissimo fra tutti il nobile bridge, ma in ogni gioco un inesperto principiante, assistito dalla dea bendata, potrà battere un campione, con la sola eccezione del poker, dove ciò si verifica molto più raramente". [Il poker vincente, De Vecchi Editore, 1987]
La grande popolarità del poker ha avuto un'ulteriore "rilancio" in epoca recente grazie a internet, che ha dato la possibilità a migliaia di appassionati di giocare a poker online.
Come introduzione, riportiamo alcuni consigli pratici per i giocatori di poker inesperti, tratti dal film Il giocatore, interpretato da Matt Damon: "Dunque, il punto è questo: se non riesci a individuare il pollo nella prima mezz'ora di gioco, allora il pollo sei tu! Nel nostro giro si dice: 'Giocare per vivere'; 'È come ogni altro lavoro'; 'Non rischiare mai troppo'; 'Tira via quanto basta'; 'Il tuo scopo è vincere bene quando ti va bene'; 'Continua a puntare finché girano le carte'; 'Se smettono di girare lascia perdere'; 'Non buttare via i soldi per niente!'… Così mi sono pagato metà della retta dell'Università. Una vera massaia del poker. Ho imparato a vincere un po' alla volta ma alla fine ho capito questo: 'Se stai troppo attento, la tua vita diventa un merdoso tirare a campare'".
Su Aforismario trovi altre raccolte di citazioni correlate a questa sui giochi con le carte e sul gioco d'azzardo.
Il poker si gioca in quattro, oppure in tre col morto, o anche meglio in tre col pollo.
(Stefano Benni)
1. Poker
© Aforismario

Al gioco sono sfortunatissimo. Sono l’unico al mondo cui capita una mano di poker con cinque carte senza che ce ne siano due dello stesso seme.
Woody Allen [1]

Il poker si gioca in quattro, oppure in tre col morto, o anche meglio in tre col pollo.
Stefano Benni, Bar sport, 1976

Stasera il cieco, nostro vicino di casa, si è messo a gridare: «Vedo! Vedo!». Trambusto. Casino. Miracolo. Poi niente. Stava giocando a poker.
Romano Bertola, Le caramelle del diavolo, 1991

È moralmente sbagliato lasciare che i polli si tengano i loro soldi.
Supplemento: Una colt vale più di un poker d'Assi.
Arthur Bloch, Motto di Canada Bill Jones, La legge di Murphy, 1977

A poker non giochi con le carte che hai in mano, ma con la persona che hai di fronte.
James Bond (Daniel Craig), in Martin Campbell, Agente 007 - Casinò Royale, 2006

Il poker consente di dimenticare tutto, compreso il fatto che non possiamo permetterci di giocare.
Philippe Bouvard [1]

Durante un poker un tizio perde un piatto di dieci milioni, gli piglia un colpo e muore. Uno dei giocatori telefona alla moglie per avvertirla ma non sa come fare a dirglielo. "Pronto signora, sono io, Piero, volevo avvertirla che suo marito ha perso dieci milioni a poker." "Ah sì!" Che gli venga un accidente." "Già fatto signora!"
Gino Bramieri, Io Bramieri vi racconto 400 barzellette, 1976

Ricorda che non puoi giocare a poker se sei intimorito. Di solito aggressivo, a volte prudente, ma ami intimorito.
[Remember that you can't play poker scared. Aggressive usually, cautious sometimes, scared never].
Todd Brunson [1]

Al poker sbirciare il gioco dell’avversario nel riflesso del vetro è barare. In politica è anticipare. 
Marc Dugain, La maledizione di Edgar, 2005

In nessun gioco come nel poker, si paga tanto il noviziato: e, quando si dice pagare, si intende proprio porre mano al portafoglio: perché poker è sinonimo di gioco di denaro e chiunque abbia il distacco difficile dal contante deve, con più saggezza, dedicarsi alla conoscenza dello scopone.
Elvio Fantini, Il poker vincente, 1987 [2]

Giocare non è solo vincere: anche nel poker vale il concetto coubertiniano: importante è partecipare.
Elvio Fantini, Il poker vincente, 1987

Subito, se si ha la stoffa, si può diventare un forte giocatore: grande, mai. I grandi giocatori sono tutti morti. Sparati, la più parte.
Elvio Fantini, Il poker vincente, 1987

Il poker è un gioco, e nulla più: non arrabbiatevi se non vedete carte. Perché, oltre che scalognato, dimostrerete di non essere intelligente.
Elvio Fantini, Il poker vincente, 1987

Al tavolo ve ne dovete stare tranquilli, sereni, privi di patemi. Se avete dei problemi che vi angosciano, delle noie familiari (e, naturalmente, se non giocate per dimenticarle) fate a meno di fare la partita: ci sono le gite al lago, gli spettacoli cinematografici e le corse dei cavalli, che possono benissimo sostituire un pokerino.
Elvio Fantini, Il poker vincente, 1987 [2]

Non fatevi molte illusioni su questo, ma considerate anche che tutto è possibile, nella vita e al gioco del poker.
Elvio Fantini, Il poker vincente, 1987 [2]

Non dipende da come giochi la mano in cui hai fatto la pessima puntata. Dipende da come giochi la prossima. 
Julian Gardner [1]

Un elemento essenziale nel giocare un poker vincente è costringere i tuoi avversari a prendere decisioni difficili. È per questo che puntare è sempre meglio che limitarsi a vedere.
Gus Hansen [1]

Il poker non è un gioco che si gioca al meglio con i numeri. Il poker è un gioco di situazioni. Nel blackjack c'è sempre una decisione corretta da prendere, perché hai tutte le informazioni che ti occorrono. Il poker è il gioco delle informazioni incomplete.
Gus Hansen [1]

Che gli piaccia o no, il carattere di un uomo è messo a nudo ad un tavolo di poker; se gli altri giocatori lo leggono meglio di quanto faccia lui, deve incolpare solo se stesso. Fino a che non sarà capace e pronto a vedersi come lo vedono gli altri, con i suoi difetti e tutto il resto, sarà un perdente alle carte, e nella vita. 
Anthony Holden, Big Deal, 1990

Il poker può essere considerato una branca della psicologia, una forma d’arte o un modo di vivere − ma è anche solo semplicemente un gioco, in cui i soldi sono un metodo per tenere il punteggio.
Anthony Holden, Big Deal, 1990

Se non esistesse la fortuna nel poker, vincerei tutte le mani.
Phil Ivey [1]

Il poker è un microcosmo di tutto ciò che ammiriamo e disdegniamo del capitalismo e della democrazia. Può essere rozzo o elegante, caldo o freddo, indulgente e umanitario, o rigido e impersonale, volubile e sfuggevole, ma in fondo è leale, esatto, e giusto.
Lou Krieger [1]

La maggior parte dei soldi che vincerete al poker, non viene dalla genialità del vostro gioco, ma dall'incompetenza dei vostri avversari.
Lou Krieger [1]

Non è calcolando le probabilità che si vince al poker. Ma ignorandole completamente per troppo tempo di certo si diventa perdenti. I giocatori fortunati non durano.
A. D. Livingston [1]

Il Poker può rivelarti molte cose se non hai pregiudizi – può mostrarti la tua vera natura.
David Mamet [1]

Il poker è il solo gioco adatto a un uomo adulto. La vostra mano contro quelle di tutti gli altri, e le mani di tutti gli altri contro la vostra. Chi mai ha costruito una fortuna col lavoro di gruppo?
William Somerset Maugham [1]

Giocare per vivere. È come ogni altro lavoro: non giocare mai troppo, tira via quanto basta, il tuo scopo è vincere bene quando ti va bene, continua a puntare finché girano le carte e se smettono di girare lascia perdere, non buttare via i soldi per niente.
Mike McDermott (Matt Damon), in Il giocatore, 1998

Pochi giocatori si ricordano delle vincite, anche se sembra strano, ma ognuno ricorda con esattezza le sconfitte.
Mike McDermott (Matt Damon), in Il giocatore, 1998

Generalmente la regola è: più l'avversario è simpatico, meno sa giocare.
Mike McDermott (Matt Damon), in Il giocatore, 1998

Una volta che hai scoperto il gioco dell'avversario non devi farlo trasparire.
Mike McDermott (Matt Damon), in Il giocatore, 1998

Perché devi sempre pensare che si tratti di un gioco d'azzardo? Mi spieghi allora perché le stesse cinque persone fanno la finalissima di poker ogni santo anno?! Che cosa sono,i più fortunati di Las Vegas? E' un gioco di abilità.
Mike McDermott (Matt Damon), in Il giocatore, 1998

Il poker dovrebbe essere insegnato a scuola. Infatti offre, in sintesi, la rappresentazione di tutti i rapporti umani che i bambini ritroveranno più tardi, nella vita. 
Yves Montand [1]

Io credo nella coppia. Cambi tre carte e può sempre entrare un tris.
Furio Ombri [1]

Regola numero uno: il poker si basa sull'inganno. Fate finta di avere carte migliori di quanto non siano. Devi manipolare la mente dell'avversario a tuo vantaggio. Devi sapere quando bluffare e fino a quando portarlo avanti. Seconda regola: mettete le emozioni da parte. Dovete giocarvi le carte che avete. Non fatevi coinvolgere dai trucchi degli altri, vi è solo d'intralcio. Terza regola: il poker non è adatto per i giocatori vigliacchi. A volte dovrete puntare tutto. Coraggio puntate! E ora giocatevi le vostre carte. Non vi ho detto l'ultima regola. La casa vince sempre.
Papi (Janina Gavankar), in The L Word, 2004-2009

Il poker richiede molte capacità: senso delle carte, introspezione psicologica, buona memoria, controllo dell'aggressività, sufficienti conoscenze matematiche per calcolare le probabilità e ciò che nel poker viene definito un "sedere di cuoio", cioè la pazienza.
Puggy Pearson [1]

Il poker e l'amore sono entrambi giochi di bluff.
Helen Rowland, Reflections of a Bachelor Girl, 1909

L'errore più comune nella storia è sottovalutare l'avversario, ma succede tutto il tempo al tavolo da poker.
David Shoup [1]

Se non riesci a individuare il pollo al tavolo da gioco nella prima mezz'ora, allora il pollo sei tu.
[If you can't spot the sucker in your first half-hour at the table, then you are the sucker].
Amarillo Slim (Thomas Preston) [1] [citato da Matt Damon in Il giocatore, 1998]

Guardati intorno al tavolo. Se non vedi un pollo, alzati, perché il pollo sei tu.
[Look around the table. If you don't see a sucker, get up, because you're the sucker].
Amarillo Slim (Thomas Preston) [1]

Nessuno vince sempre e chiunque lo affermi o è un bugiardo o non gioca a poker
[Nobody wins forever and anyone who claims it is a liar or does not play poker]
Amarillo Slim (Thomas Preston) [1]

Nella vita come nel poker, quando la fortuna non gira conviene passare.
Giovanni Soriano, Finché c'è vita non c'è speranza, 2010

Al di là delle mille possibili variazioni di umore, circostanze, situazioni, casualità, nella vita di un uomo il suo atteggiamento è la costante in grado di influenzare maggiormente il suo destino. Anche nelle situazioni in cui l'azzardo è praticamente tutto, come ad esempio il gioco del poker, nel lungo termine vince di più solo il giocatore migliore. Perché dovrebbe essere differente nel milione di situazioni più deterministiche e prevedibili che la vita ci offre?
Yamada Takumi, Aforismario anticrisi, 2012

È un lavoro duro giocare a poker. Non permettete a nessuno di dirvi il contrario. 
Stu Ungar [1]

Imparare a giocare due coppie vale quanto l'istruzione che si può ricevere a un college, e altrettanto costosa.
Herbert Yardley, L'educazione di un giocatore di poker, 1957

Il poker è formidabile. Ciò che conta non è di disporre di buone o di cattive carte, ma di saper giocare con quelle cattive.
Bernard Werber, L'impero degli angeli, 2000

Autori sconosciuti

  • Il poker è un po’ come il sesso. Tutti pensano di essere bravi, ma la maggior parte non sa nemmeno cosa sta facendo.
  • Il poker è il modo più difficile per fare una vita facile. [Poker is the hardest way to make an easy living].
  • Puoi tosare una pecora molte volte, ma puoi spellarla una volta sola.

Succede una disgrazia a casa Blumenfeld. Si gioca a poker in cinque, quando il vecchio Cohen ha un infarto e muore senza aver ripreso conoscenza. Dice Blumenfeld a Weiss: «E adesso che cosa facciamo?» «Togliamo i sei» risponde Weiss.
Storiella ebraica

Se non riesci a individuare il pollo al tavolo da gioco nella prima mezz'ora,
allora il pollo sei tu. (Amarillo Slim - Thomas Preston)
2. Bluff
© Aforismario

È come il poker, è meglio dire la verità. Gli altri penseranno che tu stia bluffando, ed è così che vinci.
Jean-Paul Belmondo, in Jean-Luc Godard, Fino all'ultimo respiro, 1960

Nel poker si ha "bluff di parola" quando un giocatore, mediante un'inflessione artefatta della voce, un mimica troppo esibita, un uso doloso della frase, induce gli avversari a sovra o sottostimare la sua mano. Non è un trucco da bari ma quasi. Offrendomi in eccesso o in difetto, che altro ho fatto io, nella mia vita?
Gesualdo Bufalino, Bluff di parole, 1994

Non avevo in mano altro poker che di parole. Ho rilanciato. Hanno visto.
Gesualdo Bufalino, Bluff di parole, 1994

Perdere ad Asso pigliatutto con un baro dilettante non vuol dire non essere in grado di eseguire alla perfezione un bluff ad alti livelli. 
Titta Di Girolamo (Toni Servillo), in Le conseguenze dell'amore, 2004

Per assicurarsi una buona riuscita, il bluff dev'essere condotto fino in fondo, fino all'esasperazione. Non c'è compromesso. Non si può bluffare fino a metà e poi dire la verità. Bisogna essere pronti ad esporsi al peggior rischio possibile: il rischio di apparire ridicoli. 
Titta Di Girolamo (Toni Servillo), in Le conseguenze dell'amore, 2004

Il bluff è quel punto fittizio che vi create con le vostre mani quando la sorte è restia a negarvelo.
Elvio Fantini, Il poker vincente, 1987 [2]

L'arma del bluff è una grande risorsa offerta al giocatore di poker che, sfruttando la grande dote della psicologia [...], può sopperire alle disattenzioni della buona sorte.
Elvio Fantini, Il poker vincente, 1987 [2]

Il segreto di un buon bluff [...] è non bluffare. 
Leroy Jethro Gibbs (Mark Harmon), in NCIS - Unità anticrimine, 2003/...

− Apro di un quarto di dollaro.
− Ma non guardi le carte?
− A che serve, ho deciso di bluffare.
Walter Matthau e Herb Edelman, in Gene Saks, La strana coppia, 1968

Il bluff ha la sua ragione di esistere in quanto esistono persone capaci di farsi bluffare.
Alfredo Panzini, Io cerco moglie!, 1920

Il poker e l'amore sono entrambi giochi di bluff.
Helen Rowland, Reflections of a Bachelor Girl, 1909

Chi finge vince.
Proverbio

Note
  1. Fonte della citazione sconosciuta; se la conosci, segnalala ad Aforismario.
  2. Elvio Fantini, Il poker vincente © De Vecchi Editore, 1987
  3. Vedi anche aforismi, frasi e citazioni su: Giocare a CarteGioco d'azzardo

Nessun commento: