Pranzo - Frasi e proverbi sul Pranzare

Raccolta di aforismi, frasi divertenti e proverbi sul pranzo e il pranzare. Il pranzo (in inglese: lunch) è il pasto che si fa a mezzogiorno, o meglio, che si faceva a mezzogiorno, perché oggi gli orari di lavoro obbligano molti a posticipare di qualche ora il pranzo. Su Aforismario trovi altre raccolte di citazioni correlate a questa sulla cena, la colazione e il mangiare.
La miglior ora del pranzo è quella della fame. (Proverbio)
Foto: Alberto Sordi, in Un americano a Roma, 1954)
Pranzo
© Aforismario

La storia di tutte le maggiori civiltà galattiche tende ad attraversare tre fasi distinte ben riconoscibili, ovvero le fasi della Sopravvivenza, della Riflessione e della Decadenza, altrimenti dette fasi del Come, del Perché e del Dove. La prima fase, per esempio, è caratterizzata dalla domanda "Come facciamo a procurarci da mangiare?", la seconda dalla domanda "Perché mangiamo?" e la terza dalla domanda "In quale ristorante pranziamo oggi?".
Douglas Adams, Guida galattica per gli autostoppisti, 1979

Il tempo è un'illusione. L'ora di pranzo è una doppia illusione.
Douglas Adams, Guida galattica per gli autostoppisti, 1979

Nel pranzo, che è il pasto principale della giornata e, direi, quasi una festa di famiglia, si può scialare, ma più durante l'inverno che nell'estate, perché nel caldo si richiedono alimenti leggeri e facili a digerirsi.
Pellegrino Artusi, La scienza in cucina e l'arte di mangiar bene, 1891

Se volete una buona regola, nel pranzo arrestatevi al primo boccone che vi fa nausea e senz'altro passate al dessert.
Pellegrino Artusi, La scienza in cucina e l'arte di mangiar bene, 1891

A coloro che hanno conservata ancora la beata usanza dei nostri padri di pranzare a mezzogiorno o al tocco, rammenterò l'antichissimo adagio: Post prandium stabis et post cenam ambulabis. [2]
Pellegrino Artusi, La scienza in cucina e l'arte di mangiar bene, 1891

Il pranzo in famiglia sopravviverà al fast food, pensato per il consumatore singolo, con abitudini alimentari da rifornimento di carburante, che si nutre a spuntini?
Benjamin Barber, Il McMondo e i no glohal, su la Repubblica, 2002

Ci sono persone al mondo che si accontentano del pranzo, della cena e di un letto per dormire. Sono gli esseri semplici che sanno ammirare le stelle del cielo e le piccole cose.
Romano Battaglia, Foglie, 2009

Che piacere avere un robusto appetito, quando si ha la certezza di fare presto un ottimo pranzo!
Anthelme Brillat-Savarin, Fisiologia del gusto, 1825

Se dopo un pranzo lauto e prelibato si sorbisce una tazza abbondante di buon cioccolato, entro tre ore si sarà digerito del tutto e si potrà cenare ugualmente.
Anthelme Brillat-Savarin, Fisiologia del gusto, 1825

In ogni buongustaio sonnecchia uno sciocco. Svegliatelo se volete che il pranzo passi in fretta.
Gesualdo Bufalino, Il malpensante, 1987

Tutta la storia umana attesta che la felicità dell’uomo, peccatore affamato, da quando Eva mangiò il pomo, dipende molto dal pranzo.
George Gordon Byron, Don Giovanni, 1819/24 (incompiuto)

Questa gente che si trova insieme a pranzo per intrecciare cucchiai e scemenze, che mangiando discute, gesticola, litiga, racconta fatti, decide affari, giudica letteratura, condanna o assolve accusati, come si può sopportarla? È un supplizio da evitare, se non si è come loro.
Guido Ceronetti, Il silenzio del corpo, 1979

Mangia poco a pranzo e meno ancora a cena, che la salute di tutto il corpo si costruisce nel laboratorio dello stomaco.
Miguel de Cervantes, Don Chisciotte della Mancia, 1605/15

A questo mondo non ho visto che pranzi senza digestione, cene senza gioia, conversazioni senza confidenza, intimità senza amicizia, accoppiamenti senza amore.
Nicolas de Chamfort, Massime e pensieri, 1795 (postumo)

Siamo tutti un poco poeti dopo aver pranzato. Difficile è esserlo a digiuno.
Malcolm de Chazal, Senso plastico, 1948

I tuoi amici ti invitano a pranzo: arriva pure tardi, se vuoi. I tuoi amici ti chiamano perché tu li consoli: affrettati.
Chilone, Frammenti, VI sec. a.e.c.

Se vai a pranzo con un amico, stai bene anche se nessuno dei due parla.
Luciano De Crescenzo, I pensieri di Bellavista, 2005

Chiedete un favore, sempre al dopopranzo − non fatene se non prima di pranzo.
Carlo Dossi, Note azzurre, 1870/1907 (postumo 1912/64)

Il matrimonio è come un pranzo scipito con il dessert all'inizio.
Jose' Ferrer, in Moulin Rouge, 2001

Un desinare, sia pur modesto e consumato in famiglia, è più appetitoso se servito come si deve con quel gusto che dovrebbe essere innato in ogni donna.
Sara Fuzier, I Consigli di Zia Betta, 1969

L'ora in cui si parla di cultura è quella del caffè sorbito dopo il pranzo. L'uomo che patisce la fame non è certo interessato all'analogia entis, alla prosodia dantesca, alla teoria dei quanti o a quella del plusvalore.
Joan Fuster, Giudizi finali, 1960/68

Quando offri un pranzo o una cena, non invitare i tuoi amici, né i tuoi fratelli, né i tuoi parenti, né i ricchi vicini, perché anch'essi non ti invitino a loro volta e tu abbia il contraccambio. Al contrario, quando dai un banchetto, invita poveri, storpi, zoppi, ciechi; e sarai beato perché non hanno da ricambiarti.
Gesù di Nazaret, in Vangelo secondo Luca, I sec.

Un uomo può essere un determinista pessimista prima di pranzo e un credente ottimista che confida nel libero arbitrio subito dopo.
[A man may be a pessimistic determinist before lunch and an optimistic believer in the will'sfreedom after it].
Aldous Huxley, Rotunda, 1932

Un uomo, in genere, è molto più contento di trovare un buon pranzo in tavola che  avere una moglie che parla il greco.
[A man is in general better pleased when he has a good dinner upon his table, than when his wife talks Greek].
Samuel Johnson, in George Birkbeck Hill, Johnsonian Miscellanies, 1897

All’Ikea, all’ora di pranzo, è pieno di gente che va lì per mangiare. Solo che basta leggere il menù: renna, daino, alce… Capisci così che, se qualcuno ti dice che all’Ikea si mangia bene, può essere solo un tarlo!
Luca Klobas [1]

Nei pranzi o nelle feste che si offrono, nei regali che si fanno e in tutti i piaceri che si procurano agli altri, occorre distinguere tra fare bene e fare seguendo il loro gusto: la seconda possibilità è preferibile.
Jean de La Bruyère, I caratteri, 1688

Io che ho a cuore la buona digestione, non credo di essere inumano se in quell'ora voglio parlare meno che mai, e se pranzo solo.
Giacomo Leopardi, Zibaldone, 1817/32 (postumo 1898/1900)

Adesso si fa strada una nuova tendenza. Quella di promuovere rimedi per le peggio schifezze. Forfora, emorroidi, tosse catarrosa, stitichezza, fossa biologica intasata coi nani di gesso che bussano alla porta tappandosi il naso e ripetendo a nastro: "Chepuzzachepuzzachepuzza...". Tutto nell'ora di pranzo. Tu sei lì che mangi, con una forchettata di fusilli in mano e la bocca spalancata e arriva una a dirti che adesso è felice come una pasqua perché le è passata la diarrea. Ma che schifo.
Luciana Littizzetto, Rivergination, 2006

So benissimo che si inizia a morire al momento della nascita, ma il processo sembra subire una brusca accelerata nel corso di certi pranzi di gala.
Carol Matthau [1]

A un pranzo di gala uno dovrebbe mangiare con saggezza ma non troppo bene, e parlare bene ma non troppo saggiamente.
William Somerset Maugham, Il taccuino dello scrittore, 1946

Per le nostre occupazioni e per il piacere è molto più comodo, come facevano gli antichi, saltare il pranzo, e rimandare un lauto pasto all'ora del ritiro e del riposo, senza interrompere la giornata [...]. Per la salute, trovo poi per esperienza che, al contrario, è meglio pranzare, e che la digestione si fa meglio stando svegli.
Michel de Montaigne, Saggi, 1580/88

La cena uccide la metà di Parigi; il pranzo, l’altra.
Charles-Louis de Montesquieu, I miei pensieri, 1716/55 (postumo 1899/01)

Quando la casa è in fiamme, si dimentica il pranzo. - Si: ma lo si va a riprendere nella cenere.
Friedrich Nietzsche, Al di là del bene e del male, 1886

Anche per la persona più pia il pranzo quotidiano è più importante della sacra Cena.
Friedrich Nietzsche, Frammenti postumi, 1869/89

I discorsi sono sempre dannosi. Prima del pranzo rovinano l'appetito, dopo la digestione.
Sandro Pertini (fonte sconosciuta - segnalala ad Aforismario)

Negli Stati Uniti si mangia veramente male. In certi ristoranti, con il conto ti portano anche la prognosi. Ho capito perché gli americani incominciano il pranzo dal dolce, poi passano alla frutta, al secondo e al primo. C’è una logica precisa: dopo vomitano tutto in ordine.
Antonio Ricci [1]

La carne contamina i nostri pasti. Per quanto cerchiamo di nascondercelo, rimane il fatto che il pezzo forte del nostro pranzo ci arriva dal macello grondante di sangue.
Peter Singer, Liberazione animale, 1975

Al pranzo degli strabici ognuno mangiò dal piatto del vicino.
Carlo Squillante [1]

L'altro giorno sono andato a pranzo con un giocatore di scacchi; me ne sono accorto perché ci ha messo venti minuti per passarmi il sale.
Eric Sykes [1]

Nell'uomo che ha appena pranzato c'è una particolare disposizione d'animo che lo induce a sentirsi soddisfatto di sé al di fuori d'ogni fattore razionale, e a considerare tutti come suoi amici.
Lev Tolstoj, Guerra e pace, 1865/69

Chi v'invita a pranzo, pretende che non l'annoiate, e che non v'annoiate. La metà delle pretese sarebbe già troppo.
Niccolò Tommaseo, Pensieri morali, 1845

L'assassinio è sempre un errore: non bisognerebbe mai fare niente di cui non si possa parlare dopo pranzo.
Oscar Wilde, Il ritratto di Dorian Gray, 1891

L’uomo che è capace di dominare un pranzo mondano a Londra, è capace di dominare il mondo.
Oscar Wilde, Una donna senza importanza, 1893

Un buon pranzo giova molto alla conversazione. Non si può pensare bene, né amare bene, né dormire bene, se non si è pranzato bene.
Virginia Woolf, Una stanza tutta per sé, 1929

Ai pranzi di lavoro si parla e si mangia, si mangia e si parla: alla fine non sai né cosa hai mangiato, né cosa hai detto.
Zuzzurro e Gaspare [1]

Regole Sanitarie Salernitane
IX-X secolo
  • Se non vuoi avere problemi, comincia ogni pranzo con un bel bicchiere di vino.
  • Durante il pranzo bevi poco e sovente.
  • Dopo pranzo riposa, dopo cena passeggia.
Proverbi sul Pranzo
  • Chi risparmia il suo pranzo, avrà una miglior cena.
  • Chi vive di speranza, male pranza e peggio cena.
  • Dopo cena cammina, dopo pranzo riposa.
  • Dopo pranzo sta, dopo cena va’.
  • La miglior ora del pranzo è quella della fame.
  • Non è gran pena quando si mette insieme il pranzo con la cena.
  • Pranzo presto e cena di buon’ora.
  • Quando allunga il giorno accorcia il pranzo.
Chi mangia un pugno di riso in più a pranzo, ne mangia uno in meno a cena
Proverbio cinese

Se lever à six, déjeuner a dix, diner à six, se coucher à dix, fait vivre l’homme dix fois dix.
[Alzarsi alle sei, far colazione alle dieci, pranzare alle sei, coricarsi alle dieci, fa viver l'uomo dieci volte dieci].
Proverbio francese

Fai colazione come un re, pranza come un principe e cena come un povero.
[Have breakfast like a king, lunch like a prince, and dinner like a pauper].
Proverbio

Note
  1. Fonte della citazione sconosciuta; se la conosci, segnalala ad Aforismario.
  2. Post prandium stabis et post cenam ambulabis: "Dopo pranzo sta e dopo cena va’"; o "Dopo pranzo riposa e dopo cena cammina".
  3. Vedi anche aforismi, frasi e citazioni su: Colazione - Cena - MangiareCibo e Alimenti 

Nessun commento: