Presepe e Albero di Natale - Frasi e citazioni

Raccolta di aforismi, frasi celebri e battute divertenti sul presepe e sull'albero di Natale. La raccolta è suddivisa in tre paragrafi: il primo riguarda il confronto tra il presepe e l'albero di Natale, o meglio tra chi, durante le feste natalizie, preferisce preparare il presepe (i cosiddetti presepisti) e chi, invece, l'albero di Natale (gli alberisti); gli altri due paragrafi riportano diverse considerazioni sul presepe e sull'albero di Natale considerati separatamente.
Il termine "presepe" (o presepio) deriva dal latino praesepium o praesepe "greppia, mangiatoia", e anticamente designava la stalla o la mangiatoia in essa situata, e per i cristiani soprattutto la mangiatoia in cui fu deposto Gesù alla sua nascita: "Diede alla luce il suo figlio primogenito, lo avvolse in fasce e lo depose in una mangiatoia, perché non c'era posto per loro nell'albergo". [Vangelo di Luca, 2, 6-16]. Oggi, il termine "presepe" indica la rappresentazione della nascita di Gesù e dell’Adorazione dei Magi, che si fa nelle chiese e nelle case, durante le festività natalizie.
L'albero di Natale è l'altra grande tradizione natalizia, che in alcuni casi ha sostituito il presepe, anche se nella maggior parte delle famiglie albero e presepio convivono tranquillamente ancora oggi.
L'albero di Natale è in genere un abete addobbato con piccoli oggetti colorati, luci, festoni, dolciumi, ecc. sotto il quale vengono posti i regali impacchettati, da aprire rigorosamente il giorno di natale. È importante notare che l'uso di alberi artificiali, oltre a essere più pratico ed economico, consente la salvezza biologica di molti alberi, i quali, dopo le festività natalizie, vengono quasi tutti gettati via.
Su Aforismario trovi altre raccolte di citazioni correlate a questa sul Natale e sui regali di Natale. Inoltre, nella sezione "Frasi utili", puoi trovare una grande raccolta di frasi per fare gli auguri di Natale ad amici e parenti [vedi link in fondo alla pagina].
Presepe o Albero di Natale? Questo è il problema...
1. Presepe e Albero di Natale
© Aforismario

Gli esseri umani si dividono in presepisti ed alberisti e questa è una conseguenza della suddivisione del mondo in mondo d’amore e mondo di libertà. [...] La suddivisione in presepisti ed alberisti è tanto importante che, secondo me, dovrebbe comparire sui documenti d’identità come il sesso ed il gruppo sanguigno. E già per forza, perché altrimenti un povero dio rischierebbe di scoprire solo a matrimonio avvenuto di essersi unito con un cristiano di tendenze natalizie diverse.
Luciano De Crescenzo, Così parlò Bellavista, 1977

L’alberista si serve per vivere di una scala di valori completamente diversa da quella del presepista. Il primo tiene in gran conto la Forma, il Denaro e il Potere; il secondo invece pone ai primi posti l’Amore e la Poesia.
Luciano De Crescenzo, Così parlò Bellavista, 1977

L’albero di Natale è bello solo quando è finito e quando si possono accendere le luci, il presepe invece no, il presepe è bello quando lo fai o addirittura quando lo pensi.
Luciano De Crescenzo, Così parlò Bellavista, 1977

Presepe o albero di Natale? Questo è un altro problema. Se sia più nobile all'animo impegolarsi con muffe, laghi a specchio e carte di cielo stellato o prender l'armi contro 'sto mare di triboli e affidarsi semplicemente alle palle. Meglio le palle. Che in questo unico caso danno sicurezza.
Luciana Littizzetto, Sola come un gambo di sedano, 2001

L'umanità si divide in due razze: gli "alberisti" e i "presepisti", a seconda se a Natale preferiscono fare l'albero o il presepe. Gli alberisti antepongono l'avere all'essere. A loro piace la ricchezza, e più sono ricchi più belli sono i loro alberi. Il presepe, invece, presuppone il sentimento. Lo si progetta nel corso dell'anno e ci si affeziona ai singoli pastori. Una pallina colorata che si rompe la si butta, un pastore, invece, non lo si butta mai. Se gli si rompe una gamba lo si nasconde dietro un cespuglio. Noi, a Napoli, avevamo un pastore soprannominato Pasqualino Passaguai a cui era rimasta solo la testa, ma zio Alfonso lo utilizzava lo stesso e gli faceva fare capolino da una finestrella. Nel presepe avevamo anche il cosiddetto "pastore della meraviglia". Aveva la faccia stupita e le braccia spalancate perché aveva appena visto una cometa attraversare il cielo. Sul suo viso era possibile leggere lo stupore e la felicità. Si dice che quando nacque Gesù i fiocchi di neve, per soli cinque secondi, si fermarono a metà strada tra il cielo e la terra.
Luciano De Crescenzo, I pensieri di Bellavista, 2005

L’Albero di Natale perfetto? Tutti gli alberi di Natale sono perfetti!
(Charles Barnard)
2. Albero di Natale
© Aforismario

L’Albero di Natale perfetto? Tutti gli alberi di Natale sono perfetti!
[The perfect Christmas tree? All Christmas trees are perfect!].
Charles Barnard (fonte sconosciuta - segnalala ad Aforismario)

Un cane guardando un albero di Natale acceso pensa: finalmente hanno messo la luce nel cesso.
Romano Bertola, Le caramelle del diavolo, 1991

La mia anima strafogata di birra è più triste di tutti gli alberi di Natale morti del mondo.
Charles Bukowski, Factotum, 1975

Ricorda, se non riesci a trovare il Natale nel tuo cuore, non potrai trovarlo sotto l'albero.
Charlotte Carpenter (fonte sconosciuta - segnalala ad Aforismario)

L'infanzia è credere che con un albero di Natale e tre fiocchi di neve tutta la terra viene cambiata.
André Laurendeau, Viaggio nel paese dell'infanzia, 1960

Come può essere Natale senza un albero di Natale, mamma?!
Kevin McCallister (Macaulay Culkin), in Mamma, ho riperso l'aereo: mi sono smarrito a New York.

Avvicinandosi il 25 dicembre, decine di migliaia di teneri abeti vengono strappati dai boschi della Penisola per allestire il tradizionale albero di Natale. Ogni anno lo scempio si ripete, tra la generale indifferenza. Soppresso l'Ente protezione animali, figuriamoci se qualcuno ha voglia di proteggere gli alberi. Diciamo la verità: la sola pianta che interessi all'italiano medio è la pianta stabile.
Indro Montanelli, su il Giornale, 1979

S’io fossi il mago di Natale / farei spuntare un albero di Natale / in ogni casa, in ogni appartamento / dalle piastrelle del pavimento, / ma non l’alberello finto, / di plastica, dipinto / che vendono adesso all’Upim: / un vero abete, un pino di montagna, / con un po’ di vento vero / impigliato tra i rami, / che mandi profumo di resina / in tutte le camere, / e sui rami i magici frutti: regali per tutti.
Gianni Rodari, Il mago di Natale, 1995

Non cercarlo nel libro di scienza naturale: / l'albero di Natale è l'albero della magia. / Vi crescono in compagnia arance, mandarini, caramelle, cioccolatini, torroni, lumini... / Ma i frutti più buoni, sono i frutti a sorpresa, / che maturano a mezzanotte nei loro pacchetti, / mentre tu aspetti a letto, fingendo di dormire, / che ti vengano a chiamare per farteli scoprire.
Gianni Rodari, L'albero magico, Il secondo libro delle filastrocche, 1985

– Ciao Sheldon, voi lo fate l'albero di Natale?
– No, perché noi non festeggiamo l'antica festività pagana dei Saturnali.
Penny e Sheldon, in The Big Bang Theory, 2007/...

Non preoccuparti della dimensione del tuo albero di Natale. Agli occhi di un bambino sono tutti alti 10 metri.
Larry Wilde, The merriest book of christmas humor, 1991

Ho imparato che puoi capire molto di una persona dal modo in cui gestisce queste tre cose: una giornata di pioggia, un bagaglio smarrito e le luci di Natale ingarbugliate.
[I’ve learned that you can tell a lot about a person by the way he handles these three things: a rainy day, lost luggage, and tangled Christmas tree lights].
Anonimo (attribuito a Maya Angelou)

Per fare un albero di Natale ci vogliono tre cose: gli ornamenti, l’albero e la fede nel futuro.
Proverbio armeno

I cuori semplici, pregando ai piedi del presepio,
vedono nel Natale una luce di speranza. (Roberto de Mattei)
3. Presepe
© Aforismario

Il presepe è un modo assai efficace di dire che la fede pervade la vita, la vita di tutti, la storia, le vicende di un villaggio, di un paese, di una regione che si illuminano di quella presenza.
Giuseppe Betori, su  Il Tirreno, 2014

I pastori [del presepe] debbono essere quelli degli anni precedenti e non fa niente se sono quasi tutti un poco scassati, l’importante `e che il capofamiglia li conosca per nome uno per uno, e sappia raccontare per ogni pastore nu bello fattariello: “Questo è Benito che non teneva voglia di lavorare e che dormiva sempre questo è il padre di Benito che pascolava le pecore sopra alla montagna e questo è il pastore della meraviglia, e a mano a mano che i pastori escono dalla scatola, c’è la presentazione. Il padre presenta i pastori ai figli più piccoli, che così ogni anno, quando viene Natale, li possono riconoscere e li possono voler bene come a persone di famiglia.
Luciano De Crescenzo, Così parlò Bellavista, 1977

Io faccio il presepio perché quando avevo i figli piccoli, lo facevo... Sapete, era un’allegrezza... E anche adesso che sono grandi, io ogni anno debbo farlo... Mi sembra di avere sempre i figli miei piccoli... Sapete... anche per religione. È bello fare il presepio...
Eduardo De Filippo, Natale in casa Cupiello, 1931

Oggi va di moda l’arredamento minimalista e ne ha risentito anche il Natale. Ho visto un presepe dove era già tanto che Gesù Bambino avesse la culla.
Giovanna Donini (fonte sconosciuta - segnalala ad Aforismario)

La Corte Suprema ha stabilito che non si può allestire un presepe pubblico a Washington. Non per motivi religiosi, ma perché non riuscivano a trovare tre uomini saggi e una vergine.
Jay Leno (fonte sconosciuta - segnalala ad Aforismario)

Presepe o albero di Natale? Questo è un altro problema. Se sia più nobile all'animo impegolarsi con muffe, laghi a specchio e carte di cielo stellato o prender l'armi contro 'sto mare di triboli e affidarsi semplicemente alle palle. Meglio le palle. Che in questo unico caso danno sicurezza.
Luciana Littizzetto, Sola come un gambo di sedano, 2001

Scoprire coi bambini ogni anno davanti all'albero di Natale e al presepio che la vita non è solo un imbuto grigio, una decorazione inutile, un suono di latta, ma anche il luogo di eventi attesi e meravigliosi che rapiscono per il loro apparire – solo che abbiamo gli occhi per vederli – come il bimbo che non vede solo una candela ma una stella, che non vede solo una decorazione ma un angelo.
Emanuele Samek Lodovici, su Avvenire, 1980

Quella maggioranza che vede nel Natale una sciocchezza e nel presepe una commedia infantile, non si rende conto di quale enorme difesa di fronte alla stanchezza della vita, alle abitudini, ai tedi, alle fatiche, essa privi il bambino, e col bambino l'uomo, quando reprima e lanci l'interdetto a quello spirito di stupore.
Emanuele Samek Lodovici, su Avvenire, 1980

I cuori semplici, pregando ai piedi del presepio, vedono nel Natale una luce di speranza nella tragedia del nostro tempo. Nel mondo, oggi, tutto è frastuono e disordine; nel Presepio tutto è ordine, raccoglimento, spirito soprannaturale. Il Presepio è lo specchio di una società capace di rendere gloria a Dio e pace agli uomini di buona volontà.
Roberto de Mattei, Radici Cristiane, 2006

Note
Vedi anche aforismi, frasi e citazioni su: Natale - Babbo NataleRegali di Natale - Natale cinicoAuguri di Buon Natale

Nessun commento: