Carcere - Frasi e citazioni sulla Galera

Raccolta di aforismi, frasi e proverbi sul carcere, sulla vita carceraria e sulla galera. L'etimologia del termine "galera" deriva da "galea", grande imbarcazione a remi e a vela sulla quale, soprattutto tra il XV e il XVI secolo, i colpevoli di delitti capitali erano condannati a remare.
Come introduzione a questa raccolta di citazioni, riportiamo alcune righe malinconiche da una lettera dal carcere inviata da Antonio Gramsci a Giulia Schucht il 15 agosto 1932: "Vivo appena, e male, l’esistenza animale e vegetativa. Non voglio rattristarti, ma non voglio neanche che tu abbia idee oleografiche e malvacee sul mio modo di passare il tempo. Del resto mi sono abituato. E sopporto. E ho pazienza, se non certo rassegnazione. Ma il dubbio che gli altri pensino la realtà affatto diversa da quella che è e mi immaginino immerso in qualsivoglia attività utile e interessante, mi irrita in sommo grado e un po’ mi rivolta. Mi fa sentire più duramente quanto sia isolato e staccato dalla vita. Ti abbraccio teneramente".
Su Aforismario trovi altre raccolte di citazioni correlate a questa sulla prigione, i carcerati e l'ergastolo.
Il carcere non è ancora la morte, benché non sia più la vita. (Adriano Sofri)
1. Carcere
© Aforismario

La carcere è la semplice custodia d’un cittadino finché sia giudicato reo, e questa custodia essendo essenzialmente penosa, deve durare il minor tempo possibile e dev'essere meno dura che si possa.
Cesare Beccaria, Dei delitti e delle pene, 1763

La strettezza della carcere non può essere che la necessaria, o per impedire la fuga, o per non occultare le prove dei delitti. Il processo medesimo dev’essere finito nel più breve tempo possibile. Qual più crudele contrasto che l’indolenza di un giudice e le angosce d’un reo?
Cesare Beccaria, Dei delitti e delle pene, 1763

Dio ha inventato l’inferno sul modello del carcere.
Pasquale Cacchio, Frantumi, 2010

Fures privatorum furtorum in nervo atque in compedibus aetatem agunt, fures publici in auro atque in purpura.
[I ladri di beni privati passano la vita in carcere e in catene, quelli di beni pubblici nelle ricchezze e negli onori].
Marco Porcio Catone, citato in Aulo Gellio, Notti attiche, II sec.

Un carcere non è forse altro che un ospedale di anime dove sfortunatamente la maggior parte dei mali sono mortali?
Juliette Colbert, XIX sec. (fonte sconosciuta - segnalala ad Aforismario)

Il carcere dovrebbe essere un luogo di rieducazione. Invece è un luogo di sofferenza e di morte.
Salvatore Cuffaro, intervista, su Il Fatto Quotidiano, 2015

Il carcere trasforma gli uomini in maiali. Per l'Europa i maiali hanno diritto a sette metri quadrati per uno. Noi ne avevamo meno di cinque in quattro.
Salvatore Cuffaro, intervista, su Il Fatto Quotidiano, 2015

Qui non c'è più decoro, le carceri d'oro / ma chi l'ha mi viste, chissà? / chiste so' fatiscienti, pe' chisto i fetienti / se tengono l'immunità.
Fabrizio De André, Don Raffae', 1990

Senza una sua propria, particolare occupazione, a cui dedicarsi con tutta la sua intelligenza, con tutto il suo spirito calcolatore, l'uomo nel carcere non potrebbe vivere.
Fëdor Dostoevskij, Memorie dalla casa dei morti, 1862

Il carcere non è vendetta sociale, il carcere è recupero sociale.
Sandro Gozi, discorso alla Camera dei deputati, 2013

Tutto il concatenarsi di cause ed effetti, nella vita carceraria, è fondamentalmente diverso da quello della vita comune, perché nell'azione e reazione dei sentimenti e delle opere manca l'elemento fondamentale della libertà, sia pure relativa, della vita comune.
Antonio Gramsci, Lettere dal carcere, 1926/37 (postumo, 1947/65)

I mafiosi non hanno paura del carcere; i mafiosi hanno paura che noi mettiamo loro le mani nelle tasche.
Pietro Grasso, Che tempo che fa, su Rai 3, 2009

La liberazione non è la libertà; si esce dal carcere, ma non dalla condanna. 
Victor Hugo, I miserabili, 1862

Aspettare? È il più grande ed efficace metodo educativo in un penitenziario. Bisogna aver imparato ad aspettare, per saperlo sopportar per anni. Chi non l'ha imparato, muore.
Theodor Kröger, Il villaggio sepolto nell'oblio, 1934

Nei paesi nei quali gli uomini non si sentono al sicuro in carcere, non si sentono sicuri neppure in libertà.
Stanisław Jerzy Lec, Pensieri spettinati, 1957

Ci sono momenti in cui la libertà ha il suono delle chiavi dei carcerieri.
Stanisław Jerzy Lec, Pensieri spettinati, 1957

Il vero politico di carriera teme il carcere perché sa di meritarlo. È un timore giustificato solo in parte, giacché la sua vita non è molto diversa da quella del galeotto: passa la maggior parte del suo tempo al chiuso, a masticare veleno. Tra il Ministero e la galera cambia solo il comfort.
Gianni Monduzzi, Falliti e contenti, 2013

Si tiene un delinquente in carcere sinché «è spirata la durata della pena». Assurdo! Fino a quando egli non nutra più sentimenti ostili verso la società! Fino a quando non provi più il desiderio di vendicarsi per la pena subita! Trattenerlo più a lungo sarebbe: 1) crudeltà; 2) dissipazione di energia, che potrebbe essere messa al servizio della società; 3) pericolo di renderlo vendicativo, perché egli si vede oggetto di un rigore inutile, dunque peggioramento morale.
Friedrich Nietzsche, Frammenti postumi, 1869/89

Si ha pietà di tutti − meno di quelli che si annoiano. Eppure la noia è considerata una massima pena e comminata dal codice − il carcere.
Cesare Pavese, Il mestiere di vivere, 1935/50 (postumo 1952)

Il vivere libero è assai più bello del vivere in carcere; chi ne dubita? Eppure anche nelle miserie d'un carcere, quando ivi si pensa che Dio è presente, che le gioie del mondo sono fugaci, che il vero bene sta nella coscienza e non negli oggetti esteriori, puossi con piacere sentire la vita.
Silvio Pellico, Le mie prigioni, 1832

Il mondo è un carcere.
Fernando Pessoa, Il libro dell'inquietudine, 1982 (postumo)

Il carcere è un’esperienza durissima. A me è servito per togliermi tutte le menate che avevo.
Vasco Rossi, La versione di Vasco, 2011

Il carcere non è ancora la morte, benché non sia più la vita.
Adriano Sofri (fonte sconosciuta - segnalala ad Aforismario)

Certe carceri sono ospedali che ammalano gl’infermieri, e non guariscono gli ammalati
Niccolò Tommaseo, Dizionarietto morale, 1867

Spesso è fuori dal carcere che sta la vera prigione: la libertà, la tanto sospirata libertà, può essere una grossa fregatura.
Totò (Antonio De Curtis), in Roberto Rossellini, Dov'è la libertà?, 1954

Le carceri italiane: esuberanza di delinquenti, mancanza di posti letto...
Totò (Antonio De Curtis), in Il latitante, 1967

Le carceri italiane, nel loro complesso, sono la maggior vergogna del nostro Paese. Esse rappresentano l'esplicazione della vendetta sociale nella forma più atroce che si abbia mai avuta.
Filippo Turati, Discorsi alla Camera dei Deputati, 1904

Le nostre carceri sono fabbriche di delinquenti o scuole di perfezionamento dei malfattori.
Filippo Turati, Discorsi alla Camera dei Deputati, 1904

Le carceri sono luoghi favorevoli alla lettura dei testi di filosofia. 
Leo Valiani, La filosofia della libertà, 1963

Il carcere l'ha inventato qualcuno che non c'era mai stato.
Raf Vallone, in Giuseppe De Santis, Riso amaro, 1949

Non fatemi vedere i vostri palazzi ma le vostre carceri, poiché è da esse che si misura il grado di civiltà di una Nazione.
Anonimo (attribuito a Voltaire)

Ospedali e galere e puttane: ecco le università della vita.
Ho preso diverse lauree. Chiamatemi dottore. (Charles Bukowski)
2. Galera
© Aforismario

Comportatevi bene e avrete un lavoro sicuro per il resto della vita. Sicuro? La sicurezza si poteva averla anche in galera. Tre metri quadrati tutti per voi senza affitto da pagare, senza conti della luce e del telefono, senza tasse, senza alimenti. Senza tassa di circolazione. Senza multe. Senza fermi per guida in stato di ubriachezza. Cure mediche gratuite. La compagnia di persone con gli stessi interessi. Chiesa. Inculate. Funerali gratuiti
Charles Bukowski, Post Office, 1971

Ospedali e galere e puttane: ecco le università della vita. Ho preso diverse lauree. Chiamatemi dottore.
[Hospitals and jails and whores: these are the universities of life. I've got several degrees. Call me Mr.].
Charles Bukowski, A Sud di nessun Nord, 1973

Forche, galere, penitenziari prosperano solo all'ombra di una fede − di quel bisogno di credere che ha infestato per sempre lo spirito. Il diavolo appare assai scialbo rispetto a colui che dispone di una verità, della sua verità.
Emil Cioran, Sommario di decomposizione, 1949

Senza un qualche scopo e senza l'aspirazione a raggiungerlo nessun uomo può vivere. Quando ha perduto lo scopo e la speranza, l'uomo, dall'angoscia, si trasforma non di rado in un mostro... Lo scopo di tutti i nostri era la libertà e l'uscita dalla galera.
Fëdor Dostoevskij, Memorie dalla casa dei morti, 1862

I piccoli criminali finiscono in galera. I grandi, davanti ai plotoni d'esecuzione o sugli altari.
Roberto Gervaso, La vita è troppo bella per viverla in due, 2015

Solo tre cose puoi fare in galera: sollevamento pesi, giocare a carte e metterti nei guai.
Chazz Palminteri, in Robert De Niro, Bronx, 1993

Le dittature si presentano apparentemente più ordinate, nessun clamore si leva da esse. Ma è l'ordine delle galere e il silenzio dei cimiteri.
Sandro Pertini, Messaggio di fine anno agli Italiani, 1979

Noi crediamo di aver abolito la tortura, e i nostri reclusori sono essi stessi un sistema di tortura; noi ci vantiamo di aver cancellato la pena di morte dal codice penale comune, e la pena di morte che ammanniscono a goccia a goccia le nostre galere è meno pietosa di quella che era data per mano del carnefice.
Filippo Turati, Discorsi alla Camera dei Deputati, 1904

Proverbi sulla Galera
  • A rubar poco si va in galera.
  • Galera e strada fanno gli amici.
  • Meglio qui che in galera!
  • Prigione e galera lascian l’uomo com’era.
Note
Vedi anche aforismi, frasi e citazioni su: Prigione - Detenuti e Carcerati - Ergastolo

Nessun commento: