Cipolla e Aglio - Frasi, proverbi e battute divertenti

Raccolta di aforismi, frasi, proverbi e battute divertenti sulle cipolle e sull'aglio. La cipolla è un'erba appartenente alla famiglia delle Liliaceae, (Allium cepa), forse originaria dell’Asia., con un bulbo di sapore e odore molto caratteristici, e ricco di proprietà medicinali, largamente adoperato nell'alimentazione, mangiato crudo o cotto variamente condito, e come condimento nella preparazione di sughi, soffritti, ecc. 
Così Carlo Lapucci riassume le conoscenze e le credenze popolari sulla cipolla: "Coltivata da tempi remoti in tutta l’area mediterranea ed euroasiatica, la cipolla era adorata dagli Egizi come un dio, essendole riconosciute grandi proprietà curative. Erodoto racconta come egli stesso abbia trovato sulla piramide di Cheope una lapide curiosa: ‘‘Sulla piramide è segnato quanto fu speso in rafani, cipolle e aglio per i lavoratori e la somma fu di 1600 talenti d’argento’’ (Storie 2.125.6; anche se sul reale contenuto della iscrizione vista da Erodoto gli studiosi nutrono molti dubbi). I pitagorici si astenevano dal mangiare cipolle considerandole un cibo impuro. Sulla pretesa azione afrodisiaca della cipolla Marziale ha scritto un distico che vale un trattato (Xenia, 34): Cum sit anus coniunx et sint tibi mortua membra / nil aliud bulbis quamsatur esse potes ‘‘Dato che hai la moglie vecchia e il membro morto / non ti rimane altro da fare che riempirti di cipolle’’. Per quanto riguarda le proprietà curative citiamo qui alcuni impieghi della cipolla nel passato, che mostrano come i proverbi parlino con cognizione di causa. La cipolla cotta nella cenere cura ulcere; il succo le cicatrici degli occhi, i morsi dei serpenti, le ferite in generale, il mal d’orecchi, ronzii e disturbi d’udito, il mal di denti, le piaghe provocate da qualunque animale, in particolar modo dagli scorpioni. Si curavano con la cipolla anche la dissenteria e la lombaggine. Ancora oggi si estrae un olio essenziale che contiene metilallina, tiopropionaldeide (è la sostanza che provoca intensa lacrimazione in chi taglia le cipolle), enzimi, vitamine e alcune sostanze che sembrano avere azione antibatterica come il catecolo e l’acido protocatechico. Nelle due varietà più comuni, bianca e rossa, la cipolla è il corredo di ogni cucina e la pianta che non manca in nessun orto. [Dizionario dei proverbi italiani © Mondadori 2007].
Quanto fossero apprezzati nell'antichità agli e cipolle lo si evince da questo passo della Bibbia: "Gli Israeliti ripresero a lamentarsi e a dire: "Chi ci potrà dare carne da mangiare? Ci ricordiamo dei pesci che mangiavamo in Egitto gratuitamente, dei cocomeri, dei meloni, dei porri, delle cipolle e dell'aglio. Ora la nostra vita inaridisce; non c'è più nulla, i nostri occhi non vedono altro che questa manna". [Numeri, Antico Testamento, VI-V sec. a.e.c.].
Su Aforismario trovi altre raccolte di citazioni correlate a questa sui pomodori, l'alimentazione e il vegetarianismo.
Cipolla: verdura che conosce le uniche genuine lacrime di donna.
(Robert Lembke)
1. Cipolla
© Aforismario

Una mela al giorno toglie il medico di torno, ma un buon due chili e mezzo di aglio e cipolla ti tolgono di torno anche i parenti.
Anatolj Balasz  (fonte sconosciuta - segnalala ad Aforismario)

Non bisogna piangere soltanto quando si tagliano le cipolle con il coltello, ma anche quando il cuore è ferito da un dispiacere.
Romano Battaglia, L’uomo che vendeva il cielo, 2011

La differenziazione degli ortaggi interessa molto ai produttori, perché permette di diversificare il mercato e raggiungere vari tipi di consumatori, ciascuno con le sue esigenze e abitudini, per le quali è disposto a pagare un certo prezzo. Un modo per distinguersi sono le certificazioni DOP (denominazione di origine protetta) e IGP (indicazione geografica protetta), oppure le produzioni tipiche. Le cipolle, per esempio sono classificate di solito per il colore della buccia: rossa, bianca o gialla. Anche se producete le cipolle rosse più buone del mondo, non sarà facile distinguervi e spuntare un prezzo migliore presso consumatori che sono in grado di apprezzare la differenza. Tutti però conoscono le cipolle di Tropea: l’identificazione con un luogo di produzione, e la relativa certificazione legale, ha consentito ai consumatori di mettere a fuoco le caratteristiche di questa cipolla (molto dolce) e di distinguerla dalle anonime, e meno costose, generiche cipolle rosse nella rete da un chilo.
Dario Bressanini, Le bugie nel carrello, 2013

È il momento di dire una verità amara. Se non ci sono i soldi non sposatevi, aspettate tempi migliori. Oggi pane e cipolla è uno slogan impraticabile. Una storia non può durare a lungo se a fine mese se parla solo di bollette. Diciamolo, sono finiti i tempi del paio di cuori e una capanna.
Franco Califano, Il cuore nel sesso, 2000

Ho la ricetta di un cepologo contro gli attacchi di nervi: una cipolla tagliata in due, fortemente respirata, li ferma. Altri testi indicano specialmente, come profilattico del cancro, l'aglio. Certo, chi non mangia né aglio né cipolla si priva di due formidabili scudi.
Guido Ceronetti, Il silenzio del corpo, 1979

Non bisogna avere che relazioni superficiali con chi respinge agli e cipolle, perché si tratta di caratteri incapaci di profondità.
Guido Ceronetti, Il silenzio del corpo, 1979

La natura è sempre ambiguissima: grandi, necessari, solari purificatori, l'aglio e la ventosa cipolla generano pesanti aloni e gas; c'è in loro lo zolfo, che è inferi, e una droga oscura che suscita le ombre
dei sogni.
Guido Ceronetti, Il silenzio del corpo, 1979

Le cipolle sono l'unica cosa che giustifichi le lacrime.
Antonio Fogazzaro (fonte sconosciuta - segnalala ad Aforismario)

Convivenza: non basta che a tutt'e due piaccia Mozart; bisogna anche che gli piaccia la cipolla.
Roberto Gervaso, Il grillo parlante, 1983

Cos'è che ci fa piangere mentre tagliamo a fette una cipolla? Nell'affettarla, rompiamo le cellule della cipolla, facendo reagire un enzima con gli amminoacidi contenuti in essa. Vengono così prodotti diversi composti dello zolfo, tra cui un composto volatile chiamato 1-propantiale-S-ossido che evapora nell'aria e raggiunge i nostri occhi, dove forma acido solforico. Chiunque piangerebbe con dell’acido solforico negli occhi.
Richard W. Hartel e Anna Kate Hartel, Sai Cosa Mangi?, 2008

Come fare per tagliare le cipolle senza lacrimare? Finora sono state consigliate diverse tecniche, dal tagliare le cipolle sotto l’acqua all'indossare degli occhiali di protezione. Alcuni addirittura suggeriscono di addentare una fetta di pane mentre si tagliano le cipolle in maniera che i vapori siano assorbiti dal pane invece che finire negli occhi. I cuochi raccomandano di rimuovere con attenzione il bulbo della cipolla sul lato delle radici, dato che è lì che si concentra l’enzima. Se fate attenzione a non tagliare di netto il bulbo, non lacrimerete mentre affettate la cipolla. Oppure potete aspettare che l’ingegneria genetica inventi una cipolla priva del problematico enzima della cipolla “strappalacrime”.
Richard W. Hartel e Anna Kate Hartel, Sai Cosa Mangi?, 2008

La castità per una donna è fatta, come una cipolla, di involucri sovrapposti.
Nathaniel Hawthorne, Diari, 1835/62

La cipolla è una verdura che conosce le uniche genuine lacrime di donna.
Robert Lembke (fonte sconosciuta - segnalala ad Aforismario)

Certe spogliarelliste ricordano le cipolle: più si spellano, più ti vengono le lacrime.
Robert Lembke, ibidem

La coscienza è un conglomerato di infiniti strati trasparenti sottilissimi simile alla cipolla: si annulla sfogliandola, oppure fa piangere.
Alessandro Morandotti, Minime, 1979/80

I cibi (per esempio le cipolle e i narcotici eccitanti come il tabacco) dimostrano che, per l'uomo, la cosa più importante non è provare il piacere ed evitare il dispiacere, bensì essere stimolato. Lo stimolo, in sé, è qualcosa di diverso dal piacere e dal dispiacere (ovvero questi ultimi sono i suoi estremi).
Friedrich Nietzsche, Frammenti postumi, 1869/89

A chi ne' campi sul lavoro stenta, son manna le cipolle e la polenta.
Cristoforo Poggiali, Proverbi, motti e sentenze ad uso ed istruzione del popolo, 1821

Non ha il sapore delle mie cipolle ciò che nella real pentola bolle.
Cristoforo Poggiali, Proverbi, motti e sentenze ad uso ed istruzione del popolo, 1821

Cipollino era figlio di Cipollone e aveva sette fratelli: Cipolletto, Cipollotto, Cipolluccio e così di seguito, tutti nomi adatti ad una famiglia di cipolle. Gente per bene, bisogna dirlo subito, però piuttosto sfortunata. Cosa volete, quando si nasce cipolle, le lacrime sono di casa.
Gianni Rodari, Le avventure di Cipollino, 1951

La vita è come una cipolla. / La sbucci uno strato alla volta; e a volte si piange.
[Life is like an onion. You peel it off one layer at a time, and sometimes you weep].
Carl Sandburg, XX sec. (fonte sconosciuta - segnalala ad Aforismario)

La cipolla è un'altra cosa. / Interiora non ne ha. / Completamente cipolla / fino alla cipollità. / Cipolluta di fuori, / cipollosa fino al cuore, / potrebbe guardarsi dentro / senza provare timore.
Wislawa Szymborska, La cipolla, Grande numero, 1976

Ciò che per i vecchi era esperienza tramandata e da tramandare, oggi trova riscontro nelle ricerche scientifiche: le intuizioni delle antiche medicine energetiche, che tanta importanza davano al cibo, sono oggi confermate dalla scienza. Un esempio? La cipolla: antidiabetica, diuretica, stimolante generale, vermifuga, antisclerotica e indicata nella cura di alcune malattie cardiovascolari, come confermano alcuni studiosi inglesi, consumata e utilizzata da sempre, anche prima di conoscere queste nozioni.
Catia Trevisani, Curarsi con il cibo, 2006

Sabato 18, alle ore 20:25, in telecronaca diretta da Wembley, Inghilterra-Italia, valevole per la qualificazione della Coppa del Mondo. Fantozzi aveva un programma formidabile: calze, mutande, vestaglione di flanella, tavolinetto di fronte al televisore, frittatona di cipolle per la quale andava pazzo, familiare di Peroni gelata, tifo indiavolato e rutto libero!
Paolo Villaggio, in Il secondo tragico Fantozzi, 1976

Quando sono raffreddato so cosa mi occorre: una cipolla al forno da mangiare prima di andare a letto. George Washington, XVIII sec. (attribuito)

De caepis medici non consentire videntur.
[Sulle cipolle i medici non si trovano d’accordo].
AA. VV., Regole Sanitarie Salernitane, IX-X sec.

Se vuoi veder rifiorire l'ornamento della testa, frizionati spesso le zone prive di capelli con cipolle tritate.
AA. VV., Regole Sanitarie Salernitane, IX-X sec.

La vita è come una cipolla: la si sfoglia piangendo.
Anonimo [cfr. citazione di Carl Sandburg].

Una cipolla al giorno leva tutti di torno.
Anonimo

2. Aglio
© Aforismario

È difficile comprendere chiunque detesti l'aglio, divino nettare, e la cipolla, avvocata nostra: che cosa diventa una cucina orfana di aglio? La mia origine francamente trovadorica, occitanica, provenzale mi ha reso squisitamente agliofilo, quantunque, dello spaventoso intingolo piemontese detto Bagna Cauda, nemicissimo.
Guido Ceronetti, Meditazione vegetariana, in Carla Sacchi Ferrero (a cura di), Le ricette del cuore, 2007

Chi all'altrui discrezion mangia, sta fresco; è meglio pane e aglio al proprio desco.
Cristoforo Poggiali, Proverbi, motti e sentenze ad uso ed istruzione del popolo, 1821

L'aglio: una vera superpillola con proprietà antinfiammatorie, antibiotiche, anti-impotenza, salvacuore e abbassa pressione. Insomma: un piatto di spaghetti aglio, olio e peperoncino è un vero toccasana. 
Umberto Veronesi e Mario Pappagallo, Verso la scelta vegetariana, 2011

Cinque cose si dicono dell'aglio: soddisfa, riscalda il corpo, fa splendere la faccia, aumenta il liquido seminale e uccide il verme solitario. 
Talmud, II-V sec.

Proverbi sulla Cipolla
  • A chi ha la tavola piena di pasticci viene voglia di cipolle.
  • Chi ha vitello in tavola non mangia cipolla.
  • Chi pratica la cipolla non va dal dottore.
  • Cipolla cruda sana lo stomaco.
  • Cipolle e agli, coprigli la testa.
  • Dagli e dagli, le cipolle diventan agli.
  • Dagli e dagli, le cipolle diventan agli.
  • La cipolla cotta guarisce il malato e quella cruda ammazza il sano.
  • La cipolla è il formaggio dei poveri.
  • La cipolla ha più bucce delle donne.
  • La cipolla si mangia dalla testa e la sarda dalla coda.
  • Meglio pane e cipolla in casa tua che arrosto in casa d’altri.
  • Né cipolla dolce, né porco bianco.
  • Quando taglia le cipolle l’avaro pensa ai suoi morti.
  • Quando vien la Quaresima semina le cipolle.
  • Se tu vuoi far l’invidia del vicino metti una cipolla nel tegamino.
  • Tre cose fanno piangere gli occhi: fumo, cipolla e mala femmina.
Proverbi sull'Aglio
  • Chi mangia aglio campa gli anni di Noè.
  • Chi non compra l’aglio per san Giovanni e` poveretto tutto l’anno.
  • Chi vuol morire mangi l’aglio e vada a dormire.
  • Il mortaio sa sempre d’aglio.
  • L’aglio è la farmacia dei contadini.
  • L’aglio è la spezieria dei contadini. 
  • L’aglio fa alzare il battaglio.
  • Partisti aglio e tornasti cipolla.
  • Per san Giovanni si svellono le cipolle e gli agli.
  • Quando senti la botte al maglio va’ nell’orto e semina l’aglio.
  • Se hai male alla panza mangia aglio in abbondanza; se hai male alla testa aggiungi aglio alla minestra.
  • Tanto puzza uno spicchio che una resta d’agli.
  • Tanto se ne sa a mangiare uno spicchio che un capo d’aglio.
Note
Vedi anche aforismi, frasi e citazioni su: Pomodori - Ortaggi - Verdura

Nessun commento: