Fantascienza - Aforismi, frasi e citazioni

Raccolta di aforismi, frasi celebri e battute divertenti sulla fantascienza, termine che deriva dalla composizione delle parole "fantasia" e "scienza", come nell'inglese science-fiction. La fantascienza è un genere di narrativa le cui origini possono essere rintracciate nella seconda metà del XIX secolo, ma che ha iniziato a svilupparsi nella prima metà del XX secolo. La fantascienza è un genere avventuroso in cui si descrivono i presunti scenari futuri della Terra, mondi immaginari, società umane o extraterrestri condizionate dalla tecnologia, e personaggi vari che possono essere non soltanto esseri umani, ma anche alieni, robot, mutanti e simili. Il genere fantascientifico ha avuto un grande successo soprattutto intorno alla metà del Novecento, e si è diffuso non soltanto in letteratura, ma anche nel cinema e nei fumetti.
Come introduzione a questa raccolta di citazioni "fantascientifiche", riportiamo un'interessante riflessione dello scrittore ed editore di fantascienza statunitense Hugo Gernsback: "Con fantascienza ["scientifiction"] intendo il genere di storie scritto da Jules Verne, H.G. Wells ed Edgar Allan Poe: un'affascinante romance intimamente mescolato a dati scientifici e visioni profetiche. [...]. Bisogna ricordare che viviamo in un mondo completamente nuovo. Duecento anni fa, le storie di questo tipo non erano possibili. La scienza, nelle sue varie branche di meccanica, elettricità, astronomia ecc., entra oggi così intimamente nelle nostre vite, e noi siamo così immersi in questa scienza, da essere ormai abituati a dare per scontate nuove invenzioni e scoperte. L'intero nostro modo di vivere è cambiato con l'attuale progresso e non c'è da stupirsi, perciò, se molte situazioni fantastiche – impossibili cent'anni fa – sono oggi reali. È in queste situazioni che i nuovi autori di romance trovano la loro grande ispirazione. Non solo queste storie sbalorditive sono una lettura tremendamente interessante: esse inoltre sono sempre istruttive. Forniscono conoscenze che non potremmo ottenere in altro modo, e le forniscono in modo assai gradito al palato. Perché i migliori di quei moderni scrittori di fantascienza hanno la dote di impartire conoscenza, e anche ispirazione, senza mai farci capire che ci impartiscono un insegnamento. E non solo! Poe, Verne, Wells, Bellamy e molti altri si sono dimostrati veri poeti. Le profezie fatte in molte delle loro storie più strabilianti sono in corso di realizzazione, o sono già state realizzate. Prendete per esempio il fantastico sottomarino della più famosa storia di Jules Verne, "Ventimila leghe sotto i mari". Ha previsto l'odierno sottomarino fin quasi all'ultimo bullone! Le nuove invenzioni ritratte per noi nell'odierna fantascienza non sono affatto impossibili da realizzarsi domani. [da Amazing Stories, 1926].
Su Aforismario trovi altre raccolte di citazioni correlate a questa sulla letteratura e il romanzo giallo.
Il futuro della fantascienza? Ci viviamo dentro. (William Gibson)
Fantascienza
© Aforismario

La fantascienza non è scritta per gli scienziati più di quanto le storie di fantasmi siano scritte per i fantasmi.
[Science fiction is no more written for scientists than ghost stories are written for ghosts].
Brian Aldiss, Penguin Science Fiction, 1961 (Introduzione)

Racconti di fantascienza (poveri di fantasia in confronto alla fantastica realtà di oggi),
Günther Anders, L’uomo è antiquato, 1956

Alla fantascienza, purtroppo, nessuno ancora ha dedicato l'attenzione che merita come veicolo di sentimenti e di desideri di massa.
Hannah Arendt, Vita activa - La condizione umana, 1958

È difficile che la scienza e la tecnologia, nelle loro linee generali, superino la fantascienza. Ma in molti, piccoli e inattesi particolari vi saranno sempre delle sorprese assolute a cui, gli scrittori di fantascienza, non hanno mai pensato. 
Isaac Asimov (fonte sconosciuta - segnalala ad Aforismario)

Le fantasie sono cose che non possono accadere, la fantascienza è fatta di cose che possono accadere.
Ray Bradbury (fonte sconosciuta - segnalala ad Aforismario)

Va a finire che un filmato sulla realtà dei fatti è meno vero di un film di fantascienza.
Pasquale Cacchio, Frantumi, 2010

La fantascienza non mi stupisce, è più sorprendente la realtà.
Pino Caruso, Appartengo a una generazione che deve ancora nascere, 2014

L'Antico Testamento: un libro di fantascienza, prima della scienza.
Pino Caruso, ibidem

Amore, è fantascienza.
Dario Cassini, In caso d’amore scappa, 2011

Non è nella fantasy l'eredità dei poemi cavallereschi: è nella fantascienza. Quella delle astronavi, degli alieni, di Clarke e di Asimov, dove ogni viaggio interstellare è un'avventura, dove la vita è puro movimento.
Ermanno Cavazzoni, su la Repubblica, 2007

Non c'è nulla di più morto della fantascienza di ieri.
[Nothing is deader than yesterday's science-fiction].
Arthur C. Clarke, Le sabbie di Marte, 1951

Mi dispiace dirlo ma gli scrittori di fantascienza non sanno nulla. Noi non possiamo parlare di scienza perché le nostre conoscenze al riguardo sono limitate e non ufficiali, e solitamente la nostra finzione è terribile.
Philip K. Dick (fonte sconosciuta - segnalala ad Aforismario)

La fantascienza è diventata il mondo reale. Che noi ce ne accorgiamo o no.
Bob Dylan (fonte sconosciuta - segnalala ad Aforismario)

La fantascienza è in fin dei conti una letteratura d'intrattenimento popolare, i colpi di scena, i segreti, le motivazioni, gli equivoci, i sentimenti che fanno parte del classico armamentario romanzesco sono qui utilizzati a piene mani.
Fruttero e Lucentini, introduzione a Isaac Asimov, Cronache della galassia, 1963

La fantascienza, così come ogni altra forma d'arte, è un prodotto della sua epoca, che riflette o reagisce o illumina i pregiudizi, le paure e i presupposti del periodo in cui è stata scritta.
Neil Gaiman, prefazione a Samuel R. Delany, Una favolosa tenebra informe, 2004

La cosa importante nella buona fantascienza, quella che produce la fantascienza destinata a durare, è il modo in cui essa ci parla del nostro presente.
Neil Gaiman, ibidem

La fantascienza diventa una pratica di scrittura significativa e ricca di implicazioni quando tratta di qualcosa di più grande e più importante dello zeitgeist, [1] che fosse o meno intenzione dell'autore
Neil Gaiman, ibidem

Più di ogni altra forma di letteratura, la fantascienza è un work in progress e ci arriva con una data di scadenza. Certa vecchia fantascienza può diventare illeggibile. La fama di alcuni autori non resiste all'erosione del tempo. Ma se la data di scadenza è trascorsa, e desta ancora una reazione emotiva dentro di noi, be', quella è arte e forse è anche verità.
Neil Gaiman, introduzione a Robert Silverberg, L'uomo nel labirinto, 2008

Il futuro della fantascienza? Ci viviamo dentro. 
William Gibson, su New Scientist, 2008 

Se c'è una cosa che ho imparato dalla fantascienza, è che ogni momento presente è al contempo il passato di qualcun altro e il futuro di qualcun altro.
William Gibson, su New Scientist, 2008

Esiste da tempo un'«altra» letteratura, tenuta lontana dalle sedi della cultura «alta», che ha marginalizzato ciò che violava le sue regole e i suoi confini. Questa enorme rimozione culturale ha prodotto, per reazione, gli aedi dei singoli generi letterari, gli adepti e gli aficionados che si riconoscono incondizionatamente nelle regole e nei modelli del loro genere preferito. E in questo senso la fantascienza ha creato più di ogni altro genere letterario dei fan fedeli e degli autori «militanti».
Fabio Giovannini e Marco Minicangeli, Storia del romanzo di fantascienza, 1998

«Fantascienza» è stata a lungo anche un ghetto, o un marchio negativo imposto dalla cultura «seria».
Fabio Giovannini e Marco Minicangeli, Storia del romanzo di fantascienza, 1998

Di solito si considera la fantascienza un esercizio letterario di intrattenimento che annovera scrittori di qualità avventurosa. Si tratta di signori non esenti da qualche stranezza, ma infinitamente più intriganti dei cosiddetti narratori seri.
Antonio Gnoli, in Philip K. Dick, Cronache del dopobomba, 1965 (Postfazione)

Non c'è dubbio che noi viviamo in un mondo di fantascienza. Tutt'intorno a noi vediamo i segni di un nuovo ordine: la nostra vita non è quella che era dei nostri padri e non è certamente quella dei loro. La vita corre sempre più rapidamente e noi ci muoviamo con essa. È come se cavalcassimo una tecnologia lanciata al galoppo e non possiamo più scenderne senza romperci l'osso del collo.
James Gunn, Storia illustrata della fantascienza, 1975

Ciò che oggi è solo fantascienza diventerà vita politica d'ogni giorno.
Aldous Huxley, Ritorno al mondo nuovo, 1958

Ascolto Radio Maria come fossero racconti di fantascienza di Philip K. Dick. L'apocalisse, il bene contro il male, Satana, l'aldilà. Ci sanno fare, altroché.
Daniele Luttazzi, Bollito misto con mostarda, 2005

Nessun libro di fantascienza aveva previsto Internet.
Daniele Luttazzi, La guerra civile fredda, 2009

Che non esista una fanta-arte o una fanta-religione, ma solo una fantascienza ci dice molto sulla natura strumentale della conoscenza scientifica: chiunque può appropriarsene e utilizzarla come meglio crede.
Mauro Parrini, A mani alzate, 2009

Nel nostro tempo il posto della metafisica è stato preso dalla fantascienza: sostituzione forse non casuale, della quale non c'è comunque da rammaricarsi, visto che questa non è meno legittima né meno emozionante di quella.
Mario Andrea Rigoni, Variazioni sull'impossibile, 1993

La fantascienza è la succursale della scienza.
Guido Rojetti, L'amore è un terno (che ti lascia) secco, 2014

Se la fantascienza è l'improbabile reso possibile, la fantasia è l'impossibile reso probabile.
Rod Serling, in Ai confini della realtà, 1959

La fantascienza è morta. Qui sono sicuro: la tecnologia l'ha uccisa. Persino mia madre non percepisce più come assurde le cose che prima erano fantascienza. Perché c'è il telefonino, il computer, l'iPod, il televisore ultrapiatto. È magia? No, è la tecnologia che ha vinto.
Antonio Serra, su Wikinotizie, 2007

Non esiste una cosa come la fantascienza, esiste soltanto un'eventuale scienza.
[There is no such thing as science fiction, there is only science eventuality].
Steven Spielberg (fonte sconosciuta - segnalala ad Aforismario)

La fantascienza è una nuova mistica, è la resurrezione della poesia epica: l'uomo e il suo superamento, l'eroe e le sue imprese, la lotta contro l'ignoto.
Boris Vian, su Les Temps Modernes, 1951

Quando morirò lascerò il mio corpo alla fantascienza. 
Steven Wright (fonte sconosciuta - segnalala ad Aforismario)

Danno ancora uno stupido film di fantascienza inglese. Si capisce che è inglese perché tutti i marziani hanno l’ombrello.
Henny Youngman (fonte sconosciuta - segnalala ad Aforismario)

Io ne ho viste cose che voi umani non potreste immaginarvi: navi da combattimento in fiamme al largo dei bastioni di Orione, e ho visto i raggi B balenare nel buio vicino alle porte di Tannhäuser. E tutti quei momenti andranno perduti nel tempo, come lacrime nella pioggia. È tempo di morire.
[I've seen things you people wouldn't believe, attack ships on fire off the shoulder of Orion, I watched c-beams glitter in the dark near the Tannhäuser Gates. All those moments will be lost in time, like tears in rain. Time to die].
Roy Batty (Rutger Hauer), in Ridley Scott, Blade Runner, 1982

Note
  1. Zeitgeist: parola tedesca traducibile in italiano con "spirito del tempo"; lo zeitgeist è lo spirito culturale che informa una determinata epoca, come si riflette nella letteratura, nella filosofia, nelle arti.
  2. Vedi anche aforismi, frasi e citazioni su: Letteratura - Romanzo giallo

Nessun commento: