Gregge - Aforismi, frasi e citazioni

Raccolta di aforismi, frasi celebri e proverbi sul gregge. Il termine "gregge" può assumere diversi significati: può indicare un branco di pecore o di capre affidate alla guida e alla custodia di un pastore; una moltitudine di persone; oppure, in senso religioso, e cristiano in particolare, le anime affidate alla guida spirituale di un pastore, cioè dell’autorità ecclesiastica; o, infine, in senso spregiativo, un gruppo di persone (il cosiddetto "gregge umano") che, per mancanza di personalità, di iniziativa e di coraggio, si comportano passivamente accettando condizioni di inferiorità e soggezione. [cfr. Vocabolario Treccani]. Nelle seguenti citazioni, la parola gregge è usata per lo più secondo quest'ultima accezione del termine, ed pertanto riferito agli esseri umani. Per frasi sul gregge inteso come branco di pecore, vedi la raccolta dedicata ai pastori [trovi il link in fondo alla pagina].
Su Aforismario trovi altre raccolte di citazioni correlate a questa sulle pecore, le masse e il conformismo.
La folla è un gregge che non può fare a meno di un padrone.
(Gustave Le Bon)
Gregge
© Aforismario

Nel gregge non si conta, si viene contati.
Pasquale Cacchio, Frantumi, 2010

I meccanismi della costituzione democratica sono costruiti per essere adoperati non dal gregge dei sudditi inerti, ma dal popolo dei cittadini responsabili: e trasformare i sudditi in cittadini è miracolo che solo la scuola può compiere.
Piero Calamandrei, Contro il privilegio dell'istruzione, 1946

Chi vuole dominare sugli uomini cerca di svilirli, di sottrarre loro forza di resistenza e diritti, finché siano dinanzi a lui impotenti come animali. Egli li trasforma in animali, e anche se non lo dice apertamente, dentro di sé è sempre ben cosciente di quanto poco gli importino; parlandone con i suoi confidenti, egli li definisce pecore o gregge.
Elias Canetti, Massa e potere, 1960

Le religioni storiche mondiali portano nel sangue un presentimento delle insidie della massa. […] Ciò che esse desiderano è, al contrario, un gregge duttile. È consueto considerare i fedeli come pecore e lodarli per la loro ubbidienza.
Elias Canetti, Massa e potere, 1960

Una volta nel gregge, è inutile che abbai: scodinzola.
Anton Cechov, Quaderni, 1891/1904

L'elemento prezioso nel grande corteo dell'umanità non è lo Stato, ma è l'individuo creatore e cosciente, la personalità; è questa sola che crea il nobile e il sublime mentre il gregge è stolido nel pensiero e stolido nei sentimenti.
Albert Einstein, Ciò in cui credo, su Forum and Century, 1930

Nel giro di due settimane masse, come greggi, possono essere portate dai giornali a uno stato di furia eccitata tale che gli uomini sono pronti ad indossare l'uniforme, a uccidere e a farsi uccidere, in nome delle mire inutili di pochi gruppi interessati.
Albert Einstein, Come io vedo il mondo, 1934

Per essere un elemento perfetto di un gregge bisogna innanzitutto essere una pecora.
Albert Einstein, Festschrift, 1953

Nella civiltà occidentale contemporanea, l'unione col gruppo è la maniera più frequente per superare l’isolamento. È un’unione in cui l'individuo si annulla in una vasta comunità, e il suo scopo è quello di far parte del gregge. Se io sono uguale agli altri, sia nelle idee che nei costumi, non posso avere la sensazione di essere diverso. Sono salvo: salvo dal terrore della solitudine. Il sistema dittatoriale si vale di minacce e di terrore per ottenere questa uniformità; i paesi democratici, di suggestione e propaganda.
Erich Fromm, L'arte di amare, 1956

Anche se Dio non esistesse avrebbe il suo gregge.
Roberto Gervaso, Il grillo parlante, 1983

L'orgoglio deriva da un risultato raggiunto che non ha niente a che vedere con l'approvazione degli altri. È un'approvazione duramente conquistata che concediamo a noi stessi. Ci stimola a distanziarci dal gregge. Oggi tuttavia questa parola è stata così svilita da essere utilizzata soltanto per descrivere persone la cui sola distinzione consiste nel far parte del gregge.
Pat Jordan (fonte sconosciuta - segnalala ad Aforismario)

Tra il grigio delle pecore si celano i lupi, vale a dire quegli esseri che non hanno dimenticato che cos'è la libertà. E non soltanto questi lupi sono forti in sé stessi, c'è anche il rischio che, un brutto giorno, essi trasmettano le loro qualità alla massa e che il gregge si trasformi in un branco. È questo l'incubo dei potenti.
Ernst Jünger, Trattato del ribelle, 1952
Laddove c’è un gregge, c’è sempre un pastore nei paraggi. (Giovanni Soriano)
La folla è un gregge che non può fare a meno di un padrone.
[Les foule humaine est un troupeau qui ne saurait se passer de maître].
Gustave Le Bon, Psicologia delle folle, 1895

Ogni gregge ha la sua pecora nera!
Stanisław Jerzy Lec, Pensieri spettinati, 1957 [cfr. proverbio].

Che cosa significa determinato? Non significa forse "avere una volontà propria"? L'istinto del gregge richiede adattamento e subordinazione, ma l'umanità eleva ai più alti onori non il mansueto, il pusillanime, il pigro, ma proprio l'uomo determinato, l'eroe.
Bruce Lee, Pensieri che colpiscono, 2000 (postumo)

Qui passo gli anni, abbandonato, occulto, / senz'amor, senza vita; ed aspro a forza / tra lo stuol de' malevoli divengo: / qui di pietà mi spoglio e di virtudi, / e sprezzator degli uomini mi rendo, / per la greggia ch'ho appresso.
Giacomo Leopardi, Le ricordanze, 1829

La massa per me non è altro che un gregge di pecore, finché non è organizzata.
Benito Mussolini, Emil Ludwig, Colloqui con Mussolini, 1932

Chi considera gli uomini come un gregge e fugge da loro il più velocemente possibile, ne sarà certamente raggiunto e preso a cornate.
Friedrich Nietzsche, Umano troppo umano II, 1879/80

Con la morale, il singolo viene educato a essere funzione del gregge, e ad attribuirsi valore solo come funzione.
Friedrich Nietzsche, La gaia scienza, 1882

La moralità è l'istinto del gregge nel singolo.
Friedrich Nietzsche, La gaia scienza, 1882

Laddove si esercita un dominio, esistono masse: laddove esistono masse, ivi c'è un bisogno di schiavitù. Dove c'è schiavitù, gli individui non sono che pochi, e questi hanno contro di sé gli istinti del gregge e la coscienza.
Friedrich Nietzsche, La gaia scienza, 1882

In fin dei conti è indifferente se al gregge è imposta un'opinione oppure se ne sono permesse cinque : chi si discosta dalle cinque opinioni e si fa in disparte, ha sempre l'intero gregge contro di sé.
Friedrich Nietzsche, La gaia scienza, 1882

C'è da ridere! Guardate! Guardate! Fugge via dagli uomini: ma questi gli vanno dietro, perché lui corre innanzi a loro - tanto essi sono gregge!
Friedrich Nietzsche, La gaia scienza, 1882

Il piacere di essere gregge è più antico del piacere di essere io: e finché la buona coscienza si chiama gregge, solo la cattiva coscienza dice: io.
Friedrich Nietzsche, Così parlò Zarathustra, 1883/85

L'uomo come molti animali è solitamente gregario, è però l'unico che si illude di mantenere la propria individualità nel gregge.
Marco Oliverio (Aforismi inediti su Aforismario)

L'ideale borghese è la scomparsa del gregge, anche per l'egoistico interesse, a non averlo contro; e quanto meno la riduzione del gregge ai minimi termini, senza nessuna voglia di pascolarlo e tosarlo. Un ideale che non sarebbe tanto lontano se tanta gente non avesse tanta voglia di farsi pascolare e tosare.
Sergio Ricossa, Straborghese, 1980

Tutti gli individui di successo sono disposti a fare tutto quanto è necessario per riuscire. Ed anche questo, non meno di altre cose, è ciò che li separa dal gregge.
Anthony Robbins (fonte sconosciuta - segnalala ad Aforismario)

Regna nei nostri costumi una vile e ingannevole uniformità, e tutti gli spiriti sembrano esser stati fusi in uno stesso stampo: senza posa la civiltà esige, la convenienza ordina; senza posa si seguono gli usi e mai il proprio genio. Non si osa più apparire ciò che si è; e, in questa costrizione continua, gli uomini, che formano quel gregge che si chiama società, posti nelle stesse circostanze, faran tutte le stesse cose, se motivi più potenti non ne li distolgano. Non si saprà, quindi, mai bene con chi
Jean-Jacques Rousseau, Discorso sulle scienze e le arti, 1750

L'ansia di bruciare la propria vita e di essere qualcuno fuori dal gregge rende le giovinezze impazienti di raggiungere un traguardo di piacere, di denaro e di orgoglio.
Nino Salvaneschi, Saper amare, 1942

Un grande spirito deve pur riconoscere gradualmente la sua missione e la sua posizione di fronte all'umanità, e giungere di conseguenza alla coscienza di non appartenere al gregge, bensì ai pastori, intendo dire agli educatori della stirpe umana.
Arthur Schopenhauer, Parerga e paralipomena, 1851

Il grande gregge del genere umano ha sempre e dovunque necessariamente bisogno di capi, guide e consiglieri, nelle figure e secondo le occasioni più varie: tali sono i giudici, i governanti, i condottieri, i funzionari. i preti, i medici, i dotti, i filosofi, e così via, che hanno tutti insieme il compito di condurre, attraverso il labirinto della vita, questo genere umano, per la maggior parte estremamente
incapace e stolto.
Arthur Schopenhauer, Parerga e paralipomena, 1851

Bisogna fare attenzione a non seguire, come pecore, il gregge di chi ci precede, perché non si va dove si deve andare, si va dove vanno tutti.
Lucio Anneo Seneca, Sulla felicità, I sec.

Se da un punto di vista biologico l’umano è affine alla scimmia, da un punto di vista psicologico mi pare lo sia ancora di più alla pecora, con la sua tendenza a stare in gregge e a seguire un pastore.
Giovanni Soriano, Finché c'è vita non c'è speranza, 2010

Mai metafora fu piú indovinata di quella con la quale i cristiani rappresentano sé stessi, e cioè quella del gregge. E in effetti, come definire quei placidi individui che amano stare assembrati nei verdi pascoli della fede e sotto la vigile guida di un pastore se non pecore? Sia chiaro: non c’è nulla di male nell'essere una pecora, è che desta qualche perplessità quando ad assumerne le sembianze è un bipede dalla stazione eretta che, in altre circostanze, si definisce “sapiens”.
Giovanni Soriano, Malomondo, 2013

Laddove c’è un gregge, c’è sempre un pastore nei paraggi.
Giovanni Soriano, Malomondo, 2013

Il desueto – ma neppure tanto – “egregio” col quale si usa iniziare certe missive, suscita il sospetto che il mittente, in maniera un po’ ipocrita, consideri il destinatario come individuo che si distingue dal gregge; di sicuro, è la sua ingenua ammissione del fatto che egli considera la maggior parte della gente nient’altro che gregge.
Giovanni Soriano, Malomondo, 2013

Sei stato solamente condizionato fin dalla nascita a sentirti un piccolo, insignificante, inadeguato, ed incapace puntino in balia delle onde, affinché tutti i poteri precostituiti ti tenessero docile nel gregge dei paurosi, dei passivi, degli eternamente inadeguati. Rifiuta questo condizionamento e torna a credere nel capolavoro che sei. Torna a combattere per essere padrone della tua vita, delle tue sensazioni, dei tuoi pensieri, del tuo destino.
Yamada Takumi, Aforismario anticrisi, 2012

Mi viene da pensare che non sono tanto gli uomini i guardiani delle greggi, ma le greggi guardiani degli uomini, perché quelle sono molto più libere di questi.
Henry David Thoreau, Walden o Vita nei boschi, 1854

Chi accetta di camminare in gregge ha l'obbligo di adempiere ai doveri del gruppo.
Amadeus Voldben (Amedeo Rotondi), Pensieri per una vita serena, 2008 (postumo)

I piani dell'anima umana sono infiniti. Bisogna soltanto saper camminare intrepidi sull'abisso: o si conquista la propria cima, o si perisce. Non sarà in ogni caso la vita grigia di quelli del gregge, che si accorge a malapena di esistere.
Stanisław Ignacy Witkiewicz, Insaziabilità, 1930

Il gregge è simile al pastore.
Proverbio

Ogni gregge ha la sua pecora nera.
Proverbio

Note
Vedi anche aforismi, frasi e citazioni su: Pecore - Pastore - Massa - Conformismo e Anticonformismo

Nessun commento: