Mutande - Frasi e battute divertenti

Raccolta di aforismi e battute divertenti sulle mutande e sugli slip. La parola "mutande" deriva dal latino mutandae "da mutarsi", nel senso di mutare, cambiare, essendo un indumento intimo che va cambiato frequentemente. Le mutande (nel linguaggio comune chiamate anche mutanda) sono un capo di biancheria intima maschile e femminile, che copre la parte del corpo che va dalla vita all'inguine o alle cosce. In passato, le mutande erano un indumento quasi esclusivamente maschile a forma di calzoni lunghi. Nel XIX secolo le mutande diventarono un indumento sempre più diffuso, anche tra le donne, e sempre più corto, fino a raggiungere le ridotte misure attuali e ad assumere varie fogge e denominazioni (per esempio. boxer, culottes, tanga, ecc.). A questo proposito non possiamo non ricordare una battuta di Montesquieu: "Non sono ancora due secoli che le donne francesi hanno cominciato a portare le mutande, ma ben presto, peraltro, si sono liberate di quell'impedimento".
Gli slip (dal verbo inglese to slip "scivolare", "indossare o togliere in fretta, sono delle mutandine molto corte, sgambate e aderenti.
Su Aforismario trovi altre raccolte di citazioni correlate a questa sulla biancheria intima, la lingerie, le calze e il reggiseno.
Il sorriso, la dignità e le mutande sono le uniche cose che nessuno
deve mai riuscire a portarti via senza il tuo permesso. (Clelia Moccia)
Mutande / Slip
© Aforismario

Queste mutandine mi danno un fastidio incredibile. Me le ha prestate un mio amico di Milano, un creativo. Sono di Eternit perlinato. Io le ho coibentate per non disperdere fonti di calore. Naturalmente le ho personalizzate, fanno parte della mia lingerie. Davanti c'è scritto: "I have a dream" e di dietro: "Mission impossible".
Antonio Albanese [1]

La maturità di una persona non si misura dall'età ma dal modo in cui reagisce svegliandosi in pieno centro in mutande.
Woody Allen, Citarsi addosso, 1975

Togliti le mutande che debbo parlarti.
Roberto "Freak" Antoni, Non c'è gusto in Italia ad essere intelligenti, 1991

Un po’ d’adulterio è il minimo indispensabile per tenersi di buon umore, per non scappare di casa, per far fruttare il capitale speso in mutande fantasia.
Natalia Aspesi, Lui visto da lei, 1978

Il calcio è stupendamente rappresentato dalla nostra nazionale: si vedono undici ragionieri in mutande allo sbaraglio, senza nessuna remora, senza nessun decoro. È il nostro governo e il nostro sottogoverno in mutande.
Carmelo Bene, al Maurizio Costanzo Show, 1994

Le mutande sono come i governi, c'è sempre qualcuno che le vuol far cadere.
Paola Borboni (fonte sconosciuta - segnalala ad Aforismario)

Un tizio esce dal casinò in canottiera e mutande.
− Voilà! Andata male eh?!
− Sì, ma per fortuna ho saputo fermarmi in tempo.
Gino Bramieri, Io Bramieri vi racconto 400 barzellette, 1976

Io dico alle donne che la faccia è la mia esperienza e le mani sono la mia anima. Qualunque cosa, pur di tirare giù quelle mutandine.
Charles Bukowski, su Rolling Stone magazine, 1976

Adoro le mutande ripiene.
Gianni Carino (fonte sconosciuta - segnalala ad Aforismario)

Per quale cazz* di motivo noi maschietti − specie non protetta dal Signore − non abbiamo lo stesso diritto a indossare un push-down? Una mutanda a collo alto che prenda la panza e ce la strizzi al pacco, così quando andate ad aprire capite la delusione che proviamo noi.
Dario Cassini, Tranne mia madre e mia sorella, 2003

Che lo vogliamo o no, siamo tutti psicoanalisti, amanti dei misteri del cuore e della mutanda, palombari degli orrori. Guai allo spirito dagli abissi chiari!
Emil Cioran, Sillogismi dell'amarezza, 1952

Il reggiseno viene di solito abbinato a slip coordinati, la cui funzione è quella di valorizzare le forme dei glutei. Il più famoso e universalmente conosciuto tra gli slip è la mitica "mutanda di Roberta", oggetto illusorio che lascia supporre che se ti metti quella mutanda ti viene il culo come quello di Roberta e invece hai già culo se ti entra la mutanda.
Giobbe Covatta, Sesso? Fai da te!, 1996

Nel ramo mutanda si sconsiglia vivamente: la mutanda a costine con triangolo di presa d'aria; i boxer fosforescenti con coniglietti che si rincorrono; la mutanda con filo interdentale fatta in paillettes (è preferibile quella fatta in paillard); la mutanda autoreggente a balconcino imitazione Wonderbra modello Little Tony con mappata di cotone idrofilo già inserito da usare sotto il blue-jeans. Ma qualsiasi sia il modello scelto, è importante che la mutanda, al contrario della banana, non abbia il bollino giallo.
Giobbe Covatta, Sesso? Fai da te!, 1996

Omicidi, crimini, povertà. Queste cose non mi spaventano. Quello che mi spaventa sono le celebrità sulle riviste, la televisione con cinquecento canali, il nome di un tizio sulle mie mutande, i farmaci per capelli, il viagra, poche calorie.
Tyler Durden (Brad Pitt), in Fight Club, 1999

«Prof, in gita avremo una borsa da massimo 10 kg. Come farò?». «Lascia a casa qualcosa». «Le mutande! ». I maschi e l’igiene, un caso aperto.
Ermanno Ferretti, Per chi suona la campanella, 2011

Le mutandine, per la loro capacità evocativa, mantengono una forte carica erotica anche da sole. La loro autonomia è confermata, oltre che dal feticismo che si concentra su questo indumento più che su ogni altro, dal fatto che in epoche più pudiche non potevano essere nominate, alla pari degli organi sessuali, e venivano chiamate les inexpressibles, le indicibili.
Massimo Fini, Dizionario erotico, 2000

L'ideale è una lavandaia senza mutande presa di spalle.
Ennio Flaiano, Frasario essenziale per passare inosservati in società, 1969 (postumo)

Il primo tanga fu la foglia di fico.
Roberto Gervaso, Il grillo parlante, 1983

I ventenni s'innamorano e si disinnamorano più spesso di quanto si cambiano le mutande... Cosa che dovrebbero fare più spesso!
Gregory House (Hugh Laurie), in Dr. House - Medical Division, 2004/12

Da anni il rapporto più intimo che aveva con i suoi genitali era quando gli stirava le mutande.
Carla La Sorte (fonte sconosciuta - segnalala ad Aforismario)

Così dicono gli esperti. Tre anni. L'amore vero dura tre anni. Qualcosina in più di mille giorni. Dopodiché buongiorno bignola, ciao contadina. Non è più la stessa cosa. Prima saliva il desiderio e calavano le mutande, poi succede il contrario. Cala il desiderio e risalgono le mutande. E non solo in senso metaforico, perché si abbandonano i tanga e si ritorna al caldo abbraccio della braga ascellare.
Luciana Littizzetto, Col cavolo, 2004

La crisi della coppia segue curve inesorabili. I primi mesi si alza il desiderio e calano le mutande. Poi, col tempo, i movimenti si invertono: il desiderio cala e le mutande risalgono fin quasi alle ascelle.
Luciana Littizzetto, Col cavolo, 2004

Se [...] indossi spensierata il perizoma, tu sei una donna rovinata, figlia mia. Sei una femmina finita che passera tutta la giornata a disincastrarsi la filura.
Luciana Littizzetto, Col cavolo, 2004

I boxer. Mezzo metro di lenzuolo con il grande cocomero che balla la lambada. I boxer. Una tavella di maglina molle con la feritoia per le uscite di emergenza. Li odio. Noi dobbiamo andare in giro con un filo del telefono al posto delle mutande e loro belli comodi coi mutandoni da Stanlio e Ollio.
Luciana Littizzetto, Col cavolo, 2004

Quello che secondo me deve essere proprio bandito dal commercio è lo slip con l'elasticone alto con la marca stampigliata sopra che si fa sbucare dal jeans. Lo slip parlante che sembra che dica: "Minchia quanto sono figo. Sono troppo avanti". Ecco, bravo amore, vai ancora un po' più avanti così mi sprofondi nel vuoto e ci liberiamo di te.
Luciana Littizzetto, Rivergination, 2006

Alcuni uomini in mutande sono ridicoli. Togliendosele, peggiorano.
Giancarlo Magalli (fonte sconosciuta - segnalala ad Aforismario)

Gli uomini si dividono in due categorie: quelli che mettono i boxer e quelli che mettono gli slip. I primi hanno qualcosa da nascondere, i secondi si illudono di avere qualcosa da mostrare.
Teresa Mannino (fonte sconosciuta - segnalala ad Aforismario)

Il sorriso, la dignità e le mutande sono le uniche cose che nessuno deve mai riuscire a portarti via senza il tuo permesso.
Clelia Moccia (Aforismi inediti su Aforismario)

Quando il sesso era misterioso aveva un certo fascino che ora non ha più. I nostri antenati amavano donne che portavano sei paia di mutande e destavano passioni che oggi non suscitano più.
Eugenio Montale, cit. in Enzo Biagi, Mille camere, 1984

Non sono ancora due secoli che le donne francesi hanno cominciato a portare le mutande, ma ben presto, peraltro, si sono liberate di quell'impedimento.
Charles-Louis de Montesquieu, I miei pensieri, 1716/55 (postumo 1899/01)

I diritti basilari delle donne prevedono di poter indossare mutande che aderiscano alle loro parti esterne come se fossero stelle marine e che non debbano essere lentamente risucchiate nei recessi interni per via dell’attrito cinetico.
Caitlin Moran, Ci vogliono le palle per essere una donna, 2011 [3]

Qui lo dico e qui non lo nego: sono a favore dei mutandoni. Le accanite femministe HANNO BISOGNO di mutandoni, supermutandoni. In questo momento ne indosso un paio che credo sia stato usato come coperta ignifuga nelle prime quarantotto ore del grande incendio di Londra: si estendono dalla fine della coscia all’ombelico e sono eventualmente riadattabili come casa di campagna in cui rifugiarsi nel weekend. Se dovessi candidarmi alle elezioni, lo farei soltanto per fondare un partito il cui slogan sarebbe: «Rimettiamo i braghettoni alle donne».
Caitlin Moran, Ci vogliono le palle per essere una donna, 2011 [3]

Oggi pochissime donne indossano un paio di mutande che stiano loro bene. Invece di portare qualcosa che, in maniera rassicurante, copra entrambe le natiche, tutte indossano degli accessori gluteali, dei ninnoli da culo. Ormai si parla solo di slip bassi, slip midi, perizoma, bikini, tanga, brasiliane e culottine. Queste partizioni strette ed elastiche che corrono sul didietro sono, in termini di comodità ed estetica, crudeli quanto la divisione tra India e Pakistan, perché generano dislocazioni fisiche dagli effetti catastrofici: intere parti del corpo vengono spaccate in due o sono costrette a intraprendere vaste migrazioni.
Caitlin Moran, Ci vogliono le palle per essere una donna, 2011 [3]

Quando sono in mutande sul divano, guardando la TV penso: “Non sto guardando un bello spettacolo.” Per onestà intellettuale, devo ammettere però che anche il mio televisore può dire la stessa cosa.
Flavio Oreglio, Non è stato facile cadere così in basso, 2007

Chi non è geloso anche delle mutandine della sua bella, non è innamorato.
Cesare Pavese, Il mestiere di vivere, 1935/1950 (postumo, 1952)

Io adoro le mutande alte. Questi perizomi saranno belli, ma si intromettono troppo negli affari tuoi.
Viviana Porro (fonte sconosciuta - segnalala ad Aforismario)

Non mi piacciono i segreti: sanno di mutande sporche.
Peter Vaughan, in La leggenda del pianista sull'oceano, 1998

Ho sognato di essere le mutande di Sharon Stone. Che incubo! Sempre chiuso in quel cassetto!
Vincent (fonte sconosciuta - segnalala ad Aforismario)

Il vero problema della società futura è stabilire chi, fra gli uomini e le donne, laverà le mutande.
Lina Wertmüller, Enzo Biagi, Italia, 1975

Decisione numero uno: ovviamente perdere dieci chili. Numero due: mettere sempre a lavare le mutande della sera prima. Ugualmente importante: trovare un ragazzo dolce e carino con cui uscire.
Renée Zellweger, in Il diario di Bridget Jones, 2001

 È inutile che le chiamiate mutande se poi non ve le cambiate mai.
Anonimo

Non cambiare mai, mutande a parte!
Anonimo, su Comix

Note
Vedi anche aforismi, frasi e citazioni su: Biancheria intima e Lingerie - Calze - Reggiseno

Nessun commento: