Reazionari - Aforismi, frasi e citazioni

Raccolta dei migliori aforismi e delle frasi più significative sui reazionari e il reazionarismo. Il termine "reazionario" è ripreso dal francese réactionnaire, in contrapposizione a révolutionnaire, "rivoluzionario", e in origine era riferito agli oppositori della rivoluzione francese. nel linguaggio comune, e in quello politico in particolare, si definisce reazionario chi oppone a ogni riforma e innovazione, mostrandosi tendenzialmente ostile al progresso. Come si noterà leggendo le seguenti citazioni, il reazionarismo, benché generalmente oggetto di facili critiche, è una posizione rivendicata con orgoglio da alcuni autori, come per esempio: Cioran, Dávila e Gianfranceschi.
Su Aforismario trovi altre raccolte di citazioni correlate a questa sui conservatori, i progressisti e contro il progresso.
Non c'è reazionario più implacabile dell'innovatore fallito
 non c'è nemico degli elefanti selvatici più crudele dell'elefante addomesticato.
(Bertolt Brecht)
Reazionari
© Aforismario

Le idee rivoluzionarie sono logore, quelle reazionarie sono odiose, non c’è ormai posto che per le idee liberali.
Bertrand Barère, lettera a Napoleone Bonaparte, 1799

Coloro in cui non si è spenta la forza di agire per i propri ideali, la volgono ora contro quegli stessi ideali! Non c'è reazionario più implacabile dell'innovatore fallito, non c'è nemico degli elefanti selvatici più crudele dell'elefante addomesticato.
Bertolt Brecht (fonte sconosciuta - segnalala ad Aforismario)

Non ci si può ribellare nemmeno in nome di Dio, foss'anche contro il peccato. Perché agli occhi del Reazionario supremo l’unico peccato è l’anarchia, protesta contro l’ordine iniziale.
Emil Cioran, Lacrime e santi, 1937/86

Lei è forse reazionario? − Se vuole, ma nel senso in cui lo è Dio.
Emil Cioran, Squartamento, 1979

Non sono un reazionario. Vado ben oltre. Un giorno Henri Thomas mi ha detto: «Lei è contro tutto ciò che è successo dal 1920 in poi», e io gli ho replicato: «No, da Adamo in poi!».
Emil Cioran, Un apolide metafisico, 1995

Una tartaruga merita più stima di certi conservatori reazionari. Almeno la tartaruga cammina.
[Une tortue mérite plus d'estime que certains réactionnaires conservateurs. Au moins elle marche].
Jean Louis Auguste Commerson, Pensieri di un imballatore, 1851

Il passato che il reazionario loda non è epoca storica ma norma concreta. Quel che il reazionario ammira di altri secoli non è la loro realtà, sempre miserabile, ma la norma peculiare alla quale disobbedivano.
Nicolás Gómez Dávila, In margine a un testo implicito, 1977/92

Il reazionario aspira a convincere le maggioranze, il democratico a corromperle con la promessa di beni altrui.
Nicolás Gómez Dávila, In margine a un testo implicito, 1977/92

In ogni reazionario rivive Platone.
Nicolás Gómez Dávila, ibidem

Il reazionario è l'istigatore di quell'insurrezione radicale contro la società moderna che la sinistra predica, ma che evita accuratamente nelle sue farse rivoluzionarie.
Nicolás Gómez Dávila, In margine a un testo implicito, 1977/92

La provvidenza ha deciso di assegnare al democratico la vittoria e al reazionario la verità.
Nicolás Gómez Dávila, ibidem

Il progressista trionfa sempre, il reazionario ha sempre ragione. In politica avere ragione non consiste nell'occupare la scena, ma nell'annunciare fin dal primo atto i cadaveri del quinto.
Nicolás Gómez Dávila, In margine a un testo implicito, 1977/92

L'uomo moderno non dà ascolto al reazionario non perché i suoi rimedi gli sembrino inadeguati, ma
perché non li capisce.
Nicolás Gómez Dávila, ibidem

L'angoscia di fronte al tramonto della civiltà è afflizione reazionaria. Il democratico non può rimpiangere la scomparsa di ciò che ignora.
Nicolás Gómez Dávila, In margine a un testo implicito, 1977/92

Il pensiero reazionario non assicura alcun successo ai suoi adepti, garantisce soltanto che non dicano sciocchezze.
Nicolás Gómez Dávila, Tra poche parole, 1977/92

Il pensiero reazionario è impotente e lucido.
Nicolás Gómez Dávila, ibidem

Il reazionario, oggi, è semplicemente un passeggero che naufraga con dignità.
Nicolás Gómez Dávila, Tra poche parole, 1977/92

Il reazionario simpatizza con il rivoluzionario di oggi perché lo vendica di quello di ieri.
Nicolás Gómez Dávila, Tra poche parole, 1977/92

Il reazionario diventa conservatore solo in epoche che hanno ancora qualcosa da conservare.
Nicolás Gómez Dávila, Nuevos escolios a un texto implícito, 1986

Il reazionario è contro il progresso; il conservatore contro i suoi abusi.
Roberto Gervaso, Il grillo parlante, 1983

Il reazionario è sensibile alla vita più di ogni altro, perché non si nasconde come va a finire.
Fausto Gianfranceschi, Il reazionario, 1996

Sono un reazionario, non un passatista: il mio sguardo è rivolto al futuro. Le prospettive sono due: il degrado è così evidente che il timore di precipitare verso la catastrofe universale è un sentimento comune; eppure malgrado ciò gli ottimisti (e io sono tra questi) possono sperare che, arrivati al punto limite della crisi, si verifichi un'inversione provvidenziale della tendenza, e rifioriscano il vero, il buono e il bello. In ambedue i casi è onorevole la posizione di chi si oppone alla corrente sia per frenare minimamente la caduta, sia per affrettare la rinascita.
Fausto Gianfranceschi, Aforismi del dissenso, 2012

Il Vaticano è la più grande forza reazionaria esistente in Italia: forza tanto più temibile in quanto è insidiosa e inafferrabile. 
Antonio Gramsci, La Correspondance Internationale, 1924
Una tartaruga merita più stima di certi conservatori reazionari.
Almeno la tartaruga cammina. (Jean Louis Auguste Commerson)
Foto: Commerson ritratto da Nadar © 1900
Per chi è di idee progressiste la parola e il concetto di "popolo" conservano sempre un che di arcaicamente apprensivo, ed egli sa che basta apostrofare la folla chiamandola "popolo" per indurla a malvagità reazionarie.
Thomas Mann, Doctor Faustus, 1947

Tutti i reazionari sono tigri di carta. Apparentemente sono terribili, ma in realtà non sono poi tanto potenti. A considerare la cosa dal punto di vista dell'avvenire, il popolo è veramente potente, e non i reazionari.
Mao Tse-tung, Il libro delle Guardie Rosse (o Libretto rosso), 1966

I reazionari ritenuti potenti non sono in realtà che tigri di carta. Ciò per la semplice ragione che essi sono staccati dal popolo.
Mao Tse-tung, Il libro delle Guardie Rosse (o Libretto rosso), 1966

Un proverbio cinese definisce l'azione di certi sciocchi dicendo che "essi sollevano una pietra per lasciarsela cascare sui piedi." I reazionari di tutti i paesi sono precisamente degli sciocchi di questo genere.
Mao Tse-tung, Il libro delle Guardie Rosse (o Libretto rosso), 1966

Non bisogna immaginare che un bel giorno tutti i reazionari cadano in ginocchio di propria spontanea volontà. In breve: l'avvenire è radioso, ma il nostro cammino è tortuoso.
Mao Tse-tung, Il libro delle Guardie Rosse (o Libretto rosso), 1966

Soltanto i reazionari credono ancora nel progresso inarrestabile: non possono spiegarsi altrimenti la ragione della loro sconfitta.
Mauro Parrini, A mani alzate, 2009

La Chiesa non può che essere reazionaria: non può che essere dalla parte del Potere; non può che accettare le regole autoritarie e formali della convivenza. 
Pier Paolo Pasolini, Scritti corsari, 1975

Nessuno è più reazionario di un rivoluzionario pentito, di un operaio che diventa padroncino, di chi assapora il privilegio dopo aver patito gli stenti. Cambia tutto di sé, ogni movenza, non solo la cravatta.
Luigi Pintor, Il nespolo, 2001

Il fascismo ideologicamente è la ribellione di una società malata mortalmente sia sul piano sessuale che economico contro le dolorose ma decise tendenze del pensiero rivoluzionario verso la libertà sessuale ed economica, una libertà al solo pensiero della quale l'uomo reazionario viene assalito da una paura mortale.
Wilhelm Reich, Psicologia di massa del fascismo, 1933 (prefazione)

La famiglia autoritaria è il primo essenziale luogo di riproduzione di qualunque mentalità reazionaria, la fabbrica dell'ideologia e della struttura reazionarie.
Wilhelm Reich, Psicologia di massa del fascismo, 1933 

Ognuno è impegnato nella frenetica ricerca della “sicurezza” e si illude di poterla conseguire assoggettando i potenziali nemici. In ogni paese i reazionari fanno appello alla paura: in Inghilterra, alla paura del bolscevismo; in Francia, alla paura della Germania; in Germania, alla paura della Francia.
Bertrand Russell, Perché non sono cristiano, 1927

Non si può essere reazionari perché non c'è dove tornare; non si può essere progressisti, perché non c'è dove andare. 
Manlio Sgalambro, La morte del sole, 1982

I rivoluzionari di una generazione sono i reazionari di quella successiva.
Amadeus Voldben (Amedeo Rotondi), Pensieri per una vita serena, 2008 (postumo)

A detta di Caino Abele era un codino. [1]
Proverbio italiano

Note
  1. Ognuno gira i discorsi, interpreta le situazioni secondo il proprio punto di vista, tanto che, secondo Caino, il fratello Abele non era altro che un retrogrado reazionario, ovvero un opportunista, ossequiente per interesse a chi comanda. Codini erano detti durante la Rivoluzione francese coloro che sostenevano il re e il vecchio regime, poiché portavano secondo la moda dell’Ancien Regime la parrucca o i capelli legati a codino dietro la testa. [Carlo Lapucci, Dizionario dei proverbi italiani © Mondadori 2007].
  2. Vedi anche aforismi, frasi e citazioni su: Conservatori - Progressisti - Contro il Progresso

Nessun commento: