2017-01-08

Volubilità - Aforismi, frasi e citazioni

Raccolta dei migliori aforismi e delle frasi più significative sulla volubilità delle donne e degli uomini. Il termine "volubile" deriva dal latino volubĭlis, da volvĕre "volgere", "girare", e indica ciò che può cambiare da un momento all'altro (il tempo, il destino, ecc.). Riferita a persone, la parola "volubilità" indica incostanza, mutevolezza, soprattutto negli affetti e nelle decisioni.
Su Aforismario trovi altre raccolte di citazioni correlate a questa sulla leggerezza, la superficialità e la lunaticità. 
Siamo creature talmente volubili,
che i sentimenti che simuliamo finiamo per provarli. (Benjamin Constant)
Volubilità
© Aforismario

La donna è meno consona alla moralità dell'uomo perché ha in sé più liquidità dell'uomo. Caratteristica del liquido è di ricevere facilmente e di trattenere male. Il liquido è un elemento facilmente mutevole, perciò le donne sono volubili e curiose. Quando una donna ha un rapporto con un uomo è molto probabile che desideri stare allo stesso tempo anche con un altro. La donna non è affatto fedele. Se tu le dai fiducia ne sarai deluso.
Alberto Magno, Quaestiones super de animalibus, XIII sec.

Volubilità. Reiterata sazietà di un affetto incostante.
Ambrose Bierce, Dizionario del diavolo, 1911

Siamo creature talmente volubili, che i sentimenti che simuliamo finiamo per provarli.
Benjamin Constant, Adolphe, 1816

La fortuna è volubile perché è volubile l'uomo.
Roberto Gervaso, Il grillo parlante, 1983

Il vero amore non conosce la volubilità, ma solo l'incertezza e l'inquietudine.
Roberto Gervaso, La volpe e l'uva, 1989

La volubilità è la più frivola ribellione alla noia.
Roberto Gervaso, La volpe e l'uva, 1989

Non è vero che la donna sia più volubile dell'uomo. È solo più interessata a sembrarlo.
Roberto Gervaso, La volpe e l'uva, 1989

C'è chi cambia continuamente idea per volubilità, chi per ostinata curiosità.
Roberto Gervaso, La volpe e l'uva, 1989

Sovente muta la donna e ben pazzo è colui che confida in lei! Sovente la donna non è che piuma al vento.
[Souvent femme varie / bien foi est qui s'y fie! / Une femme souvent / n'est qu'une plume au vent].
Victor Hugo, Il re si diverte, 1832 

Che sia benedetta la moda che ci mantiene volubili e leggere, quando vogliamo essere profonde.
Erica Jong, Ballata di ogni donna del 1990

Coloro che si amano dal primo istante con la più violenta passione presto contribuiscono, ognuno con la sua parte, ad amarsi di meno, e poi a non amarsi più. Chi dei due, se l’uomo o la donna, concorra maggiormente a questa rottura, non è facile stabilirlo. Le donne accusano gli uomini di essere volubili, e gli uomini sostengono che esse sono superficiali.
Jean de La Bruyère, I caratteri, 1688

Donna incostante è quella che non ama più; volubile, quella che già ne ama un altro; irresoluta, quella che non sa se ama e che cosa ama; indifferente, quella che non ama nulla.
Jean de La Bruyère, I caratteri, 1688

Gli uomini, in certo qual modo, non sono affatto volubili, o lo sono soltanto nelle piccole cose: cambiano vestito, linguaggio, sembiante, contegno e, talvolta, gusto; fermi e perseveranti nel male o nell'indifferenza per la virtù, mantengono le cattive abitudini.
Jean de La Bruyère, I caratteri, 1688

Un soggetto volubile non è un solo uomo, risulta esserne parecchi; si moltiplica tante volte quanti sono i nuovi gusti e gli atteggiamenti che si in lui avvicendano; a ogni istante egli è ciò che non era prima e, diventando presto ciò che non è mai stato, succede a se stesso. Non domandate quale ne sia l’indole, ma quali esse siano, né quale umore, ma quante specie di umori abbia.
Jean de La Bruyère, I caratteri, 1688

La donna è mobile qual piuma al vento, muta d'accento – e di pensiero. Sempre un amabile, leggiadro viso in pianto o in riso, – è menzognero. 
Francesco Maria Piave e Giuseppe Verdi, Rigoletto, 1851 [cfr. citazione di Victor Hugo].

L’uomo che per tutta la vita ha parlato dell’incostanza e della volubilità femminile come di cose naturali e tipiche, proverà tutta l’angoscia della triste sorpresa quando si ritroverà tradito in amore.
Fernando Pessoa, Il libro dell'inquietudine, 1982 (postumo)

Tutti i coniugi del mondo sono male sposati, perché ognuno custodisce dentro di sé, nei segreti dove l’anima del Diavolo, l’immagine sottile dell’uomo desiderato che non è quello del marito, la figura volubile della donna sublime che la moglie non ha realizzato.
Fernando Pessoa, Il libro dell'inquietudine, 1982 (postumo)

Se la donna non fosse assurda, irrazionale, volubile, incoerente, folle, traditrice, non esisterebbe materia per la letteratura.
Pitigrilli, Queste coteste e quelle, 1968

La donna nubile è mobile; quella impegnata è volubile.
Guido Rojetti, L'amore è un terno (che ti lascia) secco, 2014

La volubilità delle donne che amo è uguagliata solo dall'infernale costanza delle donne che amano me.
George Bernard Shaw, L'uomo amato dalle donne, 1893/98

Il vario colore del viso secondo i tempi denota le mutazioni dell' anima. La donna muta colorito da un'ora all'altra del dì. Dunque volubile? No. Dunque docile. Dunque perfettibile. Dunque da trattarsi con attenzione sempre novella, da non si disprezzare mai.
Niccolò Tommaseo, Pensieri morali, 1845

Come vi sono degli animi volubili che si lasciano, volta a volta, dominare da tutte le passioni, così vi sono ingegni vivaci ma non bene assestati, che si lasciano trascinare successivamente da tutte le opinioni, o che si dividono fra opinioni contrarie, senza osar mai decidere.
Luc de Clapiers de Vauvenargues, Riflessioni e massime, 1746

Prossimo sbalzo d'umore tra sei minuti.
Anonima [scritta su t-shirt].
Prossimo sbalzo d'umore tra sei minuti.
Proverbi sulla Volubilità
  1. Donna e luna oggi serena e domani bruna.
  2. Donna, vento e ventura presto si mutano.
  3. La donna cambia come la luna.
  4. La donna è mobile. [1]
  5. La donna è volubile per natura. 
Note
  1. La volubilità della donna è un tema ricorrente in letteratura (specie quando la letteratura era quasi esclusivamente maschile!). Come osserva Carlo Lapucci, il proverbio "La donna è mobile" è "vivo e diffusissimo, viene dal Rigoletto (atto III, scena II), libretto di F. M. Piave musicato da Giuseppe Verdi. L’attributo della volubilità è imputato alla donna in termini affini nel Le roi s’amuse (atto IV) di Victor Hugo, ma già molto prima il Boccaccio aveva scritto (Filostrato 8.30): ‘‘Volubil sempre come foglia al vento’’, e, risalendo alla classicità, Virgilio aveva affermato (Eneide 4.569 sg.): Varium et mutabile semper / femina ‘‘la donna è un essere sempre variabile e mutevole’’ (parole di Mercurio che avverte Enea circa possibili azioni vendicative di Didone). [Dizionario dei proverbi italiani © Mondadori 2007].
  2. Vedi anche aforismi, frasi e citazioni su: Superficialità e Profondità - Leggerezza e Pesantezza - Lunaticità

Nessun commento: