Frasi attribuite ad Einstein

Raccolta di frasi e citazioni attribuite erroneamente o in maniera dubbia ad Albert Einstein, uno degli autori celebri cui è attribuito il maggior numero di frasi non sue. Molti, infatti, quando trovano sul web una frase anonima o di qualche sconosciuto, per fare bella figura o per dare maggior rilievo alla frase stessa, la attribuiscono a un autore famoso, che di solito è: Oscar Wilde, Jim Morrison, Marilyn Monroe o Albert Einstein. Una volta pubblicata su internet, la frase con falsa attribuzione, per non dire la "frase-bufala", si diffonde sui vari social network ed è ricopiata dai vari siti di aforismi, dei quali non c'è ne uno che si preoccupi di verificare le fonti. Questo stupido difetto, infatti, in Italia pare appartenga soltanto ad Aforismario e a Wikiquote.
Forse l'esempio più clamoroso (e divertente) di errata attribuzione ad Einstein di una frase, è il seguente: "Gran brutta malattia il razzismo. Più che altro strana: colpisce i bianchi, ma fa fuori i neri". Questa citazione è attribuita da tutti i siti di aforismi ad Albert Einstein, ma in realtà è una battuta del disegnatore satirico Alberto Cottin, che si firma con lo pseudonimo di Albert. Qualcuno, evidentemente, ha scambiato il nome "Albert" per un amichevole riferimento al grande scienziato, e, come spesso accade, tale falsa attribuzione si è diffusa rapidamente su internet.
Che questo vizio di falsificare le citazioni sia cosa di non poco conto, lo si può dedurre anche da un'affermazione dello stesso Einstein (questa sì autentica), scritta in una lettera del 1949 a Max Brod: "Hanno pubblicato sul mio conto palate di menzogne sfacciate, e pure e semplici invenzioni: se ci avessi fatto caso sarei nella tomba da un pezzo".
Da notare che le frasi attribuite ad Einstein riportate qui di seguito, costituiscono solo una parte di quelle che circolano su internet. Per approfondimenti su alcune delle frasi seguenti, vedi "Citazioni errate" su Aforismario. 
Ciò che mi preoccupa di più, ora che sono vecchio, sono le frasi banali
che mi saranno attribuite dopo la mia morte. (Albert Einstein) [1]
Frasi attribuite ad Einstein
© Aforismario
  1. C'è una forza motrice più forte del vapore, dell'elettricità e dell'energia atomica: la volontà.
  2. Chi ha da fare non ha tempo per le lacrime.
  3. Chi dice che è impossibile, non dovrebbe interrompere chi lo sta facendo.
  4. Chi dice che una cosa è impossibile, non dovrebbe disturbare chi la sta facendo. 
  5. Chi segue la folla non andrà mai più lontano della folla.
  6. Ci sono solo due modi di vivere la propria vita: uno come se niente fosse un miracolo; l'altro come se tutto fosse un miracolo.
  7. Cultura è ciò che resta quando si è dimenticato tutto.
  8. Descrivere ogni cosa in modo scientifico sarebbe possibile, ma assurdo. Non avrebbe senso, sarebbe come descrivere una sinfonia di Beethoven in base alla variazione della pressione d'onda.
  9. È meglio essere ottimisti e avere torto piuttosto che pessimisti e avere ragione.
  10. È più facile cambiare la natura del plutonio che cambiare la natura della malvagità umana.
  11. È più facile spezzare un atomo che un pregiudizio.
  12. Gran brutta malattia il razzismo. Più che altro strana: colpisce i bianchi, ma fa fuori i neri.
  13. Il mondo è quel disastro che vedete, non tanto per i guai combinati dai malfattori, ma per l'inerzia dei giusti che se ne accorgono e stanno lì a guardare.
  14. Il mondo è un posto pericoloso, non a causa di quelli che compiono il male, ma a causa di quelli che stanno a guardare senza fare nulla.
  15. Il processo della scoperta scientifica è, in effetti, un volo continuo nella meraviglia.
  16. Il processo di scoperta scientifica è in un certo senso una continua fuga dalla meraviglia.
  17. Il segreto della creatività è saper nascondere le proprie fonti.
  18. Il tempo è il mezzo di cui la natura dispone per impedire che le cose avvengano tutte in una volta.
  19. Il vero segno dell’intelligenza non è la conoscenza ma l’immaginazione.
  20. Impara da ieri, vivi oggi, spera per domani. La cosa importante è non smettere di fare domande.
  21. In caso di conflitto tra l'umanità e la tecnologia, vincerà l'umanità.
  22. L'immaginazione è più importante della conoscenza. La conoscenza è limitata; l'immaginazione abbraccia il mondo.
  23. L'informazione non è conoscenza. La sola fonte di conoscenza è l'esperienza.
  24. L’istruzione è ciò che rimane dopo che uno ha dimenticato ciò che ha imparato a scuola.
  25. L’unica cosa che interferisce con il mio apprendimento è la mia istruzione.
  26. L'uomo ha inventato la bomba atomica, ma non esiste topo al mondo che inventerebbe la trappola per topi. 
  27. L'uomo incontra Dio dietro ogni porta che la scienza riesce ad aprire.
  28. La cosa più incomprensibile dell'universo è che sia comprensibile.
  29. La creatività è contagiosa. Trasmettila!
  30. La creatività è l'intelligenza che si diverte.
  31. La crescita intellettuale dovrebbe cominciare alla nascita e cessare solo alla morte.
  32. La logica vi porterà da A a B. L'immaginazione vi porterà dappertutto.
  33. La mente è come un paracadute. Funziona solo se si apre.
  34. La perfezione dei mezzi e la confusione dei fini sembrano essere le caratteristiche della nostra epoca.
  35. La ricerca della verità è più preziosa del suo possesso.
  36. La sola fonte di conoscenza è l’esperienza.
  37. Lo sforzo per arrivare alla verità deve avere la precedenza su tutti gli altri.
  38. Nella scienza, il lavoro individuale è talmente legato a quello dei predecessori e dei contemporanei che sembra quasi il prodotto anonimo di un'intera generazione.
  39. Nessuna quantità di esperimenti potrà dimostrare che ho ragione: un unico esperimento può dimostrare che ho sbagliato.
  40. Noi ancora non conosciamo un millesimo dell’un per cento di ciò che la natura ci ha rivelato.
  41. Non c'è nulla che calmi lo spirito come il rum e la vera religione.
  42. Non è che io sia così intelligente, è solo che affronto i problemi più a lungo.
  43. Non è detto che la scoperta della reazione nucleare a catena porti alla distruzione dell'umanità più della scoperta dei fiammiferi.
  44. Non hai veramente capito qualcosa fino a quando non riesci a spiegarlo a tua nonna.
  45. Non tutto ciò che conta può essere contato, e non tutto ciò che può essere contato conta.
  46. Nulla gioverà alla salute e alla sopravvivenza della vita sulla terra come l'evoluzione di una dieta vegetariana.
  47. Nulla può esistere senza ordine, ma anche nulla può essere creato senza caos.
  48. Ogni cosa che puoi immaginare, la natura l'ha già creata. 
  49. Ogni cosa davvero grande ed esemplare è creata da chi può lavorare in libertà.
  50. Ogni minuto che passi arrabbiato perdi sessanta secondi di felicità.
  51. Ognuno è un genio. Ma se si giudica un pesce dalla sua abilità di arrampicarsi sugli alberi, lui passerà tutta la sua vita a credersi stupido.
  52. Poche persone sono capaci di esprimere con equanimità delle opinioni che non coincidono con i pregiudizi del proprio ambiente sociale.
  53. Quando la soluzione è semplice, Dio sta rispondendo.
  54. Se le api scomparissero dalla faccia della terra, all'uomo non resterebbero che quattro anni di vita.
  55. Se non puoi spiegarlo facilmente, significa che non l’hai compreso abbastanza.
  56. Se un uomo riesce a guidare in modo sicuro mentre bacia una bella ragazza, semplicemente non sta dando al bacio l’attenzione che merita.
  57. Se vuoi capire una persona, non ascoltare le sue parole, osserva il suo comportamento.
  58. Sono pochi quelli che vedono coi propri occhi e provano sentimenti con i propri cuori.
  59. Sono sopravvissuto a due guerre, a due mogli e a Hitler.
  60. Temo il giorno in cui la tecnologia andrà oltre la nostra umanità: il mondo sarà popolato allora da una generazione di idioti.
  61. Tutto è energia e questo è tutto quello che esiste. Sintonizzati alla frequenza della realtà che desideri e non potrai fare a meno di ottenere quella realtà. Non c'è altra via. Questa non è filosofia. Questa è fisica.
  62. Tutto è relativo. Prenda un ultracentenario che rompe uno specchio: sarà ben lieto di sapere che ha ancora sette anni di disgrazie.
  63. Una persona che non ha mai commesso un errore non ha mai provato qualcosa di nuovo.
  64. Una scrivania ordinata è sintomo di una mente malata.
  65. Una volta che accettiamo i nostri limiti, andiamo al di là di essi.
  66. Uno scarafaggio cieco che striscia sulla superficie di un globo non si accorge di aver tracciato una curva. Io sono stato abbastanza fortunato da averlo notato.
Gran brutta malattia il razzismo. Più che altro strana: 
colpisce i bianchi, ma fa fuori i neri. (Albert o Albert Einstein?)
La crisi come benedizione
[Brano tratto dal web e attribuito ad Einstein. la fonte originale è sconosciuta].
Non pretendiamo che le cose cambino se continuiamo a farle nello stesso modo. La crisi può essere una vera benedizione per ogni persona e per ogni nazione, perché è proprio la crisi a portare progresso. La creatività nasce dall'angoscia, come il giorno nasce dalla notte oscura. È nella crisi che nasce l'inventiva, le scoperte e le grandi strategie. Chi supera la crisi supera sé stesso senza essere superato. Chi attribuisce le proprie sconfitte e i propri errori alla crisi, violenta il proprio talento e mostra maggior interesse per i problemi piuttosto che per le soluzioni. La vera crisi è l'incompetenza. Il più grande difetto delle persone e delle nazioni è la pigrizia nel trovare soluzioni. Senza crisi non ci sono sfide, senza sfide la vita è routine, una lenta agonia. Senza crisi non ci sono meriti. È nella crisi che il meglio di ognuno di noi affiora; senza crisi qualsiasi vento diventa una brezza leggera. Parlare di crisi significa promuoverla; non parlarne significa esaltare il conformismo. Cerchiamo di lavorare sodo, invece. Smettiamola, una volta per tutte, l'unica crisi minacciosa è la tragedia di non voler lottare per superarla.

Note
  1. La frase riportata sopra: "Ciò che mi preoccupa di più, ora che sono vecchio, sono le frasi banali che mi saranno attribuite dopo la mia morte", non è di Albert Einstein, ma è un esempio di "frase-bufala" creato da Aforismario.
  2. Vedi anche: Citazioni di Albert Einstein - Opinioni su Einstein

Nessun commento: