Cappuccino - Aforismi, frasi e citazioni

Raccolta di aforismi e frasi divertenti sul cappuccino e sul caffellatte. Il cappuccino è una bevanda di origine italiana preparata con caffè espresso e latte montato a schiuma. Il nome "cappuccino" deriva dalla somiglianza del colore che risulta mischiando il latte con il caffè, che ricorda quello del saio marrone, provvisto di cappuccio, dei frati cappuccini. L'idea del cappuccino pare sia stata ispirata agli italiani da una bevanda viennese del XVIII secolo a base di caffè, panna montata e spezie, chiamata "Kapuziner". In ogni caso, la diffusione del cappuccino italiano risale ai primi anni del Novecento, dopo la fabbricazione delle macchine per caffè espresso.
Come scrive Chiara Bergonzi, esperta di caffetteria e latte art: "Per la nascita del cappuccino vero e proprio, verità e leggenda si confondono, quindi tra le varie storie sceglieremo quella in cui l'Italia ha avuto un ruolo. Si dice che il frate cappuccino Marco da Aviario, giunto a Vienna proprio nel 1683 su incarico del papa per cementare con la diplomazia l'alleanza tra Roma e gli altri stati cristiani, fosse entrato in un locale e avesse ordinato un caffè. Contrariato dal sapore amaro della bevanda, chiese del latte per renderla più dolce. Il gestore apprezzò l'idea e cominciò a proporre ai suoi clienti la nuova bevanda col nome di "kapuziner", a ricordo del frate che per primo aveva avuto l'idea e con allusione al colore bianco e beige, comune sia alla bevanda che all'abito del religioso. Il caffè e il kapuziner venivano accompagnati da un dolce creato dai fornai viennesi per festeggiare la vittoria contro i Turchi chiamato "kipferl". Si trattava di una mezzaluna di pasta dolce che imitava proprio il simbolo del nemico sconfitto. Il dolce, è giunto a noi, modificandosi, con il nome di cornetto o, alla francese, "croissant". Tra leggende e storia, grazie a invenzioni straordinarie e mode, siamo arrivati ai giorni nostri, nei quali il cornetto e il cappuccino sono il vero e proprio rito di piacere che apre la giornata di tantissime persone". [Latte Art, Hoepli, 2016].
Di recente, sono andate diffondendosi sempre più la latte art e la art coffee, che consistono nella decorazione del cappuccino e del caffè col solo aiuto del latte o con semplici stuzzicadenti.
Su Aforismario trovi altre raccolte di citazioni correlate a questa sul caffè, il latte, la colazione e il bar.
Il cappuccino è per noi irrinunciabile. Parla del modo in cui stiamo al mondo,
è un abito mentale, non solo un'abitudine di vita. (Raffaella De Santis)
Cappuccino
© Aforismario

Qua sta Michele... qua sta Michele che vi porta il vostro conforto... café, café lungo, latte e cappuccino... approfittate... non vi private delle piccole gioie della vita, oggi stiamo su questa terra e domani non ci state più...
Michele Abbagnano (Nino Manfredi), in Nanni Loy, Café Express, 1980

Dove abitiamo abbiamo tutto, auto e case, negozi a portata di mano, non manca niente e di tutto quanto non apprezziamo niente. Abbiamo abiti per ogni stagione e possiamo scegliere di calzare scarpe diverse ogni giorno, mentre dall'altra parte mondo c'è chi ha i piedi massacrali dal gelo. Abbiamo la possibilità di fare colazione al bar e possiamo scegliere tra oltre 50 modi diversi di ordinare un caffè: 2 caffè macchiato caldo. 3 caffè macchiato freddo. 4 caffè macchiato freddo o caldo con latte scremato.. 5 caffè schiumato. 6 caffè marocchino. 7 caffè decaffeinato. 8 caffè corretto. 9 caffè d'orzo in tazza piccola. 10 caffè d'orzo in tazza grande. 11 caffè al ginseng. 12 caffè doppio. 13 caffè lungo. 14 caffè ristretto. 15 caffè freddo. 16 caffè con panna. 17 caffè salentino, o con ghiaccio. 18 Tutti i caffè di cui sopra, ma al vetro. 19 caffè macchiato freddo con latte scremato al vetro. 20 caffè shakerato. 21 cappuccino. 22 cappuccino chiaro..23 cappuccino scuro. 24 cappuccino al vetro. 25 cappuccino decaffeinato. 26 cappuccino con il latte scremato. 27 cappuccino secco. 28 cappuccino con caffè caldo e latte freddo. 29 cappuccino con cacao.30 latte macchiato. 31 Latte freddo macchialo caldo. 32 caffè e latte. 33 caffè e latte con caffè freddo e latte caldo. 34 caffè latte con caffè caldo e latte freddo... mentre dall'altra parte del mondo c'è chi non sa neppure cosa significa alzarsi per fare colazione.
Aleserchy, Per amore io sono te, 2016

Il mio caffè preferito è il Cap-grande-decaf-soi-screm-can-cioc, nome che va recitato tutto d'un fiato e che significa: cappuccino doppio, decaffeinato, con latte di soia scremato, cannella e cioccolato. Per gli italiani, inventori del cappuccino, questa è, ovviamente, un'eresia.
Isabel Allende, Afrodita, 1998

Cappuccino, quel caffellatte che i milanesi, sempre sbrigativi e parsimoniosi, chiamano alla svelta «cappuccio».
Enzo Biagi, Il fatto, 1995

A Milano tutto era regolato sul denaro. Nei bar dicevano "cappuccio", per cappuccino, si risparmiava qualche sillaba.
Enzo Biagi, Era ieri, 2005

Entrare nel bar e ordinare una colazione facile facile per ingraziarsi il barista. «Buongiorno. Vorrei un cappuccino schiumato tiepido con latte magro caffè decaffeinato misto orzo con zucchero di canna in cristalli grandi al vetro con una spruzzatina di cacao solo sul lato sinistro del bicchiere, perché sul lato destro ci devo pucciare un cornetto integrale con marmellata biologica riscaldato due minuti e mezzo sulla piastra, ma badi bene: se ha già scaldato dei tramezzini deve prima pulirmela con il burro. Ce l'ha salato? E in un piatto a parte è rimasta la frittatona di ieri?»
«No, la frittata no. Tutto il resto sì, ma la frittata no.»
«E allora pazienza, andrò in un altro bar, migliore di questo.
Dario Cassini, È vent'anni che ho vent'anni, 2007

Il borghese al bar ordina un latte macchiato. La moglie del borghese ordina un cappuccino senza schiuma.
Paolo Costa, Aforismi borghesi, 2007

Gli italiani si dividono in consumatori mattutini di caffè e fan del cappuccino. Questi ultimi sono una razza più goduriosa, meno intransigente, più indulgente verso i propri vizi e avvezza a concedersi qualche piacere. Dell'altra schiera fanno parte i pasdaran dell'espresso senza zucchero, quelli che lo bevono solo se concentratissimo e rigorosamente amaro (per sentire meglio l'aroma, dicono).
Raffaella De Santis, Mammiferi italiani, 2016

C'è un'indulgenza nel cappuccino che il caffè non ha. L'italiano che sceglie il cappuccino è apparentemente più mite, più disposto a prendere tempo, a non consumare la pausa che si è concessa in pochi minuti.
Raffaella De Santis, Mammiferi italiani, 2016

[Il cappuccino] piace agli anziani, soprattutto a quelle vecchiette col rossetto sbavato e ancora qualche anello che sbrilluccica sulle mani anchilosate che, andando avanti con l'età, riscoprono la gioia della trasgressione attraverso piccole infrazioni, in barba all'indice glicemico e alle tabelle mediche che dovrebbero scandirgli le giornate.
Raffaella De Santis, Mammiferi italiani, 2016

Il cappuccino è una disobbedienza mascherata, una contravvenzione alla regola, da sacrestano, perdonabile. I confessionali odorano di cappuccino, perché non c'è prete italiano che non inizi la giornata con una tazza di caffè e latte.
Raffaella De Santis, Mammiferi italiani, 2016

Il colore del cappuccino è il colore del saio, è una scoloritura del nero originario a renderlo più mite, meno aggressivo. Mitezza solo apparente, perché è dietro quell'aria bonaria che si nasconde la nostra bellicosa ritrosia a stare nei ranghi e a combattere chi ci ostacola, a fottere sempre e comunque il prossimo.
Raffaella De Santis, Mammiferi italiani, 2016

Il cappuccino concede a chiunque il brivido di una trasgressione sostenibile, la sensazione che non c'è precetto che non si possa frodare, che non esistono parametri assoluti e che anche i cerimoniali più rigidi sono sempre in qualche modo modificabili a proprio vantaggio.
Raffaella De Santis, Mammiferi italiani, 2016

La verità è che il cappuccino è per noi irrinunciabile. Parla del modo in cui stiamo al mondo, è un abito mentale, non solo un'abitudine di vita. E una pausa diluita nel tempo che un caffè non può dare. E il modo in cui ci facciamo tutti un po' frateschi, inzuppiamo nella schiuma i nostri malumori, cerchiamo di mistificare la realtà. I.a regola morale che è dentro di noi è assai più vicina al cappuccino che al caffè.
Raffaella De Santis, Mammiferi italiani, 2016

Ci può essere una delizia più straordinaria che spruzzare del cacao sopra il cappuccino, e poi mangiare la schiuma, in tutta lentezza e assaporandone la sensualità, giusto per omaggiare la sua sorprendente bontà? Mi spiace proprio per i bevitori di espresso, tristi e sofisticati. Ma pensate a quello che vi perdete! E un infuso d'erbe potrà anche far bene alla digestione, ma non è sicuramente delizioso al punto da farvi venire l'acquolina in bocca.
Maeve Haran, La schiuma sul cappuccino e altri piccoli piaceri che possono salvare la vita, 2007

Il sacerdote vudù e tutti i suoi miscugli non erano niente in confronto all'espresso, al cappuccino e alla moca, che sono più forti di tutte le religioni del mondo messe insieme, e forse più forti dello stesso animo umano.
Mark Helprin, Memoir from Antproof case, 1995

In realtà mi piace il cappuccino. Ma persino una tazza di cattivo caffè è meglio che non bere affatto caffè.
[I like cappuccino, actually. But even a bad cup of coffee is better than no coffee at all].
David Lynch, su Time Magazine, 1990

Abbiamo un nuovo ordine religioso: i cappuccini Hag.
Marcello Marchesi, Diario futile, 1963

Hai un'aria che direi simpatica | ti potrei cospargere di zucchero, | con un cappuccino per bagnarti un po' | E lo farò, e lo farò...
Mina, Bignè, 1988

La domenica mattina è il momento migliore anche per gustare il cappuccino, perché di solito negli altri giorni uno lo beve di corsa, giusto per ingurgitare qualcosa di caldo. Invece la domenica no, lo puoi sorseggiare, puoi capire se è cremoso al punto giusto o se è talmente «acquoso» da ricordarti i caffellatte di quando andavi a scuola.
Rocco Moliterni, su La Stampa, 2007

Mia sorella [...] ha contribuito agli sforzi creativi di un bar che, in occasione di un tragico Natale, ha inventato il cappuccino allo sherry, concept tanto ardito quanto fallimentare. Lo sherry non potrà mai sostituire il latte in un cappuccino, ora lo sappiamo per esperienza, perché per quanto furiosamente ci proviate non otterrete mai la schiuma.
Caitlin Moran, Ci vogliono le palle per essere una donna, 2011

Se volete conoscere la natura umana mettetevi tra un uomo e il suo cappuccino.
Dexter Morgan (Michael C. Hall), in Dexter, 2006-2013

Ieri trasportavo due cisterne, una piena di cacao in polvere e nell’altra c’era lt. «Lt», latte condensato! Ho tirato una frenata e si sono mischiati: ho consegnato un cappuccino da tre tonnellate!
Francesco Salvi (fonte sconosciuta - segnalala ad Aforismario)

Il cappuccino: dopo le dieci del mattino è immorale (forse anche illegale). Al pomeriggio è insolito, a
meno che faccia freddo; dopo pranzo, invece, è da americani.
Beppe Severgnini, La testa degli italiani, 2005

Il cappuccino dopo le undici del mattino è illegale. Qualcuno lo spieghi agli americani.
Beppe Severgnini, L'italiano, 2007

− Pensi che mettiamo il burro persino nel caffellatte!
− A casa nostra, nel caffellatte non ci mettiamo niente: né il caffè, né il latte.
Totò (Antonio De Curtis), in Miseria e nobiltà, 1954

Senza latte e senza caffè sarebbe impossibile fare un cappuccino. 
Antonino Zichichi, cit. su Epoca, 1990

Note
Vedi anche aforismi, frasi e citazioni su: Caffè - Latte - Cacao e Cioccolata caldaColazione

Nessun commento: