Opinioni e giudizi su Einstein

Raccolta di frasi, opinioni e giudizi su Albert Einstein  (Ulma 1879 - Princeton 1955) fisico e scienziato tedesco naturalizzato svizzero e statunitense. Einstein è considerato uno dei più grandi geni dell'umanità per le sue rivoluzionarie scoperte nel campo della fisica, che gli valsero il premio Nobel nel 1921 "per i suoi contributi alla fisica teorica e specialmente per la scoperta della legge dell'effetto fotoelettrico". A differenza di molti altri fisici, Einstein è diventato famoso anche tra la gente comune, che pur non conoscendo o non comprendendo nulla delle sue scoperte (prima fra tutte la teoria della relatività), l'ha sin da subito idolatrato. Einstein, che era meravigliato da questa fama spropositata, affermava: "Non ho particolari talenti, sono solo appassionatamente curioso".
Su Aforismario trovi anche una raccolta di aforismi e citazioni di Albert Einstein.
Einstein parlava di Dio così spesso che mi è venuto il sospetto
che fosse un teologo clandestino. (Friedrich Dürrenmatt)
Opinioni su Einstein
© Aforismario

− Einstein, alla festa per il suo settantesimo compleanno, ebbe a dire, facendo un brindisi: "dio non gioca a dadi con l'universo".
− No, gioca solo a nascondino.
Woody Allen, in Mariti e mogli, 1992

Grazie all'opera di Einstein, l'orizzonte dell'umanità è stato infinitamente ampliato, e al tempo stesso
la nostra immagine del mondo ha raggiunto un'unità e un'armonia mai prima d'ora sognate.
Niels Bohr, su New York Times, 1955

Einstein sarebbe uno dei massimi fisici teorici di tutti i tempi anche se non avesse scritto una sola riga sulla relatività.
Max Born [1]

Per tutti gli uomini colti, siano essi o meno votati a qualche ramo della Scienza, il nome di Albert Einstein evoca lo sforzo intellettuale geniale, che capovolgendo i dati più tradizionali della fisica, è riuscito a stabilire la relatività delle nozioni di spazio e di tempo, la inerzia dell'energia e l'interpretazione in qualche modo puramente geometrica delle forze di gravitazione. È questa un'opera ammirevole, paragonabile alle più grandi opere che s'incontrano nella storia delle scienze, ad esempio quella di Newton; di per sé stessa, basterebbe ad assicurare al suo autore una gloria imperitura.
Louis-Victor Pierre Raymond de Broglie (fonte sconosciuta - segnalala ad Aforismario)

Anche Einstein, come Archimede, ha fatto la sua scoperta nel bagno, l’uno immergendosi nell'acqua, l’altro osservando bolle di sapone che si attraggono.
Pasquale Cacchio, Frantumi, 2010

Einstein aveva l'aria del tipico tirolese, nel miglior senso della parola, affabile e gioviale. E benché i suoi modi fossero calmi e gentili, sentii che nascondevano un temperamento estremamente emotivo, e che era da questa fonte che proveniva la sua straordinaria energia intellettuale.
Charlie Chaplin, La mia autobiografia, 1964

Ho potuto apprezzare la lucidità della sua mente, l'ampiezza della sua documentazione e la profondità
delle sue conoscenze... Ci sono buoni motivi per considerarlo un fisico di grandi speranze e uno dei massimi teorici del futuro.
Marie Curie, 1911

Questa è, a mio avviso, la classifica degli uomini più importanti della Storia: 1° Socrate, 2° Gesù, 3° Einstein, 4° Fellini.
Luciano De Crescenzo, I pensieri di Bellavista, 2005

Il professore non mette mai i calzini. Non li ha messi nemmeno quando il signor Roosevelt l'ha invitato alla Casa Bianca.
Helen Dukas [1]

Einstein parlava di Dio così spesso che mi è venuto il sospetto che fosse un teologo clandestino.
Friedrich Dürrenmatt [1]

L’antica visione che Einstein ha conservato fino alla fine della sua vita, di un mondo oggettivo di spazio e tempo e materia, indipendente dal pensiero umano e dall’osservazione, non è più la nostra. Einstein sperava di trovare un universo che possedesse ciò che lui chiamava «realtà oggettiva», un universo pieno di picchi montuosi che lui potesse circoscrivere con un insieme finito di equazioni. La Natura, è risultato, non vive in cima alle montagne ma nelle valli.
Freeman Dyson, Infinito in ogni direzione, 1988

Essere la moglie di un genio non è l'ideale. La vita non ti appartiene più; sembra appartenere a tutti gli altri. Dedico quasi ogni minuto della giornata a mio marito, il che significa al pubblico. 
Elsa Einstein, citato su New York Times, 1936

Nel ventesimo secolo, nessuno ha contribuito come lui all'espansione delle nostre conoscenze.
Dwight D. Eisenhower, alla morte di Einstein, citato su New York Times, 1955

[Einstein] È allegro, sicuro di sé, amabile. Capisce di psicologia quanto io capisco di fisica, per cui la nostra conversazione è stata molto piacevole...
Sigmund Freud, lettera a Sándor Ferenczi, 1927

[Einstein]. Il più grande ebreo vissuto dopo Gesù Cristo.
John Burdon Sanderson Haldane (fonte sconosciuta - segnalala ad Aforismario)

Einstein [...] sbagliò quando disse: «Dio non gioca a dadi». La considerazione dei buchi neri suggerisce infatti non solo che Dio gioca a dadi, ma che a volte ci confonda gettandoli dove non li si può vedere.
Stephen Hawking (e Roger Penrose), La natura dello spazio e del tempo, 2002

L'essenza della profondità di Einstein stava nella sua semplicità; e l'essenza della sua scienza stava nel suo senso artistico, nel suo fenomenale senso della bellezza.
Banesh Hoffmann [1]

Einstein, per quel sentimento di umiltà, riverenza e meraviglia e per il suo senso di unità con l'universo, va annoverato fra i grandi mistici.
Banesh Hoffmann [1]

La grandezza di Einstein sta nella sua stupenda immaginazione e nella tenacia incredibile con la quale continua ad affrontare i problemi
Leopold Infeld [1]

Se Einstein arrivasse nel bel mezzo di una festa, vi venisse presentato come il 'Signor Eisenstein' e non aveste mai sentito parlare di lui, rimarreste comunque affascinati dai suoi occhi scintillanti, dai suoi modi timidi e gentili, dal suo irresistibile senso dell'umorismo e dalla maniera in cui sa trasformare le banalità in saggezza. Sentireste di trovarvi davanti a un uomo che pensa da sé... Crede in ciò che gli dite perché è buono, perché vuole esserlo e perché è molto più facile credere che non credere.
Leopold Infeld [1]

Con quell'intelligenza fenomenale, è rimasto una persona ingenua e tutto sommato spontanea.
Erich Kähler, 1954 [Archivio Einstein]

Anche il tempo di Einstein dipendeva dall'orologio della torre cittadina.
Stanisław Jerzy Lec, Pensieri spettinati, 1957

Nessuno può avere successo senza la fortuna. Potete avere il cervello di Einstein, l'astuzia di Barney Baruch, e la saggezza di Thoreau, ma se non avete dalla vostra parte la dea bendata potete pure chiudervi in una stanza e aprire il rubinetto del gas.
Groucho Marx, XX sec. (fonte sconosciuta - segnalala ad Aforismario)

In lui non c'era quasi niente di ricercato ed era totalmente inesperto delle cose del mondo... Ha sempre avuto una purezza meravigliosa, fanciullesca e insieme profondamente ostinata.
Robert Oppenheimer, On Albert Einstein, su New York Review of Books, 1966

Anche Einstein, intervistato tutti i giorni, farebbe la figura del cretino.
Michel Platini, Marco Pastonesi e Giorgio Terruzzi, Palla lunga e pedalare, 1992

Non lamentarti di non aver tempo. Hai esattamente lo stesso numero di ore del giorno e della notte che hanno avuto Leonardo, Michelangelo, Jung, Einstein, Cleopatra, Madre Teresa, e tutti i più grandi della storia.
Roberto Re (fonte sconosciuta - segnalala ad Aforismario)

Einstein era indiscutibilmente uno dei più grandi uomini del nostro tempo. Aveva in altissimo grado la caratteristica semplicità degli scienziati migliori - una semplicità che viene dal fermo desiderio di capire cose che sono del tutto impersonali.
Bertrand Russell, su The New Leader, 1955

Einstein non era soltanto un grande scienziato, era un grande uomo. Lottava per la pace in un mondo che precipitava verso la guerra. Rimase lucido in un mondo impazzito, e tollerante in un mondo di fanatici.
Bertrand Russell [1]

Svelò il mistero della gravitazione che, da Newton in poi, tutti avevano considerato, sebbene con una
certa riluttanza, inintelligibile.
Bertrand Russell [1]

Tolomeo ha costruito un universo durato 1400 anni e Newton un universo durato 300 anni. Anche Einstein ha creato un universo, ma non so dirvi quanto durerà.
George Bernard Shaw (fonte sconosciuta - segnalala ad Aforismario)

«Il grande scienziato», sostiene Wittgenstein, «è sempre anche filosofo». Già, ma di rado un “grande” filosofo, come lo stesso Wittgenstein – non a caso – evita di dire. A quanto pare, infatti, la predisposizione per eccellere nelle discipline scientifiche – e in particolare in quelle piú rigorose (fisica, chimica, biologia, ecc.) – richiede, in genere, l’esistenza di caratteristiche intellettuali differenti rispetto a quelle necessarie per distinguersi nel campo della filosofia. Pertanto, seppure nel corso della storia della scienza è possibile rintracciare qualche scienziato che si è distinto anche come filosofo, di solito si è o l’uno o l’altro. Un esempio su tutti – anche abbastanza temerario per la fama di genio assoluto che contraddistingue il personaggio – è quello di Albert Einstein. Tanto acute erano, infatti, le sue intuizioni nel campo della fisica, quanto relativamente ordinarie le sue riflessioni in ambito filosofico-morale. Di questa minore predisposizione del grande scienziato verso discipline poco rigorose sul piano metodologico, e i cui confini spesso sfumano in quelli della filosofia, è indicativo, per certi versi, il simpatico aneddoto riferito da Freud all'amico Ferenczi dopo un amichevole incontro con lo stesso Einstein: «Capisce di psicologia quanto io capisco di fisica, sicché avemmo una conversazione piacevolissima».
Giovanni Soriano, Malomondo, 2013

Einstein fu probabilmente il primo a definire il vegetarianesimo anche come una necessità per la sopravvivenza dell'umanità, collegando le scelte alimentari personali all'equilibrio delle risorse del pianeta.
Umberto Veronesi, intervista di Dario Cresto-Dina, su l'Espresso, 2015

La teoria di Einstein è almeno altrettanto poco fondata e altrettanto contraria al buon senso quanto la tradizione cristiana nei riguardi della concezione e della nascita di Cristo.
Simone Weil, La prima radice, 1949 (postumo)

Il suo lavoro ruotava intorno a tre regole applicabili alla scienza, ai nostri problemi, e tempi: Esci dalla confusione, trova la semplicità. Dalla discordia, costruisci l'armonia; e infine Nel mezzo delle difficoltà risiedono le opportunità.
John Archibald Wheeler, intervista di Mirjana R. Gearhart, su Cosmic Search, 2004

Einstein di viso non era un granché; però, che fisico!
Anonimo

Note
  1. Citato in Alice Calaprice, Pensieri di un uomo curioso, 1996
  2. Vedi anche: Citazioni di Albert Einstein - Frasi attribuite ad Einstein

Nessun commento: