Nervosismo - Frasi su Tensione ed Esaurimento nervoso

Raccolta di aforismi e battute divertenti sul nervosismo, sulla tensione nervosa e sull'esaurimento nervoso. Diciamo subito che questi termini, utilizzati per indicare vari disagi psichici, sebbene molto diffusi nel linguaggio comune, sono privi di qualunque scientificità e non corrispondono a nessun quadro psicopatologico preciso. Come già notava ironicamente Gustave Flaubert: "«È un fatto nervoso!». Dev'essere detto ogni volta che non si capisce niente di una malattia. E chi ascolta è soddisfatto".
Il nervosismo è un termine generico che comprende varie condizioni psicologiche: irritazione, malumore, agitazione, ecc. La tensione nervosa è una condizione di ansia mista a nervosismo che di solito si presenta quando si è in attesa di qualcosa, o quando si è intenti al raggiungimento di uno scopo. L'esaurimento nervoso, infine, si usa per indicare in modo generico qualsiasi stato caratterizzato da stanchezza, incapacità di concentrazione, stress, disturbi del sonno, irritabilità, ecc.
Come sottolinea lo psichiatra Giovanni Jervis, l'esaurimento nervoso è un "termine privo di un significato preciso, che serve a designare, in modo rassicurante e neutrale, qualsiasi disturbo psichico. Né il sistema nervoso in generale, né in particolare il cervello, sono sistemi ο organi che si "esauriscono": questo modo di dire non ha quindi significato scientifico". Manuale critico di psichiatria, Feltrinelli, 1975].
Come nota Umberto Galimberti: "Il vecchio linguaggio chiamava esaurimento un generico processo di indebolimento dell'organismo che comporta una modificazione della struttura psicofìsica dell'individuo a seguito del perdurare di situazioni fisicamente ο psichicamente sfavorevoli, con riduzione più ο meno reversibile del rendimento e dei fattori funzionali psichici e organici. Si distinguevano inoltre due forme principali di esaurimento in base alla loro diversa sintomatologia, mentre restava del tutto indifferenziata l'origine delle stesse: 1) esaurimento fisico, contraddistinto da diminuzione della forza muscolare, da disturbi della coordinazione periferica che si ripercuotono sul fisico in generale con conseguenze più ο meno gravi sulla respirazione e sull'attività cardiocircolatoria; 2) esaurimento psichico, contraddistinto da ipereccitabilità sensitiva, ansia, disturbi della recezione, della percezione, della coordinazione, della concentrazione, del sonno e del pensiero. Tra le cause venivano indicate frustrazioni, dispiaceri e preoccupazioni che, a lungo andare, creano uno stato di tensione tale da indurre modificazioni fisicochimiche delle cellule del sistema nervoso centrale in persone eccessivamente scrupolose, sovraccariche di lavoro e di responsabilità". [Dizionario di psicologia, UTET, 1992].
Su Aforismario trovi altre raccolte di citazioni correlate a questa sullo stress, l'ansia e il rilassamento.
È il tipo di persona che rende nervoso il caffè. (Leopold Fechtner)
1. Nervosismo
© Aforismario

Nulla innervosisce una donna quanto un marito, eccetto forse il non averlo.
Mirko Badiale (Aforismi inediti su Aforismario)

La vita se ne va dal cervello e dai nervi... Il nervosismo moderno è il grido dell'organismo che lotta con l'ambiente.
Rosolino Colella, Nervosismo e Civiltà, 1905

Alcune dicerie infondate messe in giro da maschi sono volte a farci credere che, in caso di nervosismo femminile, solo loro possiedono la cosa capace di riconciliarci col mondo. È abbastanza evidente che questo ragionamento vale per loro, e non per le donne. A calmare noi servono beni più o meno durevoli, ma comunque tangibili, cui possiamo provvedere anche da sole: scarpe, libri, DVD, fiori, piccoli e grandi oggetti con poteri arredanti.O, in alternativa, altri articoli, misurabili in purezza, durezza e carati, che, se acquistati autonomamente, rischiano di perdere parte del loro appeal.
Geppi Cucciari, Meglio un uomo oggi, 2010

Più di uno crede di avere un buon cuore, invece ha soltanto nervi deboli. 
Marie von Ebner-Eschenbach, Aforismi, 1880

È il tipo di persona che rende nervoso il caffè.
Leopold Fechtner (fonte sconosciuta - segnalala ad Aforismario)

«È un fatto nervoso!». Dev'essere detto ogni volta che non si capisce niente di una malattia. E chi ascolta è soddisfatto.
Gustave Flaubert, Dizionario dei luoghi comuni, 1850/80 (postumo 1913)

Il sistema adrenergico reagisce allo stress rilasciando ormoni che ci rendono vigili e reattivi. Il problema è che il sistema adrenergico non può dirci quello che è semplice nervosismo e quello che invece è un disastro incombente.
Meredith Grey (Ellen Pompeo), in Grey's Anatomy, 2005/13

I bambini partecipano sempre, per istinto mimetico, al nervosismo di chi sta con loro; e in particolare avvertono sempre ogni turbamento o ogni sovversione imminente, di qualunque genere, nella situazione familiare.
Nathaniel Hawthorne, La lettera scarlatta, 1850 

Gli uomini sono animali molto strani: un miscuglio del nervosismo di un cavallo, della testardaggine di un mulo e della malizia di un cammello.
Thomas Henry Huxley, Lettere, 1895

Chi si lascia sopraffare dalle preoccupazioni non solo perde la compostezza necessaria a risolvere i problemi, ma il suo nervosismo e la sua irritabilità creano altri problemi a coloro che lo circondano.
Bruce Lee, Pensieri che colpiscono, 2000 (postumo)

È strano come il carattere di una persona si rifletta nell'atto sessuale. Se uno è nervoso, timido, impacciato, pauroso, l'atto sessuale è lo stesso. Se uno è rilassato, l'atto sessuale è gradevole. 
Anaïs Nin, Il Delta di Venere, 1978 (prefazione)

Impossibile guardare un gatto che dorme e sentirsi nervosi.
Jane Pauley (fonte sconosciuta - segnalala ad Aforismario)

Per guarire da ogni nostalgia amorosa non c'è che sperimentare d'essere amato o voluto o bramato o quello che vuoi, da una persona che ci dia ai nervi. 
Cesare Pavese, Lettere, 1925/50 (postumo)

Le persone controllate sono sempre ansiose, perché in profondità si cela ancora il tormento. Se sei privo di controllo, se sei fluido e vivo, non sei nervoso. È impossibile: qualsiasi cosa accade
Osho, Discorsi, 1953/90

Voi avete i nervi, signora. Io ne ho uno solo, ma è un nervo di bue.
Jules Renard, Diario, 1887-1910 (postumo 1925/27)

Ah, io ci sono cresciuta in mezzo alle belle parole. Mamma non era mai arrabbiata, o non so, depressa, nervosa o triste. Lei diceva semplicemente che era "in pena".
Liv Ullmann, Ingmar Bergman, in Sinfonia d'autunno, 1978

Non sono nervoso: sono inversamente calmo.
Anonimo

2. Tensione nervosa
© Aforismario

La differenza tra l'amore e il sesso, è che il sesso allevia le tensioni e l'amore le provoca. 
Woody Allen (fonte sconosciuta - segnalala ad Aforismario)

A cosa è dovuto quel lasciarsi andare che ogni tanto ci coglie, quella spossatezza, quel cedere volontariamente e voluttuosamente alla propria rassegnazione, se non a un pressante bisogno di riposo da una continua e faticosa tensione verso una felicità così difficile da raggiungere, ma che, nonostante tutto, si vuole raggiungere?
Vannuccio Barbaro, Scartafacci (postumo, 2012)

Non agite, eppure avvertite la febbre delle grandi cose; privi di nemici, combattete un duello spossante... È la tensione gratuita della nevrosi, che darebbe anche a un droghiere fremiti da generale sconfitto.
Emil Cioran, Sillogismi dell'amarezza, 1952

Lo scopo immediato del pensiero, quello per cui probabilmente si è originato, è scaricare la tensione eccessiva. Il pensiero è cioè fondamentalmente la versione mentale e diurna della ben nota «polluzione notturna».
Giulio Cesare Giacobbe, Come smettere di farsi le seghe mentali e godersi la vita, 2003

Anche il sogno è, come il pensiero, una specie di polluzione notturna mentale che ha lo scopo di scaricare un poco la tensione quando essa diviene eccessiva.
Giulio Cesare Giacobbe, ibidem

Il pensiero è fondamentalmente un surrogato dell'azione Infatti il pensiero consiste sostanzialmente nella simulazione immaginativa dell'azione. Per dirla in termini fisiologici, quando, a causa di un'aggressione ambientale, lo stato di tensione (e quindi di malessere) raggiunge un livello di guardia oltre il quale può diventare autodistruttivo per l'individuo, subentra a salvaguardia della sua sopravvivenza uno stato di benessere (caduta temporanea della tensione) provocato autogenamente mediante l'attivazione del pensiero, il quale simulando l'azione capace di scaricare la tensione simula una situazione ambientale gratificatoria.
Giulio Cesare Giacobbe, Come smettere di farsi le seghe mentali e godersi la vita, 2003

Il pensiero non soltanto è espressione della tensione che c'è dentro di te, ma esso stesso ti genera tensione. Perché riproduce e quindi rinnova quelle stesse emozioni che lo hanno generato.
Giulio Cesare Giacobbe, ibidem

Se sei agitato/a dalla tensione, fai semplicemente questo: non opporti alla tua tensione, impara a osservarla; accettala e osservala. Non fare altro: osservala e aspetta che ti passi.
Giulio Cesare Giacobbe, ibidem

La tensione causata da un problema immaginario non può essere eliminata. Anzi lo stesso problema immaginario diventa fonte di tensione. Da sistema di difesa dalla tensione, il pensiero si trasforma quindi, nel caso dei problemi immaginari, in sistema di incremento della tensione e quindi in un processo autolesivo che si protrae nel tempo e si accresce indefinitamente in quanto si autoalimenta.
Giulio Cesare Giacobbe, Come smettere di farsi le seghe mentali e godersi la vita, 2003

Le tensioni muscolari croniche che bloccano il libero fluire dell'eccitazione e dei sentimenti si trovano spesso nel diaframma, nei muscoli intorno alla pelvi e nella parte superiore delle gambe. Scaricando queste tensioni con l'aiuto di un approccio sia fisico che psicologico i soggetti cominciano a sentirsi "connessi". È il termine che usano loro stessi. Testa, cuore e genitali - o pensiero, sentimento e sesso - non sono più parti o funzioni separate.
Alexander Lowen, Bioenergetica, 1975

Gli uomini moderni vivono in uno stato di perpetua tensione prodotta dall'insicurezza, dalla guerra sempre incombente, dall'incessante rumore; essi non possono liberare questa tensione in modo naturale, e così cercano distrazioni; ci sono alcuni uomini, specialmente gli introvertiti, che non possono liberarsi dalla loro tensione, e così tentano di darle un nome, di spiegarla. Che la chiamino nausée con Sartre o Angst con Heidegger non c'è grande differenza. La tensione comunque non si esaurisce.
Donald Nicholl, Il pensiero contemporaneo, 1952

Quando ci si cimenta in una gara, solo la vittoria libera dalla tensione della prova.
Pindaro, VI-V sec. a.e.c.

Adottando l'atteggiamento giusto si può mutare una tensione negativa in una positiva.
Hans Selye (fonte sconosciuta - segnalala ad Aforismario)

Tensione è chi pensi che dovresti essere. Rilassamento è quello che sei.
Proverbio cinese

3. Esaurimento nervoso
© Aforismario

L'innamoramento è una forma di esaurimento nervoso.
Luciano De Crescenzo, I pensieri di Bellavista, 2005

Esaurimento nervoso. Termine privo di un significato preciso, che serve a designare, in modo rassicurante e neutrale, qualsiasi disturbo psichico. Né il sistema nervoso in generale, né in particolare il cervello, sono sistemi ο organi che si "esauriscono": questo modo di dire non ha quindi significato scientifico.
Giovanni Jervis, Manuale critico di psichiatria, 1975

Solo un metro scarso di flanella sta tra me e un esaurimento nervoso!
Linus,  in Charles Schulz, Peanuts, 1950-2000

Un'équipe di psicoanalisti americani, dopo lunghi studi, è giunta a una sconvolgente conclusione: l'amore è una forma di esaurimento nervoso.
Gianni Monduzzi, Il manuale della Playgirl, 1985

Uno dei sintomi dell'arrivo di un esaurimento nervoso è la convinzione che il proprio lavoro sia tremendamente importante. Se fossi un medico, prescriverei una vacanza a tutti i pazienti che considerano importante il loro lavoro. 
Bertrand Russell, La conquista della felicità, 1930

Tutti gli organismi si distribuiscono su una linea, ad un capo della quale sta la malattia [...] che implica il generosissimo, folle consumo della forza vitale ad un ritmo precipitoso, il battito di un cuore sfrenato, e all'altro stanno gli organismi immiseriti per avarizia organica, destinati a perire di una malattia che sembrerebbe di esaurimento ed è invece di poltronaggine.
Italo Svevo, La coscienza di Zeno, 1923

Ho scoperto un nuovo modo di vivere, si chiama "esaurimento nervoso".
Lesley Ann Warren, in Mel Brooks, Che vita da cani!, 1991

Stanchezza. Per noi sinonimo di esaurimento, negli altri di pigrizia.
Anonimo

Note
Vedi anche aforismi, frasi e citazioni su: StressAnsia - Rilassamento e Relax

Nessun commento: