Puzza - Aforismi, frasi e battute divertenti

Raccolta di aforismi, frasi e battute divertenti sul puzzare, sul puzzo (o fetore) e su ciò che emana cattivo odoreesalazioni puzzolenti. In alcune citazioni si fa riferimento all'espressione avere la puzza sotto il naso, che significa darsi un tono di superiorità, prendere atteggiamenti boriosi.
Su Aforismario trovi altre raccolte di citazioni correlate a questa sull'odore, il profumo e l'olfatto.
Il tuo puzzo non t'offende. (Ugo Bernasconi)
Puzza
© Aforismario

...questa storia puzza più dei miei pannolini di ieri!
Baby Hermann, in Robert Zemeckis, Chi ha incastrato Roger Rabbit, 1988

Peggio del non sopportare il profumo degli altri, è l'andare orgogliosi del proprio puzzo.
Mirko Badiale (Aforismi inediti su Aforismario)

Il tuo puzzo non t'offende.
Ugo Bernasconi, Parole alla buona gente, ca. 1933 (postumo 1987)

1. Se è verde o si muove, è biologia. 2. Se puzza, è chimica. 3. Se non funziona, è fisica.
Arthur Bloch, Guida pratica alla scienza moderna, La legge di Murphy III, 1982

Il mondo puzza.
Arthur Bloch, Legge di Petit, La legge di Murphy III, 1982

Se dovete uscire con una ragazza, la prima cosa da farsi è la prova-alito, che si fa con la mano a cucchiaietto. Occhio, però, perché tante volte non è l’alito che puzza, ma la mano!
Enzo Braschi (fonte sconosciuta - segnalala ad Aforismario)

Per me la mia merda puzza meglio, tranne quella di un cane.
Charles Bukowski, Compagno di sbronze, 1972

Agli scrittori piace soltanto la puzza dei propri stronzi. 
Charles Bukowski, Il capitano è fuori a pranzo, 1998

Non me ne intendo di balletto. Tutto quello che so è che nell'intervallo le ballerine puzzano come cavalli.
Anton Čechov (attribuzione incerta - fonte sconosciuta - segnalala ad Aforismario)

Fanny Targioni Tozzetti, ormai decrepita, a una bambina che la interrogava perché non avesse corrisposto all'amore di un poeta come Leopardi: «Figlia mia, puzzava».
Guido Ceronetti, Il silenzio del corpo, 1979

L'odore della creatura ci mette sulle tracce di una divinità fetida.
Emil Cioran, Sillogismi dell'amarezza, 1952

L'uomo emana un odore speciale: fra tutti gli animali, soltanto lui puzza di cadavere.
Emil Cioran, L'inconveniente di essere nati, 1973

Lo stato di grazia puzza di sudore.
Roberto Gervaso, Il grillo parlante, 1983

Il nostro cattivo odore vale più di qualunque profumo altrui.
Roberto Gervaso, La volpe e l'uva, 1989

Le cose ben fatte puzzano di sudore.
Roberto Gervaso, La volpe e l'uva, 1989

Il profumo della campagna è fatto anche di cattivi odori.
Roberto Gervaso, La volpe e l'uva, 1989

Il proverbio dice: «La lode di sé puzza» Ma quale odore abbia l'ingiusto biasimo altrui, per questo il pubblico non ha naso.
Johann Wolfgang Goethe, Massime e riflessioni, 1833 (postumo)

− Stiamo volando a 35.000 piedi.
− Sentivo la puzza!
La Carovana (fonte sconosciuta - segnalala ad Aforismario)

Qualsiasi fetore che lotta col ventilatore si ritiene un Don Chisciotte.
Stanisław Jerzy Lec, Pensieri spettinati, 1957

Quelli che affermano: "I soldi puzzano", non puzzano di soldi.
Stanisław Jerzy Lec, Nuovi pensieri spettinati, 1964

C'è chi ha un fiuto straordinario. All'occorrenza, non sente la puzza.
Stanisław Jerzy Lec, Nuovi pensieri spettinati, 1964

Tu sei come lo smog: puzzi, inquini, sporchi, ma poi alla fine uno si abitua e l'aria pulita gli dà ansia.
Luciana Littizzetto, in Gianni Costantino, Ravanello pallido, 2001

− Ma perché porti quella maglietta puzzolente?
− Mi porta fortuna.
− Quella porta solo le mosche.
Burgess Meredith e Sylvester Stallone, in Rocky II, 1979

Fra gli errori ci sono quelli che puzzano di fogna, e quelli che odorano di bucato.
Indro Montanelli, Il testimone (a cura di Manlio Cancogni, Piero Malvolti), 1992 (attribuito a Cesare Pavese - vedi "Citazioni errate" su Aforismario)

− Lo sai che tu puzzi?
− Sì, lo so: è la puzza del tempo che passa.
Veerle van Overloop e Mil Seghers, in Marleen Gorris, L'albero di Antonia, 1995

Le cattive azioni puzzano di fogna, puoi cancellarle, seppellirle, ma non te ne liberi mai. 
Clive Owen, in Inside Man, 2006

Per ognuno di noi c’è un dio speciale che gli nasconde o gli promette l’invisibilità del suo difetto, così come chiude gli occhi e il naso delle persone che non si lavano sull'orlo di sporcizia che hanno alle orecchie e sull'odore di sudore che mandano dalle ascelle, e le persuade che possono impunemente portare a spasso l’una e l’altro in società senza che nessuno se ne accorga.
Marcel Proust, Alla ricerca del tempo perduto, 1913/27

È la puzza della solitudine quella che allontana gli altri. L'odore dolciastro e repellente del vittimismo di chi si sente perpetuamente inferiore.
Lidia Ravera, su Cosmopolitan, 1988

Sono stufa di queste campagne rivolte alle donne che dovrebbero sempre stare a depilarsi, pulirsi, profumarsi. Le donne hanno umori, sanguinano, sudano, puzzano perfino, basta con questa ossessione dell'igiene e della pulizia. 
Charlotte Roche, su Il Secolo XIX, 2008

Finché si dette delle arie fu tollerato. Quando iniziò a farle, tutti ebbero la puzza sotto il naso.
Guido Rojetti, L'amore è un terno (che ti lascia) secco, 2014

Le persone con la puzza sotto il naso non si possono baciare.
Guido Rojetti, L'amore è un terno (che ti lascia) secco, 2014

− Ti ricordi di me?
− Vagamente... solo la puzza.
Massimo Sarchielli e Max Von Sydow, in Dario Argento, Non ho sonno, 2001

Un difetto comune a molti libri è che anche quando freschi di stampa puzzano già di muffa.
Giovanni Soriano, Maldetti. Pensieri in soluzione acida, 2007

Nel diciottesimo secolo [...] regnava un puzzo a stento immaginabile per noi moderni. Le strade puzzavano di letame, i cortili interni di orina, le trombe delle scale di legno marcio e di sterco di ratti, le cucine di cavolo andato a male e di grasso di montone; le stanze non aerate puzzavano di polvere stantia, le camere da letto di lenzuola bisunte, dell'umido dei piumini e dell'odore pungente e dolciastro di vasi da notte. Dai camini veniva puzzo di zolfo, dalle concerie veniva il puzzo di solventi, dai macelli puzzo di sangue rappreso. La gente puzzava di sudore e di vestiti non lavati; dalle bocche veniva un puzzo di denti guasti, dagli stomaci un puzzo di cipolla e dai corpi, quando non erano più tanto giovani, veniva un puzzo di formaggio vecchio e latte acido e malattie tumorali. Puzzavano i fiumi, puzzavano le piazze, puzzavano le chiese, c'era puzzo sotto i ponti e nei palazzi. Il contadino puzzava come il prete, l'apprendista come la moglie del maestro, puzzava tutta la nobiltà, perfino il re puzzava, puzzava come un animale feroce, e la regina come una vecchia capra, sia d'estate sia d'inverno. Infatti nel diciottesimo secolo non era stato ancora posto alcun limite all'azione disgregante dei batteri, e così non v'era attività umana, sia costruttiva sia distruttiva, o manifestazione di vita in ascesa o in declino, che non fosse accompagnata dal puzzo.
Patrick Süskind, Il profumo, 1985

La gelosia come il fuoco può accorciare le corna, ma le fa puzzare.
Jonathan Swift, Pensieri su vari argomenti, 1706/26

Lei puzza con la «P» maiuscola.
Totò (Antonio De Curtis), in Lucio Fulci, I ladri, 1959

E la pubblicità? Perché in televisione si fa un processo solo alla puzza della donna? Perché ci bombardano di deodoranti, di profumi, di lacche, di saponi intimi, di controllori d’alito! Mentre l’uomo col gorgonzola piace!
Lucia Vasini (fonte sconosciuta - segnalala ad Aforismario)

Nessun animale, se vive allo stato libero, puzza quanto l’uomo. Anzi più gli animali sono selvatici e meno puzzano. Sicuramente ciò dipende dal fatto che gli animali - mi riferisco a quelli che vivono nel parco - sono per la maggior parte vegetariani. Nutrirsi di erbe e di fiori è già di per sé qualche cosa di pulito. Forse nella preistoria, quando si nutriva di bacche e di frutti selvatici, anche l’uomo non puzzava. Ma nel corso dei secoli ha acquisito abitudini schifose: mangiare carne, vale a dire cadaveri, sovrabbondanza di cibo, vita sedentaria, accumulo di umori, ecc. E le conseguenze si fanno sentire.
Anacleto Verrecchia, Diario del Gran Paradiso, 1997

Pecunia non olet.
[I soldi non puzzano].
Vespasiano, I sec. (attribuito)

Scusi, ma non sente la puzza delle stronzate che dice?
Bruce Willis, Die hard - Duri a morire, 1995

Proverbi sulla Puzza
  • Chi ha portato la tonaca puzza sempre di frate.
  • Dal puzzo di zolfo si sente il diavolo.
  • Dal puzzo si sente la carogna.
  • Il fiato degli altri puzza sempre.
  • Il pesce puzza dalla testa. 
  • L'ospite è come il pesce: dopo tre giorni puzza.
  • Meglio puzzar di merda che di scemo.
  • Pesci e ospiti puzzano in tre giorni.
Proverbi africani
  • Forse la bocca di un vecchio è maleodorante, ma non le sue parole
  • L'adulazione praticata dallo stolto è come lo sterco di vacca: sopra è secco, ma dentro è molle e puzza.
  • La puzzola non sente la puzza del suo corpo.
  • Quando il gatto è sazio dice che il sedere del topo puzza. 
Più si smuove la merda, più puzza.
[Plus on remue la merde, plus elle pue].
Proverbio francese

Note
Vedi anche aforismi, frasi e citazioni su: Odore - Profumo

Nessun commento: