Unicorno - Aforismi, frasi e citazioni

Raccolta dei migliori aforismi e delle frasi più significative sull'unicorno (dal latino unicornis, composto da uni- e da cornu, "un solo corno"), animale favoloso raffigurato come un cavallo con un lungo corno attorcigliato sulla fronte. In epoca medievale l'unicorno era considerato simbolo della castità, in base a un'antica leggenda secondo la quale gli unicorni potevano essere ammansiti soltanto da una fanciulla vergine. In alcune tradizioni, in cui le credenze cristiane si fondono con quelle pagane, l'unicorno è simbolo della croce e immagine di Cristo salvatore.
A mo' d'introduzione di questa raccolta, riportiamo un brano di Lewis Carroll tratto da Attraverso lo specchio e quel che Alice vi trovò (1871) in cui a essere meravigliato alla vista di una bambina è proprio l'Unicorno: "L'Unicorno stava per continuare quando s'avvide di Alice. Si voltò immediatamente e stette a guardarla con l'aria del più profondo disgusto. − Che cosa... è... mai? − disse finalmente. − Una bambina, − rispose subito Fortunello, mettendosi di fronte ad Alice per presentarla, e stendendo ambo le mani verso di lei in atteggiamento anglosassone. − L'abbiamo trovata oggi. È grande al vivo e più che naturale. − Io avevo creduto sempre che fossero dei mostri favolosi, − disse l'Unicorno − Può parlare, − disse Fortunello solennemente. L'Unicorno guardò Alice come in sogno, e disse: − Parla, bambina. Alice non poté non schiudere le labbra a un sorriso, mentre cominciava: − Non sapete, anch'io avevo sempre creduto che gli Unicorni fossero mostri favolosi. Non ne avevo visto ancora uno vivo. − Bene, ora che ci siamo visti tutti e due, − disse l'Unicorno, − se tu crederai in me, io crederò in te. Accetti il patto? − Sì, se vi piace".
Su Aforismario trovi altre raccolte di citazioni correlate a questa sulla chimera, il cavallo e la fantasia.
Ci credereste che a New York è più difficile trovare
una vergine che un unicorno? (Naomi Novik)
Unicorno
© Aforismario

La ricerca non ebbe alcun esito. Era come cercare un unicorno in un mondo dove gli unicorni non esistevano.
Isaac Asimov, I robot dell'alba, 1983

Gli unicorni sono immortali. È nella loro natura vivere da soli in un luogo ben preciso: solitamente una foresta in cui ci sia uno stagno abbastanza limpido per potersi specchiare − perché sono un po' vanitosi, sapendo di essere le creature più belle del mondo, e oltretutto magiche.
Peter S. Beagle, L'ultimo unicorno, 1968

Non vi è luogo più incantato di quello in cui è nato un unicorno.
Peter S. Beagle, L'ultimo unicorno, 1968

Anche se gli uomini non vedono unicorni da un po' di tempo, ciò non vuol dire necessariamente che siano tutti svaniti.
Peter S. Beagle, L'ultimo unicorno, 1968

Il drago unicorno è per tradizione la cavalcatura del diavolo, la notte antica è la prima separazione tra luce e tenebre, tra Cristo e Satana, tra celeste e diabolico... l'inizio della lotta tra il bene e il male, il bene che ci protegge e il male che si annida in noi con spire voluttuose pronto a scatenarsi, come l'unicorno dal corno eretto.
Stefano Benni, La compagnia dei Celestini, 1992

L'unicorno, proprio in virtù della sua anomalia, deve passare inavvertito. Gli occhi vedono ciò che sono abituati a vedere.
Jorge Luis Borges, Altre inquisizioni, 1952 [cfr. citazione di Han Yu]

Incontri. Un licantropo azzannò un sonnambulo, un unicorno sposò una fenice...
Gesualdo Bufalino, Il malpensante, 1987

Nelle mie classi ci sono molte cose che io definisco «volontariamente obbligatorie». Una delle cose volontariamente obbligatorie è che ogni studente venga a trovarmi nel mio ufficio almeno una volta. Non posso insegnare ai corpi. Posso soltanto stabilire relazioni con le persone. Perciò dico: «Vieni. Ci metteremo seduti uno di fronte all'altro. Non voglio parlare dei testi o del corso. Questo potremo farlo
un'altra volta. Voglio semplicemente sapere quand'è stata l'ultima volta che hai visto un unicorno e se credi ancora alle foreste primordiali.
Leo Buscaglia, Vivere, amare, capirsi, 1982

Morbido intaglio di luce, scintillante come un brinoso giorno; armato di una stalattite... di un candore argenteo è il singolo corno. Specchiato in un lago boschivo, stranamente fugace, selvaggio sempre, visto di notte sotto il cielo limpido, mai vicino, fantasia infantile. Leggende cantano i menestrelli, mai il dolore la tua razza ha sfiorato ... Libero come l'aria, elusivo essere, con piede leggero il vento hai sconfitto. Strano e raro, perduto per gli umani; della luna più splendente; dalla tua criniera cadono diamanti. Bestia di brina, ma come l'amor calda ... Unicorno.
Cecilia Dart-Thornton, La ragazza della Torre, 2002

Tutti ci sentiamo in diritto di esprimere grande scetticismo o totale rifiuto verso unicorni, topini del dente e dèi greci, romani, egizi e vichinghi, solo che (oggi) la nostra indifferenza non importa a nessuno. Nel caso del Dio di Abramo, invece, importa parecchio, perché molti abitanti del pianeta sono convinti che esista.
Richard Dawkins, L'illusione di Dio, 2006

Il grande favorito per il ruolo di divinità inesistente è l'invisibile, intangibile, inudibile unicorno rosa.
Richard Dawkins, L'illusione di Dio, 2006

È un trito luogo comune (e, diversamente da molti luoghi comuni, nemmeno vero) che la scienza si occupi del come e la teologia abbia gli strumenti per rispondere al perché. Che cos'è mai un perché? Non tutte le domande che cominciano con «perché» sono legittime. Perché gli unicorni sono cavi? Alcune non meritano risposta.
Richard Dawkins, L'illusione di Dio, 2006

L'unicorno [...] è un animale dolcissimo e altamente simbolico. Figura di Cristo e della castità, esso può essere catturato solo ponendo una vergine nel bosco, in modo che l'animale sentendone l'odore castissimo vada ad adagiarle il capo in grembo, offrendosi preda ai lacciuoli dei cacciatori.
Umberto Eco, Il nome della rosa, 1980

Non è detto che [l'unicorno] non esista. Forse è diverso da come lo rappresentano questi libri. Un viaggiatore veneziano andò in terre molto lontane, assai vicine al fons paradisi di cui dicono le mappe, e vide unicorni. Ma li trovò rozzi e sgraziati, e bruttissimi e neri. Credo abbia visto delle bestie vere con un corno sulla fronte. Furono probabilmente le stesse che i maestri della sapienza antica, mai del tutto erronea, che ricevettero da Dio l'opportunità di vedere cose che noi non abbiamo visto, ci tramandarono con una prima descrizione fedele. Poi questa descrizione, viaggiando da auctoritas ad auctoritas, si trasformò per successive composizioni della fantasia, e gli unicorni divennero animali leggiadri e bianchi e mansueti. Per cui se saprai che in un bosco vive un unicorno, non andarci con una vergine, perché l'animale potrebbe essere più simile a quello del testimone veneziano che a quello di questo libro.
Umberto Eco, Il nome della rosa, 1980

L'unicorno è forse l'unico animale “immaginario” che in qualche modo esiste perché possiamo ritrovarlo nel rinoceronte.
Umberto Eco (a cura di), Encyclomedia 2010-2011

Bere il sangue di un unicorno ti tiene in vita anche se sei a un passo dalla morte, ma ad un prezzo spaventoso... Hai ucciso una cosa purissima e dal momento che il suo sangue tocca le tue labbra, vivrai una vita a metà, una vita dannata.
Fiorenzo, in Chris Columbus, Harry Potter e la pietra filosofale, 2001

Universalmente si ammette che l'unicorno è un essere soprannaturale e di buon augurio; così dichiarano le odi, gli annali, le biografie di uomini illustri e altri testi la cui autorità è indiscutibile. Anche i bambini e le donne del popolo sanno che l'unicorno costituisce un presagio favorevole. Ma questo animale non figura tra gli animali domestici, non sempre è dato incontrarlo, non si presta a una
classificazione. Non è come il cavallo o il toro, il lupo o il cervo. In tali condizioni, potremmo trovarci davanti all'unicorno e non sapremmo con certezza che è lui. Sappiamo che quel certo animale con crine è un cavallo e che quel certo animale con corna è un toro. Non sappiamo com'è l'unicorno.
Han Yu, IX sec., citato in Jorge Luis Borges, Altre inquisizioni, 1952

Di tutti gli animali leggendari dell'arte, del folklore e della letteratura, l'unicorno è quello che ha maggior presa sulla nostra immaginazione. Altri animali favolosi sono chiaramente invenzioni, esistenti solo in un paesaggio mitico del nostro immaginario collettivo. Ma l'unicorno ci sembra più che immaginario. Sembra possibile, anzi probabile − una creatura talmente probabile che dovrebbe esistere.
Nancy Hathaway, L'unicorno, 1982

Il nostro Unicorno canta melodie incantevoli per coloro che possiedono l'orecchio interno dei mistici e dei poeti.
[Our Unicorn sings ravishing melodies for those who possess the inner ear of mystics and poets].
James Huneker, Unicorns, 1906/17

Era semidisteso su una sedia a sdraio alla sinistra del vialetto di cemento, a contemplare il cielo con le gambe accavallate e l'espressione assorta di chi sta cercando di decidere se la nuvola che passa in quel momento somiglia più a un cavallo o a un unicorno.
Stephen King, Insomnia, 1994

Intemperanza. L'alicorno, ovvero unicorno, per la sua intemperanza e non sapersi vincere, per lo diletto che ha delle donzelle, dimentica la sua ferocità e salvatichezza; ponendo da canto ogni sospetto va alla sedente donzella, e se le addormenta in grembo; e i cacciatori in tal modo lo pigliano.
Leonardo da Vinci, Codici, XV-XVI sec. (postumo)

L'amore perfetto è come un unicorno : non esiste . In compenso esistono molti cavalli bianchi
Domenico Luigi Luppino (fonte sconosciuta - segnalala ad Aforismario)

Un cavallo non è strano e non lo è nemmeno un corno, ma se li metti insieme hai l'unicorno!
Ted Mosby, in How I Met Your Mother, 2005-2014

C'è una grossa differenza tra l'unicorno occidentale e quello orientale, anche se hanno lo stesso nome. In Oriente è simbolo di pace e di tranquillità, in Occidente di aggressività e brama sessuale. Ma in ogni caso l'unicorno è un animale immaginario, motivo per cui gli vengono attribuiti tanti significati.
Haruki Murakami, La fine del mondo e il paese delle meraviglie, 1985

Gli unicorni vivono nella mia testa. Ce n'è un branco intero.
Haruki Murakami, La fine del mondo e il paese delle meraviglie, 1985

Ci credereste che a New York è più difficile trovare una vergine che un unicorno?
[Would you believe it's harder to find a virgin than a unicorn in New York?].
Naomi Novik (fonte sconosciuta - segnalala ad Aforismario)

Come mai una scena di guerra terribile come Guernica di Picasso può essere bella, mentre un dipinto raffigurante due unicorni che si baciano in un giardino fiorito può essere una schifezza.
Chuck Palahniuk, Diary, 2003

Non è un unicorno − è un cavallo con una spada sulla testa che protegge le mie speranze e i miei sogni.
[It's not a unicorn − it's a horse with a sword on its head that protects my hopes and dreams].
Tad Quill e Gabrielle Allan, My Unicorn, 2004

Acchiappare un unicorno non è mica facile. Sono creature con grandi poteri magici.
J. K. Rowling, Harry Potter e la pietra filosofale, 1997

Spirito e materia sono un po' come il leone e l'unicorno che si battono per la corona; alla fine della battaglia non ci sarà la vittoria dell'uno o dell'altro, ma si scoprirà che tutti e due sono invenzioni araldiche.
Bertrand Russell, Elogio dell'ozio, 1935

Cogli alberi possono ingannarsi gli unicorni [1], cogli specchietti gli orsi, con le buche per terra gli elefanti, con le reti i leoni, mentre gli uomini basta, a ingannarli, un po’ d’adulazione.
William Shakespeare, Giulio Cesare, ca. 1599

Non sapremo mai con precisione quando, dove e come la leggenda dell'unicorno è iniziata.
[We may never know precisely when or where or how the legend of the unicorn began].
Odell Shepard, The Lore of the Unicorn, 1930

Il viaggio è cavalcare un unicorno selvaggio, amare una donna sconosciuta, scrutare l'orizzonte lontano e poi... avere voglia di ricominciare.
P. Adamo (fonte sconosciuta - segnalala ad Aforismario)

Mai giocare alla cavallina con un unicorno.
[Never play leapfrog with a unicorn].
Anonimo

Se ti ha messo le corna una volta, lo farà di nuovo. L'uni-corno non esiste.
Anonimo

− Cosa desideri per l'anno nuovo?
− Un unicorno.
− Qualcosa di più realistico?
− Un lavoro.
− Di che colore lo prefersici l'unicorno?
Anonimo

L'uso migliore che si possa fare del corno di un unicorno è quello di adornare un unicorno.
[The best use for a unicorn's horn is to adorn a unicorn].
Adagio di Femeref

Note
  1. Era credenza popolare che ci si potesse difendere dall'unicorno, il mitico animale dal corpo di cavallo e con un lungo corno in fronte, nascondendosi dietro un albero, nel cui tronco la bestia, ingannata, andava a conficcare il corno, restandone immobilizzata. [vedi citazione di William Shakespeare].
  2. Vedi anche aforismi, frasi e citazioni su: Chimera - Cavallo - Fantasia

Nessun commento: