Natalie Clifford Barney - Pensieri di una Amazzone

Selezione dei migliori aforismi e delle frasi più belle di Natalie Clifford Barney (Dayton 1876 - Parigi 1972), scrittrice, poetessa e aforista statunitense. Nel 1899, all'età di ventitré anni, Natalie Clifford Barney si trasferisce definitivamente a Parigi, dove, presso la sua abitazione, organizza un salotto letterario internazionale frequentato da alcuni dei più importanti artisti e intellettuali dell'epoca. Dal 1927 organizza anche incontri riservati per sole donne attive in ambito artistico e culturale. Tra le frequentatrici del cosiddetto "salon" di Natalie Clifford Barney si possono ricordare: Djuna Barnes, Sylvia Beach, Romaine Brooks, Colette, Lucie Delarue-Mardrus, Greta Garbo, Mata Hari, Marie Laurencin, Vita Sackville-West, Gertrude Stein,  Ida Rubinstein, Renée Vivien e Marguerite Yourcenar.
Natalie Clifford Barney è famosa anche per la sua personalità forte e anticonformista, che si manifesta, per esempio, nel dichiararsi apertamente lesbica, femminista, sostenitrice del paganesimo, del pacifismo e della poliamoria, in un'epoca in cui tutte queste cose costituivano motivo di scandalo. Tra le donne con le quali ebbe importanti relazioni sentimentali si possono ricordare: la poetessa inglese Renée Vivien,  la pittrice americana Romaine Brooks, la ballerina e scrittrice francese Liane de Pougy.
Natalie Clifford Barney ha scritto sonetti (Quelques portraits-Sonnets de femmes, 1900), racconti (Aventures de l'ésprit, 1929), testi teatrali (Cing petits dialogues grecs, 1901), memorie (Je me souviens, 1910) e raccolte di pensieri: Pensées d'une Amazone, 1920 e Nouvelles pensées de l'Amazone, 1939. Gli aforismi riportati qui di seguito sono tratti da Pensieri di un'Amazzone, pubblicato nel 1920, e tradotti dal francese da Aforismario.
Natalie Clifford Barney
Pensieri di una Amazzone
Pensées d'une Amazone, 1920
[Traduzione dal francese a cura di Aforismario]

Bisogna liberare l'uomo dall'uomo.
[Il faut libérer l'homme de l'homme].

"...E in ultimo, Dio creò l'uomo." − Noi risentiamo della stanchezza del creatore.
[«...Et en dernier, Dieu créa l'homme.» − Nous nous ressentons de la fatigue du créateur].

Evoluzione dell'amore: prima possedere per amare, poi amare per possedere.
[Evolution de l'amour: d'abord posséder pour aimer, puis aimer pour posséder].

Gli amici delle nostre amiche sono nostri amanti.
[Les amis de nos amies sont nos amants].

"I poveri di spirito vedranno Dio", i ricchi di spirito saranno dèi.
[«Les pauvres d'esprit verront Dieu», les riches d'esprit seront dieux].

I sadici, per lo meno, non sono indifferenti alle sofferenze che provocano.
[Au moins, les sadiques ne sont pas indifférents aux souffrances qu'ils causent].

Il dio dell'amore sarà sempre crocifisso.
[Le dieu de l'amour sera toujours un crucifié].

Il genere umano − un genere che deploro.
[Le genre humain, − un genre que je déplore].

Il matrimonio, un falso valore.
[Le mariage, une fausse valeur].

Il rimpianto è una presenza.
[Le regret est une présence].
La rinuncia: l'eroismo della mediocrità. (Natalie Clifford Barney)
Il tempo, questo scultore cui talvolta riescono così bene le teste di vecchio.
[Le temps, ce sculpteur, qui réussit parfois si bien les têtes de vieux].

Io amo gli umani, ma solo uno alla volta.
[J'aime les humains, mais seulement un à la fois].

La guerra, questa giustificazione della stupidità umana.
[La guerre, cette justification de la bêtise humaine].

La rinuncia: eroismo della mediocrità.
[Le renoncement: héroïsme de la médiocrité].

La schiavitù di dover piacere.
[La servitude de devoir plaire].

La spaventosa monotonia di quelle vecchie famiglie che non hanno più niente di bello da mostrare e niente di brutto da nascondere.
[La navrante monotomie de ces vieux ménages qui n'ont plus rien de beau à se montrer, rien de laid à se cacher].

L'amore, questa gloria personale.
[L'amour, cette gloire personnelle].

L'amore, questo eroismo fuori moda
[L'amour, cet héroïsme démodé].

L'appassire delle donne è ancora più straziante dell'appassire dei fiori.
[La fin des femmes est encore plus navrante que la fin des fleurs].
L'appassire delle donne è ancora più straziante dell'appassire dei fiori.
(Natalie Clifford Barney)
L'attrazione del vuoto spiega la seduzione donne.
[L'attirance du vide explique la séduction des femmes].

L'eternità, questa perdita di tempo.
[L'éternité, cette perte du temps].

L'ideale: questo luogo comune che non si trova da nessuna parte.
[L'idéal: ce lieu commun, qui ne se trouve nulle part].

L'illusione: una pigrizia della mente.
[L'illusion: une paresse de l'esprit].

"L'obiettivo" non è che un pretesto.
[«Le but» n'est qu'un prétexte].

Lo shock è un anestetico naturale.
[Le choc est un anesthésiant naturel].

Quelli che non mettono l'anima nella loro carne sono indegni della vita.
[Ceux qui ne mettent pas leur âme dans leur chair sont indignes de la vie].

Questa catastrofe: essere donna.
[Cette catastrophe : être femme].
I sadici, per lo meno, non sono indifferenti alle sofferenze che provocano.
(Natalie Clifford Barney)
Questa terra insaziabile di sangue, che si chiama patria.
[Cette terre insatiable de sang, qu'on nomme patrie].

Se queste donne non sanno ancora essere libero, che siano mogli, cortigiane, amanti o schiave è solo una questione di classe, di temperamento, di fortuna − o di stanchezza.
[Si ces femmes ne savent pas encore être libres, quelles soient épouses, courtisanes, amantes ou esclaves n'est qu'une affaire de classe, de tempérament, de hasard, − ou de lassitude].

Si dice che l'uomo è triste dopo l'amore, − ma la donna può esserlo prima, durante e dopo.
[On dit que l'homme est triste après l'amour, − mais la femme l'est peut-être avant, pendant et après].

Si rassomiglia sempre un po' a ciò che si comprende.
[On ressemble toujours un peu à ce que l'on comprend].

Solo coloro che creano faticosamente la vita ne conoscono abbastanza il prezzo per non sprecarla.
[Seules celles qui créent péniblement la vie en connaissent assez le prix pour ne pas la gaspiller].

Ugolino fu un padre meno terribile della madre patria.
[Ugolin fut un père moins terrible que la mère patrie].

Uno Stato composto e governato da uomini, non potrà mai rappresentare o sostituire la metà del genere umano.
[Un Etat, composé et gouverné par des hommes, ne pourra jamais représenter ou suppléer la moitié du genre humain].

Virgola; ciglia caduta tra le parole, il tempo di esprimere un desiderio, di pensare a qualcos'altro, e di continuare.
[Virgule; cil tombé entre les mots, le temps de faire un voeu, de penser à autre chose, et de continuer].

Note
  1. Natalie Clifford Barney, Pensées d'une Amazone, Emile Paul, Paris 1920
  2. Nouvelles pensées de l'Amazone, Mercure de France, Paris 1939
  3. Traduzione dal francese a cura di Aforismario

Nessun commento: