Frasi Animaliste per i Diritti degli Animali

Raccolta di frasi animaliste e sul riconoscimento dei diritti degli animali. L'animalismo è la posizione di chi, per amore verso gli animali (e non soltanto domestici), interviene attivamente in loro difesa contro maltrattamenti e comportamenti che procurino loro sofferenze o ne limitino la libertà. In genere, gli animalisti sono vegetariani o vegani, sono contrari alla caccia e alla pesca, all'utilizzo di animali nei circhi e nelle corride, alla loro reclusione negli zoo, al loro utilizzo indiscriminato nella sperimentazione scientifica o dall'industria tessile per ricavarne pellicce.
Su Aforismario trovi altre raccolte di citazioni correlate a questa contro il maltrattamento degli animali, la vivisezione, lo specismo e la caccia. In appendice a questa raccolta, trovi il video a cura di Aforismario "Diritti animali e vergogna umana".
Il nostro amore per gli animali si misura dai sacrifici
che siamo pronti ad affrontare per loro. (Konrad Lorenz)
1. Animalismo
© Aforismario

Attenti a dichiararvi animalisti solo se ci avete ben riflettuto e siete profondamente convinti delle buone ragioni di questa scelta, che rappresenta una vera e propria assunzione di responsabilità nei confronti dei non umani: l'animalismo è una cosa seria, non una moda qualsiasi o una maniera per "distinguersi dalla massa".
Marina Baruffaldi, Manuale del giovane animalista, 1997

Un cavallo o un cane adulti sono senza paragone animali più razionali, e più comunicativi, di un bambino di un giorno, o di una settimana, o persino di un mese. Ma anche ammesso che fosse altrimenti, cosa importerebbe? Il problema non è "Possono ragionare?", né "Possono parlare?", ma "Possono soffrire?".
Jeremy Bentham, Introduzione ai principi della morale e della legislazione, 1789

Non si devono misurare gli animali col metro umano. Sono creature complete e finite, dotate di un'estensione dei sensi che noi abbiamo perso o non abbiamo mai posseduto, e che agiscono in ottemperanza a voci che noi non udremo mai. Non sono confratelli, non sono subalterni; sono altre nazioni, catturate con noi nella rete della vita e del tempo, compagni di prigionia nello splendore e nel travaglio di questa terra.
Henry Beston, The Outermost House, 1928

In qualche cosa siamo certamente superiori agli animali; ma nell'animale non c'è niente che non possa essere anche in noi.
Ludwig Börne, Frammenti e aforismi, 1840 (postumo)

Davanti al mattatoio fanno la fila centinaia di cavalli e di asini spelacchiati e smunti. L'assassinio degli animali dopo una vita di duro lavoro − perché devono lavorare gli animali? − è un doppio assassinio. Sono martiri senza regno dei cieli.
Francesco Burdin, Un milione di giorni, 2001

Qualcuno deve sgozzare l'agnello, il bue, la gallina. Questa triste necessità alimentare esige atti sanguinari non diversi o peggiori di quelli che si richiedono per uccidere gli uomini. E tuttavia siamo abituati a considerare mestiere simile a qualunque altro, regolato dal rispetto civile e dalle norme sindacali, un lavoro che visto coi nostri occhi ci riempirebbe di raccapriccio, ci causerebbe traumi psicologici inguaribili, ci farebbe vergognare di essere uomini.
Francesco Burdin, Un milione di giorni, 2001

Mangiamo animali macellati in catene di montaggio, da spennatrici, da pelatori, da scuoiatori, carne sotto vuoto, in bella mostra nei supermercati. Tali animali, materia prima dei macchinari, non vengono sacrificati ad alcun dio. Se per essi non c’è alcun urlo di vendetta, il nostro Dio è inerme.
Pasquale Cacchio, Frantumi, 2010

Mi addolora che non si arriverà mai a un'insurrezione degli animali contro di noi, degli animali pazienti, delle vacche, delle pecore, di tutto il bestiame che è nelle nostre mani e non ci può sfuggire.
Elias Canetti, La provincia dell'uomo, 1973

Già sarebbe un sollievo per me vedere un unico toro che mettesse in fuga questi eroi, i toreri, e in più un'intera arena assetata di sangue.
Elias Canetti, La provincia dell'uomo, 1973

Finora si è considerato il campo animale come un campo libero dove uno potesse portare stragi; la nonviolenza inizia il piano di un accordo col campo animale, che potrà arrivare molto lontano.
Aldo Capitini, Religione aperta, 1955

Sono convinto che gli uomini arriveranno veramente a non uccidersi tra di loro, quando arriveranno a non uccidere più gli animali.
Aldo Capitini (fonte sconosciuta - segnalala ad Aforismario)

Ritengo che sia un limite della nostra cultura il fatto di avere un'opinione così elevata di noi stessi. Ci riteniamo infatti a torto più simili agli dèi anziché alle scimmie.
Angela Carter (fonte sconosciuta - segnalala ad Aforismario)

Noi, ultimi arrivati, stiamo mettendo alla porta tutti gli inquilini legittimi del condominio Terra, o perché li sfrattiamo per insediare in casa loro le nostre attività, o perché li uccidiamo per impadronirci delle loro pellicce, destinate alle nostre donne, o dei loro corpi per i nostri barbecue, quando potremmo benissimo mettere in graticola delle verdure! Accuso l'uomo di prevaricazione, di sconfinamento, di esproprio, di assassinio!
Giorgio Celli, L'avvocato degli animali ... e del Cane, 2004

Dicono di avere abolito i sacrifici animali! Soltanto il rito hanno abolito: li sterminano ininterrottamente, illimitatamente, senza bisogno: il sacerdote si è fatto industria.
Guido Ceronetti, Il silenzio del corpo, 1979

La grazia sia sul principe Asoka per gli editti sulla colonna − specialmente il quinto − che proclamano i diritti degli animali invece dell'orribile signoria indiscriminata dell'uomo, su William Hogarth per The Four Stages of Crudelty, su Jonathan Swift per aver fatto governare gli uomini dai cavalli, su Giovenale per aver avuto compassione dei cavalli di Seiano, su Emil Zola per Pologne, Trompette e Bataille, le bestie dolorose di Germinal, su André Abegg per la fotografia dell'agnello tra i macellai della Villette.
Guido Ceronetti, Pensieri del tè, 1987

Ai miserabili le rapine per denaro. A noi di appostarci in bande bene organizzate e in luoghi deserti attendere il passaggio dei treni che portano bovini, cavalli, pecore al macello. Minacciamo i macchinisti, il treno ripartirà vuoto. Caricati i bovini su comodi automezzi li portiamo lontano, in pascoli inaccessibili ai macellatori.
Guido Ceronetti, L'occhio del barbagianni, 2014

Che cosa resterebbe delle nostre tragedie se una bestiola letterata ci presentasse le sue?
Emil Cioran, Sillogismi dell'amarezza, 1952

La compassione e l'empatia per il più piccolo degli animali è una delle più nobili virtù che un uomo possa ricevere in dono.
Charles Darwin (fonte sconosciuta - segnalala ad Aforismario)

Questa umanità che si considera figlia di Dio, divina e portata a dominare la terra, in realtà la sta sconvolgendo e non tiene conto degli altri ospiti che sono su questo pianeta, o ne tiene conto soltanto per farsene delle pellicce, per utilizzarli come cibo, per utilizzarli nel lavoro. È la più grossa impresa di schiavitù della storia.
Ennio Flaiano, Intervista a Giulio Villa Santa, Radio della Svizzera italiana, 1972

Il nostro prossimo è tutto ciò che vive.
Mohandas Gandhi (fonte sconosciuta - segnalala ad Aforismario)

Alcuni osservano che comunque gli animali si divorano fra loro. È vero, ma non si può negare che quando gli animali ne divorano altri tengono un comportamento semplice e diretto. Quando hanno fame uccidono, quando non hanno fame non uccidono. È un atteggiamento assai diverso da quello degli uomini, che sopprimono milioni di mucche, pecore, polli e altri animali solo in nome del profitto.
Tenzin Gyatso (Dalai Lama), I consigli del cuore, 2001

Ci si può domandare: cosa sarebbe l'uomo senza gli animali? Ma non il contrario: cosa sarebbero gli animali senza l'uomo?
Christian F. Hebbel, Diari, 1857

Per prima cosa fu necessario civilizzare l’uomo in rapporto all'uomo. Ora è necessario civilizzare l’uomo in rapporto alla natura e agli animali.
Victor Hugo (fonte sconosciuta - segnalala ad Aforismario)

L’umanità sfrutta le mucche come il verme solitario sfrutta l’uomo: si è attaccata alle loro mammelle come una sanguisuga. L’uomo è un parassita della mucca; questa è probabilmente la definizione che un non-uomo darebbe dell’uomo nella sua zoologia.
Milan Kundera, L'insostenibile leggerezza dell'essere, 1984

La vera bontà dell'uomo si può manifestare in tutta purezza e libertà solo nei confronti di chi non rappresenta alcuna forza. Il vero esame morale dell'umanità, l'esame fondamentale (posto così in profondità da sfuggire al nostro sguardo) è il suo rapporto con coloro che sono alla sua mercé: gli animali. E qui sta il fondamentale fallimento dell'uomo, tanto fondamentale che da esso derivano tutti gli altri.
Milan Kundera, L'insostenibile leggerezza dell'essere, 1984

Il nostro amore per gli animali si misura dai sacrifici che siamo pronti ad affrontare per loro.
Konrad Lorenz, L'anello di Re Salomone, 1949

È impossibile rompere l'amicizia con un cane fedele, e darlo via equivale a un omicidio.
Konrad Lorenz, L'anello di Re Salomone, 1949

L'amore per gli animali è bello e nobilitante soltanto quando nasce dal più vasto e generico amore per tutto il mondo vivente, il cui nucleo centrale e più importante deve rimanere l'amore per gli uomini.
Konrad Lorenz, E l'uomo incontrò il cane, 1950

Colui che, deluso e amareggiato dalle debolezze umane, toglie il suo amore all'umanità per darlo a un cane o a un gatto, commette senza dubbio alcuno un grave peccato, vorrei dire un atto di ripugnante perversione sociale. L'odio per l'uomo e l'amore per le bestie sono una pessima combinazione.
Konrad Lorenz, E l'uomo incontrò il cane, 1950

Verrà il giorno in cui uomini come me guarderanno all'uccisione degli animali nello stesso modo in cui oggi si guarda all'uccisione degli uomini.
Dmitrij Merežkovskij, Il romanzo di Leonardo da Vinci, 1900

In tutti i tempi gli uomini più profondi hanno avuto compassione degli animali, proprio perché essi soffrono della vita, ma non hanno la forza di rivolgere la punta del dolore contro sé stessi e di comprendere metafisicamente la loro esistenza; il vedere il dolore senza senso suscita anzi ribellione nel più profondo dell'anima.
Friedrich Nietzsche, Schopenhauer come educatore, 1874

Che male fate, pecore, placide bestie nate per servire l'uomo, che nèttare portate nelle gonfie poppe, che donate la vostra lana per le nostre morbide vesti, che più utili ci siete vive che morte? Che male ci ha fatto il bue, animale incapace di frode e inganni, innocuo, semplice, nato solo per lavorare? Un bell'ingrato, indegno persino del dono delle messi, chi ha il coraggio d'uccidere il suo aiutante appena liberato dal peso del curvo aratro, chi tronca con la scure quel collo corroso dalla fatica, grazie al quale tante volte ha rianimato il duro suolo e immagazzinato raccolti.
Publio Ovidio Nasone, Metamorphoseon (Metamorfosi), I sec.. [attribuito a Pitagora]

L'animalismo non è una questione per signore che hanno tanto tempo a disposizione, ma una battaglia culturale: il rispetto dei viventi, uomini o animali, è, o dovrebbe essere, a fondamento della politica.
Daniela Padoan, intervista di Massimo Rebotti, su Corriere della Sera, 2014

Tutti gli animali diffidano dell'uomo, e non hanno tutti i torti, ma quando sono sicuri che non vuol fargli del male, la loro fiducia diventa così grande che bisogna essere più che barbari per abusarne.
Jean-Jacques Rousseau, Le confessioni, 1782/89 (postumo)

Che la morale del cristianesimo non tenga conto degli animali è un suo difetto che farebbe meglio a confessare.
Arthur Schopenhauer, Sul fondamento della morale, 1840

Non già pietà, ma giustizia si deve all'animale − e nel maggior numero dei casi, se ne resta debitori.
Arthur Schopenhauer, Parerga e paralipomena, 1851

È giunta l'ora di porre fine in Europa alla concezione ebraica della natura, almeno riguardo agli animali, e di riconoscere, risparmiare e rispettare in quanto tale l'eterna essenza, che, come in noi, vive anche in tutti gli animali.
Arthur Schopenhauer, Parerga e paralipomena, 1851

Una cretinata tutta particolare dei filosofastri di oggi è che essi danno per certo che gli animali non hanno un Io, mentre loro, evidentemente, ne avrebbero uno.
Arthur Schopenhauer, Scritti postumi, 1804/60 (postumo 1966/75)

Quanto dobbiamo invidiare gli animali per la loro spensieratezza! Nel 99 per cento dei casi, gli animali sono infelici solo quando li rendono tali gli uomini.
Arthur Schopenhauer, Scritti postumi, 1804/60 (postumo 1966/75)

Se il possesso di un superiore livello di intelligenza non autorizza un umano ad usarne un altro per i suoi fini, come può autorizzare gli umani a sfruttare i non-umani per lo stesso scopo?
Peter Singer, Liberazione animale, 1975

La capacità di provare dolore e piacere è una condizione non solo necessaria ma anche sufficiente perché si possa dire che un essere ha interessi − come minimo assoluto, l'interesse a non soffrire.
Peter Singer, Liberazione animale, 1975

Se un essere soffre, non può esistere nessuna giustificazione morale per rifiutarsi di prendere in considerazione tale sofferenza.
Peter Singer, Liberazione animale, 1975

È bene si scaccino i demoni dagli umani, ma che poi debbano pagarne le conseguenze i porci, mi sembra ingiusto.
Giovanni Soriano, Maldetti, 2007

Quelli il cui animalismo non oltrepassa i bordi della propria tavola, e che pur affermando la loro contrarietà a qualsiasi tipo di sfruttamento e maltrattamento animale, per nulla al mondo rinuncerebbero alla loro bistecca di manzo o alla loro coscia di pollo, si può dire abbiano la medesima coerenza di chi facesse attivismo a favore dell’UNICEF e poi, tra le mura domestiche, molestasse i propri figli.
Giovanni Soriano, Malomondo, 2013

Così come la sopraffazione della razza bianca sulla nera è diventata, sia pur lentamente, un atteggiamento moralmente condannabile dalla coscienza civile, anche per gli animali, secondo questa nuova corrente di pensiero, non è lontano il giorno in cui la sopraffazione della specie umana sulle altre specie apparirà come un'inaccettabile forma di ingiustizia.
Umberto Veronesi e Mario Pappagallo, Una carezza per guarire, 2005

Il rispetto per la vita è una delle grandi conquiste dell’uomo, ed è un segno di civiltà. E la vita non è solo la “nostra” vita, ma anche quella di tutto ciò che ci circonda. Chi rispetta la vita dovrebbe rispettarne ogni forma.
Umberto Veronesi e Mario Pappagallo, Verso la scelta vegetariana, 2012

Rispettando gli animali rispettiamo noi stessi, la natura di cui facciamo parte e, soprattutto, il valore della vita.
Umberto Veronesi e Mario Pappagallo, Verso la scelta vegetariana, 2012

Auschwitz inizia ogni volta che qualcuno guarda a un mattatoio e pensa: sono soltanto animali.
Anonimo (attribuito a Theodor Adorno - vedi "Citazioni errate" su Aforismario)

Verrà il tempo in cui l'uomo non dovrà più uccidere per mangiare, e anche l'uccisione di un solo animale sarà considerato un grave delitto.
Anonimo (attribuito a Leonardo da Vinci - vedi "Citazioni errate" su Aforismario)
Ho dato la mia bellezza e la mia giovinezza agli uomini. Ho intenzione
di dare la mia saggezza e la mia esperienza agli animali. (Brigitte Bardot)
2. Diritti degli Animali
© Aforismario

Si uccidano pure gli animali, ci si cibi delle loro carni, se si vuole, ma gli si evitino, finché sono in vita, inutili sofferenze.
Vannuccio Barbaro, Scartafacci (postumo, 2012)

Verrà il giorno in cui il resto degli esseri animali potrà acquisire quei diritti che non gli sono mai stati negati se non dalla mano della tirannia.
Jeremy Bentham, Introduzione ai principi della morale e della legislazione, 1789

Dibattiti sempre più frequenti ed estesi, riguardanti la liceità della caccia, i limiti della vivisezione, la protezione di specie animali diventate sempre più rare, il vegetarianesimo, che cosa rappresentano se non avvisaglie di una possibile estensione del principio di eguaglianza al di là addirittura dei confini del genere umano, un'estensione fondata sulla consapevolezza che gli animali sono eguali a noi uomini, per lo meno nella capacità di soffrire?
Norberto Bobbio, Destra e sinistra, 1994

Tutti gli esseri sensibili hanno diritto di vivere. È evidente che i mammiferi, gli uccelli, i pesci provano il piacere e il dolore, e che di conseguenza non amano soffrire più di quanto lo amiamo noi. Quando si abusa nell’impiego di questi animali al solo scopo di trarne profitto, anche senza prendere in considerazione il punto di vista buddhista, si entra comunque in contraddizione con i valori morali fondamentali.
Tenzin Gyatso (Dalai Lama), I consigli del cuore, 2001

Tutelare i diritti animali significa anche tutelare i diritti umani, e tutelare i diritti umani significa comprendere anche i diritti animali, altrimenti il discorso è monco.
Valerio Pocar (fonte sconosciuta - segnalala ad Aforismario)

La presunta mancanza di diritto negli animali, l'illusione che le nostre azioni verso di loro siano senza importanza morale o, come si dice nel linguaggio di quella morale, non esistano doveri verso gli animali, è una rivoltante grossolanità e barbarie dell'Occidente, la cui fonte sta nel giudaismo.
Arthur Schopenhauer, Sul fondamento della morale, 1840

L’uomo è davvero l’animale più crudele. Non ho dubbi però che nel medio periodo la causa dei diritti degli animali sarà vincente perché è un’evoluzione naturale della civiltà.
Umberto Veronesi e Mario Pappagallo, Verso la scelta vegetariana, 2012

Gli animali hanno propri diritti e dignità come te stesso. È un ammonimento che suona quasi sovversivo. Facciamoci allora sovversivi: contro ignoranza, indifferenza, crudeltà.
Marguerite Yourcenar (fonte sconosciuta - segnalala ad Aforismario)

Gli animali nascono uguali davanti alla Vita e per questo hanno il diritto di essere rispettati. Rispettando gli animali, rispettiamo noi stessi, la natura di cui facciamo parte e, soprattutto, rispettiamo il valore della Vita.
AA. VV., Manifesto sulla coscienza e i diritti degli animali, 2010

Diritti animali e vergogna umana
Dichiarazione Universale dei Diritti degli Animali

Libro consigliato da Aforismario
Liberazione animale 
Autore Peter Singer
Curatore P. Cavalieri
Traduttore E. Ferreri
Editore Net, 2003

Fin dalla sua prima pubblicazione nel 1975, questo libro è diventato il testo di riferimento per il movimento animalista. Ha rivelato a milioni di persone le atroci sofferenze che le industrie alimentari e cosmetiche impongono agli animali, risvegliando la consapevolezza dello specismo, uno dei più grandi pregiudizi nella storia dell'uomo. Ha convinto intere generazioni che porre fine allo sfruttamento delle altre specie e sperimentare nuovi sistemi di produzione alimentare sia una necessità improrogabile, anche per la sopravvivenza dell'uomo e la salvaguardia dell'ambiente. Se ancora permane una diffusa crudeltà istituzionalizzata verso gli animali, non è per indifferenza, ma per ignoranza: se tutti sapessero cosa avviene negli allevamenti intensivi, nei mattatoi e in alcuni laboratori, moltissimi rivedrebbero le loro convinzioni. Peter Singer, che negli anni ha costantemente aggiornato quest'opera, passa in rassegna la spaventosa realtà delle «fattorie industriali» e la spietatezza della vivisezione, spazzando via ogni falsa giustificazione e proponendo un coerente sistema etico e sociale antispecista, che riconosca a ogni essere vivente il diritto di non soffrire. Liberazione animale, ormai un classico dell'etica applicata, è un appello a estendere al nostro rapporto con le altre specie i principi di decenza, equità e giustizia: una lettura indispensabile tanto per i sostenitori dell'animalismo quanto per gli scettici.

Note
Vedi anche aforismi, frasi e citazioni su: Maltrattamento di AnimaliVivisezione e Sperimentazione animale - Caccia e Cacciatori - Vegetariani e Vegani - Specismo

Nessun commento: