Baratro e Voragine - Aforismi, frasi e citazioni

Raccolta di aforismi, frasi e citazioni sul baratro, la voragine e il burrone. Il baratro, come la voragine, è una cavità del terreno profonda e buia. Spesso questi termini sono considerati in senso figurato per esprimere la condizione di chi si trova in una condizione molto difficile o senza via d'uscita (per esempio: cadere nel baratro del vizio, della degradazione, ecc.).
Su Aforismario trovi altre raccolte di citazioni correlate a questa sull'abisso e il precipizio.
Spesso sono gli altri a farci cadere nel baratro
con la loro indifferenza, con il loro cuore arido. (Romano Battaglia)
Baratro
© Aforismario

Spesso sono gli altri a farci cadere nel baratro con la loro indifferenza, con il loro cuore arido.
Romano Battaglia, Incanto, 2008

L'imperativo categorico del nostro tempo è l'ottimismo, fosse pure sull'orlo del baratro.
Albert Caraco, Breviario del Caos, 1982 (postumo)

La nostra sorte è di colare a picco, di rispondere al richiamo del baratro.
Emil Cioran, La tentazione di esistere, 1956

Uno stesso baratro ci inghiottirà tutti, saggi o folli.
Emil Cioran, La tentazione di esistere, 1956

Estenuando e martirizzando i sensi, scorgiamo il nostro nulla, il baratro che i nostri sollazzi ci velano per un istante.
Emil Cioran, La tentazione di esistere, 1956

In molti individui per i quali, la solitudine non può essere superata in nessun modo, la ricerca dell'orgasmo sessuale assume una funzione che li rende non molto diversi da alcolizzati e dai tossicomani. Diventa un tentativo disperato di sfuggire all'ansia suscitata dal separazione e il suo risultato è un sempre crescente senso d'isolamento, poiché l'atto sessuale senza amore, non riempie mai il baratro che divide due creature umane, se non in modo assolutamente momentaneo.
Erich Fromm, L'arte di amare, 1956

Il nostro contemporaneo conosce il «baratro finanziario», il «baratro della guerra , il «baratro dei vizi» e altri simili baratri più o meno paurosi e profondi. Ma non sa o non ricorda quel baratro che si formò dalla caduta di un angelo che soltanto cadendo poteva diventare, abbassandosi, il suo maestro, modello e signore.
Domenico Giuliotti e Giovanni Papini, Dizionario dell'omo salvatico, 1923

Ha cuore, chi conosce la paura, ma "soggioga" la paura, chi guarda nel baratro, ma con "orgoglio". Chi guarda nel baratro, ma con occhi d'aquila, chi con artigli d'aquila "aggranfia" il baratro: questi ha coraggio.
Friedrich Nietzsche, Così parlò Zarathustra, 1883/85

Può sembrare strano, ma ora, quando eravamo appunto nella gola del baratro, mi sentivo più placato di quando andavamo avvicinandoci. Risoluto a non più sperare, mi liberai di gran parte di quel terrore che sulle prime mi aveva fiaccato. La disperazione, suppongo, mi invigoriva i nervi. Può sembrare una vanteria, ma quel che vi dico è la verità; cominciai a considerare quale magnifica cosa fosse morire a quel modo, quanto fosse sciocco avere a cuore la mia vile vita di individuo, di fronte a tanto mirabile manifestazione del potere di Dio.
Edgar Allan Poe, Una discesa nel Maelström, 1841

Il sogno è un rifugio, una prospettiva di fuga. Un baratro in cui lo spirito sprofonda e si sottrae, evitando il contatto con la realtà.
Pierre Reverdy, Il guanto di crine, 1927

Insensibilmente cadiamo in situazioni pericolose dalle quali potevamo facilmente guardarci, ma dalle quali non possiamo più liberarci senza sforzi eroici che ci atterriscono, e precipitiamo nell'abisso dicendo a Dio: «Perché mi hai fatto cosi debole?». Ma nostro malgrado egli risponde alle nostre coscienze: «Ti ho fatto troppo debole per uscire dal baratro, perché ti ho fatto abbastanza forte per non cadervi».
Jean-Jacques Rousseau, Le confessioni, 1782/89

In moltissimi casi, anche se non in tutti, un senso di sicurezza basterà ad aiutare un uomo a sfuggire a pericoli di fronte ai quali un altro soccomberebbe. Se vi trovate a camminare su di una stretta passerella sospesa su di un baratro, le probabilità di cadere sono molto maggiori se avete paura che se non ne avete. E la stessa cosa vale per il modo di comportarsi nella vita.
Bertrand Russell, La conquista della felicità, 1930

Un baratro è l'uomo e il suo cuore un abisso.
Salmi, Antico Testamento, III sec. a.e.c.

La via dei peccatori è appianata e senza pietre; ma al suo termine c'è il baratro degli inferi.
Salmi, Antico Testamento, III sec. a.e.c.

Signore, non soddisfare i desideri degli empi, non favorire le loro trame. Alzano la testa quelli che mi circondano, ma la malizia delle loro labbra li sommerge. Fa' piovere su di loro carboni ardenti, gettali nel baratro e più non si rialzino.
Salmi, Antico Testamento, III sec. a.e.c.

La via dei peccatori è appianata e senza pietre; ma al suo termine c'è il baratro degli inferi.
Siracide, Antico Testamento, II sec. a.e.c.

Non si può saltare un baratro di mezzo metro con due salti da venticinque centimetri.
Proverbio americano

2. Voragine
© Aforismario

Il mondo contemporaneo è un gigantesco paralitico, che non invoca il taumaturgo perché s'illude di stare correndo, mentre è soltanto spinto, fatto rotolare a calci verso la voragine. Uomini, donne, tutti ubbidiscono semplicemente al moto che gli è impresso, sono mitraglia sparata.
Guido Ceronetti, Il silenzio del corpo, 1979

La vecchiaia è un approdo per chi l'accetta, una voragine per chi la rifiuta.
Roberto Gervaso, La volpe e l'uva, 1989

Se un uomo attraversa una stanza buia dove c'è una voragine, se ci passa a pochi millimetri, non c'è bisogno che sappia che c'è mancato un pelo a cascarci dentro. Non c'è bisogno di avere paura. Basta che le luci restino spente.
Stephen King, Cujo, 1981

Anche le anime come i corpi hanno un sesso, e nell'amor platonico stanno faccia a faccia e guardandosi eternamente si rimandano senza toccarsi, torrenti di luce e di calore. Due astri che girano nella stessa orbita, che non si toccan mai; che sorgono insieme con una stessa alba, che collo stesso tramonto svaniscono e sfumano nella grande voragine dell'infinito.
Paolo Mantegazza, Le estasi umane, 1887

Secondo certi negromanti, gli specchi sarebbero delle voragini senza fondo, che inghiottono, per non consumarle mai, le luci del passato (e forse anche del futuro).
Elsa Morante, Aracoeli, 1982

La miseria è la principale cagione, la sorgente inesauribile di tutti i mali della società, voragine spalancata che ne inghiotte ogni virtù. La miseria aguzza il pugnale dell'assassino; prostituisce la donna; corrompe il cittadino; trova satelliti al dispotismo.
Carlo Pisacane, La rivoluzione, 1858

Non si vede la voragine tra quello che siamo e quello che sogniamo, perché è coperta dallo spesso strato della nostra vanità.
Mario Vassalle, Conchiglie, 2009

3. Burrone
© Aforismario

Nei cartoni animati i personaggi corrono oltre il burrone e non cadono finché non guardano giù. Mia madre diceva sempre che questo è il segreto della vita: "mai guardare in basso". Ma non è così: non basta non guardare giù: bisogna anche non rendersi conto di essere sospesi in aria e di non saper volare...
Dakota Fanning, in Taken, 2002

Gli impiegati stanno al sicuro, i creativi su qualche ciglio di burrone – che è proprio il posto loro, naturalmente.
Orson Welles, in Peter Bogdanovich, Io, Orson Welles, 1992

Proverbi sul Burrone
  • Chi fa la casa in cima a un burrone risparmia il notaio per il testamento.
  • Né campo vicino a burrone né casa vicina al padrone.
  • Vicino al fiume e in cima al burrone non si sa chi sia padrone.
Note
Vedi anche aforismi, frasi e citazioni su: Abisso - Precipizio

Nessun commento: