Bestialità - Aforismi, frasi e citazioni

Raccolta di aforismi, frasi e citazioni sulla bestialità. Il termine "bestiale" (dal latino bestialis) indica ciò che è tipico delle bestie (o degli animali selvatici). La locuzione "bestialità umana" indica soprattutto un atteggiamento disumano e brutale, oppure rozzo e privo di sensibilità da parte di una o più persone.
Su Aforismario trovi altre raccolte di citazioni correlate a questa sulla crudeltà, la disumanità, la barbarie e sul confronto tra l'uomo e la bestia.
Ci sono due cose che mi hanno sempre sorpreso:
l'intelligenza degli animali e la bestialità degli uomini. (Flora Tristan)
Bestialità
© Aforismario

L'uomo è peggio delle bestie, che quand'hanno saziata la fame e la foia non conoscono invidia. L'uomo è nemico del prossimo.
Riccardo Bacchelli, Il mulino del Po, 1938/40

Nell'uomo c'è molto della bestia, eppure può, l'uomo, arrendersi? Ammettere di essere una bestia, e soltanto una bestia?
Giorgio Bassani, Gli occhiali d'oro, 1958

L'erotismo nel suo complesso è infrazione alla regola dei divieti: è un'attività umana. Ma benché abbia inizio laddove la bestia finisce, la bestialità ne rappresenta comunque la sostanza.
Georges Bataille, L'erotismo, 1957

L’intelligenza è per gli uomini ciò che la bestialità è per le bestie.
Jean Charles (fonte sconosciuta - segnalala ad Aforismario)

Dignità umana è ciò che si conquista lottando contro sé stessi in nome di una norma. Ciò che non deriva da un conflitto è bestiale o divino.
Nicolás Gómez Dávila, Tra poche parole, 1977/92

La nostra civiltà è ancora in una fase intermedia: non del tutto bestia, perché non è più interamente guidata dall'istinto; non del tutto umana, perché non è ancora interamente guidata dalla ragione.
Theodore Dreiser, Sorella Carrie, 1900

La civiltà è un velo, tutt'altro che solida come sembra. Basta un minimo per ritornare a una bestialità preoccupante.
Giorgio Gaber, in Guido Harari, Quando parla Gaber, 2011

La nonviolenza distingue l'uomo dalla bestia.
Mohandas Gandhi, Harijan, 1933/48

Una persona che sappia esprimere Ahimsa [carità] nella propria vita, esercita una forza superiore a tutte le forze della bestialità.
Mohandas Gandhi, su Harijan, 1932/48

L'uomo nasce barbaro, e si redime dalla bestialità coltivandosi. La cultura è quella che fa gli uomini, e tanto meglio quanto più è grande.
Baltasar Gracián y Morales, Oracolo manuale e arte della prudenza, 1647

Il cuore è una bestia della quale è prudente diffidare. Anche l'intelligenza è una bestia, ma perlomeno non parla d'amore.
Graham Greene, Il potere e la gloria, 1940

La bestialità, in noi, è tardiva: appartiene a quelle civiltà raffinate che credono che tutto sia permesso e che, in conseguenza di ciò, entrano nella loro fase di decadenza.
Fabrice Hadjadj, Mistica della carne, 2008

Il disordine morale non deriva in noi da un corpo bestiale che non è più tenuto sotto controllo da uno spirito sovrano, bensì piuttosto da uno spirito perverso che approfitta di un corpo disarmato.
Fabrice Hadjadj, Mistica della carne, 2008

La bestialità s'è infilata dei guanti sulle zampe. Questo è il risultato di tutta la storia universale.
Christian Friedrich Hebbel, Diario, 1835/63

La trivialità, la bestialità, è felicissima di essere animale, cioè in fondo non se ne accorge.
Søren Kierkegaard, Diario, 1834/55 (postumo 1909/49)

Quando uno si è comportato come una bestia dice: non sono che un uomo! Ma quando lo stesso viene trattato come una bestia dice: eppure sono anch'io un uomo!
Karl Kraus, Pro domo et mundo, 1912

Tutte le più grosse bestialità avvengono di mattina: l'uomo si dovrebbe svegliare solo quando è terminato l'orario di ufficio.
Karl Kraus, Die Fackel, 1899-1936

Il capolavoro della bestialità umana è già stato perpetrato: abbiamo ucciso Dio!
Adolfo L'Arco, La Donna del Sanctus, 1990

Abbandonarsi spesso al cieco furore è l'indice che la bestialità è ancora assai vicina e vorrebbe imporsi di nuovo.
Friedrich Nietzsche, Aurora, 1881

Nelle esplosioni della passione e nei vaneggiamenti del sogno e della follia, l'uomo riscopre la sua preistoria e quella dell'umanità : la bestialità, con le sue smorfie selvagge.
Friedrich Nietzsche, Aurora, 1881

L'uomo può esser più bestiale delle bestie, più porcino dei porci, più tigresco delle tigri, più velenoso dei serpenti, più flaccido dei vermi, più appestante di una carogna, ma è pur capace di spaziare con la mente fino agli ultimi confini del mondo, di misurare le stelle più remote, di scoprire i principi che reggono la natura, di assoggettare le forze della materia, di giudicare con la stessa morale gli stessi dei, di creare il Partenone e la cattedrale di Chartres, la Cappella Sistina e la Quinta Sinfonia, l'Odissea e la Divina Commedia, l'Amleto e il Faust.
Giovanni Papini, La spia del mondo, 1955

C'è chi comprende e chi non comprende, caro signore. Sta molto peggio chi comprende, perché alla fine si ritrova senza energia e senza volontà. Chi comprende, infatti, dice: «Io non devo far questo, non devo far quest'altro, per non commettere questa o quella bestialità». Benissimo! Ma a un certo punto s'accorge che la vita è tutta una bestialità, e allora dica un po' lei che cosa significa il non averne commessa nessuna: significa per lo meno non aver vissuto, caro signore.
Luigi Pirandello, Il fu Mattia Pascal, 1904

L’umanità è bestialità educata.
Enzo Raffaele, Aforismi sovrani, 2014

Nessuno può lasciarsi andare a briglie sciolte, e mostrarsi proprio com'è, dal momento che tutta la bestialità e malvagità della nostra natura ha bisogno di essere velata.
Arthur Schopenhauer, Parerga e paralipomena, 1851

Quando un essere che si vanta ragionevole può essere capace di tante atrocità, comincio allora a temere che la ragione male adoperata sia qualche cosa di peggio della stessa naturale bestialità.
Jonathan Swift, I viaggi di Gulliver, 1726

Quell'adulazione fine e sicura, che consiste nel riconoscere tacitamente che il vostro interlocutore è, con voi, il solo uomo capace di comprendere la bestialità di tutti gli altri e la saggezza e la profondità delle vostre idee.
Lev Tolstoj, Guerra e pace, 1865/69

C'è una ripugnante bestialità nell'uomo, – pensava, – ma quando è allo stato puro la vedi dall'alto della tua vita spirituale e la disprezzi, e sia che tu cada o resista, rimani quello di prima; ma quando questa stessa animalità si dissimula sotto una copertura pseudo-estetica, poetica, e prende considerazione, allora, divinizzando l'animalità, ti perdi in essa, e non distingui più il bene dal male. Allora è terribile.
Lev Tolstoj, Resurrezione, 1899

La caccia non è una forma naturale della lotta per l'esistenza, ma un ritorno volontario allo stato selvaggio, con questa differenza: che la caccia era una occupazione naturale per l'uomo primitivo, mentre questa occupazione nell'uomo moderno civilizzato non fa che esercitare e sviluppare in lui istinti bestiali, che la coscienza riprova, e che teoricamente la nostra civiltà vorrebbe aboliti.
Lev Tolstoj, Contro la caccia, 1895

Ci sono due cose che mi hanno sempre sorpreso: l'intelligenza degli animali e la bestialità degli uomini.
[Il y a deux choses qui m'ont toujours surprise: l'intelligence des animaux et la bestialité des hommes].
Flora Tristan, XIX sec. (attribuito erroneamente a Tristan Bernard - vedi "Citazioni errate" su Aforismario)

Ci sono animali ai quali la bestialità umana ha sottratto ogni gioia di vivere.
AA. VV. Animal Liberation Front

Note
Vedi anche aforismi, frasi e citazioni su: Crudeltà - Disumanità - Barbarie 

Nessun commento: